Xiaomi è al lavoro sui TV OLED: in arrivo nel 2020

08 Novembre 2019 4

Xiaomi sembra voler puntare con decisione sul mercato TV. Dopo aver annunciato l'arrivo dei Mi TV 5 e Mi TV 5 Pro e dopo aver comunicato l'arrivo dei Mi TV 4 anche in Italia, il marchio cinese guarda con interesse a tecnologie differenti dai convenzionali LCD. All'evento di presentazione dei nuovi modelli Quantum Dot, Li Xiaoshuang, General Manager della divisione Xiaomi TV, si è soffermato in dettaglio sulle strategie future.

La presentazione dei Quantum Dot indirizza l'offerta verso una fascia di mercato di livello superiore. Proprio in quest'ottica si è deciso di lavorare anche sulla tecnologia OLED, in modo da poter offrire una migliore qualità dell'immagine. I primi televisori OLED di Xiaomi dovrebbero vedere la luce nel primo trimestre del 2020. Pur in mancanza di dettagli siamo portati a pensare che i modelli in sviluppo saranno proposti a prezzi più bassi della media. Per contro ci attendiamo magari qualche sacrificio a livello di elaborazione video, ovvero su tutte quelle funzioni e su quegli algoritmi che migliorano le immagini in vario modo - movimento, nitidezza, riproduzione delle sfumature eccetera.

Li Xiaoshuang, General Manager della divisione Xiaomi TV

L'obiettivo fissato dal marchio cinese consiste nell'incrementare il numero di prodotti disponibili sul mercato adottando anche altre soluzioni. Oltre agli OLED sono in fase di lavorazione anche altre tecnologie quali TV con risoluzione 8K - del resto già confermati di varie indiscrezioni - e pannelli LCD con retroilluminazione Mini LED. Quest'ultima tipologia è molto recente. Ne abbiamo avuto un primo assaggio a IFA 2019 con la serie X10 di TCL, in arrivo a breve anche sul mercato italiano.

I Mini LED sono LED integrati in chip con una dimensione mediamente compresa tra 100 e 200 micrometri. Sono di fatto una sorta di via di mezzo tra i comuni LED e i MicroLED, con cui non vanno però assolutamente confusi. I MicroLED hanno dimensioni ancora più ridotte e permettono di realizzare veri e propri pannelli "self-emitting" - cioè capaci di emettere luce propria - poiché costituiscono i pixel degli schermi anziché fungere da sistemi per la retroilluminazione.

Xiaomi ha infine comunicato i nomi dei produttori che forniscono i pannelli: si parla di Huaxing Optoelectronics (quindi di una controllata di TCL), Samsung Display e BOE.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Gaming Pro a 435 euro oppure da ePrice a 485 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Antonio63333

Non per TV.

ermo87

Qualcuno ci sarà, sharp mi pare.

Antonio63333

Per gli Oled dovranno rivolgersi ad LG, non mi risulta che al momento esistano altri produttori di pannelli.

S8C BLOG

molto curioso di vederne recensioni

Bonus TV 2019: guida agli incentivi per passare al DVB-T2

Recensione Huawei Freebuds 3: ho sostituito le Airpods dopo 2 anni

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi