Ecco i TV MicroLED Samsung da 99" e 110": si parte da 130.000 euro

31 Maggio 2021 50

Samsung ha organizzato un'installazione con il suo primo TV MicroLED all'interno del punto vendita Fnac Ternes a Parigi. Il prodotto prende il nome di 110MS1A e sfoggia una diagonale di 110" con risoluzione Ultra HD. A questo modello si affiancherà il 99MS1A da 99" e nel prossimo futuro sappiamo che sono previsti anche un 88" e un 76".

Come funziona uno schermo MicroLED? Questa tecnologia è completamente differente da tutte le altre. Non va confusa con i Mini LED poiché, pur facendo sempre ricorso a dei minuscoli diodi (che qui sono ancora più piccoli), non prevede l'uso di un pannello LCD. I MicroLED non sono infatti schermi retroilluminati ma display che emettono luce propria, esattamente come gli OLED. Ogni pixel è composto da tre microscopici LED, uno rosso, uno verde e uno blu. Nel caso dei modelli in uscita, tutti Ultra HD, si parla di 24.883.200 diodi in totale.

Questa tripletta permette di non utilizzare filtri colore, come avviene invece per LCD e OLED. I MicroLED possono rappresentare un nero assoluto grazie alla capacità di spegnere ogni singolo pixel. Sono inoltre capaci di esprimere elevati picchi di luminanza e assicurano perciò un altissimo rapporto di contrasto. Samsung parla anche di una lunga durata: il funzionamento è assicurato per almeno 100.000 ore con prestazioni tendenzialmente costanti nel tempo.

Immagine di Les Numériques

Il modello 110MS1A raggiunge un picco massimo di 2.000 cd/m2 - nits, un dato che viene citato però senza specificare le condizioni di utilizzo; con schermo calibrato il valore potrebbe scendere ma ci aspettiamo che comunque superi le 1.000 cd/m2 - nits, come già avveniva sui The Wall, le prime generazioni di MicroLED Samsung professionali. La frequenza di aggiornamento è fissata a 100 / 120 Hz.

I TV MicroLED Samsung si differenziano dai precedenti The Wall per il formato con cui vengono proposti. I The Wall sono schermi modulari che si possono assemblare liberamente: è l'utente che decide la diagonale, le proporzioni e la risoluzione. I TV come il 110MS1A hanno invece forma e aspetto analoghi a quello di un comune televisore. La produzione parte sempre da singoli blocchi ma l'assemblaggio viene eseguito in fabbrica per fornire un prodotto già completo e con un suo design ben definito.

Samsung parla di Monolith Design e di Infinity Screen, cioè un display praticamente privo di cornici. Si può anche abbinare un piedistallo da tavolo in alternativa al montaggio a parete. L'aspetto minimalista aiuta a ridurre l'impatto in ambiente: il MicroLED è un colosso che misura 2.422,5 (L) x 1.364,1 (A) x 24,9 (P) millimetri (senza base) e pesa 87 chilogrammi. Lo chassis ospita anche una generosa sezione audio composta da un sistema a 6.2.2 canali con un'erogazione pari a 100 W complessivi.

Immagine di PP World
Immagini di Les Numériques e PP World

Dalla gamma TV Neo QLED è stata ripresa la tecnologia Object Tracking Sound Pro, anche qui impiegata per ricreare un suono avvolgente (anche in verticale) e per sincronizzare il suono con lo spostamento degli oggetti su schermo. Chi desidera espandere ulteriormente le capacità sonore ha due ulteriori opzioni: Q-Symphony e μ-Symphony. La prima funziona come sui televisori della gamma QLED e Neo QLED: aggiungendo una soundbar compatibile si ottiene un sistema che sfrutta l'impianto audio esterno in sinergia con gli speaker integrati.

μ-Symphony crea invece una sinergia tra gli speaker interni e un sistema home cinema vero e proprio. Gli altoparlanti presenti nei TV MicroLED diventano il canale centrale mentre il resto è affidato a componenti esterni che possono essere realizzati da vari marchi (al momento Samsung non ha rilasciato una lista con tutti i prodotti compatibili). Il pregio di μ-Symphony consiste, secondo il colosso coreano, nella capacità di far combaciare meglio l'origine dei dialoghi con il centro dello schermo e non più in basso, come capita spesso quando si usa un canale centrale (o una soundbar) posto sotto il televisore.

110MS1A supporta HDR nei formati HDR10, HDR10+ con metadati dinamici e HLG. L'ottimizzazione di tutti i segnali è affidata al Micro AI Processor, un'elettronica realizzata per sfruttare al meglio le potenzialità della tecnologia MicroLED e per migliorare la resa dei colori e della scala dei grigi. Samsung parla di una copertura degli spazi colore DCI-P3 e Adobe RGB non lontana dal 100%.

Immagine di Les Numériques

La piattaforma Smart TV è Tizen con tutte le funzioni che si trovano comunemente sui televisori Samsung. Tra le possibilità più interessanti citiamo il Multiview, una modalità che può suddividere lo schermo in un massimo di quattro aree per mostrare vari contenuti, ad esempio un programma televisivo affiancato ad una sorgente collegata, alle immagini provenienti da uno smartphone e così via. In tutto sono presenti 14 opzioni per organizzare i contenuti su schermo, dal più convenzionale "picture-in-picture" (immagine piccola mostrata all'interno di un riquadro) a quattro finestre esattamente identiche.

Tutti i connettori sono inseriti sul One Connect Box, il set-top box esterno che già da qualche anno accompagna i TV di fascia alta Samsung. C'è però una differenza sostanziale: l'alimentazione è separata e non più in comune, un fatto del resto comprensibile poiché i consumi di uno schermo da 110" sono decisamente abbondanti. Sul One Connect Box troviamo ben sei ingressi HDMI con HDCP 2.3. Sono supportate varie funzioni di HDMI 2.1: eARC, Auto Low Latency Mode, compatibilità con i segnali Ultra HD a 120 Hz e Variable Refresh Rate sotto forma di HDMI Forum VRR e FreeSync. Completano la dotazione il supporto al codec AV1, il Wi-Fi 6 e il Filmmaker Mode, la modalità voluta dai registi per offrire una visione più vicina alla volontà creativa degli autori.

Il TV MicroLED 110MS1A viene proposto al prezzo di 150.000 euro mentre per il 99MS1A sono richiesti 130.000 euro. Al momento non disponiamo di informazioni su data di uscita e prezzi per l'Italia.


50

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Buriani

Siamo lontani anche perché si deve ridurre la diagonale: la dimensione più piccola non può essere 76".

Nebula

sconto compleanno samusng del 30 per cento

Nebula

4 o 5 anni per prezzi quantomeno umani ..ricordo il primo esemplare sui 500 mila euro..

Antonio63333

Sicuramente un bel taglio di prezzo, ma per diventare un prodotto consumer siamo lontanissimi. La massa trova gia caro un tv 55" Oled che costa 1200 euro e pur di risparmiare si accontenta di un lcd da 500 euro, figuriamoci se spendesse 50.000 euro per un 100".

Fandrea

ma infatti pensavo peggio considerando il polliciaggio enorme e la tecnologia nuova.
Spero che tra 7-8 anni il 65 costerà come un Oled odierno.

Fandrea

aspetta il cashback per il 110 pollici

Fandrea

non paghi 130 150 mila euro per vedere i programmi TV (quelli in un certo senso li paghi col canone e\o pubblicità).
Li paghi per avere l'ultima tecnologia per quel prodotto.
Nulla vieta ad un calciatore famoso, appassionato di bluray 4k, di comprarsi questa TV e vedersela in salotto.

Nicola Buriani

Devono ancora lavorare sull'efficienza per quanto riguarda la produzione, ovviamente non diventeranno per tutti nel giro di pochissimo tempo, anche se comunque stanno andando nella direzione giusta (i The Wall costavano sui 400.000 euro).

Antonio63333

Spero tu riesca a metterci le mani su per una recensione, anche se restano un prodotto di ultra nicchia per il prezzo che hanno che anche se dovesse dimezzare (e non credo per le difficoltà costruttive) resteranno un oggetto per pochissimi

Nicola Buriani

Sui The Wall andava fatta a mano, ovviamente era impossibile assicurare sempre un perfetto bilanciamento dei colori tra moduli che si potevano assemblare liberamente.
Sui TV dovrebbe essere già tutto messo a punto in fabbrica, non so se poi ci siano opzioni apposite disponibili per gli utenti per metterci mano.
Per quanto riguarda la giunzione dei moduli, sui The Wall da 146" da 3 metri circa non si vedevano, se non ricordo male, quindi da una distanza di visione normale non era un problema.
Questi TV li dovrei provare, i moduli che li compongono sono sicuramente diversi.

Antonio63333

Sicuramente chi può spendere una cifra simile di certo avrà almeno già una villa.

Antonio63333

Ma su una schermata di colore uniforme tipo tutta bianca si notano?

Antonio63333

Beh se hai la possibilità di spendere 150.000 euro per un TV non credo che poi ci guardi canale,5, lo usi al posto del videoproiettore collegandoci un bluray 4k.

Luigi

I soliti prezzi gonfiati di listino, aspettiamo il black friday…

GeneralZod

Io ve l’avevo detto, ma nessuno mi ascolta (cit.)

Alessandro De Filippo

130 150 mila euro x una TV...in cui fanno solamente vedere programmi di cui 3/4 demenziali? Preferisco una casa..pensa se il gatto o cane lo facesse cadere...ahahah..oh sto già sentendo gli improperi !

Ergi Cela

Con quel prezzo fai prima a comprarti 1 casa

Marco -

Ideali per vedere le serie Netflix lol

Carmine M.

Sono indeciso tra il 99" e il 110",solo che mi scoccia sborsare 20.000 euro in più.

Nicola Buriani

Le costine si vedranno sicuramente da vicino, per quanto possano essere sottili sono comunque moduli separati.
Se non si vedono dalla normale distanza di visione va bene.

Antonio63333

Ma è la foto o si vedono dei punti di giunzione dei vari moduli?

Antonio63333
Kamehame

La mia è tristissima ma a sto punto mi ritengo fortunato, c'è chi sta peggio.

Gabriele

Hai stufato con ste pic
Se ti bannano c'è un motivo forse?

Karmacama

si si scherza pure

Mattmoon

1!!11!

Karmacama

anche la vostra lo sara'

Mattmoon

Che vita triste che hai

Karmacama

finche' freddddiiii non se la finisce di cancellarmi i messaggi e bannarmi sara' cosi' per sempre
diteglielo visto che non mi risponde

Kamehame

Perché continui a postare pornopic?

Karmacama

https://uploads.disquscdn.c... 5

Karmacama

https://uploads.disquscdn.c... 2

Karmacama

https://uploads.disquscdn.c... 2

Karmacama

https://uploads.disquscdn.c... 6

Karmacama

https://uploads.disquscdn.c... 9

Karmacama

https://uploads.disquscdn.c... 2

Karmacama

https://uploads.disquscdn.c... 5

Nicola Buriani

Credo che per l'utenza di riferimento per questo tipo di prodotti, cioè persone estremamente facoltose che vogliono il maxi schermo da vedere senza limitazioni (di giorno o di notte senza doversi preoccupare di niente), la presenza o l'assenza del Dolby Vision non abbia nessuna importanza.

Karmacama

con questo pannello berlusconi ti manda a casa direttamente la nipote di mubarak

Karmacama

se vuoi posso anticipartelo

Karmacama

non sapeva che articolo scrivere

Karmacama

senza doldy vision non lo prenderà quasi nessuno

Karmacama

belli
però credo che prenderò un porsche cayenne

Marco 1979
Antonio63333

Molto belli, peccato che samsung si ostini a non adottare il Dolby Vision. Con un prezzo simile non credo che avranno un gran mercato.

CyberBug2070secce

Guarda non li compro solo perché sono Samsung

Paolo Giulio

... non sapevo giusto come spendere un 150ello... ^_^
Grazie Nicola...

Antares
lnzs parte II

Ottimo, aspettavo qualcosa di innovativo per vedere al meglio Canale 5

Maurizio Leo

Prezzi tutto sommato abbordabili...

Europei di calcio: dove vederli in TV e i consigli per i settaggi ottimali

Recensione TV Sony OLED XR-65A90J: processore cognitivo per rimanere in vetta

Recensione TV TCL X10: ecco perché i Mini LED cambiano il gioco

TV Samsung: tutto sui Quantum Mini LED, controllo a 12-bit e intelligenza artificiale