LG: ecco i prezzi tedeschi delle soundbar con Dolby Atmos e DTS:X

04 Marzo 2022 8

Oltre ad annunciare i prezzi dei TV QNED, NanoCell e OLED della gamma 2022, LG Germania ha comunicato anche il listino delle nuove soundbar in arrivo quest'anno. I prodotti sono quelli dotati di compatibilità con Dolby Atmos, già annunciati al CES 2022. Mancano invece i riferimenti a tutti i modelli di fascia più bassa, segno evidente che il marchio coreano ha scelto di concentrarsi per ora sulle soundbar più evolute.

A seguire tutti i prezzi e le principali caratteristiche tecniche:

DS95QR

L'ammiraglia 2022 si presenta con dimensioni importanti: il corpo centrale misura infatti 1.200 x 63 x 135 millimetri. La dotazione comprende un subwoofer esterno wireless e due satelliti posteriori anch'essi wireless (resta ovviamente l'allaccio alla rete elettrica per ogni componente). La configurazione è a 9.1.5 canali, con tre canali altezza per il Dolby Atmos nel corpo centrale e altri due nei satelliti.

La dotazione comprende il supporto all'audio in alta risoluzione con una frequenza di campionamento fino a 192 kHz / 24-bit. Nella scheda tecnica si menziona anche lo streaming da Spotify HiFi e Tidal HD. I formati audio compatibili includono Dolby Atmos e DTS:X. Troviamo poi IMAX Enhanced e varie tecnologie sviluppate da Meridian, come l'upmix fino a 7.1 canali, AI Sound Pro e AI Room Calibration. La soundbar si può controllare tramite gli assistenti vocali Alexa e Google Assistant ed è compatibile con AirPlay 2.

Tramite HDMI si possono veicolare segnali a risoluzione Ultra HD e sfruttare alcune funzioni di HDMI 2.1 tra cui eARC, VRR (Variable Refresh Rate) e ALLM (Auto Low Latency Mode). Non si possono però far transitare segnali in Ultra HD a 120 Hz con HDR; chi desidera utilizzare videogiochi in questa configurazione deve optare per il collegamento diretto della console / PC al TV e audio alla soundbar tramite eARC. DS95QR è infine compatibile con Wowcast, un piccolo box esterno che si collega alla porta eARC/HDMI dei TV e abilita la trasmissione dell'audio fino a 7.1.4 canali in lossless.

La disponibilità è prevista per maggio al prezzo di 1.799 euro.

DS90QY

La DS90QY presenta numerose somiglianze con il modello top di gamma. Le dimensioni sono identiche ed è sempre presente un subwoofer wireless. Non sono invece inclusi i satelliti wireless che si possono comunque acquistare separatamente. Il numero di canali scende da 9.1.5 a 5.1.3. Tutte le altre funzionalità e caratteristiche sono in comune con la DS95QR, ad eccezione dell'upmix tramite tecnologie Meridian che qui porta le tracce in 5.1 (per ovvi motivi).

La soundbar arriverà a maggio con un prezzo di 1.199 euro.

DS80QY

DS80QY riduce ulteriormente sia le dimensioni sia il numero di canali. Il corpo centrale misura 1.000 x 63 x 135 millimetri. La configurazione è a 3.1.3 canali espandibile con l'aggiunta di satelliti posteriori wireless.

La soundbar verrà commercializzata a maggio al prezzo di 899 euro.

DS75Q

DS75Q è la soglia di ingresso nella gamma di soundbar LG con Dolby Atmos e DTS:X. La configurazione è 3.1.2 canali con subwoofer esterno wireless. Le dimensioni del corpo centrale sono 890 x 65 x 119 millimetri. La dotazione è semplificata rispetto agli altri modelli. Non è possibile aggiungere i satelliti wireless né il box Wowcast. Mancano anche IMAX Enhaced e alcune tecnologie Meridian come AI Room Calibration.

Anche lo streaming da Spotify HiFi e Tidal HD è assente. Le altre differenze riguardano gli assistenti vocali e AirPlay 2, tutti non supportati, così come il Variable Refresh Rate e Auto Low Latency Mode. Resta invece la possibilità di veicolare l'audio tramite eARC.

Anche DS75Q giungerà nei negozi a maggio con un listino di 549 euro.


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Buriani

Si sfrutta la riflessione del suono sul soffitto, lo fanno anche con i diffusori per home cinema, ci sono proprio i modelli da posizionare sopra ai frontali con gli altoparlanti rivolti verso l'alto.

Vespasianix

I diffusori verso l'alto servono a ricreare un suono verticale, cosa che non credo dia possibile con due frontali in alto.

Nicola Buriani

Non ci sono diffusori da installare a soffitto ma ci sono gli speaker rivolti verso l'alto.
Non è ovviamente la stessa cosa (avere diffusori posizionati in alto è decisamente meglio) ma non è neanche un Atmos virtuale; si parla di "virtuale" quando i canali dedicati mancano.

Ah non sapevo includesse anche degli speaker extra da installare sul soffitto per un atmos reale come ho fatto io da me, bene allora

Nicola Buriani

Su questi modelli non è virtuale.

Questo atmos virtuale da soundbar non ha mai convinto nessuno…….

Azimuth1

un consiglio per chi non vuole investire un nuovo sito-ampli nel passaggio al 4K e vorrebbe una buona soundbar che supporti ovviamente Dolby Atmos e DTS:X , nonché se possibile l'Airplay2...

AB

Recensione TV Panasonic OLED LZ1500: il migliore anche senza soundbar

LG OLED Flex il primo 42" (OLED) pieghevole al mondo | Video Anteprima

Recensione TV Samsung OLED S95B: benvenuta concorrenza!

TCL TV QLED C735 da 98”: anteprima (con misure) del Cinema in casa… e non solo!