Xiaomi, le nuove batterie durano di più: dimensioni minori, capacità aumentata

11 Dicembre 2021 223

C'è un elemento degli smartphone che interessa proprio a tutti. L'apprezzamento per il design è soggettivo, la qualità delle fotocamere è più o meno importante a seconda di chi e quanto le usa, e così via: ma l'autonomia è un fattore che, per sua natura, tocca tutti gli utenti da vicino.

Uno smartphone può essere bello e performante quanto ci pare, ma nel momento in cui è scarico vale meno di una calcolatrice. Tra ricariche veloci (in questo Xiaomi è maestra, vedi quella a 120W su 11T Pro) e processori ottimizzati, lo scopo è quindi quello di "portarci fino a sera", come si dice in gergo, e magari anche oltre. E una delle sfide tecnologiche costanti del mercato mobile è tenere assieme l'incremento prestazionale dei telefoni e le esigenze legate all'autonomia.

E in questo senso Xiaomi ha annunciato (sfruttando al momento solo i canali cinesi, come il proprio profilo sulla piattaforma Weibo) una tecnologia inedita decisamente interessante. La promessa del colosso cinese, infatti, è quella di riuscire a rendere le nuove batterie, a parità di dimensioni con quelle tradizionali, significativamente più capienti.

A sinistra una batteria classica, a destra quella realizzata con la nuova tecnologia.

Nello specifico, Xiaomi parla di incremento della capienza pari al 10% conservando il medesimo volume. Per il colosso cinese si tratta dell'equivalente di 100 minuti. Nota a margine: come sempre per quanto riguarda le stime temporali legate all'autonomia, per interpretarle correttamente è necessario conoscere qual è lo scenario messo in essere dal produttore per procedere alla misurazione.

Questi risultati sono consentiti dal maggiore contenuto di silicio all'interno della cella: Xiaomi parla di un quantitativo tre volte superiore rispetto alle batterie attuali. Ma oltre a questo c'è anche un nuovo chip che analizza i comportamenti degli utenti in maniera intelligente e interviene per ridurre l'invecchiamento della batteria, monitorando anche le ricariche notturne per impedire che una volta raggiunto il 100% il continuo apporto di corrente abbia un impatto negativo.

La conquista di Xiaomi forse non è ancora la rivoluzione che stiamo aspettando ma sembra essere un bel passo in avanti, uno di quelli che può alzare ulteriormente l'asticella dell'autonomia raggiungibile su uno smartphone (ovviamente poi di mezzo c'è sempre l'interazione e integrazione col SoC dei vari modelli, e l'ottimizzazione a livello software). Ma anche - perché no - di rilanciare dispositivi più compatti e sottili: per raggiungere i livelli di autonomia attuali, infatti, si potranno usare batterie meno ingombranti.

Xiaomi attualmente non si è sbottonata su quando vedremo per la prima volta questa nuova tecnologia applicata su uno smartphone: è impossibile non pensare, chiaramente, ai nuovi flagship Xiaomi 12 in arrivo. Ma in realtà, per quanto ne sappiamo attualmente potrebbe trattarsi di una tecnologia ancora in stadio prototipale, e lontana dall'introduzione sul mercato.


223

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Flavio

Ah si questo chiaro

Alessio Guaglianone

ma significamente non e un 10%.....come a dire vado molto piu veloce di te in autostrada, volo......tu vai a 100 e io 110

i nanotubi di carbonio.

No vabbè, è importante se mi smentisci, ma ho visto che hai aggiustato il commento. Detto questo è ovvio che spesso c'è l'acquisizione delle aziende se hanno brevetti importanti. Però diciamo che nella ricerca e sviluppo esistono tante modalità per la tutela dei brevetti e quindi dei profitti di chi li registra, poi sta negli investitori decidere cosa fare...
Io intendo che però per in certe situazioni, specie in oriente, spesso si tende a non considerare queste cose ecco perché le aziende europee rischiano l'estinzione.

salvatore esposito
Cacciapuoti Mario

Ma il motore rimane elettrico l'idrogeno verrebbe utilizzato come vettore, per fare un esempio la Toyota MIRAI con appena 5 kg di idrogeno è in grado di percorrere 600 km con un motore elettrico di circa 180 CV, il rifornimento si fa in appena 5 minuti, e non dimenticare che l'idrogeno può essere prodotta in modo autonomo totalmente sostenibile a impatto Zero direttamente in loco, come avviene nell'unico distributore presente in Italia a Bolzano. Ma va da se che in questo modo lo "Stato" o chi per Esso non può più avere il monopolio essendo di fato una fonte di energia libera. È più conveniente avere 200 kg di batteria da produrre, con bassa capacità di accumulo (paragonate alle celle al combustibile) con tempi di ricarica lenti per quanto li chiamano fast , e poi ovviamente non dimentichiamoci che poi vanno smaltire una volta esauste, e si perché il riciclo è solo uno specchio per le allodole, di fatto solo il case viene realmente riutilizzato, mentre tutto il resto va smaltito e non è nemmeno semplice, perché lo sai vero che le batterie esauste diventano o tossiche o radioattive, ma va be diamo per buono la favola del riciclo, ovviamente allo Stato va benissimo così perché tanto con la scusa del "Finto" green stanno semplicemente spostando il monopolio dal combustibile fossile all'energia elettrica, con un OGGETTIVO peggioramento di praticità e comodità per l'utente finale, senza minimamente considerare Alternative, come l'idrogeno ma anche e soprattutto il nucleare, guarda caso l'unico Stato al mondo che non ha accise sul carburante è l'unico che sta concretamente e massicciamente investendo sull'idrogeno e sul nucleare

xpy

Si, su questo hai ragione, però hai spostato la discussione sulla forma e non sul contenuto

xpy

Tra spedizione, sostituzione e spedizione di ritorno una settimana è più che accettabile, nell' ipotesi migliore spedisco una mattina, l'indomani viene consegnato, la sostituiscono la sera stessa, la mattina dopo te lo spediscono e lo ricevi la mattina dopo ancora, 4 giorni nell'ipotesi migliore ed è molto facile che in uno o più passaggi ci si metta di mezzo qualche contrattempo

deepdark

L'idrogeno ha molti più problemi per la trazione. Intanto l'efficienza di "estrazione" dall'acqua è scarsa (non per nulla tutti vogliono usare l'eccesso di energia gree/atomica). Poi bisogna comprimerlo e trasportarlo in ogni singola pompa. Inoltre l'efficienza di conversione delle celle è del 50% se non ricordo male e si inquinano facilmente.
Meglio l'elettrico, magari con un bel pannello sul tetto che qualche km lo guadagna da se. Le batterie in ogni caso possono essere riciclate, c'è anche questo vantaggio.

migliorare

Mai dire mai, stanno facendo molte cose al grafene, ma è al momento un materiale costoso e lento da produrre, una volta che troveranno il modo di produrne grandi quantità in maniera economica e veloce ci saranno grandi innovazioni, è uno dei materiali più comuni al mondo in fondo (carbonio), ed è solo questione di tempo... speriamo poco... ;-)

Cacciapuoti Mario

Infatti mi trovo assolutamente d'accordo, il problema è che purtroppo invece di tutte quelle soluzioni che hai elencato e che sono tutte valide, non ne vogliono sapere proprio nulla, tutto il governo Europeo centralizzato sta spingendo con l'acceleratore solo ed esclusivamente sul consumo di energia elettrica fruibile sono ed esclusivamente tramite
Batterie = Monopolio/Dipendenza
Insistere all'inverosimile su una tecnologia obsoleta che negli ultimi 30 anni nonostante i massicci investimenti da parte di praticamente tutti è davvero controproducente, tralasciando il fatto che utilizzano la scusa del Green, quando ci sono tecnologie ancora agli albori ma che promettono veramente bene, tu hai menzionato l'idrogeno, bene i motori elettrici possono essere tranquillamente alimentate con celle di combustione ad idrogeno, con densità energetica 600 volte più efficiente di qualsiasi Batteria mai brevettata o prodotta. ED il tutto senza avere un peggioramento delle abitudini rispetto alle auto tradizionali, questo ovviamente è solo un esempio ma ripeto tutte le risorse che hai elencato sono veramente validi e senza contare che ancora nessuno ci ha investito veramente tanto e denaro( Tranne il governo GIAPPONESE ovviamente)

Zoo Station

io non faccio nulla nella vita,prendo il reddito di cittadinanza e faccio il pastore del presepe sul divano!

Hai vinto tu!

GinoK

Si ma se non la ricarichi a 300 W non c'è gusto.

Pistacchio
BerlusconiFica

una settimana non é poco

Michela Belmonte

Finché riesci a chiamare tienitelo hahahha

Michela Belmonte

Si.
Ero ironica, non vedremo mai il grafene se non come semplice rivestimento

migliorare

Costa...

Michela Belmonte

Se non sbaglio oneplus fece una batteria rivestita in grafene, un po' come le cose placcate in oro lol

Michela Belmonte

Ogni piccolo passo è ben accetto, quindi bene così

Ma il grafene?

Inter82

Che puoi potenziare uno smartphone quanto vuoi ma se poi nn hai autonomia ....

Ma si però, basta aggiungere il “secondo me” e non mettere numeri… non è che se stiamo in un blog dobbiamo sparare numeri a caxxo. Un affermazione o è confutata o no, in particolare se vuoi smentire qualcuno… me :)

MK50
Xiaomi è quella che ha cambiato il mondo degli smartphone

https://uploads.disquscdn.c...

Sheldon Cooper

Cioè in Cina Huawei non vende niente?

Sheldon Cooper

Se lo merita, dopo che ha finanziato la cina con un sacco di miliardi di dollari.

muchoman

Dobbiamo a questi due marchi il fatto che oggi anche i telefoni da 100/200 euro sono utilizzabili ed alcuni hanno anche specifiche apprezzabili. Ad Apple dobbiamo il fatto che molta gente quasi consideri normale pagare anche più di 1.000,00 all'anno un telefono per farci poco più di quelli da 200

muchoman

Io metto il parmigiano sulla pasta col tonno

Scrofalo

Si, in questo sono stato piacevolmente colpito. Non lo sapevo finché non ne ho avuto necessità.

xpy

Pensavo molto peggio, buono che oneplus abbia un assistenza del genere

Viktorius

Ok, bene, ma che c'entra con l'articolo?

deepdark
Scrofalo

Oneplus , una settimana.

salvatore esposito

mi hai chiesto tu se fossi un professionista... io ti ho risposto. tu invece cosa fai nella vita? immagino qualcosa di molto lontano da questo

Ritornoalfuturo

non saprei. dipende da come si usa.

Inter82
Inter82

Sono fermo ad HTC u12+ negli ultimi 3 anni poca innovazione

Cacciapuoti Mario

Mettici pure L'orologio gli auricolari, c'è chi già oggi ci ricarica pure le "sigarette" di sera, cos'altro ci tocca caricare nel futuro????
A dimenticavo forse per qualcuno sarebbe necessario anche il cervello magari con una carica extra lo fanno funzionare meglio

Superstar never dies

Stai per raggiungere i 30 like. Copierò il tuo messaggio e lo incollerò altrove. Anche io voglio quel badge

xpy

Che marca e quanto ci hanno messo come tempi?

Superstar never dies

Per favore smettila di sniffare pastiglie

xpy

Avere un +10% ogni 2/3 anni sarebbe un sogno

xpy

A livello di ricerca tecnologica si, ci hanno sempre investito molto, negli ultimi anni hanno avuto i problemi che tutti conosciamo e quindi un po' rallentato, ma soprattutto lato infrastrutture hanno tanto da dire

xpy

Il problema più che del grafene in se sono i media che lo hanno presentato come se fosse qualcosa di ultraterreno e imminente, quando per la maggior parte sono solo studi sperimentali

xpy

È molto difficile che una nuova tecnologia sia subito pronta a rivoluzionare il mercato, semplificando molto si può dire che sostituisce la precedente nel momento in cui il vecchio è stato spinto ad un limite così alto che salire ancora diventa troppo costoso e il nuovo è stato ottimizzato abbastanza da avere un costo competitivo

xpy

È vero la percentuale l'ho messa tanto per dare un idea, ma è altrettanto vero che le aziende più grandi sono sempre alla ricerca di nuove idee e se queste sono buone per loro è più semplice assumere chi ci sta già lavorando che copiare magari partendo da zero
Per il fatto che sia una semplificazione anche eccessiva invece ti rispondo "e grazie al C" siamo nei commenti di un blog non in un paper scientifico

HeySiri

No, ovviamente le sperimentazioni sono reali e reali sono anche i benefici che promettono. Il problema è che se ne parla da anni ma nessuno ha mai visto niente sul mercato, chissà tra quanti anni lo vedremo. È diventato quasi un meme :)

Zoo Station

Woooow!
Abbiamo un campione che si autoproclama er mejo der mejo!
Scommetto che tu meni pure a Connor McGregor!

Funz

In un mondo dove oramai i miglioramenti di efficienza sono marginali, di pochi punti o decimi di punto percentuale, un 10% senza cambiare sostanzialmente tecnologia vuol dire che c'è ancora un grossissimo margine di miglioramento per le batterie al litio.

HeySiri

Bho, con 3 telefoni gonfi non mi sembrava una semplice coincidenza. Forse il tuo che è un'eccezione :)

Funz

Capirai che ansia attaccare il cellulare e l'auto alla corrente alla sera...

HDMotori.it

Recensione Carplay2droid 4G: lo schermo dell'auto diventa un mini PC Android | Video

Recensione Samsung Galaxy S21 FE: ottimo smartphone ma al giusto prezzo

Samsung Galaxy S21 FE in prova. Le nostre prime impressioni | VIDEO

OPPO Find N ufficiale: il pieghevole compatto che mancava