Panasonic: nuovi dettagli sulla produzione dei TV affidata ad un partner esterno

27 Ottobre 2021 4

Panasonic ha fornito nuove informazioni circa la decisione di affidare l’assemblaggio dei TV per l'Europa ad un partner esterno. Tutti i dettagli sono contenuti all'interno di una dichiarazione ufficiale rilasciata anche dalla filiale italiana nel corso delle ultime ore. Lo spostamento delle attività dall'impianto situato a Pilsen, in Repubblica Ceca, non ne comporterà lo smantellamento. Le attività relative ai televisori cesseranno ma si proseguirà con altri prodotti di elettronica di consumo. Si citano nello specifico i prodotti "green energy" e le pompe di calore Air-to-Water.

Il marchio giapponese si è poi soffermato sulla decisione di esternalizzare l'assemblaggio: l'operazione è volta ad incrementare la redditività e a raggiungere nuove opportunità di crescita. Va inoltre sottolineato che ad essere affidato a terzi è appunto l'assemblaggio, non la realizzazione dei televisori nel suo complesso. Il partner scelto, sul cui nome vige ancora il più stretto riserbo, seguirà le direttive di Panasonic che continuerà ad utilizzare i centri di Ricerca&Sviluppo in Giappone e in Europa (situato a Langen in Germania).

Traducendo il comunicato in parole più semplici, si può affermare che Panasonic continuerà a sviluppare in proprio le tecnologie e le soluzioni che l'hanno resa tanto apprezzata dai puristi dell'immagine nel corso degli anni. Ci riferiamo ad esempio all'elaborazione del segnale con i processori HCX (in tutte le loro incarnazioni), all'accurata calibrazione in fabbrica e ai pannelli Master HDR OLED Professional Edition, che hanno permesso di raggiungere picchi di luminanza superiori rispetto ai diretti concorrenti. Non sarà quindi una cessione dei diritti di sfruttamento del marchio a terzi ma un modo per abbassare i costi direttamente legati alla produzione.


4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aster

solo in italia hanno allergia :)ma negli ultimi tempi vedo sempre di piu montati

Roundup

Beh almeno non hanno dato tutto in concessione, là si sarebbe stato l'inizio della fine, cmq questo potrebbe essere un piccolo passo verso.

Francesco Renato

Continua la ritirata... strategica dei giapponesi, i loro marchi storici si stanno ridimensionando, così come è avvenuto in passato per i grandi marchi tedeschi e nordici.

Alex Neko

sono i condizionatori che fanno anche caldo

ci sarà più mercato con margini piu' alti

Recensione Sony Alpha 7 IV: l'evoluzione della specie | Video

Apple AirPods 3 ufficiali con Spatial Audio a 199 euro | Disponibili su Amazon

Recensione Fire TV Stick 4K Max: piccolo upgrade, solito ottimo prezzo | Video

Sky Glass, ecco il TV di SKY con Dolby Vision e soundbar Atmos | In Italia nel 2022