Nuovo Digitale Terrestre e bonus TV: rispondiamo a tutti i dubbi | Replay

28 Luglio 2021 154

Mancava poco più di un mese all’avvio di una nuova fase di switch-off digitale terrestre che doveva poi concludersi il 30 giugno 2022. Ma proprio ieri il Governo ha deciso uno slittamento della fase iniziale al 15 ottobre, con completamento di swtich-off rimandato al 1 gennaio 2023. Un’evoluzione tecnologica che richiede nuovi televisori o decoder e per i quali il governo ha previsto degli incentivi per l’acquisto di nuovi apparecchi.

Ma cosa bisogna fare in concreto per godere dei bonus? Quali apparecchi sono da sostituire? A quanto ammontano realmente gli incentivi? Quali saranno - se ci saranno - le promozioni aggiuntive dei produttori? A queste e molte altre domande proveremo a rispondere oggi nel corso di una live con Bruno Marnati Vice President della divisone Audio Video di Samsung Electronics Italia

L'appuntamento è per oggi pomeriggio alle ore 14.00 sul canale Twitch di HDblog.

Qui di seguito, intanto, le risposte ai dubbi più comuni.


Perché un nuovo switch off a poco più di 13 anni dal precedente?

La principale motivazione è dovuta alle necessità dell’industria della telefonia mobile. La Comunità Europea ha, infatti, disposto la cessione della banda frequenza a 700 MHz (compresa tra i 694 e i 790 MHz) agli operatori di telefonia mobile per fronteggiare la crescita esponenziale di traffico dati ed estendere la copertura in tecnologia 5G. Di conseguenza il nuovo switch-off si rende necessario per consentire alle emittenti TV di continuare a trasmettere la stessa quantità di canali, aumentandone possibilmente risoluzione e qualità.

Quali saranno i vantaggi per l’utente?

Per poter utilizzare frequenze diverse dal solito (e in quantità ridotta) è stato sviluppato il nuovo standard di trasmissione DVB-T2 (digitale terrestre di seconda generazione) che assicura una maggiore efficienza nell’uso dello spettro di frequenze disponibili e un minore impatto di inquinamento elettromagnetico (la potenza del segnale irradiato è più bassa). A tutto ciò è stato abbinato l’utilizzo di algoritmi di compressione più efficienti come l’Mpeg4 e in futuro l’HEVC che consentono (o meglio potrebbero consentire) di aumentare la qualità e la risoluzione delle trasmissioni audiovisive.

Quando è previsto lo switch off?

A meno di ulteriori slittamenti, lo switch-off avrà inizio a partire dal 15 ottobre 2021 e si concluderà il 1 gennaio 2023. Il passaggio alla nuova tecnologia di trasmissione prevede due fasi.


Perché due diverse fasi di switch off?

L’orografia del nostro paese è piuttosto complessa e le diverse nazioni confinanti richiedono grande attenzione tecnica nella riassegnazione delle frequenze. A partire dal 15 ottobre 2021 si darà il via alle ri-sintonizzazioni progressive per l’attuazione del PNAF (Piano Nazionale di Assegnazione Frequenze) con la ripartizione delle frequenze tra le emittenti del servizio televisivo e la conseguente necessità per gli utenti di effettuare costantemente la ri-sintonizzazione dei canali (che dovrebbe comunque avvenire in automatico con i televisori o decoder di ultima generazione).
Canali televisivi che si limiteranno, in una prima fase, ad adottare (se lo vorranno) il più efficiente algoritmo di compressione Mpeg4 (o AVC), in sostituzione dell’attuale Mpeg2. Entro il 1 gennaio 2023 verrà poi definitivamente abbandonato l’attuale standard di trasmissione DVB-T e avverrà il passaggio al nuovo DVB-T2 che consentirà alle emittenti televisive di utilizzare eventualmente l’ancora più efficiente algoritmo di compressione video HEVC (o H.265).

La mia TV o il mio decoder attuali sono compatibili con il nuovo digitale terrestre?

Non è detto. Per legge solo a partire dal 22 dicembre 2018 è stata vietata la vendita di televisori non provvisti di sintonizzatori DVB-T2 e non in grado di decodificare segnali Mpeg 4 e HEVC Main10. Prima di questa data erano già comunque disponibili un gran numero di modelli perfettamente compatibili, specie della fascia medio / alta del mercato.


Come faccio a sapere se una TV o un decoder sono compatibili?

Per la prima fase è sufficiente verificare la corretta ricezione di un qualsiasi canale HD. Se il vostro TV o decoder è in grado di sintonizzare e riprodurre canali come il 501 (Rai 1 HD), il 505 (Canale 5 HD) o il 507 (La7 HD) non avrete difficoltà a ricevere correttamente i canali televisivi fino al 31 dicembre 2022 (a meno di ulteriori slittamenti). Successivamente il vostro TV o decoder dovrà supportare la trasmissione DVB-T2 anche in HEVC e la verifica di compatibilità richiede la corretta sintonizzazione e riproduzione dei canali test 100 o 200. Se riuscite a visualizzare la scritta “Test HEVC Main10” su fondo blu, vuol dire che siete già in possesso di un TV o di un decoder compatibili con il nuovo digitale terrestre.

Cosa devo verificare quando acquisto una nuova TV o un decoder?

Come detto, per legge nessun negozio può oggi vendere TV o decoder non compatibili, ma se volete stare tranquilli verificate la presenza dei loghi DVB-T2 e HEVC / H.265 Main10 e dell'etichetta "Bollino tivù zapper” sui decoder compatibili.


Sono previsti incentivi per l’acquisto di una nuova TV o di un nuovo decoder?

Sì, il Ministero dello Sviluppo Economico ha previsto due Bonus. Il Bonus TV fino a 50 Euro e il Bonus Rottamazione TV fino a 100 Euro per l’acquisto di un nuovo TV o decoder.

Come funziona il Bonus TV fino a 50 Euro?

Questo Bonus TV viene erogato sotto forma di sconto praticato dal venditore sul prezzo del prodotto acquistato (decoder o TV). Per ottenere lo sconto è necessario presentare al venditore una richiesta per acquistare una TV o un decoder beneficiando del bonus. A tal fine serve dichiarare di essere residenti in Italia e di appartenere ad un nucleo familiare di fascia ISEE che non superi i 20.000 Euro e che altri componenti dello stesso nucleo non abbiano già fruito del bonus.
Nel caso di acquisto di un decoder dal valore inferiore ai 50 Euro, il bonus copre per intero il prezzo del prodotto. Superati i 50 Euro di spesa, la differenza di costo rimane a carico del consumatore. Sarà possibile usufruire del Bonus fino al 31 dicembre 2022 o fino all’esaurimento delle risorse stanziate (circa 150 milioni di Euro).

Come funziona il Bonus rottamazione TV fino a 100 Euro?

Il Bonus rottamazione TV è un’agevolazione che prevede, appunto, la rottamazione contestuale di un televisore o decoder acquistato prima del 22 dicembre 2018. Con questo Bonus si può usufruire di uno sconto del 20% sul prezzo d’acquisto (una sola volta per nucleo familiare), fino a un importo massimo di 100 Euro ed è finalizzato a favorire la sostituzione degli apparecchi televisivi obsoleti attraverso un corretto smaltimento dei rifiuti elettronici, in un’ottica di tutela della salute ambientale. L’agevolazione non prevede in questo caso limiti di ISEE ed è rivolta a tutti i cittadini residenti in Italia in regola con il pagamento del canone Rai (tranne per i cittadini di età pari o superiore ai 75 anni, per i quali è prevista l’esenzione dal pagamento del canone).
La rottamazione può essere effettuata direttamente presso i rivenditori aderenti alla iniziativa, consegnando la vecchia TV contestualmente al nuovo acquisto. Sarà poi il rivenditore a occuparsi del corretto smaltimento dell’apparecchio fruendo di un credito fiscale pari allo sconto applicato all’acquirente.
In alternativa, si può consegnare la vecchia TV direttamente in un’isola ecologica autorizzata, prima di recarsi ad acquistare la nuova. In questo caso, l’addetto del centro di raccolta RAEE deve convalidare un modulo che certifica l’avvenuta consegna dell’apparecchio. Con questo modulo firmato l’utente potrà recarsi nei punti vendita aderenti e fruire dello sconto sul prezzo di acquisto. L’incentivo sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022 o all’esaurimento delle risorse stanziate (circa 100 milioni di Euro).

È possibile usufruire di entrambi i Bonus?

Sì, ma il cumulo dei due Bonus è consentito esclusivamente a chi appartiene ad un nucleo familiare di fascia ISEE fino a 20.000 Euro. I due Bonus sono, eventualmente, utilizzabili per l’acquisto di apparecchi diversi. Ad esempio per l’acquisto di due televisori, oppure di un televisore e di un decoder.

I Bonus sono validi per l’acquisto di qualsiasi TV o decoder compatibile DVB-T2 / HEVC Main10?

No. A garanzia sia di chi acquista, sia di chi vende, gli apparati ammessi al contributo devono essere registrati sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico. Per la verifica è disponibile un link con tutto il database dei prodotti idonei.

Posso usufruire dei Bonus in qualsiasi punto vendita?

No. L’adesione dei rivenditori è su base volontaria. Per poter beneficiare del bonus è quindi necessario recarsi in un punto vendita che abbia aderito all’iniziativa.

I Bonus valgono anche per l’acquisto di TV e decoder in offerta volantino?

Sì, l’eventuale sconto praticato dal venditore non incide sullo sconto che si ottiene se si ha diritto al bonus.

Gli incentivi possono essere utilizzati anche per acquisti online?

Sì, presso gli esercizi di e-commerce che abbiano aderito all’iniziativa (Amazon, ad esempio, non ha aderito). La domanda va presentata con le medesime modalità previste per gli acquisti in negozio, seguendo le indicazioni pubblicate di volta in volta dai venditori on-line. La procedura deve prevedere che l’utente possa caricare, in formato elettronico, sul sito dell’e-commerce prescelto, il modulo di richiesta scaricabile dal sito del Ministero, il documento d’identità e il codice fiscale.

Se ho già acquistato una TV o un decoder idonei, posso usufruire dei bonus?

No. I Bonus possono essere applicati solo nel momento in cui si acquista il nuovo TV o decoder.

Posso richiedere la sostituzione di un prodotto acquistato con il bonus? Devo comunicare qualcosa?

Le regole relative alle garanzie e al diritto alla sostituzione di un prodotto non sono condizionate dall’acquisto con bonus. Non è quindi richiesta comunicazione di alcun tipo.

REPLAY

Live terminato! Grazie per averci seguito.

Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 698 euro oppure da ePrice a 760 euro.

154

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pasquale PacoMc Di Domenico

Ma migliorerà la qualità video ? Visto che la tv in Italia è davvero indecente in quanto a Risoluzione e qualità

ondaflex

La data stabilita era 1 luglio 2022 (in concomitanza con la cessione della spettro al 5g. Ora è diventata fine 22, ma se in qualche modo tireranno avanti per 6 mesi senza dtt2 "perchè non rinunciarci in toto"? Finirà cosi

Spongevic007

Ma guarda che è perchè l'avviso è partito molto presto, è da fine 2020 che si parla di questo DVBT2, ma giustamente c'è tempo fino a dicembre 2022, quindi è ovvio che fino a quella data sarà tutto silente...! ;)

Spongevic007

Fixxta fare il test del canale 100 / 200 per HEVC main 10 risultato compatibile con una TV presa 2 anni fa all'Eurospar per 250 Euro...! ;) Avanti così....

mmhoppure

Paghetta paghetta e paghetta.

Luca

https://media2.giphy.com/me...

Marco Sartori

Ahahahah

Migliorate Apple music

Se togli tutto il digitale terrestre tutti, ma la mia proposta non tira in ballo il multicast

Migliorate Apple music

Non esistono frequenze T2 e frequenze T1.
Il T2 a parità di banda permette di avere molta più capacità trasmissiva, nulla di più nulla di meno.
Passare o non passare al T2 è una nostra scelta.

Aster

no solo in italia

Overwiew_marcia

Tutti vanno contro tutti a seconda degli interessi economici personali, che sia italiano basso, medio, alto (e ora elevato).

Luca

Donnarumma non aveva capito di aver vinto l'Europeo dopo aver parato il rigore....quei 5 secondi sarebbero stati ininfluenti xD

Aster

con chi credi di parlare il tuo amico italiano medio,chi va contro cosa?!

ondaflex

Mi pare che non si sia compreso che lo switch al dtt2 é morto e sepolto anche se la cosa é rimasta secetata

Overwiew_marcia

Va be dai, ormai andare contro tutto è diventato lo sport nazionale...

Aster

Certo credici,a Siena sono andati contro la legge quando hanno cablato

Tango_TM

SOCRATE è stato usato in qualche città.. anche per evitare le antenne sui tetti
però detto francamente non è tutto sto gran successo

Massimo Olivieri

che barzelletta oggi hanno rinviato tutto

Massimo Olivieri

devo ammettere che sulla live almeno sei stato abbastanza onesto .... ma adesso vi tocca farne un altra ;).... hanno rinviato tutto già sul mgep4 figurati hevc... notizia di oggi.... quanto odio avere ragione.

Massimo Olivieri

Io non capisco tutto questo bisogno di avere tutto e subito , il TV non ti funziona aspetti qualche giorno e compri mica ti manca ossigeno.

Io capisco benissimo il mercato infatti non compro nulla prima di 6-12 mesi dopo che sia uscito , vivo sereno paco poco e mi godo cosa ho.

Massimo Olivieri

Guarda tutto sono tranne che un stà a presso hai complotti, anzi sono uno che cerca le origini di certe assurdità che spesso sono più interessanti del complotto stesso.
Sono semplicemente pratico che veniamo tracciati su tutto è un dato di fatto è lo scotto di avere internet e prodotti ha basso costo , valgono molto più i dati che che beni venduti ... ma di molto.

Sono un che vò sul pratico e legge tra le righe , per dare dati alla mano a vengono in mente solo due cose.
- ho spari dati a cavolo
- ho qualche report sotto mano hai

Detto questo fare una chiamata REST ad un server per inviare due dati servono 10 line di codice facilmente piazzabile su qualsiasi OS anche vecchio..

Euridice

Il bonus rottamazione é da 100€

Overwiew_marcia

Non è che abbiamo perso il treno per caso eh, l'Italia non poteva trasmettere via cavo i programmi televisivi per via degli accordi presi nel dopoguerra.

Daniel
Vespasianix

Confermo, anche trony non sa nulla.
La GDO non è stata informata.
E intanto i tv nei magazzini fanno debiti...

Vespasianix
Vespasianix

Il passaggio al T2 non c’entra nulla con il liberamente della frequenze
Veramente il t2 è esattamente il range di nuove frequenze "ridotte".
Confondi il passaggio a mpeg4 o meglio ancora HEVC main 10 per avere una qualità decente

Vespasianix

Non capisci come funziona il commercio.
Se tutti i clienti aspettano 16/18 mesi per cambiare tv
1} i negozi saranno vuoti soprattutto di 28/32/43"
Quindi
2) tutti i prodotti che arriveranno saranno già venduti, e ovviamente arriveranno solo top di gamma
3) gli anziani si arrabbieranno col negozio prima e col governo poi.

Vespasianix

X adesso...

Vespasianix

Aggiungi un 1 e ci prendi un 48 oled, lg o panasonic.

Vespasianix

Quanti canali dovresti mandare in multicast? 500????

Migliorate Apple music

Specifico connessioni commerciali

atm

Non se guardi una finale

StuartPot

Scusami, le televisioni, a parte i nuovi smart tv, non trasmettono alcun dato, li ricevono solamente.
Non iniziamo a creare complotti strani anche su questo

Migliorate Apple music

Non c'è un bonus da 100 euro.
C'è il bonus rottamazione (con il suo decreto) da 50+bonus per isee basso (con il suo decreto di mesi/anni fa)

Migliorate Apple music

Mi sembra una pessima idea, tutte le connessioni in Italia si basano su banda che condividi con il resto degli utenti nella zona in cui vivi. Se per vedersi la televendita la vecchietta dovesse usare per forza internet (moltiplicato per tutte le utenze al memento) avresti fenomeni di saturazione nella tratta secondaria (senza contare cosa succederebbe a monte o nelle CDN).

La cosa migliore sarebbe quella di modulare il segnali video direttamente nella fibra e dare a chi vuole l'ONT con la classica uscita per usare il segnale in tutta la casa come fa giù oggi.

Migliorate Apple music

Se intendi via IP in unicast manderesti all'aria la rete italiana, l cosa più intelligente da fare sarebbe quella di usare la fibra ottica per condividere il segnale e poi usare i sistemi giù preesistenti nelle case per il digitale terrestre.

Aster

da me mediaset hd va a stagioni come le cicogne:)si ostinano a trasmettere su quel mux sfigato

Aster

Io nonostante abbia 5 servizi di streaming e 2 pay tv qualche volta mi piace guardare dtt.Avete perso il treno del via cavo 40 anni fa,speriamo non perdete quello del ftth

Aster

ho citato sky perche prendi in esempio l'italia e i favori che fa ai amici dei amici,la mia pay tv ha ott,iptv,dtt,satellite e via cavo da decenni

Luca

in Giappone in 8K ed in Italia assai assai riesci a vedere la rai in HD.
Personalmente ho smesso di guardare la TV da almeno 20 anni.

Aster

No negli usa e iptv via cavo per di più o iptv ftth.

Aster

Guarda che non me sfondi una porta aperta,guardo ott e iptv almeno in 1080p dal 2006 per non parlare del via cavo,ma il dtt serve!Perche anche quei paesi che hanno ott e iptv hanno anche da anni dvbt2!I giapponesi non sono stupidi che hanno le olimpiadi 8k in tv!No la favola te lo racconta l'operatore che ti vende ftth gigabit e fa navigare a 100,non ho esperienze su adsl sono passato da modem 56k a ftth 23 anni fa!

Luca

penso che questo grafico parli da se:
https://uploads.disquscdn.c...

La direzione e' inevitabilmente quella di avere internet come provider di maggioranza nei prossimi 5 anni (in caso di crescita piu' lenta 10, ma improbabile).

Intendi "saturazione della banda internet"? davvero to credi a queste favole?
Con la pandemia si e' testata gia' ed e' stato un chiaro segno che tutto cio' puo' essere fatto da remoto tramite PC ed internet.

Se sky non fa programmi online penso sia un problema diverso dalla saturazione, in USA quasi tutto e' OTT
Ci sono bande 100mbps e superiori non siamo piu' nell'era dell'ADSL ad 1mbps.

Aster

perche non via cavo?!se paghi tu per la saturazione ok.Sky sono 21 anni che non riesce a fare una iptv o ott decente

Luca

penso che ci si possa sopravvivere...

Luca

TV online e il problema della risoluzione e delle bande si risolve in un secondo, meno antenne sui tetti dei palazzi e meno programmi spazzatura.

Aster

?!

atm

Il ritardo è di 5secondi via wifi

Aster

Perché sarebbe meglio?! E chi investe oer per non safurarela banda?!

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Bonus rottamazione TV, di cosa si tratta e come richiederlo - VIDEO

Europei di calcio: dove vederli in TV e i consigli per i settaggi ottimali

Recensione TV Sony OLED XR-65A90J: processore cognitivo per rimanere in vetta