LG DVLED: schermi MicroLED modulari per home cinema con risoluzione fino a 8K

15 Settembre 2021 18

LG ha annunciato i display DVLED, acronimo di Direct View LED, la sua prima gamma di prodotti con tecnologia MicroLED pensata per l'home cinema di lusso. Si parla per ora del mercato Nord Americano e di varie possibilità per cucire l'installazione su misura dell'ambiente. I DVLED sono prodotti modulari, esattamente come i The Wall Samsung e i Crystal LED Sony. Per ottenere uno schermo completo è necessario assemblare vari moduli; LG concede una certa versatilità seppur all'interno di una cerchia predefinita di diagonali e formati.

I MicroLED sono composti da minuscoli diodi che vanno a costituire i pixel degli schermi. Per ciascun pixel ne troviamo tre: uno rosso, uno verde e uno blu. Ciò significa che la quantità di LED è elevatissima: su un Ultra HD sono 3840 x 2160 pixel, 8.294.400 da moltiplicare per tre, arrivando a 24.883.200. Su un 8K il numero sale ancora: sono 99.532.800. I MicroLED emettono luce propria, esattamente come gli OLED: non sono schermi retroilluminati come gli LCD.

dual4K Ultra Stretch da 393”

I tre LED RGB per ogni pixel permettono di non utilizzare filtri colore, come avviene invece per altre tecnologie. I MicroLED possono rappresentare un nero assoluto grazie alla capacità di spegnere ogni singolo pixel. Sono inoltre capaci di esprimere elevati picchi di luminanza e assicurano perciò un altissimo rapporto di contrasto. Anche dal punto di vista della longevità non ci sono criticità: LG, come già Samsung in precedenza, parla di almeno 100.000 ore di funzionamento.

Scorrendo le specifiche si può ricavare uno dei dati più rilevanti per i display di questo tipo: ci riferiamo al cosiddetto "pixel pitch", chiamato anche "passo", cioè l'unità di misura che si utilizza per quantificare la distanza tra i pixel. I modelli con il passo più ridotto sono quelli con pixel pitch di 0,93 millimetri, lo stesso che LG aveva usato per il MicroLED professionale Magnit.

Questi DVLED sono pertanto MicroLED a tutti gli effetti perché rientrano nell'intervallo di dimensioni generalmente associato a questa tecnologia: i diodi misurano meno di 100 micrometri. I moduli DVLED possono però avere anche un passo più ampio: 1,2 o 1,5 millimetri. Tali caratteristiche si riflettono direttamente sulle diagonali disponibili, come vedremo parlando dei modelli disponibili: i pixel pitch di 1,2 e 1,5 millimetri corrispondono a schermi più grandi perché rimpicciolirli ancora non sarebbe possibile.


Gli schermi vengono gestiti tramite l'apposito LG Controller dotato della piattaforma Smart TV webOS. Questo box esterno, disegnato anche per il montaggio su rack, dispone di CPU quad-core, di un media-player integrato e di 3,6 GB di memoria flash per l'archiviazione di contenuti e applicazioni.

Il controller si occupa ovviamente di tutta l'elaborazione video e offre anche un decoder AV-Over-IP che può fornire fino a quattro flussi video Ultra HD simultaneamente, in modo da poter suddividere lo schermo in più aree per seguire più di un contenuto allo stesso tempo. Naturalmente non manca la compatibilità con HDR.

Ovviamente la spedizione e l'installazione a domicilio richiedono soluzioni particolari che vengono fornite tramite la rete di rivenditori autorizzati. Gli altri canali di vendita non possono trattare il prodotto.

A seguire le configurazioni proposte suddivise per risoluzione e i prezzi annunciati.

DVLED FULL HD

I DVLED Full HD partono dai 108" e arrivano fino ai 196" nella versione dual2K con due schermi affiancati. Il 108" ha un passo di 1,2 millimetri ed è composto da moduli disposti su una griglia 4 x 4. Il picco di luminanza si attesta a 1.200 cd/m² - nits. Peso e consumi sono tutt'altro che trascurabili, una caratteristica che del resto accomuna tutti gli schermi modulari di questo tipo: sono richiesti fino a 1.792 W mentre il peso è di 116,5 chilogrammi circa. Dal 108" si sale poi al 136" con un passo di 1,56 millimetri, realizzato con moduli disposti su una griglia 5 x 5. Il picco di luminanza scende a 800 cd/m² - nits mentre i consumi salgono fino a 3.705 W con un peso di 131 chilogrammi circa.


Alle configurazioni a schermo singolo si aggiungono le già citate versioni dual2K create affiancando due schermi in 16:9. Il dual2K da 147" è composto da due Full HD da 81" con un passo di 0,93 millimetri. Il formato è perciò 32:9 con un consumo massimo di 2.070 W e un peso di 126 chilogrammi circa. I moduli sono disposti su una griglia 6 x 3 con una risoluzione complessiva di 3840 x 1080 pixel. L'altro dual2K è un 196" che abbina due 108" Full HD. Le caratteristiche sono ovviamente quelle già citate per il 108" singolo. I moduli sono disposti su una griglia 8 x 4 con la stessa risoluzione del 147". I consumi arrivano a 3.584 W con un peso di 233,6 chilogrammi circa.

A seguire il riepilogo delle principali caratteristiche:

  • Home Cinema 2K 108” FullHD: passo di 1,2 mm; 1.200 cd/m² - nits; misure: 2.400 x 1.350 mm
  • Home Cinema 2K 136” FullHD: passo di 1,56 mm; 800 cd/m² - nits; misure: 3.000 x 1.687 mm
  • Home Cinema dual2K Ultra Stretch 147” (2 x 81”) FullHD: passo di 0,93 mm; 1.200 cd/m² - nits; misure: 3.600 x 1.013 mm
  • Home Cinema dual2K Ultra Stretch 196” (2 x 108”) FullHD: passo di 1,2 mm; 1.200 cd/m² - nits; misure: 4.800 x 1.350 mm

DVLED ULTRA HD

La gamma Ultra HD parte dal già citato 163" composto da moduli disposti su una griglia 6 x 6. Il passo è di 0,93 millimetri mentre il picco di luminanza si attesta a 1.200 cd/m² - nits. LG dichiara un consumo massimo di 4.140 W e un peso di 252 chilogrammi. Salendo con la diagonale si arriva al 217" composto da moduli disposti su una griglia 8 x 8. Il passo è 1,2 millimetri. Non cambia la luminosità ma salgono sensibilmente i consumi: 7.168 W. Il peso è di 467 chilogrammi.

dual4K Ultra Stretch da 294”

Anche per gli Ultra HD è prevista la configurazione con due schermi affiancati: il primo dual4K è un 294" realizzato con due 163". Il formato è sempre 32:9 con una risoluzione di 7680 x 2160 pixel. Le caratteristiche tecniche sono quelle del 163". I moduli sono disposti su una griglia 12 x 6. Lo schermo consuma fino a 8.280 W e pesa 504 chilogrammi. Il secondo dual4K è un 393" che sfrutta due 217" con i moduli disposti su una griglia 16 x 8. Alle specifiche del 217" si aggiungono consumi fino a 14.336 W e un peso di 934 chilogrammi.

A seguire il riepilogo delle principali caratteristiche:

  • Home Cinema 4K 163” UltraHD: passo di 0,93 mm; 1.200 cd/m² - nits; misure: 3.600 x 2.025 mm
  • Home Cinema 4K 217” UltraHD: passo di 1,2 mm; 1.200 cd/m² - nits; misure: 4.800 x 2.700 mm
  • Home Cinema dual4K Ultra Stretch 294” (2 x 163”) UltraHD: passo di 0,93 mm; 1.200 cd/m² - nits; misure: 7.200 x 2.025 mm
  • Home Cinema dual4K Ultra Stretch 393” (2 x 217”) UltraHD: passo di 1,2 mm; 1.200 cd/m² - nits; misure: 9.600 x 2.700 mm

DVLED 8K

Il DVLED 8K è un 325" composto da moduli disposti su una griglia 12 x 12. Il colossale schermo ha un passo di 0,93 millimetri e un picco di luminanza di 1.200 cd/m² - nits. Poco sorprendentemente peso e consumi sono eccezionali quanto la diagonale: si parla rispettivamente di oltre 1.008 chilogrammi e di 16.560 W.

A seguire il riepilogo delle principali caratteristiche:

  • Home Cinema 8K 325” 8K UltraHD: passo di 0,93 mm; 1.200 cd/m² - nits; misure: 7.200 x 4.050 mm

PREZZI

Per una valutazione precisa LG richiede di compilare il modulo presente sul sito ufficiale. Quelle che abbiamo riportato sono infatti le configurazioni principali che non includono tutte le possibilità offerte in fase in installazione. I prezzi, come era del resto piuttosto prevedibile, sono assolutamente elitari: si parte da circa 70.000 dollari fino ad arrivare a 1,7 milioni di dollari.


18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sepp0

Ma al di la delle dimensioni dei pannelli, qualcuno si è soffermato sui consumi e sul peso? Il modello base FHD consuma 1.8KW (il 90% della gente ha 3KW in casa) e pesa 116kg. Il modello base UHD consuma 4KW e pesa 250kg (il che lo rende praticamente non appendibile al 90% delle pareti di un appartamento standard).

Davide10

noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo
Hai ragione!!!!!! Sono i miniLed a costare sui 2-3000 euro.
Significa che il mio nuovo TV durerà abbastanza da comprare un suo successore a microLED , cioè tra 6-7 anni almeno.
Ah, grazie di avermi fatto notare l'errore!

massimo mondelli

Dai che dal prezzo di listino qualcosa come al solito la risparmiamo.

greyhound

si infatti è pieno di gente che in casa tv da piu di 10.000€....

penso che sia il caso che tu faccia 2 passi fuori di casa...

Massimo Olivieri

hahaha quelli sono MiniLED .. "MINI" non microled .... ti sei fatto fregare dal markheting!
microled Samsung adesso costano da 300.000€! in su.

Davide10

Beh adesso i TV Microled di Samsung stanno sui 2500 per un 55". La situazione è migliore rispetto alla comparsa degli OLED.

T. P.

probabile ma non sarà una cosa alla portata dei più, almeno inizialmente...
poi, con il tempo, anche i loro prezzi si abbasseranno e diventeranno prodotti più di massa!
salvo sorprese, ovviamente!

T. P.

io dopo che ho letto il titolo sono andato diretto ai prezzi e da lì infine ai commenti...
voi no? :)

Massimo Olivieri

se hai tanti tanti soldi!

Surak 2.04

Sì, che sul tv non ci paghi pure il bollo, la benzina (ecc), controlli e tagliandi vari... in effetti

greyhound

C è una bella differenza tra lo spendere 60k per un auto e 60k per una tv...

Che poi qui con 60k ti compri un full hd

Davide10

MicroLED prenderà il posto di OLED tra i top do gamma fra qualche anno ?

Nicola Buriani

Il prezzo base è riferito ai Full HD per forza di cose.

1pixel

il taglio più piccolo in fullhd è già 3" più grande del mio schermo adeo per il proiettore... mi dovrò accontentare. :-P

Surak 2.04

"si parte elitari: si parte da circa 70.000 dollari"

perchè elitari? Sono meno di 60 mila euro, e considerando quanti mezzi da ben più euro vedi per strada, e gente abbastanza comune..., non di rado gente con Isee bassa

carmine

be se per 70000 dollari vendono il 163'' è un buon inizio

Fandrea

anche io col mio 65 oled.. però LG si mette pure lei a produrre i MicroLed, uno grande "schiaffo" agli altri produttori..

Sheldon Cooper

A molte cose che hanno i ricchi ci si può rinunciare senza problemi ...

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Bonus rottamazione TV, di cosa si tratta e come richiederlo - VIDEO

Europei di calcio: dove vederli in TV e i consigli per i settaggi ottimali

Recensione TV Sony OLED XR-65A90J: processore cognitivo per rimanere in vetta