Migliori TV fino a 65 pollici: ecco i top 5 da comprare | Maggio 2021

09 Maggio 2021 535

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Scegliere il televisore più consono alle proprie esigenze è un'operazione tutt'altro che facile. Per fare una scelta consapevole si devono prendere in considerazione molti aspetti: l'eventuale uscita di nuovi modelli, le caratteristiche dei prodotti presenti sul mercato e la complessità raggiunta dagli odierni apparecchi, sempre più centri di intrattenimento a tutto tondo e non semplici schermi per la ricezione di programmi televisivi.

Questo 2021 vedrà, tra l’altro, l'avvicendarsi di due importanti eventi "televisivi": gli Europei di Calcio, che non avremo ancora modo di goderci in stadi gremiti, e l'avvio della fase di un nuovo switch-off digitale terrestre a partire dal 1 settembre e che dovrebbe concludersi entro fine giugno 2022. E poi c’è il gaming che, con l’avvento delle console e delle GPU per PC di ultima generazione, richiede ormai ai produttori di televisori dei requisiti tecnici minimi (come il basso input lag) mai seriamente presi in considerazione fino a pochi anni fa.

Dopo avervi suggerito i migliori TV fino a 49 pollici, In questa guida andremo a consigliarvi le nostre scelte nella fascia che spazia tra i 50" e i 65", tenendo conto di tutte le necessità più comuni: da chi ricerca il massimo per un'esperienza da "cinema in casa" a chi vuole invece un TV dall'ottimo rapporto qualità/prezzo, senza dimenticare i prodotti più completi che, a fronte di un prezzo ragionevole, offrono un pacchetto completo sotto tutti i punti di vista.

Indice

Panasonic TX-65HZ2000: la massima fedeltà cinematografica

Da ormai qualche anno gli OLED “serie 2000” di Panasonic rappresentano un riferimento di qualità video per gli appassionati cinefili. L’HZ2000 da 65 pollici è l’ammiraglia del costruttore giapponese e dispone di soluzioni esclusive come il pannello OLED selezionato e personalizzato (sempre di tipo WRGB prodotto da LG Display) per garantire più elevati picchi di luminosità o la soundbar integrata da 140W compatibile Dolby Atmos. Rispetto ad altri modelli OLED concorrenti dello scorso anno, l’HZ2000 è capace di restituire una più ampia gamma dinamica, con picchi HDR che raggiungono agevolmente i 1000 nit, una migliore tenuta del picco di luminanza e meno rischi di burn-in (grazie a una maggiore efficienza di dissipazione del calore).

Le impostazioni di fabbrica delle immagini sono piuttosto accurate, ma chi volesse il massimo rigore potrà contare sul supporto “Calman Ready”, il noto software di Portrait Display che permette di effettuare in pochi minuti l’autocalibrazione SDR e HDR del televisore (il software e il colorimetro di calibrazione saranno però da acquistare a parte). Ricchissima poi la gestione dei formati HDR che prevede la compatibilità HDR10, HDR10+, Dolby Vision (incluso il Dolby Vision IQ in grado di adattarsi in automatico al livello di illuminazione ambientale) e HLG. Agli appassionati cinefili più intransigenti è poi dedicata la modalità “Filmaker Mode” che restituisce una visione priva di qualsiasi tipo di “alterazione” del moto e con tutta la qualità e precisione dei colori voluta dai registi. Raffinato anche il comparto audio, completo di sistema di calibrazione “Space Tune” e di supporto nativo alle tracce Dolby Atmos. Manca invece totalmente il supporto al DTS, che può però essere eventualmente veicolato anche in versione DTS:X da una sorgente esterna tramite connessione HDMI eARC.

Sul fronte gaming l’HZ2000 si limita semplicemente ad un input lag di poco superiore ai 20ms e al supporto ALLM (Auto Low Latency Mode). Il vero punto debole rimane però la Smart TV My Home Screen 5.0 ancora priva di applicazioni di forte richiamo come Disney+, NowTV o Tim Vision, mentre è previsto il supporto agli assistenti vocali Google e Amazon Alexa. Lato sintonizzatori troviamo il massimo supporto sia digitale terrestre DVB-T2 che satellitare, il corretto accesso ai servizi interattivi HbbTV di ultima generazione e ben 2 slot CI+.

PRO E CONTRO IN SINTESI

Ottima qualità delle immagini SDR e HDRProcessore ed elaborazione delle immaginiSupporto Dolby Vision, HDR10+ e Dolby AtmosSoundbar integrata
Smart TV poco evolutaRidotto supporto Gaming di ultima generazioneMancanza di supporto DTS

Samsung QE65Q95T: il “non plus ultra” dei QLED 4K

Se pensiamo che la serie Q95T riassume tutta l’esperienza accumulata da Samsung in questi anni di LCD 4K Ultra HD con retroilluminazione QLED, l’attuale prezzo di “fine stagione” lo rende un vero affare per chiunque sia alla ricerca di un televisore top di gamma di elevata qualità tecnica e costruttiva. Il pannello da 65 pollici usato su questa serie è un LCD di tipo VA a 10 bit con retroilluminazione Full LED Array local-dimming a 120 zone e Quantum Dot. L'ottimo rapporto di contrasto nativo di 4000:1 si sposa ad un local-dimming che offre prestazioni particolarmente convincenti in ambienti illuminati, ma con qualche inevitabile compromesso durante le visioni notturne. Il "blooming" (gli aloni che si creano intorno ad elementi luminosi circolanti dal nero), ad esempio, è solitamente ben gestito ma tenderà inevitabilmente a farsi notare in un ambiente serale particolarmente oscurato.

Anche di fabbrica questo TV denota la sua preferenza per gli ambienti diurni, con impostazioni davvero ottime e una riserva di potenza luminosa (che sfiora i 700 nit in SDR) davvero ragguardevole. L’HDR è supportato nei formati HDR10, HDR10+ e HLG con picchi di luminanza capaci di sfiorare i 1500 nit e addirittura oltre i 2000 nit in modalità dinamica (che sconsigliamo di attivare nella maniera più assoluta), nonostante gli interventi di local-dimming possano in alcune circostanze contenerne un po’ troppo le prestazioni. Gli altoparlanti integrati sono più che adeguati per sonorizzare un ambiente medio-grande e denotano anche una discreta risposta in frequenza. Comparto audio che non supporta nativamente né il DTS, né tanto meno il Dolby Atmos (anche se quest’ultimo può quanto meno essere veicolato da una sorgente esterna tramite HDMI eARC).

Per quanto riguarda il gaming, il Q95T integra nel set-top box esterno “One Connect” una sola porta HDMI 2.1 (leggi l'approfondimento) compatibile ALLM (Auto Low Latency Mode) che abilita in automatico la modalità gaming, con un input lag che scende ad appena 10ms e pieno supporto VRR fino a 120 Hz anche AMD Freesync. La Smart TV con sistema operativo Tizen è ormai una garanzia di ricchezza di applicazioni e di discreta velocità operativa. Il telecomando a tasti ridotti è completo di microfono per abilitare gli assistenti vocali (tra cui Bixby della stessa Samsung), mentre i sintonizzatori digitale terrestre e satellitare sono di ultimissima generazione e perfettamente compatibili anche con i servizi interattivi HbbTV.

PRO E CONTRO IN SINTESI

Rapporto qualità / prezzo attualeMolto luminoso per visioni diurneAngolo di visione e anti-riflessioneSupporto gamingOne Connect Box
Manca il supporto al Dolby VisionMancano il supporto DTS e Dolby AtmosBlooming percepibile al buioUn solo ingresso HDMI 2.1

LG OLED55CX: OLED top al prezzo giusto

Nel corso del 2020, LG ha dotato i suoi OLED WRGB a risoluzione 4K Ultra HD serie C (qui la nostra recensione) di tutte le più interessanti caratteristiche e funzionalità del momento, con un occhio particolarmente attento alle esigenze dei gamer più evoluti. Con l’arrivo sul mercato della nuova serie C1, la gamma CX ha subito ulteriori significativi sconti diventando un assoluto best-buy del periodo. Al di là delle ormai classiche prestazioni di un OLED, capace di riprodurre un nero assoluto, un contrasto infinito e una resa dinamica dal granulare controllo di ogni singolo pixel, il CX è anche completo di ingressi HDMI 2.1 con banda passante di 40 Gbps, più che sufficienti per garantire il massimo delle prestazioni odierne sia in ambito cinematografico che ludico.

Con queste premesse non sorprende quindi il supporto all’HDR nei formati HDR10, Dolby Vision (incluso il Dolby Vision IQ in grado di adattarsi in automatico al livello di illuminazione ambientale) e HLG, mentre non è prevista la compatibilità con l’HDR10+. Ricco anche il comparto audio, completo di sistema di calibrazione sonora ambientale e di supporto nativo alle tracce Dolby Atmos. Manca invece totalmente il supporto al DTS, che non può essere neppure veicolato da una sorgente esterna tramite connessione HDMI eARC. Sul fronte gaming il CX da 55 pollici è capace di un input lag di appena 13 ms, nonché di supporto ALLM (Auto Low Latency Mode) e VRR fino a 120 Hz anche nelle versioni Nvidia G-Sync e AMD Freesync.

La qualità delle immagini è sempre eccellente sia in SDR che in HDR (con picchi di luminanza fino a 800 nit) già con le impostazioni di fabbrica e il processore Alpha 9 di terza generazione ha migliorato ulteriormente vari aspetti della gestione ed elaborazioni delle immagini, tra cui l’upscaling e la gestione del moto. La piattaforma Smart TV, basata su webOS 5.0, si conferma solida, piacevole da usare grazie anche al telecomando con puntatore e ricca di tutte le applicazioni più richieste dagli appassionati e anche di accesso agli assistenti vocali di Google e Amazon Alexa. Lato sintonizzatori troviamo il massimo supporto sia digitale terrestre che satellitare e il corretto accesso ai servizi interattivi HbbTV di ultima generazione.

PRO E CONTRO IN SINTESI

Ottima qualità delle immaginiPorte HDMI 2.1Completo supporto gamingSmart TV veloce e completa
Banding nei primi step della scala dei grigiMancanza HDR10+Mancanza supporto DTS

Sony KE-55XH9096: l’equilibrio tra cinema e gaming

La serie XH90 rappresenta per Sony il primo LCD 4K Ultra HD dotato di ingressi HDMI 2.1 e relative funzionalità gaming (ALLM e anche VRR). Dotato di un pannello LCD di tipo VA nativo 10 bit con un angolo di visione non particolarmente ampio, questo 55 pollici può contare su un sistema di retroilluminazione Full LED local-dimming Triluminos (quindi ad elevata copertura gamut) e di tutta la potenza e qualità dell’ormai noto processore video X1 4K HDR completo anche dell’efficace algoritmo di upscaling 4K X-Reality Pro. Non è sottilissimo, ma è ben rifinito e può contare su due ingressi HDMI 2.0 e due HDMI 2.1 con funzionalità eARC (enhanced Audio Return Channel), ALLM (Auto Low Latency Mode) e VRR (Variable Refresh Rate) fino a 120 Hz. Sebbene il TV non abbia problemi ad agganciare i segnali in 4K a 120 Hz, è bene segnalare che in RGB 4:4:4 non riesce però a risolvere al meglio le immagini (che risultano leggermente sfocate). Ottimo invece l’input lag che si attesta a circa 15ms sia in 4K, che in HDR.

In modalità cinema l’XH90 riesce ad offrire prestazioni molto interessanti, in virtù di impostazioni di fabbrica assolutamente lusinghiere in grado di sfoggiare un apprezzabile rapporto di contrasto nativo di poco inferiore a 5000:1. e di un supporto HDR che include l’HDR10, il Dolby Vision e l’HLG. Per chi volesse poi raggiungere il massimo potenziale potrà anche fare affidamento sul supporto “Calman Ready”, il noto software di Portrait Display che permette di effettuare l’autocalibrazione SDR e HDR del televisore (il software e il colorimetro di calibrazione saranno però da acquistare a parte). Sony in tutti questi anni è anche diventata sinonimo di qualità della gestione del moto e, anche per questo modello da 55 pollici di fascia media può contare sull’ottimo algoritmo Motionflow che garantisce elevata risoluzione in movimento con un quadro sempre nitido e privo di particolari artefatti.

Il comparto Smart TV si basa sull’ormai famigliare sistema operativo Android TV (qui in versione 9), completo di tutte le applicazioni che servono, incluse anche Apple TV+, Disney+, Now, nonché gli assistenti digitali Google e Amazon Alexa. Oltretutto l’XH90 è completo anche di Chromecast integrato per poter effettuare lo streaming o il casting direttamente da dispositivi mobili o PC. Sul fronte dei sintonizzatori è previsto il pieno supporto DVB-T2 / S2, slot CAM CI+ e accesso ai servizi interattivi HbbTV.

PRO E CONTRO IN SINTESI

Qualità delle immagini SDR e HDRProcessore ed elaborazione delle immaginiSupporto Dolby Vision, Dolby Atmos e DTSSmart TV Android ricca di applicazioni
Ridotto angolo di visioneMancanza HDR10+Riproduzione 4K 120Hz non perfettamente nitida

Hisense 50U7QF: l’alternativa Dolby Vision e HDR10+ economica

La serie U7 rappresenta per Hisense la soglia di ingresso della gamma di televisori con tecnologia ULED. Acronimo che non è altro che un sinonimo di Quantum Dot e in questo caso specifico viene associato a un pannello LCD 4K Ultra HD da 50 pollici di tipo VA e una sistema di retroilluminazione Full LED con local-dimming a 72 zone. Se l’angolo di visione non fa gridare al miracolo, in compenso il livello del nero appare piuttosto contenuto in SDR, con immagini in modalità “Cinema Notturno” sempre dal buon equilibrio cromatico e un discreto livello di contrasto nativo che raggiunge un lusinghiero rapporto di 5000:1.

Assolutamente completo anche il supporto HDR, che prevede la riproduzione di tutti i formati attuali: HDR10, HDR10+, Dolby Vision e HLG. Immagini ad elevata gamma dinamica che riescono a raggiungere l’interessante livello di luminanza di 600 nit, nonché una copertura gamut quasi completa dello spazio DCI-P3. Dove il TV mostra un po’ il fianco è nell’elettronica e l’elaborazione delle immagini con una gestione del moto penalizzata da un pannello che non va oltre il refresh a 60Hz.

La Smart TV è affidata al sistema operativo VIDAA in versione 4.0 che ricorda complessivamente l’esperienza Android TV e che si fa apprezzare per facilità d’uso e buona presenza di App. Sono disponibili tutte le applicazioni più importanti (come Netflix, Prime Video, DAZN, Raiplay, TIM Vision o Chili), mentre mancano ancora Disney+, Apple TV+ o Now. Sul fronte dei sintonizzatori è previsto il pieno supporto DVB-T2 / S2, slot CAM CI+ e accesso ai servizi interattivi HbbTV.

PRO E CONTRO IN SINTESI

Rapporto qualità / prezzoQualità delle immagini SDRBuon rapporto di contrastoCompatibilità Dolby Vision e HDR10+
Ridotto angolo di visioneGestione del motoManca qualche App importante
VIDEO


535

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Gianfranco Melocchi

HDR10+ è un formato esattamente come il Dolby Vision. Rispetto al normale HDR10 (senza il plus) si vede decisamente meglio e sui QLED il tone mapping funziona bene (punto debolissimo dei QLED di Samsung). HDR10+ viene usato da Amazon Prime Video e seppur inferiore a Dolby Vision è un bel vedere.
HDR+ invece come dici tu è un algoritmo che anche sui forum di Samsung è stato particolarmente osteggiato perchè da risultati scadentissimi e colori totalmente falsati tanto che nei successivi firmware è stato eliminato, ma basta entrare nel service menu per riattivarlo.

3nr1c0

pure io pero è stato trasferito nella seconda casa un 37px10 purtroppo dovra essere affiancato da un nuovo decoder

Nummepija

Nei tre presi in esame, panasonic, Lg, Sony.
Panasonic top nei film, lg nei giochi. Sony ottimo su tutti e due i fronti, ma non il top.
Quindi uno che non gioca potrebbe valutare Panasonic e preferisce film in alta definizione andrà su Panasonic, uno che guarda TV generalista, youtube e molto gioco allora vai di Lg. Sony per chi fa un uso bilanciato, o se proprio vuole Android TV

trudigo

chissà

Necrobeast88
trudigo

in nessuno cosa ?

piervittorio

Molta roba su Prime Video è nativa in HDR10+, ma al momento la guerra tra i formati l'ha praticamente vinta Dolby Vision.
Rimane il fatto che HDR10+ è open source, e nulla vieta che un domani, ove la guerra all'ultimo cent renderà importante la scelta del formato, la prevedibile diffusione di AV1 come standard di compressione video open source, si porti dietro un rinnovato interesse per HDR10+, nel frattempo diventato pure Adaptive.

Nummepija

Un ottimo compromesso, nel senso di tuttofare. Vicino al top in ogni ambito, ma non il primo della classe in nessuno di questi.

trudigo

quali o meglio quanti titoli sono in hdr10+ ?

trudigo

non definirei Sony un compromesso

trudigo

non esagerare . raddoppia e va bene

Katavt Katavt

Nelle immagini in movimento noti che le appendici vengono frammentate (esempio l'intro di 6underground, fissa bene le ali del piccolo aereo o prendi qualche video di animali su YouTube). Nei Sony (complice forse l'acceleratore grafico migliore) questo non avviene. E cmq dal punto di vista tecnico avresti pienamente ragione, fatto sta che si vede molto male il movimento. Un altro piccolo problema è con contenuti in SDR, dove approssima veramente male e le.immagini (in particolare muro ed incarnato) si vedono a quadratini.

il Gorilla con gli Occhiali

TV grandi cioè oltre i 70" costano molto rispetto alla dimensione dello schermo quindi con quella cifra si prende un ottimo proiettore 4K.

Raw

Quali problemi riscontri? Quel TV dovrebbe avere un pannello a 120Hz, e quindi in grado di gestire perfettamente senza judder i contenuti a 24 fps eseguendo il pulldown 5:5 (23x5=120), che si attiva automaticamente impostando a zero i due settaggi del motion plus.
Film e serie TV sono girati a 24 fps, quindi è normale che siano scattosi e DEVONO rimanere così.

Raw

Veramente recensiscono continuamente LCD Samsung.

Raw

Peccato che un 55" 4K va guardato da massimo 1 metro per poter notare tutti i dettagli. Nessuno lo guarderà mai da così vicino e quindi sono soldi buttati, a differenza di TV più grandi.

3nr1c0

si ma anche i pannelli si evolvono con nuovi supporti, dolby vision hdr10 HLG , 120Hz , connessioni hdim 2.1 ( oggi domani chissa ), insomma , ripeto anni fa spendevi bene per una cosa che durava diversi anni, oggi spendi tatno per avere un TV che sta al passo per 3/4 anni al max

Necrobeast88

Aggiornare vecchi dispositivi costa tempo e denaro alle aziende, per questo motivo smettono di farlo. Tra l'altro ad una Smart TV obsoleta c'è rimedio e pure economico, il pannello invece te lo tieni. Preferirei mille volte un ottimo pannello ma senza smart TV

Matteo Baldassarri

Non sono propriamente interessato al lato gaming ma sicuramente ad una alta qualità dell'immagine, alla possibilità di collegare sky go da pc a tv e ad un lato smart tv che sia il più completo possibile.
Mi chiedevo inoltre se l'audio di Sony direttamente dalla pannello in direzione dell'utente sia da tenere in considerazione nella scelta rispetto ad un Cx collegato ad una soundbar Bose

Alessio DB

Ho un debole per i Sony, ma con il cx di Lg (Sony monta pannelli lg) andresti meglio lato gaming next gen con le porte HDMI 2.1e la parte multimediale dovrebbe essere la migliore insieme al tizen di Samsung

Nummepija

secondo me scegli tra sony, panasonic e lg cx (c16 è molto simile al modello cx di quest anno)
Panasonic per i film, lg per giochi è un uso più generico, sony compromesso trai due.
Io personalmente per l'utilizzo generico che ne faccio andrei per il
LG CX di base, poi oltretutto risparmio anche rispetto alle alternative.

Matteo Baldassarri

Al di là del prezzo quale pensi sia il migliore tra quelli che ho citato?

Alessio DB

Lg cx a 1199 è tanta roba e risparmi anche qualcosa ;)

TheRaptus

No ha molto senso quello che dici. Capisco il limite superiore del budget: ognuno spende quello che vuole e soprattutto quello che ritiene opportuno. Ma "sotto" una certa cifra no. La qualità si paga, sotto trovi le serie ormai obsolete (che compro anche io) o addirittura un buon usato. Sotto non c'è un limite: lo pone la qualità (percepita e non)

Matteo Baldassarri

Qualcuno mi dà una risposta esaustiva per favore? grazie mille

Alessandro AlexGatti

se fossi sicuro che il lettore interno legge da un disco condiviso samba ok, non ho problemi, purtroppo molti vogliono il dlna che quando uno ha un disco che ci mette di tutto diventa un macello, non suddivide per cartelle e cosi via

Migliorate Apple music

bah ogni tv ha un lettore interno per leggere i contenuti da disco condiviso.
Dopo 3/4 anni tendo a mettere su ogni televisore una qualche chiavetta

Alessandro AlexGatti

eh però devi avere un altro ciaffo attaccato alla tv (apple tv) oppure devi avere un qualcosa che gira su chi condivide il disco (plex), ora ho un disco che viene condiviso dal router con samba e ci tengo tutti i media e li vedo dal pc o dalla tv.
Per carità NowTv e Apple Tv non le uso e dunque non mi sono accorto che non ci sono su philips, strano.

Migliorate Apple music

Su philips? Now, Apple tv app, Rakuten TV sono le prime che mi vengono in mente.
Sarò strano io (o anche il resto della popolazione), ma kodi non è una delle mie priorità, se devo vedere qualche contenuto tramite LAN o vado di Plex o anche di Infuse (che è un fork di kodi) sull'Apple tv

Alessandro AlexGatti

Ma quali sono queste applicazioni che mancano? Invece se adesso dovessi cambiare tv e andare su una non Android so che non ci potrei installare Kodi ad esempio, dovrei ripiegare su un firestick o qualcosa del genere.

il Gorilla con gli Occhiali

Il TV deve essere massimo di 50"-55" altrimenti conviene investire su un proiettore, tutto un altro mondo quando si guarda qualcosa.

Alex Bianco

ohh my god...i venditori dei vari centri commerciali sono pagati per dire determinate cose.
Ti posso assicurare che i pannelli validi sono di tutt altra marca...cmq puoi un giorno fare una comparazione veloce tra i vari marchi e vedi quale è il migliore secondo te

Foffolo

Chi lavora nelle catene non ha grandi competenze, magari neanche gli interessa la tecnologia, semplicemente ha trovato quel lavoro, ogni tanto qualcuno competente capita ma sono pochi

olè

non dico che i samsung siano da buttare, anzi probabilmente la parte smart dei samsung la preferisco anche, però i sony sono migliori, per quanto riguarda gli oled per me la guerra è tra sony e LG, in ogni caso fino a quando i prezzi degli oled non saranno più umani possono restare dove sono per me...

Matteo Baldassarri

Ciao a tutti nella fascia di prezzo 1000/1500 € in questo momento ho trovato Oled 55 pollici Lg 55CX6LA a 1199, Sony KE55A8 a 1399, LG 55GX6LA a 1599, Panasonic TX-55HZ1000E a 1449, Lg BX6LB a 1149, Lg 55C16LA a 1599.
Non ho cercato su Amazon perché preferisco negozi fisici vicini a dove vivo..quale modello mi consigliate tra questi? grazie mille per la risposta

DrinkDifferent

i venditori di mediaword ed expert mi hanno convinto di questo :-( dicendomi che i pannelli samsung sono migliori e anche il discoroso che hanno tizen

DrinkDifferent

non conoscevo i lsito vedo che i samsung non li nominano neanche, si vede mi ero autoconvinto di questa cosa dai venditori della mediaword

Developer

dipende da cosa uno cerca, vuol vedere e dal budget. sinceramente non ne sento la necessitá di spendere in una tv topgamma, anche perché non ho un br né una soundbar. per me bastano le tv da 350-499€ il resto lo scarto sia sotto che sopra

Antonio63333

Dlna c'è anche sui modelli di 8 anni fa.

Dark!tetto

Forse nelle prime versioni, ma nemmeno tanto in realtà, penso ti riferisci al periodo Quattron di sharp e le prime serie LC di Samsung, ma parliamo di un decennio fa minimo...

Antares

Prrrrrr

Stefano

Tranquillo che qui se non hai un oled da almeno 1500 euro non sei nessuno..

Developer

troppa differenza di visione e audio. per qualcosa di decente si deve salire sui 300€/350€ in prono. forse i piú economici sono gli ips di lg, poi viene samsung con i Va e hisense di cui l'os é scarso ma per risparmiare va bene

Alessandro

Ma non rompete il c... Andate a cacofonare altrove

Steve Sboj

Ambilight. Giusto per dare una risposta seria alla tua domanda.
i 65 pollici costano di più per questioni di processo produttivo. Per un set di pannelli da 65 il materiale scartato è tanto di più rispetto ad un set da 55, dove lo spreco è quasi nullo.

Giovanni Mela

Vado OT sorry, qualcuno sa se sia normale che Oneplus 9 Astral Black da 256 non sia disponibile su Amazon o sia questione di tempo prima che sia in stock? Ha senso sennò dal sito ufficiale?

Simone

Ovvio che supportano il dlna, il resto no, almeno la mia no.

Le mancanze gravi sono Disney+ e NowTv, la prima non mi interessa, la seconda mi interesserebbe anche se va detto che è un servizio abbastanza pietoso.

corindone

Nicola, dove sei finito?

Mihooo

Pardon, sei omonimo di un recensore allora....

Alex Bianco

ma te davvero fai questa domanda? samsung migliori degli altri? hahaha è una barzelletta spero.
I migliori in fatto di pannelli sono Lg (che poi dà gli stessi pannelli anche a Sony, altra marca top) e Panasonic
Tutto il resto samsung compresa puo solo che seguire

Europei di calcio: dove vederli in TV e i consigli per i settaggi ottimali

Recensione TV Sony OLED XR-65A90J: processore cognitivo per rimanere in vetta

Recensione TV TCL X10: ecco perché i Mini LED cambiano il gioco

TV Samsung: tutto sui Quantum Mini LED, controllo a 12-bit e intelligenza artificiale