The Frame 2020: Samsung rinnova il TV QLED che sembra un quadro

07 Febbraio 2020 46

Il TV Samsung The Frame in versione 2020 e nel taglio da 75" è comparso sul sito ufficiale USA (link in FONTE). Prosegue quindi questa sorta di presentazione indiretta che ha già svelato le serie Q60T Dual LED (QUI immagini e caratteristiche) e Q80T con Full LED Array Local Dimming. Il modello, che prende il nome in codice di QN75LS03TAFXZA, è il primo ad aggiungersi ai The Frame 2019 e ad ampliare la gamma con la dimensione più grande fino ad oggi proposta (i televisori 2019 si fermavano a 65"). Nel corso dell'anno arriverà anche l'altro estremo opposto, costituito da un TV da 32".

Il design è molto simile ma con alcuni ritocchi. Il più evidente ha per oggetto il piedistallo, non più costituito da due elementi cilindrici ma caratterizzato da forme più strette e squadrate con sviluppo prevalentemente verticale. Anche la posizione sembra leggermente diversa, con i due pezzi collocati ad una distanza maggiore dai bordi. La cornice è sempre ben visibile - in controtendenza rispetto all'ammiraglia Q950TS vista a Las Vegas a inizio anno dove è quasi invisibile - poiché costituisce un elemento fortemente distintivo. Come sempre si possono scegliere varie opzioni ed è possibile cambiare rapidamente l'intera cornice grazie al sistema con aggancio magnetico.

I The Frame 2020 sono QLED e quindi utilizzano pannelli LCD Ultra HD con Quantum Dot e frequenza di aggiornamento a 100 Hz. Samsung non offre dettagli precisi sulla retroilluminazione ma l'assenza di riferimento al Direct Full Array dovrebbe confermare che si tratti di LED Edge. Non sono riportati accenni sulla presenza della tecnologia Dual LED come era stato invece dichiarato al CES 2020 (con tanto di materiale informativo affiancato proprio ai The Frame). Non sappiamo se si tratti di una dimenticanza o se questa soluzione sarà disponibile solo su altri tagli - ne sapremo di più a breve, quando Samsung annuncerà la gamma TV europea.


Come per tutti i QLED viene dichiarata una copertura pari al 100% del volume colore (QUI vi spieghiamo cos'è e a cosa serve) relativo allo spazio colore DCI-P3. Il supporto all'HDR è lo stesso degli altri televisori Samsung 2020: comprende quindi i formati HDR10, HDR10+ e HLG. Non vi sono indicazioni precise sul picco di luminosità: nelle specifiche viene riportata la dicitura "Quantum HDR 4x", la stessa che troviamo per i The Frame 2019. Il picco di luminosità dovrebbe di conseguenza risultare simile.

Il Quantum Processor 4K con AI è chiamato ad elaborare tutti i segnali video combinando il "machine learning" con il "deep learning" per garantire algoritmi più efficaci. Anche sui The Frame 2020 troviamo poi la nuova funzione Adaptive Picture, un'aggiunta pensata per ottimizzare luminosità e contrasto in funzione delle condizioni di luce presenti nell'ambiente. Questa soluzione dovrebbe quindi semplificare la vita agli utenti, non più obbligati a selezionare la modalità video adatta per passare da una visione diurna ad una notturna.

Con Active Voice Amplifier viene invece applicata una regolazione del volume dei dialoghi in presenza di rumore all'interno della stanza. Le voci dovrebbero perciò risultare sempre perfettamente intelligibili. The Frame da 75" ospita speaker che compongono una configurazione a 2.2 canali con un'erogazione complessiva di 40 W.

Il cuore della Smart TV è costituito dalla piattaforma proprietaria Tizen, qui gestita tramite un SoC quad-core. Le funzioni disponibili sono numerose. Si parte con Ambient Mode+, una versione migliorata della funzionalità che permette di trasformare i televisori in grandi cornici digitali e di fonderli con l'ambiente circostante. Si possono selezionare vari effetti per le proprie foto oppure si possono mostrare riproduzioni dei quadri grazie all'Art Store, un negozio virtuale che mette a disposizione oltre 1.200 opere d'arte (tramite abbonamento, alcune opere sono pre-caricate in memoria gratuitamente).

Le possibilità offerte da Tizen includono anche Multi View, una funzionalità che permette di dividere lo schermo in due parti per tenere d'occhio due contenuti allo stesso tempo, come ad esempio esercizi di fitness e un telegiornale. Il Mobile Mirroring consente invece di replicare lo schermo del proprio dispositivo mobile sul grande schermo sfruttando l'app SmartThings o AirPlay 2 per i prodotti Apple. Ovviamente non manca l'interazione vocale: l'utente può scegliere tra Bixby e Alexa oppure Google Assistant mediante l'abbinamento con uno speaker esterno (i The Frame 2020 sono certificati "Works with Alexa" e "Works with Google Assistant").

Completa la dotazione One Connect Box, il set-top box esterno che accompagnava anche la gamma 2019. Questa soluzione semplifica l'installazione in ambiente poiché accentra tutti gli ingressi e i connettori su un box esterno - come dice il nome stesso - che si collega ai TV tramite One Invisible Connection, un cavo semi-trasparente che veicola i segnali audio-video e anche l'alimentazione (solo il box va collegato alla rete elettrica).

The Frame 2020 da 75" viene proposto al prezzo di 2.999,99 dollari. Maggiori dettagli su prezzi e disponibilità per l'Europa giungeranno a breve.

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Bass8 a 629 euro oppure da Amazon a 688 euro.

46

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Buriani

La gamma MicroLED è stata annunciata al CES.

Cave Johnson

Che problema hai avuto con l'A1?

Cave Johnson

Pensa che Samsung continua a utilizzare persino i transistor, tecnologia vecchia di quasi un secolo. Roba da matti.

Mister chuck revenge

Questa serie ha finalità diverse da quelle di offrire un super pannello, punta molto sul particolare design "quadro". https://uploads.disquscdn.c...

Questo é un camera, nel salone ho un top q-led e non lo cambierei per nessun OLED al mondo, dopo aver avuto i migliori presunti tra cui un A1 Sony li evito come la peste. https://uploads.disquscdn.c...

Sepp0

Ma non è vero che servono triliardi di zone, soprattutto sui pannelli fino a 65 pollici non guardati da distanze micro. E' chiaro che la differenza c'è ma considerando il delta prezzo delle serie 70/80 con gli OLED di pari pollici, secondo me sono un ottimo compromesso anche per chi proprio non vuole OLED per paura del burn-in (ingiustificata che sia).

Più di un amico con OLED è rimasto stupefatto dalle prestazioni del mio Q70R in rapporto alle dimensioni molto generose (82) del pannello.

Nicola Buriani

Il punto è che non trovo molto logico discutere di un'evidente scelta di campo nel 2020.
Che Samsung abbia scelto di non rifornirsi da LG è chiaro, non lo scopriamo oggi.
Se però Samsung si fosse aggiunta agli altri il problema della fornitura di pannelli sarebbe emerso in misura ancora maggiore e prima.
Sicuramente non avrebbe molto senso rivolgersi adesso a LG arrivando dopo quasi tutti gli altri, ammettendo di fatto di aver puntato sul cavallo sbagliato ed esponendosi anche a problemi di fornitura.
LG Display non potrebbe sostenere da sola la produzione di pannelli per tutti i TV da un migliaio di euro a salire, non ne ha abbastanza (non basterebbe raddoppiare i numeri).
Andrebbe comunque cercata un'alternativa per sostituire gli LCD, se li si ritiene inadeguati, e per sopperire alla limitata produzione di OLED.

Shane Falco

Sono interessato a vedere se il dual led aumenta il contrasto e il volume colore...attenderò le recensioni di rtings . com per scoprirlo...idea interessante cmq...

Shane Falco

per i microled devi aspettare il 2023 mentre nel 2021 usciranno i QD-Oled

Antonio63333

Il problema principale dei fald è che funzionano bene solo se hanno tantissime zone controllate (4/500) singolarmente, ma i costi per realizzare tante zone indipendenti (tra pannello e schede di controllo) sono troppo alti ed a volte superiori al costo di un pannello Oled. Infatti l'unico fald che può competere con un Oled è il Q90 che costa anche più di un TV Oled.

Nicola Buriani

LG Display sarebbe ben felice di aumentare la produzione, il punto è che non può farlo oltre un certo limite (vanno avviati impianti, ottimizzate le linee produttive, adeguato l'impianto di Paju per la linea 10.5G eccetera), altrimenti lo avrebbe già fatto già dall'anno scorso (non hanno raggiunto l'obiettivo a causa dei ritardi a Guangzhou) e parlando più in generale da anni.

Sepp0

Il punto 1 è un classico in tutti i campi: piuttosto che pagare il concorrente diretto, spremi fino al midollo la tecnologia che hai.

I FALD sono probabilmente il canto del cigno degli LCD, ma tutto sommato secondo me è un bel canto. Il fatto che ci siano prodotti di qualità per tutte le tasche non lo vedo come un male.

darthrevanri

veramente quello che ha stancato sei te, se non ti piace non lo compri Stop. Non è che vieni sotto OGNI news a dire: hohoho che bello il mio oled, BUUU che schifo i samsung che non usano gli oled.

Antonio63333

Hai ragione sul punto 1 ed è proprio quello che gli contesto. E questo si lega al punto tre, in pratica boicotta una tecnologia migliore per continuare ad imporne una oramai superata (almeno per quel che riguarda i fald che tutti gli altri hanno abbandonanto).

Antonio63333

D'accordo su tutto tranne che LG display non sarebbe felice di aumentare ancora la produzione e vendere ancora più pannelli, visto che ci guadagna.

Antonio63333

Mi spiace deluderti :)

Antonio63333

Purtroppo non ci saranno microled nel 2020.

met

Se non sbaglio avevo letto di una gamma di microled in uscita nel 2020, con questo intendevo che sono i "primi".

Nicola Buriani

Guarda i numeri dei marchi di cui si parla: Sharp, Vizio, Huawei.
Non vendono oltre 5 milioni di TV in fascia premium o alta.
Prova ad aggiungere 1 milione di TV Samsung e a pensare che LG Electronics ne vorrà vendere di più di TV con il suo marchio (ok che sono divisioni diverse, ma mi sembra difficile pensare che LG Display aumenti la produzione solo a favore di terzi), poi fai due conti.
E pensa anche che di difficoltà produttive ne hanno già avute diverse nel corso degli anni (del resto se fosse così facile produrre TV OLED non li farebbe solo LG), quindi fare affidamento sul massimo teorico possibile potrebbe non essere consigliabile.
Se c'era un momento giusto per salire sul treno dell'OLED direi che non è questo (tanto più che stanno investendo sui QD OLED, se prima non fallisce quel progetto è chiaro che di Samsung con pannello OLED LG non ne arriveranno), nel caso Samsung doveva muoversi prima.
Delle alternative agli LCD arriveranno per forza, è evidente che avere un solo produttore di pannelli sul mercato non è ottimale (soddisfare la domanda è difficile persino limitandosi alla fascia alta) come è evidente che gli LCD convenzionali stiano stretti a tanti.
Personalmente spero che si sviluppino tutte le alternative (QD OLED, Mini LED, doppia modulazione e spero anche MicroLED), è uno stimolo per la concorrenza che altrimenti rischia anche di livellarsi.

Sepp0

Non li compra per 3 motivi:

1) non vuole arricchire LG che è competitor diretto
2) non potrebbe nemmeno volendo ottenere da LG il numero di pannelli di cui ha bisogno, almeno fino ad oggi
3) non vuole buttare a ramengo lo sviluppo dei FALD, che sarebbero internamente fagocitati dagli OLED (non per niente da quando sono usciti gli OLED tutti i competitor che producono OLED - a parte Sony - fanno degli LCD più o meno imbarazzanti)

Sepp0

Oh, siamo già allo specchio riflesso? Speravo in qualcosa di meglio :(

Antonio63333

Infatti :)

Sepp0

Brutta cosa non avere il benchè minimo argomento su cui aggrapparsi.

Antonio63333

In verità ha spiegato perchè non li compra...

Antonio63333

Brutta cosa l'invidia...

Antonio63333

Vedere colori naturali su un Samsung dice tutto ....

Sepp0

Lascia perdere è una battaglia persa. Per lui qualsiasi cosa non sia OLED (meglio Panasonic, già gli altri puzzicchiano un minimo) è pupù fumante.

Antonio63333

E scusa Nicola, se nel 2020 ci saranno altri produttori di tv Oled (presumibilmente sempre con pannelli LG) significa che chi chiede di acquistare i pannelli viene accontentato, quindi a maggior ragione si rafforza il fatto che Samsung non li riceve i pannelli Oled perchè non li ha mai richiesti.

Lorenzo Poli

Non c'è nessuna superiorità degli OLED. Gli LCD restano ancora la miglior scelta per chi è in cerca di pannelli luminosi e che coprono un maggiore spazio colore grazie proprio alla maggior luminosità di picco. Un occhio profano come il tuo si limita solamente al "LiVeLo Di NeRo E dEl CoNtRaStO tOp!!1" ma un occhio sensibile e perfezionista guarda anche ad altro. Non esiste una tecnologia migliore dell'altra, ognuna ha i suoi punti di forza e debolezza opposti all'altra. Io ad esempio vedo dei colori più naturali sul mio Q60R che non sul B8 della ragazza mia

Sepp0

Nicola ti ha spiegato benissimo il motivo per cui Samsung non fa pannelli OLED. Nel tuo odio malcelato ed insensato per Samsung (manco ricevessi 1 euro per ogni OLED venduto) non riesci a concepirlo, per cui tiri costantemente fuori altre cose più o meno insensate.

Nicola Buriani

Non mi sembra una gran scoperta che il marketing utilizzi strategie di quel tipo, si è sempre fatto.
Al tempo dei display RGBW le differenze a livello di risoluzione percepita venivano minimizzate salvo poi divenire importantissime sugli 8K, il tutto mentre altri hanno fatto il percorso inverso (prima era importantissimo, oggi è irrilevante), qualcuno davvero si stupisce?
Tutti usano quello che hanno.
Tu hai chiesto perché oggi non propongono altro e io ti ho risposto: oggi non c'è altro da proporre, a meno di non ridurre di molto i numeri o di puntare su una fornitura che potrebbe non essere quella desiderata, i numeri sono quelli e c'è poco da interpretare.
Tra l'altro ti faccio notare che nel 2020 ci saranno nuovi produttori di TV OLED, quindi parte dell'incremento produttivo verrà assorbito da loro.

Antonio63333

Queste finezze intelligenti le lascio a te.

gli amici ti chiamano don chisciotte?

Sepp0

Hai dimenticato "gne gne gne".

MAd0nna che pesantezza d'uomo.

Antonio63333

Non è questo il motivo, visto che Samsung ha fatto una vera e propria campagna diffamatoria verso i pannelli Oled LG, diffondendo notizie e filmati per spaventare i potenziali acquirenti mostrando pannelli Oled impressi. Non mi sembra che il denigrare sia l'atteggiamento giusto di chi è interessato comprare un prodotto. La verità è che Samsung nella sua arroganza non vuole riconoscere la superiorità dei pannelli Oled LG e non capisco perchè tu non ammetta questa semplice realtà.

Nicola Buriani

Anche se volessero sostituire 1 milione degli oltre 5 che vendono al momento proponendo LCD con Quantum Dot, come potrebbero fare se LG Display vende già tutto il resto a terzi e a LG Electronics?
Non ci sono altri pannelli da comprare in grandi quantità, non riescono a produrne di più, non a caso riportiamo le notizie sullo stato dei lavori per gli stabilimenti nuovi, sono interessanti perché da quelli dipende la quantità di TV OLED che potrà arrivare sul mercato.
Stanno sviluppando i QD OLED e probabilmente, se tutto andrà per il meglio, avremo quelli che affiancheranno gli LCD nel prossimo futuro.

Antonio63333

Mica deve vendere solo Oled Samsung? Anche i marchi che propongono tv Oled (LG, Sony, Panasonic, Philips ecc.) vendono tv lcd anche perchè i prezzi, pur se molto ridotti rispetto a qualche anno fa, sono sempre piu alti rispetto agli lcd. E cmq Samsung che ritiene di essere la prima azienda nel settore non riesce ad inventare una tecnologia migliore degli lcd?

Nicola Buriani

LG Display non ha fisicamente i pannelli per rifornire un marchio importante come Samsung.
L'anno scorso hanno prodotto meno di 4 milioni di pannelli, se non ricordo male, a causa dei ritardi accumulati presso il nuovo stabilimento in Cina.
Samsung da sola ha venduto oltre 5 milioni di LCD con Quantum Dot.
Ripeto: come farebbero a far tornare i conti?
LG non potrebbe né tagliare le forniture ai clienti che ha già né incrementare sensibilmente la produzione nell'immediato.

Antonio63333

Cioè secondo te se Samsung proponesse tv Oled con pannello LG non riuscirebbe a venderle?

Nicola Buriani

Non potrebbero neanche se volessero.
Guarda quanti LCD con Quantum hanno venduto l'anno scorso e quanti OLED hanno prodotto, i conti non possono tornare.
Fermo restando che Samsung punta sempre di più sui tagli molto grandi (infatti lanciano il 75" anche per i The Frame) e in quel settore gli OLED non sono competitivi al momento.

Antonio63333

Ma facessero un bagno d'umiltà e comprassero anche loro i pannelli Oled da LG se non sono in grado di produrre nulla di migliore invece di prendere in giro gli acquirenti vendendogli vecchi lcd a cui appioppano solo nuove etichette!

Antonio63333

Fino ad ora a parte costosissimi prototipi di dimensioni enormi non si è visto altro a proposito di microled.

Harry_Lime

Non la vedi perchè non è un tv nato per fare la tv. Però continuate pure a scrivere commenti a caso.

met

Sono però i primi a puntare sul microled che sembra essere la migliore tecnologia, risolvendo tutti i problemi dell'oled

Nicola Buriani

Con cosa li vuoi rinnovare i pannelli?
Non ci sono altre tecnologie disponibili e non possono sicuramente proporre Full LED con local dimming sofisticato su gran parte dei prodotti, altrimenti avrebbero un'offerta troppo schiacciata verso l'alto.
L'anno prossimo probabilmente avranno i QD OLED che affiancheranno gli LCD.

Antonio63333

Samsung ha davvero stancato, non sa piu cosa fare sui suoi lcd, rinnova tutto tranne quello che davvero conta, il tipo di pannello. Continua a riciclare la stessa tecnologia vecchia di 30 anni piena di limiti. Cambia cornice, cambia etichette, cambia nome, ma sempre un lcd vi vende.

rsMkII

Assurdo, in tutte quelle foto non vedo la TV? Dov'è? Voi la vedete?

Samsung Q950TS UFFICIALI: TV 8K con AV1 e senza cornici | Video

Samsung Flip: la recensione della lavagna digitale per l’ufficio collaborativo

Le 5 (+1) migliori cuffie true wireless da comprare a febbraio 2020

Quale Amazon Echo scegliere in offerta a febbraio 2020? Panoramica Video