LG Display al lavoro per aumentare la luminanza dei pannelli TV OLED del 20%

06 Maggio 2022 15

LG Display sta studiando un nuovo metodo per incrementare ulteriormente la luminanza dei pannelli TV OLED. A riportare la notizia è la testata coreana The Elec, da sempre una preziosa fonte per le anticipazioni riguardanti i colossi tecnologici asiatici. Come abbiamo scritto in varie occasioni, LG Display ha già aumentato la luminanza dei propri OLED grazie alla tecnologia denominata OLED.EX, annunciata al CES 2022 e confermata su tutti gli schermi realizzati dal secondo trimestre 2022.

OLED.EX promette una luminanza massima superiore fino al 30% rispetto ad un pannello OLED convenzionale. Come abbiamo chiarito parlando degli OLED evo di LG Electronics (i TV inclusi nella gamma 2022), tra le specifiche dichiarate da LG Display e quelle effettivamente messe a frutto dai produttori di televisori vi possono essere alcune discrepanze, poiché ognuno può disporre delle caratteristiche migliorative come meglio crede, sacrificando ad esempio parte del picco per mantenere una maggiore durata e consistenza nel tempo delle prestazioni.

Partendo dalla base degli OLED.EX, LG Display sta attualmente sperimentando l'applicazione di micro-lenti ai pannelli OLED. Le micro-lenti possono regolare il passaggio della luce all'interno del pannello, convogliando le riflessioni verso l'esterno in modo da incrementare l'efficienza. In parole più semplici si ridurrebbero le riflessioni interne che, di fatto, sprecano una parte della luce emessa senza che questa raggiunga lo spettatore. LG si aspetta che l'uso delle micro-lenti porti ad un aumento della luminanza pari al 20%, senza accorciare la vita dei prodotti e senza incrementare i consumi, un fatto del resto intuitivo perché il guadagno si ottiene riducendo le inefficienze.

Sommando i benefici degli OLED.EX e delle micro-lenti si potrebbe potenzialmente arrivare ad un aumento della luminanza prossima al 50%, tale da portare il picco sui TV ben oltre le 1.000 cd/m² - nit. Le prime misure sui nuovi G2 hanno infatti registrato valori generalmente superiori alle 900 cd/m² - nit, merito anche del Brightness Booster Max. Aggiungendo un ulteriore 20% si arriverebbe ad oltre 1.100 cd/m² - nit. Fonti interne all'industria sostengono che queste migliorie verrebbero utilizzate per contrastare la tecnologia QD-OLED della rivale Samsung.

Se lo sviluppo delle micro-lenti applicate agli OLED si concluderà positivamente, si prevede che la produzione inizierà già a partire da quest'anno cominciando dai pannelli OLED.EX prodotti a Paju in Corea o a Guangzhou in Cina. I primi TV con luminanza aumentata potrebbero perciò arrivare nel 2023 (lo sviluppo e la commercializzazione richiedono tempo).


15

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Federico Puglisi

Preso da poco un 55c1,che dire spettacolare in tutto, audio video, immagini stupende

Giuppy

Benissimo, ho un oled Sony ormai dal 2019 e ogni volta che lo accendo mi cade la mascella. Figuriamoci i pannelli più recenti. Zero burn in e zero calo delle prestazioni, utilizzo console next gen, blu ray ultra hd e servizi streaming.

Sheldon Cooper

Il Burn in esiste ancora, è meno evidente ma c'è ancora. Altrimenti i display non avrebbero bisogno di fare la rigenerazione periodica.

Chicco Bentivoglio

Burn in può essere vero, ma lo stampaggio transitorio c'è eccome.

Francesco Renato

Certo che la qualità dell'immagine può essere migliorata, nessun televisore offre ancora una qualità così elevata da confondersi con una finestra. Per quanto riguarda il calore è inevitabile che lo schermo oled sia più caldo di un LCD dato che le "lampadine" sono più vicine alla superficie esterna e irradiano direttamente all'esterno.

Antonio63333

Vai tranquillo su un Oled il burn in è un problema che riguarda le prime serie di 7/8 anni fa. Quelli attuali nemmeno se li usi come monitor si stampano.

Antonio63333

Oramai sono anni che il burn in non è più un problema, forse sei rimasto ai pannelli di 7 anni fa.

giovanni cordioli

La luminisità direi che va già bene:

- io utilizzo da oltre un anno un loro oled da '55 come monitor al 60% di luminosità -

Credo invece che dovrebbero migliorare un pò i consumi visto che dopo poche ore di accensione toccando il monitor sul centro dello schermo se ne avverte distintamente il calore sui 40-43 gradi mentre il monitor da '42 di fianco al mio sempre LG ma con tecnologia LCD resta preticamente freddo per tutto il giorno.
Per il resto nulla da dire, qualità dell'immagine semplicemente sensazionale, specie con i film e i giochi anche grazie ai 120 Hz HDR, e per adesso nessun burn-in, nonostante stia acceso praticamente tutto il giorno usandolo sia come desktop di Windows che come schermo per giochi, navigazione, e film.
Dubito molto che la qualità dell'immagine possa essere migliorata ancora, oggi un OLED si vede meglio di praticamente qualsiasi altra cosa, sui consumi e prezzi credo invece che ci siano ancora buoni margini di manovra.

ondaflex

Ma generazione 2021, diciamo base, quindi non evo o altro, come è messa a durata/mantenimento delle prestazioni nel tempo?

ondaflex

Meravigliosa la concorrenza.
Vedrete che magicamente riusciranno a farlo senza aumentare i costi.

GianL

"...1.000 cd/m² - nit..."
"...900 cd/m² - nit..."
perché vegono usate 2 unità di misura della luminanza alternative associate allo stesso valore? o sono nit o sono cd/m^2 (Candela)

Antonio

infatti non so se prendere un C2 o un LED medio/alta gamma proprio per questo motivo. prezzi a parte

Sheldon Cooper

Mettetevi al lavoro per ridurre i prezzi.

Davide

Che magnifico pezzo di tecnologia il 65" G2.

GeneralZod

Detto che il G2 non ha grossi problemi di luminosità, la concorrenza fa sempre bene al consumatore.

Gamma TV LG 2022: tutte le novità su OLED evo, QNED, Smart TV e processori

Samsung annuncia ufficialmente i TV QD-OLED S95B: si parte da 2.200 dollari

Samsung annuncia la gamma TV Neo QLED 2022: tutte le caratteristiche e i prezzi

Sony LinkBuds: le cuffie true wireless che controlli a gesti | Recensione