Hisense U9X: TV LCD Quantum Dot a doppia modulazione

06 Gennaio 2020 13

Hisense presenterà il TV a doppia modulazione H65U9X al CES 2020. Si tratta della seconda e presumibilmente definitiva iterazione del prototipo mostrato lo scorso anno al CES 2019 e annunciato proprio per quest'anno. Il pannello è un 65" Dual Cell ULED. Dietro a tutte queste sigle si cela un doppio pannello LCD. Il pannello LCD esterno è provvisto di Quantum Dot - può quindi visualizzare i colori - e ha una risoluzione Ultra HD mentre il pannello pannello LCD interno è un Full HD monocromatico.

Questa peculiare configurazione consente di sfruttare il pannello interno per modulare la retroillumazione Full LED. L'LCD monocromatico opera come una sorta di otturatore che consente di realizzare un sistema di local dimming (QUI la nostra guida) estremamente evoluto, composto da tante zone quanti sono i pixel del pannello Full HD. Hisense dichiara infatti circa 2 milioni di zone.


Le specifiche parlano inoltre di una copertura pari al 100% dello spazio colore DCI-P3, di una frequenza di aggiornamento a 100 Hz e di un picco di luminosità di 1.500 cd/m2 - nits, un valore elevato se si considera anche la perdita di luce derivante dal passaggio attraverso due pannelli LCD.

Tutte le funzioni multimediali sono affidate alla piattaforma Smart TV VidaaU, compatibile con i principali servizi in streaming. Sul telecomando sono presenti i pulsanti per accedere direttamente a Netflix e YouTube. Si possono ovviamente visualizzare video in HDR nei formati HDR10, HDR10+, HLG e Dolby Vision. Per l'audio segnaliamo invece il supporto al Dolby Atmos.

Data di uscita e prezzo non sono stati comunicati.


Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da Gamingpro a 415 euro oppure da Amazon a 588 euro.

13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GeneralZod

Era almeno almeno un 75 pollici

Sui 1100 c'è l'OLED se non sbaglio. La serie U, invece, sta sui 700

Nicola Buriani

Perché con un LED Edge non hai un controllo abbastanza fine né sui LED, e comunque ti serve, né puoi avere un'uniformità così buona, e visto che sui doppia modulazione si rischia già di notare la parallasse, se visti di lato, non è proprio il caso di mettere in mezzo un'altra variante.
I LED Edge vanno bene per prodotti più economici, qui teoricamente siamo al top del top, non avrebbero molto senso.

Antonio63333

Scusa perchè Nicola? In questo caso non è la matrice B/N che ha la funzione di local dimming?

Nicola Buriani

I problemi sono due: costi e difficoltà nell'assemblaggio e programmazione dell'elettronica.
La tecnologia alla base funziona, la utilizzano altri marchi su monitor professionali - Sony ha smesso di produrre i monitor OLED proprio perché sostituiti con i doppia modulazione.
Il punto è che quelli sono prodotti dal costo molto, molto elevato.

Nicola Buriani

Serve una retroilluminazione Full LED, diversamente non puoi ottenere un local dimming così preciso.

Antonio63333

Sul prezzo non credo affatto sarà abbordabile, devi considerare non solo le due matrici ma la complessità dell'elettronica per pilotarle in sincrono.

Antonio63333

A livello di nero e contrasto, questo è sicuramente superiore, si avvicina più ad un OLED che ad un LCD su questi parametri.

Antonio63333

La doppia matrice è la soluzione migliore per gli Lcd di sopperire al problema del nero scadente. Con la doppia matrice si può tranquillamente utilizzare anche una economica retroilluminazione Edge LED con ottimi risultati. I lati negativi di questa soluzione, sono però gli alti consumi dovuti alla potente retroilluminazione necessaria, ed all'elettronica più complessa per pilotare le due matrici sovrapposte.

The Evil Queen

Sono molto di curioso di vedere un confronto con i qled

GeneralZod

Da provare, secondo me l'effetto sarà notevole ed avrà un prezzo abbordabile. Unico dubbio la durata nel tempo. Doppio pannello, doppia possibilità di guasti.

GeneralZod

L'altro gg da MediaWorld c'era un Hisense enorme e costava pochissimo, sui 1100. Immagino grossi compromessi su HDR e affini, ma l'effetto di una diagonale così alta era comunque notevolissimo.

MartinTech

mi sembrano i soliti esperimenti che le case fanno per portare sul mercato, secondo loro, una tecnologia rivoluzionaria, salvo poi venir abbandonati dopo poco (ricordo ad esempio i Quattron di Sharp)...vedremo...solitamente Hisense riesce a tirare fuori buoni prodotti dai prezzi molto molto competitivi.

Samsung Q950TS UFFICIALI: TV 8K con AV1 e senza cornici | Video

Samsung Flip: la recensione della lavagna digitale per l’ufficio collaborativo

Le 5 (+1) migliori cuffie true wireless da comprare a Gennaio 2020

Quale Amazon Echo scegliere in offerta a gennaio 2020? Panoramica Video