Recensione Fire TV Stick 4K Max: piccolo upgrade, solito ottimo prezzo | Video

15 Ottobre 2021 146

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Da qualche giorno si può acquistare su Amazon una nuova chiavetta HDMI per lo streaming, la Fire TV Stick 4K Max. Si posiziona appena sopra (5 euro in più) la versione 4K standard e sotto al Cube, che rimane il top di gamma. Contestualmente rimangono disponibili le versione più economiche che supportano uno streaming limitato al Full HD.

In questa recensione analizziamo le novità del nuovo modello e i buoni motivi per sceglierla o non sceglierla.

INDICE

DI COSA SI TRATTA

Prima di tutto cos'è e cosa non è una chiavetta HDMI della serie Fire TV Stick. Bisogna sapere che tutti i modelli fanno grossomodo la stessa cosa, salendo di prezzo si ottengono prestazioni migliori, qualche funzionalità aggiuntiva e il supporto allo streaming video di qualità migliore.

Di base una Fire TV Stick è una chiavetta con uscita HDMI da collegare alla medesima porta di una TV o di un monitor. In questo modo si "aggiunge" un sistema operativo smart al TV, basterà selezionare la sorgente corretta dal telecomando e si entrerà in un contesto tipico delle smart TV di nuova generazione, anzi, tendenzialmente in un ambiente migliore della maggior parte dei sistemi operativi per le TV.

Una vecchia TV diventerà capace di eseguire le principali app per lo streaming (Netflix, Prime Video, Rai Play, Dazn, Now, Disney Plus ecc.), potrà anche gestire agevolmente il mirroring di uno smartphone (per esempio per mostrare le foto che avete sul telefono ai raduni di famiglia), potrà gestire i dispositivi di smart home collegati all'ecosistema Amazon Alexa, potrà fungere da riproduttore multimediale che si collega ad un archivio locale di video via wireless e così via.

A giovare di una Fire TV Stick possono essere anche le smart TV più moderne, comprese quelle di fascia alta, che spesso hanno un sistema operativo poco aggiornato, lento e macchinoso.

Attenzione però, la Fire TV Stick non ha nulla a che fare con il nuovo digitale terrestre DVB-T2, non si collega alla classica antenna TV né tantomeno alla TV satellitare.

LE CARATTERISTICHE TECNICHE

La nuova Fire TV Stick 4K è identica alla precedente versione, in plastica nera opaca (9 cm x 3 cm) con un'uscita HDMI e un ingresso Micro-USB per l'alimentazione.

Ancora una volta è necessario collegare la chiavetta al suo alimentatore fornito in confezione, oppure direttamente ad una porta USB della TV purché eroghi almeno 1 Ampere (molto raro). In confezione troverete anche una prolunga HDMI per riuscire a collegare la Stick sulle TV dove c'è poco spazio.


L'aspetto più rilevante riguarda la porta Micro-USB, ancora una Micro-USB. Ormai è uno standard che si dovrebbe abbandonare, non fosse altro che per la disponibilità di cavi e accessori nelle nostre case. Inoltre c'è da considerare un aspetto più tecnico, che riguarda probabilmente una percentuale minima di utilizzatori, ma che comunque ha un suo peso: con una porta di tipo C si sarebbe potuto collegare un cavo ethernet tramite adattatore con supporto fino a 1Gbps.

Ora, è evidente che la Fire TV Stick 4K Max sia pensata da un lato per un collegamento alla rete wireless, dall'altro per eseguire streaming dalle comuni piattaforme, per le quali 100 Mbps (a voler esagerare) sono sempre più che sufficienti. Tuttavia, volendo sfruttarla come centro per la riproduzione multimediale da un NAS o comunque da una rete intranet, allora una Gigabit si sarebbe rivelata importante. Ma tant'è.


Il telecomando è quello classico con microfono per i comandi vocali di Alexa, porta IR, tasti di navigazione, volume e 4 tastini per Prime Video, Netflix, Disney Plus e Amazon Music. In confezione sono incluse due batterie AAA per alimentarlo.

Da segnalare che la chiavetta, come tutte le precedenti, è compatibile con lo standard HDMI CEC, una caratteristica che permette di controllare accensione/spegnimento e volume del televisore con il solo telecomando Fire TV, grazie al segnale che viene guidato attraverso la porta HDMI sui televisori compatibili.

STREAMING VIDEO E AUDIO

Sono supportati diversi codec e formati audio e video, quelli già presenti per la vecchia generazione, a cui si aggiunge AV1 (o AVO1) di cui parleremo in un prossimo paragrafo. La risoluzione video massima è 4K fino a 60 fps.

  • Audio: AAC-LC, AC3, Dolby Digital Plus, Dolby Atmos (solo DD+)FLAC, MP3, PCM, Vorbis
  • Video: HDR 10, HDR10+, HLG,Dolby Vision, H.265, H.264, VP9, AV1

Segnaliamo poi che è disponibile la funzione di frame rate matching (la frequenza di aggiornamento si adatta ai frame per secondo del contenuto video) e che come già succedeva sulle altre chiavette si adatta correttamente solo con Prime Video, mentre con tutte le altre piattaforme non funziona per limitazioni delle app che non integrano le API necessarie (viene tutto riprodotto a 60 fps).

La stessa funzione si può comunque sfruttare con alcune app come Plex o l'ottimo lettore multimediale Nova Player (tutti scaricabili dallo store).

Per quanto riguarda la parte audio anche Netflix ormai da qualche tempo riproduce in Dolby Atmos (cosa che non avviene purtroppo con Disney Plus e Apple TV+) mentre apparentemente la Fire TV Stick non accetta mai il passthrough (non esiste una opzione per forzarlo) convertendo anche i formati lossless quando non dovrebbe.

TV STICK 4K vs 4K MAX

Per risparmiare qualcosa si può guardare alle super economiche Fire TV Stick Lite e Fire TV Stick, entrambe limitate nello streaming al FullHD. Se invece si desidera qualcosa in più il dilemma sorge spontaneo, Fire TV Stick 4K o 4K Max? Ci sono solo 5 euro di differenza, cosa cambia realmente?


Sulla pagina dedicata di Amazon ci sono ben specificate le principali differenze tecniche, proveremo ora a chiarire come si traducono nell'usabilità quotidiana.

  • Supporto WiFi 6, prima era WiFi AC
  • CPU e GPU più potenti
  • Supporto modalità Picture-in-Picture
  • Supporto codec AV1

WIFI 6

E' utile avere il supporto al WiFi 6? Cosa significa? Innanzi tutto non significa che la nuova Fire TV Stick sia compatibile solo con il WiFi 6 ma anche con il WiFi 6 (ax), potete dunque utilizzarla con i classici WiFi b/g/n e anche con quelli più moderni con doppia banda 2,4 e 5 GHz (Wifi ac). Se nel vostro ambiente avete a disposizione un router recente con supporto al WiFi 6 allora potrete sfruttare un po' meglio la nuova Fire TV Stick, non tanto in termini di velocità ma per aggirare il problema della congestione della rete.

In tutte le famiglie medie si verifica un po' di congestione dei canali WiFi: tra smartphone, dispositivi di smarthome, laptop, tablet, TV, spesso i device collegati sono davvero molti. Ecco, poter sfruttare il WiFi 6 sulla chiavetta significa avere una rete pulita pronta per veicolare il flusso dati di uno streaming video in 4K.

E' fondamentale? No, in commercio ci sono fior fior di dongle per lo streaming senza WiFi 6 e che funzionano bene. Non bisogna pensare che per uno streaming dalle piattaforme più comuni sia necessaria una banda stratosferica. Con 20, 30 Mbps si ha tutto il necessario.


CPU e GPU

Questo è senza dubbio l'aspetto che più impatta l'usabilità. La Fire TV Stick 4K è sensibilmente più veloce della 4K standard. E' più pronta e reattiva nel fare ogni cosa, dall'apertura delle applicazioni (Netflix per esempio si apre quasi istantaneamente) alla navigazione nel sistema.

Abbiamo provato a saturarla e lei regge comunque abbastanza bene, in ogni caso molto meglio della 4K normale che, come sapranno bene i possessori, dopo un po' rallenta e per aprire alcune app impiega diversi secondi. L'ambiente virtuale è fluido e sempre godibile, non ci sono mai tempi di attesa frustranti o lag clamorosi.

Se esagerate qualche intoppo c'è, chiariamoci, ma ad esempio lo streaming di contenuti 4K a 60 fps Dolby Vision non crea alcun problema, anche passando attraverso il Nas per file di grandi dimensioni.


PICTURE IN PICTURE

L'hardware più potente permette di gestire la nuova funzione picture in picture, si tratta di una finestrella che può essere visualizzata in sovraimpressione come un pop-up dove viene mostrato il flusso video proveniente da una telecamera di sicurezza, da un video-citofono o altri dispositivi di cattura compatibili con l'ecosistema Amazon Alexa.

Un esempio di applicazione tipico? Vi state guardando la partita e suonano al videocitofono, senza perdervi nemmeno un momento di gioco la vostra TV potrà visualizzare il video proveniente dal citofono per scoprire che è arrivata la pizza.

Altra possibilità: guardando un film in pace dopo aver messo a letto il bimbo, il baby monitor smart rileva un movimento e vi mostra in un angolino l'immagine del bambino che in realtà non si è svegliato ma si è solo girato, bene.


CODEC AV1

Il supporto al codec AV1 è una prerogativa della versione Max. Si tratta di un codec di nuova generazione che verosimilmente diventerà lo standard in futuro per lo streaming video in alta definizione. Attualmente non viene praticamente utilizzato se non da Netflix per veicolare alcuni contenuti verso l'app per smartphone oppure da YouTube per i video in 8K.

Nota: se volete provare a riprodurre video in AV1 cercate un video 8K su YouTube, oppure in locale riproducete file adeguati passando da Nova Video Player.

Questo nuovo codec video è caratterizzato da una migliore efficienza (circa il 40%) rispetto agli standard attuali (HEVC), a parità di bitrate garantisce una migliore qualità e per questo tornerà utile per le trasmissioni fino all'8K.

Dunque, in futuro, con una Fire TV Stick 4K Max potrete guardare video in alta qualità con un consumo di banda inferiore o, in altri termini, anche con reti poco performanti potrebbero esserci le potenzialità per riuscire a sostenere fluissi video in 4K.

Quindi tra qualche anno senza il supporto AV1 non si potranno più vedere video? No, semplicemente si continueranno a vedere codificati in H265, la piattaforma di streaming si adeguerà alla compatibilità del ricevitore.

PREZZI E ULTIME CONSIDERAZIONI

Ha senso compare la Fire TV Stick 4K Max? Certamente sì se siete già possessori di una chiavetta più economica o con qualche anno sulle spalle, sempre che la differenza di prezzo rimanga quella attuale o comunque non si espanda oltre i 20-25 euro.

Ha senso acquistarla anche se state cercando un modo per svecchiare la smart TV o rendere smart una TV che ancora può darvi soddisfazione dal punto di vista visivo, tra le due 4K meglio prendere la Max.

Il discorso è diverso nel caso di un possibile upgrade dalla 4K alla 4K Max e obbliga a qualche riflessione in più. Non c'è stato un salto epocale ma le prestazioni migliori fanno gola e il supporto AV1 la rende pronta per i prossimi anni, peccato per la porta ancora micro-USB e per qualche lentezza di troppo nello sviluppo di app che sfruttino tutte le potenzialità della chiavetta.

Complessivamente può aver senso fare il passaggio, magari attendendo i primi sconti che non tarderanno ad arrivare.

VIDEO

Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Mister Shop King a 719 euro oppure da Amazon a 830 euro.

146

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Massimo Olivieri

no, firestick 4k max. esce a 60hz il video è gia eleborato.
Con una TV LG non ha senso usare una firestick se no nper l eapp che mancano.
Dai cui il suggerimento di prima.

Su TV TOP di gamma usare dispostivi esterni è un obbrobrio!

Roberto

Ti ringrazio, ma ho fatto un'altra domanda.

Massimo Olivieri

Partendo dal fatto che un cosa del genere su un OLED non andrebbe mai usata.
prendi un Govee Immersion TV che fai prima

alfri

io devo regalarla a mio figlio ed ho scoperto che il nuovo modello 4k ha questo problema
mentre il vecchio va bene
ed il modello semplice che ho preso io anche va bene
consigli?

Marco Turra

L'hanno sistemato?

Massimo Olivieri

ti i problemi te li sogni ?!?
Lo usao tuti i giorni plex su LG, riproduce anche 4k HEVC a 120fps! .. l'unico demo che sono riuscito a trovare.. altro che 30.

S8C BLOG

riguardo la 3: anche con i tv degli ultimi anni di LG? Ricordo che tempo fa provai con il mio CX e non ci fu nulla da fare e ho trovato in giro l'informazione che mp4 dolby vision dual layer dual track credo dall'annata 2019 in poi non sia più stata utilizzabile anche tramite plex per LG...hanno per caso risolto questa cosa quelli di plex?

Amus

Con Dazn non va affatto bene, vi sono continui microscatti cosa che non ho con la versione 4k normale, per una volta tanto non è colpa di Dazn.
Da sistemerà assolutamente se no reso.

ice.man

2_memoria locale, vedere al volo sul TV dei video presi dalla action cam, etc

3_documentati TU, PLEX ha un sacco di problemi a gestire molti tipi di file, coi i file MKV (in primis non riconosce i sottotitoli) e i file hevc devono essere esclusivamente 4k, 30pfs e 8bit). E poi se permetti PLEX e' un azienda privata che gestisce il suo prodotto giustamente come le pare a lei....non voglio essere 100% dipendente da eventiali cambi di politica commerciale di PLEX. PEr esmepio sulle TV webOS 4.5 la nuova app non supporta piu alcune funzioni tipo il collegamento https col server. Ed e' chiaaramente una scelta di carattere commerciale e non tecnico. Quindi come vedi al di la dei limiti tecnici (hardware/os) sei cmq vincolato ai loro "capricicci " commerciali

Massimo Olivieri

2 lettore per SD per cosa?

3 plex su LG/sony/vizio gestisce anche i mp4 dolby vision dual layer dual track ... altro che problemi col HDR

bhà mi chiedo se un minimo le cose provi o ti documenti

ice.man

2_gli hub type-c sono diffusi grazie ai nuovi ultrabook che hanno praticmaente solo porte type-C, io ne ho 2 in casa e li potrei riciclare per avere gia' tutte le porte possibli immaginabili (per esempio un lettore di schede SD. Ti ripeto io l-ho preso con adattatore ethernet by amazon, pensando che la porta fosse type-C e per verificare se c'era supporto software per gli hub, ma mancnado il supporto hardware il problema non si pone. E cmq anche mouse e tasteira visto che per alcune funzioni amazon stessa promuove la sua app per cellulare che permette di usarlo appunto come dispositivo di imput per la fireTV, esplicamente elencando il vantaggio di poter usare la tastiera qwerty
3_io uso lo streming diretto perche' il mio server PLEX deve fare altro. Quindi la decodifica e' tutta a carico del TV, inoltre PLEX gestice male molti formati tipo x265 e hdr
4_ vorrei ricordarti che in passato TU hai piu volte difeso quella s TU BE EDITED

Massimo Olivieri

50 euro per box dispositivi del 2019.... il mondo al contrario.

Massimo Olivieri

1 certo come no è la procedura standard di amazon ... al primo upgrade hai un bel fermacarte

2 quando ho detto il contrario ?!?
la MAX in wifi AC fà senza problemi 300-380mbps ,nei casi in cui la wifi è debole c'è c' adattatore della cable matter OTG 1gbps .

quindi sentiamo a cosa potrebbe servise un HUB USB?!?
sono curioso..
tuner DVB ? ci sono compatibili?
IL mouse?
la tastiera?

3 plex per come è fatto ci vedi i contenuti locali decodificati direttamente alla TV con grossi vantaggi in termini di qualità video ... senza bisogno di mediaplayer locale .
Le cose sono opposto di come le immagini tu

4 articolo è sulla firestick che hanno annunciato 4 anni di supporto ... magari le TV facessero altrettanto, chi ha mai detto il contrario... magli articoli li leggi?!?

Massimo Olivieri

s905x3 sono robba di 3 anni fà ?!? del 2019 ... ma sai di quello che stai parlando?
Forse volevi scrivere s905y3.. con al "Y" non la "X" meno male che sono io quello che non ci arriva...

Cancella la cavolata che hai scritto che ci fa più bella figura.

Berserker02

Se devo spiegartelo, è inutile: non ci arriveresti comunque. Un cenno: ci sono fior di box con s905x3 che vanno strabene a quel prezzo. E studia.

Alessio Russo

Ciao matte, hai poi verificato? ho preso la max e non va una mazza, peggio delle precedenti versioni,in cui andava e poi si bloccava, qui l'audio o nn passa o si distorce tantissimo, inutilizzabile....

noncicredo
ice.man

allora:
1_sei stato tu a dire che il hub usb era inutile visto mancanza supporto ai FS (quindi deciditi)
2_sulla versione WebOS 4.5 (TV my 2019) l'app di PLEX non supporta piu la conessione https, ma solo http...e plex per come e' fatto e' proprprio nato per poter guardare i propri contenuti anche quando fuori casa o permetterne l-accesso ad amici...loro l-hanno fatto e pensato cosi, alctrimenti basta un mediaplayer locale
3_grazie a quei vincoli invece avremo problemi di obsolescenza programmata sui TV...alla faccai della COP26

Massimo Olivieri

quale sarebbe utilità di comperare una FS fare il root e poi perdere tutte le certificazioni?

I vincolo sono imposti dai produttori di contenuti se no col piffero che permettono lo stream UHD dei contenuti.

Il mio server plex è nel corridoio nel NAS non ha 300km di distanza., perchè mai lo dovrebbe essere?

Uso plex su webos tutti i giorni non ci sono limitazione a pagamento, come non ci sono sulla FS(DTS escluso),

Oltre tutto c'è jellyfin e il DLNA questo sconosciuto.

senza quei vincoli e 4 app del caxxo che ne preservano i diritti in in questi 2 anni avremmo ennesima replica di beautiful .

Hai detto delle cose senza senso.

ice.man

ma perche' la soluzione che usi tu deve andare bene per tutti?!?!?

Io non mi metto a fare lo sborone decantando la sofisticazione della mia configurazione, con un server PLEX a 300km di distanza e per di piu in un altra nazione.

e tra l'altro preferisco avere un backup in caso di problemi di connettivita' internet (Visto che la mia e' piuttosto complicata doventao passare per un tunnel shadow socks (quindi dipende dal corretto funzionamento di 2 apparati di rete e di 2 diverse connessioni ftth) altrimenti le app dei canali TV non si collegano causa IP non italiano....

Poi dall'oggi al domani PLEX ti impone di passare la app a pagamento,
come e' su Android tablet o smartphone....oppure ti mette limitazioni
come ha fatto cn la app per WebOS di 1 anno fa.

Insomma essere liberi di poter aggirare alcuni vincoli artificiosamente imposti per questioni commerciali piuttosto che di obsolescenza programmata....

Massimo Olivieri

procedura inutile come ho detto usi Plex o emby e campi felice

ice.man

per il modello inferiore (matis) su xda si trovano istruzioni per rootare il dispositivo e tramite magisk inserire moduli kernel per il supporto ad altri FS. MA e' ovvio che se ci sono limiti hardware/firmware (bootloader non sbloccabile, tanto per dire) c'e' poco da fare.

Massimo Olivieri

Non credo esistano soc ARM per STB con porta USB 3.1 , mai visto uno al massimo USB 3.0.
Fire OS non supporta una di quello che hai scritto come neanche Android TV.

Gli adattare giganti funziona grazia hai driver nel kernel.

Disposizione STB come le TV non sono smartphone.

Questo non toglie che un hub USB-C non era male ma alla fine poco pratico , fireos non supporta ne exfat ne ntfs.

Plex o emby funzionano benissimo.

Se vuoi la gbps c'è adattare della cable matter.

ice.man

type-C, ovviamente se associato a usb3.1 avrebbe permesso di usare gli hub type-c che si usano per gli ultrabook (supporto software permettendo) con 15-20E ti porti a casa un hub con lettore SD/microSD, 2 porte usb, 1vga, 1 hdmi, Gigabit ethernet....non che su questo dispositivo servano tutte, ma era per dire come un prodotto di largo uso con specifiche superiori alla fine venga a costare al consumatore come/meno di un prodotto di nicchia con specifiche nettamente inferiori

Massimo Olivieri

stiamo ancora spettando che ci illumini su questi "prestazioni " box da 50€ che oltre usarli per coreelec non servono ad altro.

Massimo Olivieri

Anche il google tv è USB 2.0 anche se ha la porta USB-C le due cose non sono collegate.
USB 2.0 supporta fino a 480mbps un adattatore USB 3.0- 1gbps arriva a ~350mbps senza problemi.

Secondo me comunque non serve ,io con il TIM HUB faccio 300-380mbps in wifi 5ghz.

Ciò non toglie USB-C avrebbe fatto comodo come durabilità meccanica della porta.

ice.man

ARRIVATO OGGI
non ancora acceso ecco i primi difetti riscontrati:
la porta USB NON e' type-C, questo significa che non si possono collegare hub type-C (che permetterebbero, se supportati) di esndere le funzionalita' del dispositivo (storage, tastiere, etc) e si e' vincolati all'acquisto di un adattatore ethernet che sara' limitato ai 100Mbit per via della conessione usb2.0

Earendil

Se usi NOW la Chromecast con Google TV non è utilizzabile, per tutto il resto si ed inoltre quella di Google ha una USB Type-C, molto più comoda e versatile!

failax

Su firestick eurosport player va a 1080p 50fps, ma anche forzando la stessa risoluzione sulla fire stick, si vede poco fluido.

Massimo Olivieri

bloccare gli aggiornamenti automatici non ha senso.
non ha senso neanche che la tv monti android aosp.

Luca

Infatti non ho risolto con gli aggiornamenti, anzi hanno peggiorato la situazione perchè mi ha fatto diventare inconpatibile il Google play store. Ho dovuto fare il reset e bloccare gli aggiornamenti automatici.

Massimo Olivieri

ILLUMINACI ! genio che poi trami farci con un box amlogic oltre che usare CoreELEC.

SENTIAMO sono proprio curioso magari cmi è sfuggito qualcosa!

Aster

Magari ne sapessi zero! Per la tua sfortuna no

Berserker02

Ed eccone un altro che ne sa zero .... che forum di ignoranti, cavoli ....

Berserker02

Per gli stupidi sicuramente si.

Berserker02

E' il tuo odore ...

failax

Quindi per l'app di eurosport non c'è pezza?Ho chiamato l'assistenza e negano tutto e dicono che non ci sono lamentele come la mia.

Andhaka

Beh, come reattività ci guadagni di certo, ma non sfruttandola appieno su un FHD aspetta uno sconto e prendila a prezzo ribassato. ;)

Cheers

Migliorate Apple music

Sento l’odore di munnezza fin da qui

gp 1

È eurosport il problema, su molti dispositivi gira a 1080@25 quindi per forza di cose va poco poco fluido.
C'è da aggiungere che quando guardi sport su firestick che non su sia primevideo, devi andare a forzare l'uscita video a 50p.
Problema noto per dazn che esce a 720p@50.
C'è poi un bug presente da secoli che fa perdere le impostazioni video alle firestick e dopo lo standby l'uscita video ritorna in auto che equivale a 60p.
Autoframerate funziona solo sulla app primevideo sulle altre bisogna impostare di volta in volta.

Patafrosti

60 di listino

Massimo Olivieri

controlla se ci sono aggiogamenti firmware fia un rests di fabbrica ma è molto difficile che risolvi, prendi un FS fai prima.

Massimo Olivieri

VOD usano il DD+ per ATMOS passa pure per semplice ARC, quindi è uguale.

Massimo Olivieri

ottimi come fermacarte

VV

5-10 secondi per aprire prime video sulla vecchia firestick 4k?!....anche no

Aster

e certo,le certificazioni?!

Berserker02

Meglio i box puri android. ce ne sono a pacchi da circa 50 euro e prestazioni molto migliori e TANTO supporto dalla comunità. cerca i box con S905X3 e vedrai ....

[Max]

Meglio questa o la Chromecast di Google?

loripod

Si si e va una spada

talme94

Di fatto la fire stick 4k ultra costa 40 euro, non 60

Recensione Sony Alpha 7 IV: l'evoluzione della specie | Video

Apple AirPods 3 ufficiali con Spatial Audio a 199 euro | Disponibili su Amazon

Sky Glass, ecco il TV di SKY con Dolby Vision e soundbar Atmos | In Italia nel 2022

Recensione TV LG OLED A1: costa meno, ma con quali rinunce?