LG OLED M3 da 97 pollici al CES 2023 con connessione wireless 4K fino a 120Hz

05 Gennaio 2023 20

LG - oltre alle serie Z3, G3, C3, B3 e A3 - presenta al CES 2023 di Las Vegas anche l’inedita serie OLED M3 “Signature” caratterizzata dal nuovo Zero Connect Box che consente di veicolare tutti i segnali audio video verso il pannello da 97 pollici in modalità wireless.

Un unico modello da 97 pollici (anche se in futuro potrebbero arrivare anche le diagonali da 83 e 77 pollici) a risoluzione 4K Ultra HD che punta tutto sul design e l’innovazione della connessione wireless con supporto segnali fino a 4K a 120 Hz. Il pannello utilizzato è di tipo “OLED.EX” e sarà quindi privo delle ultime innovazioni “microlenti” (MLA del nuovi pannelli “META”) con incremento della luminanza che caratterizzano invece la nuova serie G3.


Dal punto di vista del design la nuova serie M3 può essere installata a terra grazie ai piedistalli laterali “a cavalletto”, oppure direttamente a parete in stile serie G3 grazie alla staffa “One Wall Design”. I segnali audio-visivi verranno poi ricevuti esclusivamente in modalità wireless, quindi sarà sufficiente una presa di corrente per alimentare il display e il gioco è fatto.

A veicolare i segnali ci penserà quindi lo Zero Connect Box (che necessita naturalmente anch’esso di alimentazione) completo di porte HDMI 2.1, porta Ethernet, uscite audio, porte USB, ingresso coassiale d’antenna e di tutta l’elettronica necessaria al funzionamento del TV.

Foto di ZDNet

LG promette una soluzione priva di limitazioni in termini di qualità visiva con segnali fino a risoluzione 4K Ultra HD, anche in HDR e anche fino a 120Hz che potranno sempre essere trasmessi senza interruzione. Per garantirne il corretto funzionamento, LG ha sviluppato un algoritmo in grado di identificare continuamente l’ottimale percorso di trasmissione del segnale dal “set top box” verso il display.

La tecnologia è in grado di tenere conto di eventuali disturbi elettromagnetici dell’ambiente (come dispositivi Wi-Fi o anche Bluetooth) e anche degli spostamenti delle persone nella stanza per ridurre gli errori di trasmissione. In caso di problemi, il box è dotato di antenne orientabili che potranno aiutare a indirizzare al meglio il segnale verso il display. Lo stesso Zero Connect Box potrà anche trasmettere l’audio senza fili verso eventuali soundbar compatibili, per creare così un sistema audio-video totalmente privo di cavi.


Al momento LG non ha indicato il prezzo di listino, né annunciato una data di introduzione sul mercato, ma considerando che l’attuale G2 da 97 pollici ha un costo di circa 25.000 euro, è facile immaginare che la serie M3 possa posizionarsi oltre i 30.000 euro.


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Macs

Si ma wireless il segnale.. ma sempre un cavo per l'alimentazione devi passare, quindi a che serve? La soluzione Samsung prevede gia' un cavo per tutto , alimentazione e segnale.

Bogdan Batura
gioboni

50Gbps wireless: ammirevole, ma non mi convince troppo, sicuramente non mi lancerei nell'acquisto della prima versione commercializzata.

piervittorio

Il prezzo mi pare insensato.
Alla fine, un 97" 8k (e questo dell'articolo è solo un 4K) si ottiene dalla stessa lastra da cui "ritagli" quattro OLED 4k 48".
Che sul mercato vanno a 1250 euro cadauno.
Ovvero un 96-97" non dovrebbe costare più di 5.000/6.000 euro.
E quello è il prezzo cui inevitabilmente arriveranno, con i 130" 8k (4x65" 4k) che dovranno stare entro i 10-12.000 euro

GeneralZod

Sì, e succede indipendentemente dalla tipologia del pannello. Si chiama sfiga. Magari comprando da Amazon se il difetto si palesa entro un mese si può andare di reso. Io avevo molti timori, principalmente per difetti di uniformità/burn in, ma sono rimasto contento.

NICO

ti danno tutta la garanzia che vuoi, ma per i pixel bruciati te lo cambiano solo dai 15-20 spenti in su.

NICO

a me han detto che meno di 15 o 20 pixel bruciati (non ricordo) non cambiano il pannello.

DIXON

Hem, lui parlava del tipo di connessione wireless diretta tra box e tv non di connessione internet.

fabiman92

Se da un metro non si vedono non mi farei troppi nervi.

AllBlack

?
A me due anni fa hanno sostituito il C6 con il CX per lo stesso difetto, che sia 1 o 100 i pixel

Ergi Cela

https://uploads.disquscdn.c... Io uso questa connessione poi non so gli altri

Bogdan Batura

Ma la lg non dava dopo 5 anni di garanzia !!! Puoi non so io sono vent anni che prendo i panelli Sony , e non ho mai avuto problemi! Il prossimo sarà un microled , nei OLED trovo più difetti che lati positivi !

pollopopo
NICO

Io ho preso a inizio 2022 un C1 65 pollici (1700€ in sconto) e dopo due mesi avevo 3 pixel bruciati in mezzo allo schermo.
Ovviamente essendo " pochi " pixel, ne con la garanzia lg, ne con l'estensione Mediaworld, mi viene cambiano il pannello...
E ovviamente ste cose non te le dicono prima di venderti il TV, le vieni a scoprire dopo...
Il problema é che non puoi andare da un altro produttore, perché da quello che ho capito, lo fanno tutti...

T. P.

se almeno fosse portante!!! :)

A morte il Troll

Hanno intenzione di utilizzare tutto l'alfabeto, ogni anno 2 lettere in più. Cm finiscono l'alfabeto inglese ci sono rumors che inizieranno ad usare l'alfabeto egiziano.

Ottoore

Tra la compressione e la trasmissione via etere riusciranno ad introdurre latenza anche nella connettività HDMI.

deepdark

Probabilmente comprimerà il segnale.

Ottoore

Calma, che diavolo di connettività wi-fi utilizzano per trasmettere 50Gbps?

Davide10

Io penso che ci sia bisogno di qualche altra serie. 6 mi sembrano pochine...

Recensione TV Panasonic OLED LZ1500: il migliore anche senza soundbar

LG OLED Flex il primo 42" (OLED) pieghevole al mondo | Video Anteprima

Recensione TV Samsung OLED S95B: benvenuta concorrenza!

TCL TV QLED C735 da 98”: anteprima (con misure) del Cinema in casa… e non solo!