Le migliori TV del CES 2023

08 Gennaio 2023 37

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Il CES 2023 è ormai giunto agli sgoccioli ed è quindi il tempo di tirare le somme, specialmente per quello che riguarda le novità viste in relazione ad alcune categorie di prodotto che all’interno della kermesse statunitense sono sempre copiosamente rappresentate. Dopo la nostra selezione dei migliori notebook di questa edizione 2023 vi proponiamo qui un veloce riassunto di quelle che sono state per noi le migliori soluzioni in ambito TV. Come detto anche per i portatili non si tratta di una classifica: i prodotti sono elencati in ordine sparso e sono tutti ugualmente meritevoli di attenzione.

SAMSUNG OLED S95

Partiamo da Samsung che è stata anche la prima azienda a mostrarci le sue novità addirittura due giorni prima dell’apertura vera e propria della fiera. Oltre alle nuove soluzioni della serie Neo QLED, anch’esse sicuramente interessanti, hanno attirato in particolar modo la nostra attenzione i nuovi modelli della serie OLED S95. A partire dallo scorso anno, infatti, Samsung ha allargato i propri orizzonti e ha affiancato alla serie top di gamma QLED anche un paio di soluzioni OLED. Ebbene, questa categoria vedrà un’ulteriore espansione nel 2023 con l’aggiunta di una seconda serie di prodotti che porterà quindi ad avere due modelli differenti: S90, e S95, tutti e due disponibili in tre dimensioni diverse.

Il modello più interessante dei due è sicuramente l’S95 che porta novità importanti rispetto al modello dello scorso anno, specialmente in termini di design. Se, infatti, S90 è sostanzialmente un aggiornamento della serie 2022, S95 cambia look in maniera importante andando sostanzialmente a riproporre quanto già visto nei modelli top di gamma QLED. Il pannello ha quindi lo stesso spessore su tutta la superficie, non ci sono sporgenze nella parte posteriore, perché tutti i componenti elettronici e le varie porte di connessione sono posizionati all’interno della One Connect box. Quest’ultima, come nei modelli QLED, può essere agganciata al piedistallo oppure posizionata “lontano” dal TV stesso.

LG SIGNATURE M3

Di coreana in coreana, passiamo ad LG per la quale merita sicuramente una menzione d’onore la nuova serie OLED top di gamma, ovvero la G3, che quest’anno utilizza pannelli ML in grado di alzare di molto l’asticella della luminanza massima. Erano e rimangono TV di altissimo valore, economico ma anche tecnologico, che però all’interno dello stand dell’azienda si sono visti un po’ rubare la scena dal SIGNATURE M3, ovvero il primo TV OLED Wireless al mondo. In che senso? Ve lo spieghiamo subito.

Con questa soluzione, sostanzialmente, il classico TV è stato diviso in due parti: il pannello e il “cervello”. Il pannello è un OLED 4K da 97 pollici che può essere posizionato a parete oppure in un qualsiasi punto della stanza grazie ad un apposito cavalletto e ha la particolarità di non avere alcuna porta di connessione e di necessitare quindi soltanto il cavo di alimentazione. Processore, connessioni e tutta l’elettronica necessaria a gestire il sistema operativo e le diverse funzioni, sono rinchiusi all’interno di un Box che si collega al pannello via Wireless per trasmettere il segnale senza bisogno di alcun cavo. Stando a quanto dichiara LG si possono trasferire senza problemi segnali fino a 4K HDR a 144Hz. Un modello certamente particolare, probabilmente anche molto costoso, e che ancora non sappiamo quando potrà essere effettivamente acquistato.

HISENSE ULED X

Non hanno un pannello OLED e nemmeno un box wireless ma non per questo i TV della serie ULED X di HiSense sono meno interessanti, anzi. Con questi modelli l’azienda cinese dichiara di aver portato la tecnologia LCD alla sua massima espressione e guardando alle specifiche tecniche sembrerebbe proprio essere così, almeno per ora. Disponibili in due tagli da 85 e 110 pollici (4K il primo, 8K il secondo), i nuovi ULED X di Hisense offrono tecnologia Quantum Dot e retroilluminazione MiniLED.

Fin qui tutto normale, se non fosse che la scheda tecnica parla di oltre 5000 zone di retroilluminazione per una luminanza di picco che dovrebbe raggiungere i 2500 nit. Per poter controllare al meglio queste zone di retroilluminazione è stato introdotto anche un nuovo processore che consente di massimizzare l’efficienza e ottimizzare contrasto, saturazione e nitidezza in tutte le situazioni. Sicuramente particolare anche il sistema di speaker che offre una configurazione 4.1.2 con una potenza superiore ai 100W e garanzia di grande immersività.

PANASONIC MZ2000

Praticamente impossibile da scovare all’interno della fiera il nuovo Panasonic MZ2000 si appresta ad essere anche quest’anno una delle soluzioni più apprezzate dagli amanti della qualità delle immagini. Come già accaduto in passato, anche in questo 2023 l’azienda giapponese si affida a LG per l’approvvigionamento dei pannelli che, solo su questo top di gamma, saranno gli OLED con tecnologia ML.

Cosa significa? Alla struttura classica di un pannello OLED è stato aggiunto uno strato di microlenti che dovrebbero contribuire a indirizzare meglio la luce emessa. Con meno dispersione, a parità di efficienza si ottiene così una luminanza più elevata. Staremo a vedere se, come spesso accade, il lavoro degli ingegneri Panasonic farà poi la differenza anche quest’anno e se, a parità di tecnologia di base, anche questa volta la serie 2000 si posizionerà ai vertici del mercato per qualità dell’immagine.

Bene, questa era la nostra selezione delle migliori TV viste in questi ultimi giorni in occasione del CES 2023. E voi cosa ne pensate? Fateci sapere nei commenti se siete d’accordo con le nostre scelte e, eventualmente, quali altri prodotti avreste inserito. Noi non vediamo l’ora di poterli provare e raccontarvi come vanno tutte queste novità.

VIDEO


37

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Morpheus75

Io non me ne intendo molto, ma quando guardo in un confronto in qualche negozio dove ci sono su diverse marche lo stesso filmato, il Panasonic non mi sembra niente male.

idrovorox

metti un mibox con nova player poi me lo dici...

Deku

semiOT: non ne capisco molto, cosa mi consigliereste se cerco un 55" oled (anche dell'anno precedente) con una buon (reattivo) software.. buget massimo 1250

Antonio63333

Ne ho appena comprato uno, certo non sono diffusi come i samsung e gli LG.

ZiuZiu

ma i Panasonic TV li si vedono ancora in giro???

Antonio63333

Alla faccia della privacy....

Antonio63333

Magari chi compra il TV LG col box wireless (che per funzionare bene credo spari una discreta potenza) su lamenta del ripetitore 5G a 500 MT da casa.

ice.man

quindi il C non indica il progressivo della generazione, ma rappresenta il MY.
Grazie della precisazione

Stefano

Ti do una notizia Sansung a 1900 finito..secondo me soldi sprecati

playerone

La nuova nomenclatura parte dal 2021 col finale A, seguita dai modelli 2022 con finale B. Quelli del 2023 finiranno con C e così via.
Il fatto che il primo oled Samsung sia stato commercializzato col finale B quindi non è strano.

Andrea De Filippo

A 2300 si compra il Samsung con medesimo pannello ma molto limitato in ambito multimediale, per me 600 euro in più li vale tutti come qualità, rifiniture e ambito tecnico.
A95K + NAS con MKV 4K + kit audio = perfezione

Stefano

Mah..sinceramente tutti quei soldi non li vale.. dovrebbe costare 2200/2300€ al massimo ma si sa che con Sony il rapporto prezzo/qualità non esiste..

Andrea De Filippo

Ho visto offerte a meno di 2950 euro per il 65”, niente male per una tv di quel livello e sinceramente è il mio obiettivo acquistarlo. Panasonic è eccellente ma che pessima piattaforma software lato Smart tv.

Marco

Io spero di beccare fine anno prossimo una bella offerta su un'OLED 65" Philips.
Al CES mi pare non abbia presentato nuovi modelli

Stefano

Peccato per il prezzo che lo pone completamente fuori mercato..ma evidentemente a Sony non interessa venderlo in quantità superiori..magari lo riproporrà nel 2023 a prezzo più basso..

Andrea De Filippo

la ricerca mani libere sarebbe pronunciando direttamente "Ok Google" per attivare l'ascolto del comando senza cliccare nessun tasto, praticamente la Tv è sempre in ascolto

michelerossi

Che cambia tra ricerca vocale e ricerca a mani libere che si legge nella descrizione di alcuni Sony?

NULL

Concordo, sono recentemente passato a Sony e non posso che confermarne la qualità assoluta.

Ngamer

siamo nel 2023 e sembrano video girati 10 anni fa oramai il web è pieno di persone che girano fiere e luoghi per il mondo e anche se il contenuto non è sempre di alto livello la qualità delle immagini è sempre andata migliorando anche perchè una mirrorless che faccia filmati meglio di un telefono hanno prezzi abbordabilissimi ( costano meno di un iphone 4 pro ) qua si stanno facendo passi indietro .

Andrea De Filippo

no no, il limite è proprio il limite software ad HDR10+ e senza l'aggiunta del Dolby Vision :)

Ottoore
ha una serie di limiti software che sulla controparte Sony non troviamo, tra cui HDR10+.

Immagino intendessi Dolby Vision.

Andrea De Filippo

Sony A95K attualmente è imbattibile in ambito generale e in molti specifici, il pannello prodotto da Samsung e montato sul suo top di gamma ha una serie di limiti software che sulla controparte Sony non troviamo, tra cui HDR10+.

Senza parlare delle rifiniture Sony nettamente migliori e un comparto audio migliore. Aggiungo tra i pregi anche la tenuta del prezzo del Sony e Android TV

Cicileu Ieu

verissimo, volevo scriverlo anche io, ma sarebbe stato come gettare un bicchiere di acqua nel mare. Infatti dopo 20 secondi di video ho stoppato.

Squak9000

adesso... più avanti chissà

ice.man

andrebbe specificato che parliamo di Samsung S95C
dove la C indica il progressivo della generazione (anche se il primo pannello commercializzato aveva lettera B)

Tiwi

spettacolo per gli occhi, meno per il portafogli :D

Vespasianix

Tanto vale rifare i wallpaper design (Signa).

andrewcai

resta un pò una tavolata perché i ricchi hanno già tutto su misura

andrewcai

tranquillo, non abbiamo di questi problemi noi comuni mortali, la m3 costa quanto un appartamento

andrewcai

sono alla canna del gas

Rick Deckard®

Beh avendo tutto wireless è più comodo se lo appendi o se hai un armadietto per le elettroniche...

Squak9000

si connette tutto al box esterno che comunica con la tv...

io non ho problemi perchè gia ho fatto mettete tutto sotto muro tramite un corrugato molto grande...

ma in altra circostanza potrebbe essere difficile.

Alessandro M.

Ma non solo questo se ci pensi bene hai pure aggiunto più cavi in mezzo ai piedi, così oltre a dover alimentare il TV con un cavo di alimentazione devi alimentare pure la Connect box e su cui dovrai collegarci altre periferiche, quindi di nuovo altri cavi in mezzo ai piedi.... onestamente non vedo tutto questo grande vantaggio....avessi avuto realmente tutto wireless solo col TV alimentato da un cavo della corrente e tutte le altre periferiche collegate direttamente wireless col TV senza il box in giro sarebbe stato meglio

zdnko

The Blair Witch like it

pol206

a me sembra una vaccata inutile, tanto vale copiare samsung con il suo One Connect e cavo da 15 metri e non avere problemi di segnale e 2 prese a muro occupate. Poi l'immagine dimostrativa fa ridere, dove dovrebbe essere il cavo antenna? e quello della ps5, xbox, switch, lettore BD? forse in LG pensano che la gente abbia solo servizi streaming.

Ngamer

giusto una critica , capisco che registrare tutto con uno smartphone è piu comodo che andare in giro con macchine fotografiche ma la differenza è enorme e si vede in ambienti chiusi come una fiera almeno usare un gimbal ho trovato davvero fastidioso guardare i video sembrava di stare su una barca con mare mosso

Squak9000

connessioni wireless di M3 mi sembrano veramente interessanti... ma naturalmente non possono non farmi venire dubbi su eventuali interferenze sua verso la tv che verso i dispositivi esterni.

Sicuramente sarà STRATESTATO e certificato ma insomma... ci possono sempre essere dei casi particolari.

Recensione TV Panasonic OLED LZ1500: il migliore anche senza soundbar

LG OLED Flex il primo 42" (OLED) pieghevole al mondo | Video Anteprima

Recensione TV Samsung OLED S95B: benvenuta concorrenza!

TCL TV QLED C735 da 98”: anteprima (con misure) del Cinema in casa… e non solo!