DSCC analizza le vendite dei TV OLED, QD-OLED, Mini LED e MicroLED

09 Maggio 2022 0

Display Supply Chain Consultants (DSCC) ha analizzato le vendite dei cosiddetti "Advanced TV" all'interno dell'Advanced TV Shipment and Forecast Report. Con la dicitura Advanced TV si identificano tutti i modelli dotati di tecnologie avanzate; ne fanno parte le seguenti categorie di prodotti:

LE PREVISIONI PER IL 2022

DSCC stima che le vendite di Advanced TV realizzate nel 2022 si attesteranno a 24,7 milioni, in aumento del 26% rispetto all'anno precedente. Anche i ricavi cresceranno: si parla di un +11% per un totale di 29,4 miliardi di dollari. Il segmento occupato dagli OLED, ivi compresi i QD-OLED, aumenterà del 28% raggiungendo gli 8,9 milioni di pezzi venduti con ricavi incrementati del 9% anno su anno.

La crescita più significativa riguarderà i tagli sotto i 50" e quelli molto ampi. Per i primi si prevede un +61% rispetto al 2021, grazie anche all'arrivo dei nuovi 42" che dovrebbero piazzare più di 200.000 unità entro la fine dell'anno. Per quanto riguarda gli OLED extra-large, si stima invece che i modelli dai 77" a salire registreranno un +30% su base annua con gli 83" a giocare la parte del leone (+123%).

Anche per gli LCD si prevede un andamento positivo: +24% nelle vendite per un totale di 15,8 milioni di pezzi e +8% per i ricavi. La crescita sarà concentrata sui tagli da 75" a salire: nello specifico DSCC ritiene che i TV LCD da 75" cresceranno del 44% mentre i modelli ancora più grandi registreranno un +36% con oltre 800.000 unità vendute.

LE PREVISIONI FINO AL 2026

DSCC ha fornito anche le previsioni su un arco temporale più ampio, per la precisione fino al 2026. Il tasso annuo di crescita composto (Compounded Average Growth Rate, CAGR) degli Advanced TV aumenterà al 14% per un totale di 35,4 miliardi di dollari; a trainare il mercato sarà l'aumento dei volumi di vendita, la maggiore richiesta di schermi sempre più ampi e nuove tecnologie.

OLED e QD-OLED saliranno del 16% per un totale di 15 miliardi di dollari mentre gli LCD aumenteranno del 12% raggiungendo i 19,2 miliardi di dollari. La quota dei ricavi generata dagli LCD scenderà invece al 54%. Nel 2026 si prevede che i MicroLED emergeranno come prodotti di fascia super-premium, capaci di conquistare il 3% dei ricavi attestandosi a 1,1 miliardi di dollari con vendite pari allo 0,1% del mercato (degli Advanced TV).

Nord America ed Europa Ovest saranno ancora le aree geografiche più importanti. Attualmente questi territori rappresentano insieme il 63% delle vendite e il 62% dei ricavi e non si ritiene che vi saranno variazioni significative fino al 2026.

LE VENDITE DEI QD-OLED FINO AL 2026

Samsung e Sony, gli unici due marchi che dispongono di TV QD-OLED nella gamma 2022 (sono S95B per Samsung e A95K per Sony), venderanno oltre 500.000 televisori nel corso dell'anno. I numeri cresceranno progressivamente fino ad attestarsi intorno a 1,6 milioni nel 2026, limitati principalmente dalla capacità produttiva di Samsung Display.

I QD-OLED disporranno anche nel prossimo futuro di una risoluzione Ultra HD. Si amplierà invece la disponibilità dei tagli: DSCC prevede l'arrivo di un 49" e un 77" nel 2023 grazie alla tecnologia MMG, che consentirà di ricavare pannelli di dimensioni differenti dallo stesso substrato madre Gen 8.5 (da 2.200 x 2.500 millimetri).

LE VENDITE DI MINI LED FINO AL 2026

DSCC ha ritenuto corretto fornire un'analisi separata per i Mini LED, definiti non a torto i "campioni" del segmento LCD. È del resto innegabile che al momento questa soluzione rappresenti la massima evoluzione degli schermi a cristalli liquidi. Dopo un lancio con numeri ridotti, che come abbiamo già menzionato risale al 2019, la disponibilità di Mini LED si è ampliata sia per opera di TCL sia per l'arrivo di altri prodotti introdotti da marchi come Samsung, LG, Hisense, Philips e da quest'anno anche Sony.

DSCC ritiene che i Mini LED abbiano un vantaggio rispetto agli OLED e ai QD-OLED: i costi di produzione e il prezzo di vendita sono inferiori per i tagli di dimensioni molto ampie. Il motivo è legato alla disponibilità di linee produttive Gen 10.5, capaci di sfornare lastre madre da 2.940 x 3.370 millimetri. I Mini LED resteranno anche la tecnologia più diffusa per i TV 8K. Si prevede che nel 2026 le vendite saliranno a circa 12 milioni di pezzi, in netto aumento rispetto ai circa 2 milioni piazzati nel 2021.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Recensione TV Panasonic OLED LZ1500: il migliore anche senza soundbar

LG OLED Flex il primo 42" (OLED) pieghevole al mondo | Video Anteprima

Recensione TV Samsung OLED S95B: benvenuta concorrenza!

TCL TV QLED C735 da 98”: anteprima (con misure) del Cinema in casa… e non solo!