Samsung: le caratteristiche (e i prezzi) dei TV QLED che vedremo nel 2020

14 Febbraio 2020 38

Samsung ha annunciato tutti i dettagli relativi alla gamma QLED TV 2020 per il mercato europeo: il primo e più evidente cambiamento, rispetto allo scorso anno, riguarda l'espansione delle serie con risoluzione 8K. Si passa da una sola serie, la Q950R del 2019, a ben tre famiglie. Al vertice della gamma troviamo i Q950TS con design Infinity Screen, seguiti poi da Q900T e Q800T.

I Q950TS, dei quali abbiamo già parlato in occasione del CES 2020, sono caratterizzati da un lato frontale occupato per il 99% dallo schermo. La cornice è ridotta a soli 2,3 millimetri e risulta pertanto quasi invisibile, mentre lo spessore è di soli 15 mm. Anche la sezione audio è stata curata con attenzione. Il suono viene riprodotto tramite 6 speaker integrati. Le diagonali proposte sono tre: 65", 75" e 85". Q900T e Q800T permettono di ampliare ulteriormente la scelta: si parte da un ormai canonico 55" per arrivare ad un gargantuesco 98".

Ovviamente gli 8K costituiscono solo una parte dei prodotti che Samsung lancerà nel corso dei prossimi mesi. Arriveranno infatti anche 5 serie Ultra HD: Q95T, Q90T, Q80T, Q70T e Q60T. I modelli in uscita spaziano dai 43" agli 85". Le funzioni principali saranno in comune a tutte, 8K compresi. Si parte dai processori video Quantum Processor 4K o 8K AI (l'unica eccezione è costituita dalla serie Q60T), versioni migliorate che dispongono ora del cosiddetto "deep learning" e possono quindi offrire algoritmi migliorati per funzioni quali l'upscaling.

Ovviamente non manca il supporto a HDR con l'ormai consolidato trittico che troviamo da tempo sui prodotti Samsung. Sono supportati HDR10, HDR10+ con metadati dinamici e HLG. Le funzioni di HDMI 2.1 supportate includono la possibilità di gestire segnali a risoluzione 8K fino a 60 Hz e in Ultra HD fino a 120 Hz su Q950TS, Q900T e Q800T. Su molti altri modelli sono invece presenti l'Auto Low Latency Mode, eARC e il Variable Refresh Rate (QUI sono disponibili maggiori informazioni su HDMI 2.1).


A livello di funzionalità si segnalano numerose novità. Si inizia con quello che probabilmente rappresenta un elemento trasversale nel mercato TV. Ci riferiamo ad Adaptive Picture, un sistema che sfrutta i sensori integrati per ottimizzare luminosità e contrasto in relazione alle condizioni dell'ambiente. Funzioni simili sono ricorrenti sulle novità in arrivo nei prossimi mesi per quasi tutti i marchi.

È stata poi riposta una notevole attenzione alla riproduzione dell'audio. La tecnologia Object Tracking Sound Plus (OTS+), presente sui prodotti di fascia più elevata, analizza il movimento di alcuni oggetti (come il rumore prodotto da un elicottero) presenti all'interno della sorgente e ne sposta l'origine sfruttando gli speaker integrati nei TV. Viene quindi creato un effetto surround virtuale capace di sfruttare tutti i canali presenti (fino a 4.2.2) per ricreare un suono avvolgente. Sui televisori di fasci più bassa rispetto ai top è presenta una versione semplificata, la Object Tracking Sound (OTS). La differenza consiste nel numero di canali coinvolti (fino a 2.2.2).


Chi desidera un'esperienza ancora più appagante, ma senza complicazioni dal punto di vista dell'installazione, può sfruttare Q-Symphony, una novità che combina gli speaker dei televisori e le soundbar Samsung come Q800T, Q70T e Q60T. La sinergia tra i due dispositivi crea una configurazione fino a 9.1.4 canali. Samsung ha infine pensato ad una funzione capace di rilevare la presenza di rumore all'interno dell'ambiente e di intervire sui dialoghi. Active Voice Amplifier (AVA) regola il volume delle voci per renderle sempre perfettamente comprensibili in tutte le condizioni.

La piattaforma Smart TV è sempre Tizen e si arricchisce con alcune aggiunte. Gli assistenti vocali supportati sono tre: a Bixby si uniscono Alexa e Google Assistant tramite l'abbinamento di speaker esterni. Multi View abilita la visione simultanea di contenuti prelevati dai dispositivi mobili mentre si guarda un programma televisivo. Gli utenti possono scegliere tra 14 differenti opzioni per disporre le due finestre. Tap View è invece progettata per semplificare il "mirroring" degli smartphone. Un tocco è sufficiente per duplicare lo schermo dei dispositivi portatili e mostrarlo sui TV. Viene infine confermata la disponibilità dell'applicazione per accedere ai servizi di Disney+, in arrivo dal 24 marzo anche in Italia, e retrocompatibile anche sui modelli 4K dal 2016 in poi.

Samsung Q950TS

Punta di diamante della nuova lineup Samsung 2020 è questo LCD con Quantum Dot e risoluzione 8K, 7680 x 4320 pixel, che arriva in Italia in tre tagli: 65", 75" e 85". I pannelli sono provvisti di retroilluminazione Full LED Array Local Dimming (per maggiori dettagli vi invitiamo a consultare la nostra video-guida). Le zone di controllo dovrebbero essere 520 sul 65" ma restiamo in attesa di conferme su questo punto. I nuovi top di gamma introducono la tecnologia Local Power Distribution. Questo nuovo sistema gestisce con maggiore precisione la potenza erogata a ciascun LED. Samsung sostiene che in questo modo si ottiene un miglioramento nel livello del nero e anche un incremento nei picchi di luminosità, superiori di circa il 20% rispetto alla gamma 2019. Il picco di luminosità dovrebbe attestarsi a circa 4.000 cd/m2 - nits ad eccezione del 65" che si fermerà a 3.000 cd/m2 - nits.

L'angolo di visione viene ampliato grazie alla tecnologia Q Ultra Viewing Angle. La sezione audio è costituita da speaker che compongono una configurazione a 4.2.2 canali. Q950TS supporta il codec AV1 e consente quindi di visualizzare video in 8K da YouTube. Tutti i connettori sono integrati all'interno del One Connect Box, il set-top box esterno che si collega tramite il cavo semi-trasparente che veicola anche l'alimentazione dello schermo.

I prezzi per il mercato italiano (da confermare) dovrebbero oscillare dai 5.999 euro del modello da 65'' agli 7.999 euro per il 75", per poi arrivare agli 11.999 euro dell'85''

Samsung Q900T

Si tratta di una derivazione del Q950T - disponibile in vari tagli (confermati 65" e 75") - da cui differisce per la mancanza del One Connect Box e per lo spessore leggermente più elevato (circa 2,5 cm). Confermate sostanzialmente tutte le altre caratteristiche: pannello LCD con Quantum Dot e risoluzione 8K, retroilluminazione Full LED Array Local Dimming e picco di luminosità fino a 4.000 cd/m2 - nits.

Samsung Q800T

Questa serie 8K si differenzia dalle altre per via di un design un po' più tradizionale con cornici più spesse. La retroilluminazione è Full LED Array Local Dimming. I tagli previsti sono 55", 65", 75", 82" e 98", tutti senza One Connect Box. Si abbassa, rispetto agli altri due modelli 8K il picco di luminosità massimo, che non supera i 2.000 cd/m2 - nits. La dotazione comprende anche l'angolo di visione esteso.

I prezzi si attestano indicativamente a 2.999 euro per il 55", 3.999 euro per il 65", 5.499 euro per il 75" e 6.999 euro per l'82''.

Samsung Q95T

Il top di gamma fra gli UltraHD è un TV LCD a tecnologia Quantum Dot con taglie comprese da 55 fino a 75''. La retroilluminazione è Full LED Array Local Dimming, non ancora confermato invece il numero di zone di controllo indipendenti, che potrebbe essere comunque inferiore rispetto ai Q800T. Il picco di luminosità è invece inalterato e dunque sempre fissato a 2.000 cd/m2 - nits. Non cambia invece l'angolo di visione ampliato come sui modelli 8K. Come il Q950T, anche questa serie è dotata di One Connect Box con cavo semi-trasparente e staffa per l'installazione a muro no-gap.

I prezzi, da confermare, vanno da 2.299 euro del 55" ai 2.999 euro del 65" per poi salire ai 4.499 euro del 75''.

Samsung Q90T

Sulla carta è una famiglia di LCD Quantum Dot con risoluzione Ultra HD pressoché identica alla serie Q95T dalla quale differisce per l'assenza del One Connect Box e per la luminosità massima fino a circa 2.000 nits. La retroilluminazione è Full LED Array Local Dimming ma con un numero di zone controllate non ancora rivelato. I prezzi saranno leggermente ribassati ( di circa 200 euro) rispetto alla serie Q95T.

Samsung Q80T

Leggermente più in basso nella gamma 4K troviamo i Q80T, Tv LCD con Quantum Dot e risoluzione Ultra HD, retroilluminazione Full LED Array Local Dimming ma con un numero di zone indipendenti inferiore rispetto a Q95T e Q90T. Il picco di luminosità scende a 1.500 cd/m2 - nits con il 49" che ne dichiara 1.000. I tagli disponibili spaziano dai 49" agli 85". Per i prezzi si parla indicativamente di 1.299 euro per il 55", 1.999 euro per il 65", 2.999 euro per il 75" e 4.999 euro per l'85".

Samsung Q70T

La serie Q70T segna il passaggio dai Full LED ai LED Edge con tecnologia Dual LED. Quest'ultima è una novità introdotta su alcune serie 2020 che promette di ottimizzare la temperatura colore agendo sulla retroilluminazione, in modo da virare su toni più freddi (intorno ai 5.000 K) o più caldi (2.000 K) a seconda dei contenuti presenti su schermo. I prezzi, da confermare, sono fissati a 1.099 euro per il 55", 1.399 euro per il 65", 2.399 euro per il 75" e 3.999 euro per l'85".

Samsung Q60T

Anche i Q60T sono QLED dotati di retroilluminazione LED Edge e tecnologia Dual LED. Rispetto ai Q70T cambia il processore video, che prende il nome di Crystal Processor 4K e risulta meno prestante e anche la frequenza di aggiornamento che non è 100/120 Hz ma 50/60 Hz. Si parte dal 43" a 699 euro e si sale poi con un 50", un 55" a 999 euro, un 58" a 1.099 euro, un 65" a 1.199 euro, un 75" a 1.999 euro e un 85" a 2.999 euro.

Samsung The Frame 2020

I TV che sembrano quadri (serie LS03T) si arricchiscono nel 2020 con il taglio piccolo da 32" (orientabile anche in verticale) e con il più grande 75" (il cui arrivo in Italia è però ancora in dubbio). I pannelli sono LCD con Quantum Dot LED Edge e risoluzione Ultra HD. Come su Q70T e Q60T ritroviamo la tecnologia Dual LED. A livello di funzionalità si segnala una nuova risorsa basata sull'AI, capace di suggerire le opere da visualizzare su schermo in base ai gusti degli utenti.Prezzi in linea con quelli attuali, con un entry level ribassato (si parla di 799 euro) per il nuovo modello da 32 pollici

Samsung The Serif 2020

I Serif 2020 conservano il design che li ha resi così facilmente riconoscibili. La nuova gamma comprende un 43", un 49" e un 55" ora disponibili anche nelle colorazioni Cloud White e Cotton Blue. Prezzi a partire da 999 euro.

Samsung The Sero

Il 2020 segna il debutto in Europa della famiglia The Sero, il TV con schermo motorizzato che si può disporre in orizzontale o verticale, seguendo l'orientamento degli smartphone associati o i comandi vocali. L'unico taglio è il 43" (LS05T) con pannello LCD Ultra HD con Quantum Dot dual led, che arriverà in Italia in tarda primavera a un prezzo di circa 1.500 euro.

The Sero è compatibile con AirPlay 2 e può funzionare anche come una sorta di maxi-speaker, grazie al sistema a 4.1 canali con una potenza di 60 W. Tutti gli speaker sono coperti da una griglia in tessuto. Non manca ovviamente la piattaforma Tizen con il supporto a Bixby e Google Assistant.

Gli Ultra HD TU8500, TU8000 e TU7100

La gamma Samsung 2020 non comprenderà solo QLED ma anche prodotti di fascia meno elevata. Ne sono un esempio le serie TU8500, TU8000 e TU7000. Tutte e tre utilizzano pannelli LCD Ultra HD e sono dotate di Crystal Processor 4K. TU8500 dispone delle tecnologie Dual LED e Dynamic Crystal Color. Il picco di luminosità è fissato a 300 cd/m2 - nits. TU8000 e TU7100 sono invece sprovviste del Dual LED e di Dynamic Crystal Color.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Emarevolution a 458 euro oppure da ePrice a 566 euro.

38

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Progressive

Oled finchè non si guastano... E rispetto agli lcd sono più fragili... (Non sono a dirlo)

Anathema1976

Con Sony vai sul sicuro, sono i tv che offrono l immagine più equilibrata

Davide

In quanto a pannelli lcd samsung è la migliore, prendi il Q85 è tanta roba

Fabrizio Albano

Ragazzi dopo essere rimasto scottato da Samsung per un D 8000 46" pagato 1.500€ che dopo 5 anni mi ha dato problemi al pannello (righe sullo schermo), ora ho un dilemma: dovendo cambiare TV su che marca vado? Vorrei non spendere più di 1000€ per un 55", anche se ieri mi hanno proposto un Samsung Q85 65" a 1350€... Aiutoooo

rsaan

IL LANCIO DEL TELEVISIVO UFFICIALE "LS03T THE FRAME 4K" (32 POLLICI) È UFFICIALE?

Vespasianix

Il 65um7000 a c quanto sta?

erre vath

OFF TOIPC: domanda esistenziale: ha senso comprare ora google chromcast per trasmettere tutto ciò che ho sul mio pc windows, oppure basta la nuva funziona di win10 che mi permette cmq di fare lo streaming dei contenuti? Cioè non riesco a capire il plus di chromcast con l'avvento delle nuove feature di win10

Roger Smith

I vari Mediaworld, Unieuro, etc... ogni tanto buttano fuori qualcosa per quella fascia di prezzo.
Su quelle cifre, c'è differenza tra Samsung, Lg, Philips... ?

https://uploads.disquscdn.c...

https://uploads.disquscdn.c...

Roger Smith

I vari Mediaworld, Unieuro, etc... ogni tanto buttano fuori qualcosa per quella fascia di prezzo.
Su quelle cifre, c'è differenza tra Samsung, Lg, Philips... ?

Roger Smith

Si si immagino che la qualità non sia delle migliori.

Roger Smith

Non parlo di Qled o Oled ma di quelle offerte da volantino dove si trovano dei 65 pollici a prezzi bassi. Se fanno tutti così pena che uno vale l'altro non sto nemmeno a preoccuparmi e prendo il primo che mi ispira.

Vespasianix

Tra l'altro il prezzo su strada da w8 a w9 è sceso sensibilmente, e se uno considera tv+soundbar + consegna + installazione non è che costi così tanto rispetto ad un 66C9.

ciro messi
Vespasianix

Costa più del w9????

Vespasianix

Time shifting?

Vespasianix

Aggiungi uno zero.

Nazzaro

Si sa se questa gamma avrà la funzione PVR per l'Italia? Nel caso negativo si riesce a capire il perché di questa scelta di non dotare di questa funzione i soli tv Samsung distribuiti in Italia mentre nel resto dell'Europa avviene il contrario? Ed infine, ci sarà la possibilità in futuro che Samsung possa implementarla nuovamente per l'Italia?

Antsm90

Per i programmi ci sono RAIPlay e Mediaset Play, per serie e film, come dicevo, i torrent 4K HDR, continuo a non trovare il senso di un PVR

Antonio63333

Penso di si altrimenti venderebbero monitor non tv.

presa per il Qiulo...OLED PER SEMPRE.

Nicola Buriani

É proprio così, hanno ampliato l'offerta 8K e di conseguenza i QLED hanno di fatto abbracciato una fascia più ampia, con i modelli Ultra HD che, pur mantenendo nomi simili hanno praticamente scalato verso il basso (almeno in alcuni casi).
Un esempio su tutti: il posto di RU8000, per quel che si può capire guardando le specifiche, sembra di fatto preso dal Q60T e non da TU8500.

Lorenzo Poli

Ma che torniamo sempre più indietro? Q70T che perde in FALD e Q60T che perde i 120 Hz rispetto ai modelli 2019... sarà che stanno alzando l'asticella in alto verso gli 8K boh. In effetti a giudicare dai prezzi, il Q70T è il nuovo Q60R

Lorenzo Poli

Ma c'è ancora chi guarda i programmi in tv? E poi ormai tutte le puntate si trovano su RAI Play o Mediaset Play o quell'altra app di la7

Lorenzo Poli

Non aspettarti chissacché in quella fascia di prezzo per un pannello così grande...

Antonio63333

Samsung i TV oggi li vende solo ai suoi fanboy visto che per molto meno di trovano TV OLED molto migliori.

Roger Smith

O.T.
Qualche consiglio per un 65 pollici intorno ai 600 euro ?
Grazie

Antonio63333

Che dopo sei mesi svendono...e fregano chi ha comprato per primo.

Antonio63333

Il pvr invece è una funzione utilissima specie se non sei a casa e non vuoi perderti un programma. Se poi consideri che è una funzione che trovi su tutti i TV anche su quelli cinesi da due soldi, allora diventa una grave mancanza per TV che non costano poco.

Antonio63333

Dopo decine di annunci di microled, qd-oled ed altre roboanti novità eccovi i soliti Lcd, oramai Samsung non si schioda da lì.

Antsm90

Il DTS è vecchio e il PVR non ha senso (puoi registrare al massimo robaccia della TV pubblica, ma a sto punto tanto vale scaricarsi un torrent 4K HDR), c'è comunque una funzione che registra su chiavetta per "mettere in pausa" la TV pubblica (e da quel momento andare anche avanti o indietro nella riproduzione) che ha già più senso

kymco

Tutto bello, spendi oltre 2000 per il top di gamma 4k 55' ed una volta acceso scopri che non decodifica l'audio DTS e non ha il PVR.

Antsm90

Sì infatti non ne capisco il senso, ancora ancora sui 1000€, massimo 1500 se FALD possono avere un senso (bassissimo input lag, nessun problema di image retention o burn in (e se si è un videogiocatore sono problemi da tener conto dato che capita spesso di lasciare la schermata in pausa a lungo), si vedono comunque molto bene, eccetera), ma oltre anche no.

Tra l'altro piuttosto che spendere 6K per un QLED meglio spenderne 1500 per un OLED (che comunque si vedrà meglio) ed anche se si dovesse stampare l'immagine basterebbe comprarne un altro e si avrebbe comunque speso la metà

ciro messi

Ma nemmeno il qled 95 da 65 pollici 6000 euro lo puoi paragonare ad un oled che ne costa la metà

ciro messi

Ancora con questa presa per Qled... LCD SOVRAPREZZATI,

Giovanni

I Samsung sono dei plasticoni abominevoli!!!

Antsm90

Tra l'altro sono pure LCD edge, per cui non puoi nemmeno compensare coi neri assoluti come negli OLED...

floop

Ma la data di uscita del q80t ?

floop

mi devono spiegare che HDR è con 300nits... mah... serve il doppio altro che.

Samsung Q950TS UFFICIALI: TV 8K con AV1 e senza cornici | Video

Samsung Flip: la recensione della lavagna digitale per l’ufficio collaborativo

Le 5 (+1) migliori cuffie true wireless da comprare a aprile 2020

Quale Amazon Echo scegliere in offerta a aprile 2020? Panoramica Video