TV Bang & Olufsen Beovision Harmony 83": il maxi OLED con cover motorizzate

06 Maggio 2022 5

Bang & Olufsen ha ampliato la serie di TV Beovision Harmony, che comprende un 65", un 77" e un 88" 8K, introducendo il taglio da 83". Il tratto distintivo dei televisori Harmony consiste nel meccanismo motorizzato che apre e ripiega le cover in rovere/alluminio o rovere/tessuto. Questi elementi celano il sound centre, la sezione audio integrata sviluppata dal marchio danese. Quando Beovision Harmony è spento o riproduce musica, lo schermo è posizionato vicino al pavimento, parzialmente occultato dalle cover. All'accensione, le cover si aprono a ventaglio e lo schermo si alza portandosi ad un’altezza perfetta per la visione.

Il pannello utilizzato è prodotto da LG Display: si tratta quindi di un OLED WRGB con risoluzione Ultra HD e una frequenza di aggiornamento a 100 / 120 Hz. Nella pratica dovrebbe essere lo stesso pannello montato sulla serie C di LG. Per quanto riguarda il processore e la Smart TV non sono disponibili tutti i dettagli: la scheda prodotto sul sito ufficiale non è infatti aggiornata e manca delle caratteristiche del nuovo 83".


Si parla pertanto di processori Alpha 9 di terza generazione, un dato che è sicuramente compatibile con gli altri Harmony (l'ultimo è datato maggio 2020) ma che non sappiamo se è stato trasposto anche nel nuovo modello 2022. Per la Smart TV la piattaforma è sicuramente webOS ma ci sono dati contrastati sulla versione: il comunicato stampa parla di webOS 4.5 mentre sul sito ufficiale è scritto webOS 5.0. Quello che è certo è che non sembra presente una delle ultime iterazioni.

Il Beovision Harmony da 83" supporta HDR nei formati HDR10, HLG, Dolby Vision e Dolby Vision IQ. Troviamo poi le funzionalità di Chromecast, il supporto a AirPlay 2, Bluetooth, DLNA e alcuni servizi musicali come Deezer e Tune-In. L'elettronica può decodificare i video in HEVC, VP9 e AV1. La sezione audio, contenuta nel già citato sound centre, è costituita da un sistema a 3 canali con altrettanti DSP dedicati all'elaborazione del suono.


Sono presenti 1 tweeter da 2,54 centimetri, 2 trasduttori full range da 6,35 centimetri, 1 mid-woofer da 10,16 cm e 2 woofer da 10,16 centimetri. La sezione di amplificazione eroga 50 W per il tweeter centrale, 50 W x 2 per i full range, 100 W x 3 per il mid-woofer e i woofer. Chi vuole espandere ulteriormente il coinvolgimento può sfruttare il decoder 7.1 integrato per collegare fino a otto diffusori tra Beolab 18, Beolab 28, Beolab 50 e Beolab 90. Tutte le sorgenti e i dispositivi collegati si controllano tramite il telecomando Beoremote One.

Beovision Harmony sarà disponibile dall'11 maggio con prezzi a partire da 21.000 euro a seconda dei materiali e degli accessori scelti.


5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Anathema1976

No intendo il software e i vari algoritmi di gestione delle immagini non la parte relativa alla smart

Artorias

Ha web os, se non sbaglio è il sw che c'è sulle TV lg

Artorias

Semplicemente stupenda

Anathema1976

@Nicola
Ma se utilizzano il processore video di LG tutta la parte software da chi è svilippata?

T. P.

che mostro! :)

Recensione TV Panasonic OLED LZ1500: il migliore anche senza soundbar

LG OLED Flex il primo 42" (OLED) pieghevole al mondo | Video Anteprima

Recensione TV Samsung OLED S95B: benvenuta concorrenza!

TCL TV QLED C735 da 98”: anteprima (con misure) del Cinema in casa… e non solo!