Vivo spinge sul 6G: presentato il team cinese di ricerca e sviluppo

11 Marzo 2020 5

Il 5G è ancora una realtà poco comune nella maggior parte del mondo, ma il suo debutto ha comunque dato il via allo sviluppo delle reti di prossima generazione, ovvero del 6G. Dovremmo attendere almeno sino al 2030 per vederne i primi effetti, tuttavia le principali aziende del mondo della tecnologia hanno già cominciato ad investire e a effettuare le prime ricerche che porranno le basi del 6G.

Tra queste ora figura anche il nome di Vivo, la quale ha recentemente annunciato di aver istituito un team di ricerca e sviluppo in Cina. Stando a quanto riferito, il gruppo lavorerà a stretto contatto con le università e gli istituti di ricerca di tutto il mondo. L'obbiettivo iniziale è quello di cominciare a porre le basi per il futuro sviluppo del 6G e di riuscire a trovare scenari e dimostrazioni di come questa tecnologia possa introdurre miglioramenti in diversi ambiti.

Insomma, allo stato attuale non c'è nulla di concreto e probabilmente passeranno diversi anni prima di poter avere qualche esempio di ciò, ma è interessante constatare l'interesse delle aziende nei confronti della connettività di prossima generazione. In attesa di ciò, ci auguriamo che il 5G possa cominciare a prendere piede.


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ADM90

Caro Tim Cook
Spero che iPhone 12 e 12 pro partino da 128 GB.
Grazie

Babi

Fidati, con i soldi che hai puoi stare sereno

No 7g no party

Tim Cook

Se ci arriviamo al 2030...

MatitaNera

Meglio sempre guardare avanti

HDMotori.it

Recensione Ninebot Max G30: il miglior monopattino elettrico su piazza

Alta definizione

Appunti fotografici: i segreti del ritratto | ORE 17:00 LIVE con Amedeo Novelli

Android

Recensione e Confronto tra Redmi Note 9, 9 Pro, 9S: quale scegliere? Video

Asus

Recensione Asus ROG Zephyrus G14 con Ryzen 9 4900HS e RTX 2060