Turismo spaziale: future missioni, prezzo dei biglietti e tutto ciò che c'è da sapere

25 Settembre 2021 32

E' arrivato il momento di fare il punto sui progressi raggiunti nell'ambito del turismo spaziale, un argomento in evoluzione e di grande interesse che proprio durante questo 2021 ha goduto di un boost sostanziale e mai visto negli anni precedenti. Eppure non si tratta di una novità nel senso stretto del termine, poiché di civili già andati nello spazio negli ultimi decenni ce ne sono stati diversi, tuttavia si è sempre trattato di eventi elitari e poco pubblicizzati.

L'anno in corso ha definitivamente rilanciato questo segmento e come vedremo a breve, le missioni nello spazio "senza astronauti" saranno sempre meno rare. Ci troviamo di fronte a un cambio di paradigma che dovrebbe prima o poi riflettersi anche sui prezzi, altro tallone d'Achille che vale la pena approfondire. E' davvero arrivato il momento di guardare verso l'alto per decidere la prossima meta delle ferie? Probabilmente no, ma tutto potrebbe cambiare nell'arco di qualche anno.

TURISMO SPAZIALE, CON INSPIRATION4 SI CONCLUDE LA FASE 1

Se volessimo trovare un improbabile parallelismo con la produzioni cinematografiche del Marvel Cinematic Universe, potremmo tranquillamente dire che la missione Inspiration4 va a concludere la Fase 1, che proprio in questo 2021 ha sperimentato il suo massimo picco. Mai come durante quest'anno abbiamo visto tanti civili sfidare la Linea di Karman, superandola in un paio di casi! Ma non dobbiamo dimenticare il passato. Il turismo spaziale esiste da oltre 30 anni, seppur si parli di esperienze per pochi e avvenute in casi molto particolari. Possiamo risalire al 1990 per trovare una prima esperienza di questo genere, quando il giornalista giapponese Toyohiro Akiyama venne inviato a bordo della stazione spaziale russa MIR. Non era un astronauta, ma trattandosi di un viaggio di lavoro pagato dall'azienda TBS della quale faceva parte, non può essere definito "turismo spaziale" nel senso stretto del termine.

Per trovare un caso simile a quelli più recenti dobbiamo arrivare al 2001, quando l'imprenditore ed ex scienziato del JPL della NASA, Dennis Tito, pagò 20 milioni di dollari per poter salire a bordo della MIR. Purtroppo proprio in quel periodo la stazione russa entrò nella fase finale della sua vita, perciò la società mediatrice, Space Adventures, riorganizzò il viaggio scegliendo l'unico altro obiettivo alternativo, ossia la Stazione Spaziale Internazionale. E fu così che il primo turista spaziale restò in orbita per una settimana, evento che negli anni a venire si sarebbe ripetuto in maniera saltuaria fino al 2009 con altri sei civili. A organizzare questi viaggi è stata sempre la società Space Adventures, ancora attiva in questo senso come avremo modo di vedere successivamente.

Poi arrivò una lunga pausa e per quasi un decennio i viaggi verso la ISS con civili a bordo non furono più organizzati , eppure nonostante quanto avvenuto fino al 2009 il concetto di turismo spaziale non sarebbe decollato fino ai giorni nostri. Bisognerà attendere lo spirito visionario di miliardari del calibro di Jeff Bezos, Richard Branson ed Elon Musk, che di fatto hanno riaperto la corsa allo spazio per i passeggeri privati.

La prima apertura della Cupola sulla Crew Dragon durante la missione Inspiration4

Ma attenzione, il 2021 non è ancora terminato e ci saranno altri due viaggi nello spazio, sicuramente meno osannati e pubblicizzati, ma ugualmente degni di nota. Uno di questi sarà un viaggio di lavoro, similmente a quanto avvenuto nel 1990 con Toyohiro. Il prossimo 5 ottobre il regista Klim Shipenko e l'attrice Yulia Peresild hanno in programma un lancio verso la ISS a bordo di una navicella Soyuz, che sarà comandata dal cosmonauta Anton Shkaplerov. Si tratta di un'operazione a fini cinematografici, poiché una volta arrivati ​​al laboratorio orbitante Shipenko e Peresild gireranno le scene di un film russo intitolato The Challenge.

E poi, a concludere l'anno ci penserà il miliardario giapponese Yusaku Maezawa, che l'8 dicembre, salvo ritardi, volerà anche lui a bordo di una navicella Soyuz verso la ISS grazie ad un viaggio organizzato ancora una volta dalla società Space Adventures. Maezawa sarà affiancato dal cosmonauta russo Alexander Misurkin e dal produttore cinematografico Yozo Hirano, che documenterà il volo di Maezawa. L'esperienza durerà ben 12 giorni.

2022 E OLTRE, COSA ATTENDERSI DAI PROSSIMI ANNI

Se la prima fase si avvia ufficialmente alla conclusione, la parte migliore deve ancora arrivare! E non ci sarà da attendere poi così tanto per godere di un nuovo evento legato al turismo spaziale, poiché a gennaio 2022 SpaceX sarà nuovamente protagonista. Stavolta non assisteremo a nessun tour orbitale di più giorni ma ci troveremo di fronte a una nuova esperienza per la navicella Crew Dragon, che invierà sulla Stazione Spaziale Internazionale 3 clienti paganti per conto della società Axiom Space, con sede a Houston, Texas. Sarà il primo dei 4 voli previsti dal contratto stipulato con l'azienda di Elon Musk, da portare a termine entro il 2024.

Ma c'è una piccola curiosità su questo contratto, infatti, tra i membri di una delle prossime missioni ci sarà anche un civile che è stato estratto per partecipare al reality show di Discovery Channel intitolato Chi vuol essere un astronauta?. Una sorta di Grande Fratello orbitale per quel che ne sappiamo, che potrebbe di fatto dare il via a un nuovo format televisivo.

E poi ci saranno altre missioni orbitali simili a quella di Inspiration4, ma organizzate ancora una volta dalla prolifica Space Adventures. Non ci sono tempistiche precise, ma la prima potrebbe arrivare proprio nel 2022.

E chiudiamo nuovamente con il miliardario giapponese Yusaku Maezawa, il cui obiettivo principale non è tanto andare sulla ISS a fine anno, quanto inaugurare la nave ammiraglia di SpaceX attualmente in sviluppo, parliamo ovviamente di Starship. La missione si chiama Dearmoon e questo personaggio decisamente eccentrico ha alle spalle una storia piuttosto interessante che vi invitiamo a leggere nel nostro precedente articolo. Allo stato attuale la missione è ancora prevista per una partenza nel 2023, ma visto lo stato degli sviluppi di Starship è lecito pensare che potrà subire almeno 1 anno di ritardo.

OK IL TURISMO SPAZIALE, MA QUANTO MI COSTERA'?

In molti si chiedono quanto costerà un viaggio nello spazio da turista e la domanda non può ovviamente avere una risposta univoca. I precedenti sono pochi e il settore è di fatto del tutto inedito nonostante, come visto poco sopra, negli anni passati abbiamo assistito a diverse "missioni turistiche" di questo genere.

Cominciamo dalle esperienze più a buon mercato e per le quali abbiamo qualche dato. Per quel che ne sappiamo, la soluzione di Virgin Galactic potrebbe al momento essere la più abbordabile. Chi volesse acquistare un posto a bordo della navicella VSS Unity può già farlo! Il prezzo da pagare è di 450.000 $, non proprio noccioline.

Sulla stessa fascia di prezzo dovrebbe trovarsi anche la soluzione di Blue Origin, anche se di fatto non c'è ancora nulla di ufficiale e non possiamo nemmeno escludere che il costo possa risultare maggiore rispetto a Virgin Galactic, se consideriamo che i costi da sostenere per il lancio di un razzo riutilizzabile sono più alti rispetto a quelli di una soluzione ibrida come quella di Virgin.

Per adesso ci siamo fermati alla linea di Karman, o quasi, ma se guardiamo a viaggi orbitali il discorso si fa ancora più proibitivo ed elitario. Chi ha viaggiato verso la ISS con la mediazione di Space Adventures ha pagato tra i 20 e i 35 milioni di dollari. E per quanto riguarda la recente esperienza di Inspiration4? In quel caso a sostenere tutta la spesa è stato il miliardario statunitense Jered Isaacman, ma l'operazione potrebbe essergli costata circa 200 milioni di dollari. Il dato preciso non è mai stato divulgato ma è noto che la NASA paga la bellezza di 55 milioni per ogni seduta a bordo della Crew Dragon, e nonostante una capienza massima di 7 persone a oggi non sono mai volate più di 4 persone contemporaneamente. Se poi guardiamo alla futura esperienza di Yusaku Maezawa, che a bordo di Starship raggiungerà la Luna ed eseguirà un'orbita completa prima di ritornare verso la Terra, è davvero difficile fare previsioni accurate.

La buona notizia è che anche i prezzi prima o poi caleranno, ma di quanto e con che tempistiche non è dato saperlo per ora. Ma siamo solamente all'inizio! Diverse società stanno lavorando per rendere fruibile il sogno spaziale a sempre più persone. Axiom Space vorrebbe ad esempio creare una stazione orbitale a fini turistici, la stessa ISS potrebbe presto o tardi essere utilizzata esclusivamente a questo scopo e poi ci sono tante new entry nel segmento che ancora non hanno chiarito bene i loro progetti, ad esempio è notizia recente che anche il co-fondatore di Apple, Steve Wozniak, ha fondato una sua società aerospaziale. Elon Musk continua a ripeterlo, dobbiamo diventare una specie multiplanetaria e sembra davvero che si stia remando in quella direzione.


32

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sono Giapponese!

450,000$ li guadagna in un anno il parcheggiatore sotto la mia università. Avrete il primo parcheggiatore abusivo nello spazio!

Maxatar

Saltino nel senso di decollino? Speriamo.

Maxatar

Gratta e vai! Nello spazio volerai. Se astronauta cioi diventare il biglietto devi grattare.

Sheldon Cooper

Ma ti arrendi subito alla prima difficoltà ... creatività zero.
potrebbero fare anche un Gratta & Decolla

Sheldon Cooper

Potrebbero fare anche un Gratta & Decolla

FatBiker

Preferisco Scalea...

Pistacchio
Vran

perchè?

Olianza <3

Non hanno ancora capito che l'emergenza attuale è di ridurre l'invasività umana sull'ambiente perchè se non si risolverà in tempi brevi porterà tutti sulla tomba.
Di conseguenza ciaone a tutte le tecnologie e conoscenze che abbiamo sviluppato e conservato fino ad oggi. Resteranno pochi gruppi umani nel pianeta che riprenderanno da zero praticamente.
Io sono sempre incaxxato quando vedo centinaia di miliardi spesi per fare cose che non servono a un caxxo attualmente.
Ormai non ci spero più tanto, visto l'andamento nel 2050 o saremo come adesso o cominceranno ad esserci gravi problemi alimentari in tutto il mondo con conseguenza collasso a catena dell'economia mondiale.
Ormai i miliardari e le aziende si sono dimenticate che l'uomo va avanti con l'alimentazione, senza essa muore. E la situazione è gravissima, vedasi città del messico che cominciano ad avere problemi alimentari e sono costretti a importare cibo. Vedasi la Cina che ha comprato pezzi di proprietà per incrementare il cibo che scarseggia.
Peccato che il cibo, i prodotti, non sono come i pc, i tablet o i vestiti che possono essere coltivati e spediti in tutto il mondo, al contrario il cibo deve sfamare la popolazione locale e non può fare il giro del mondo, non può seguire una "globalizzazione".

Galy

Alla faccia dell'inquinamento atmosferico.

xpy

Ci avevano provato anni fa ma non avevano raccolto abbastanza fondi

Estiquaatsi

Turisti...

https://media4.giphy.com/me...

Stefano Paoli

il migliore possibile a quel prezzo

Pistacchio
Francesco Renato

Quelli saranno riservati agli impotenti, grazie alla mancanza di gravità l'uccello si alzerà ugualmente!

Francesco Renato

Desiderio impossibile da realizzare, ne salterà soltanto qualcuno di tanto in tanto, come avviene con gli aerei.

Francesco Renato

Di tutti nel senso del fisico e della preparazione, non in senso economico.

G M

Che le radiazione dello spazio assistano quei beoti spaziali, coraggio.

momentarybliss

Prova a dare un occhio al Redmi Note 8 2021, adesso è in offerta sul sito Xiaomi a 109 euro

Dut Lui
Chi volesse acquistare un posto a bordo della navicella VSS Unity può già farlo! Il prezzo da pagare è di 450.000 $, non proprio noccioline.


Andatelo a dire a quelli che hanno titolato "Ora lo spazio è di tutti"...

Boots Boot

OT: chi mi da un consiglio per uno smartphone android max 150€ da regalare a un ragazzo di 14 anni?

Felix

Per il momento ti devi “accontentare” di Kate Upton su un volo zero-g

https://youtu.be/77-pNVbE0Uw

Felix

Tutto sommato non costa neanche tanto.

Lupo1

Stiamo con i piedi per terra va la...

Pistacchio
Surak 2.04

Sembra una di quelle situazioni ed immaginario fantasioso che si ritrova su youtube quando si vedono filmati degli anni '50 o prima, in cui si immagina il futuro nemmeno tanto in là.
Molto entusiasmo, molte previsioni azzardate o ingenue (sviluppi rapidi in settori che poco prima avevano già avuto sviluppi rapidi, pensando ad una linearità), e così via.
Ma anche più di recente in vari campi.
Ad esempio ricordate il periodo in cui non si parlava d'altro che di Staminali? Ci abbiamo fatto pure un referendum. Sembrava che da lì a poco ci sarebbero stati organi costruiti da zero, ma anche capelli e denti rigenerati dal nulla...se non dalle staminali.... ed invece a parte qualche uso antirigetto e poco altro, non sono arrivate a nulla. Se perdi un dente, sempre ti fanno un buco nell'osso e ti ci mettono una vite, sperando che l'osso della mandibola sia buono o se sei calvo vai di parrucchino o trapianto.
E questo ovunque nel mondo, a prescindere dai fondi, dalle modalità e la politica.
Per il turismo spaziale, stessa euforia immotivata.
Se parliamo di roba per pochi, Denis Tito ha pagato 20 anni fa... e sempre roba da miliardari o pagato da altri, resta.
Probabilmente resterà ugualmente roba di lusso almeno fino al 2050, anche se chiaramente con prezzi più abbordabili (i 450 mila euro diventeranno roba tipo 100 mila euro, non è che puoi tagliare più di tanto o fare economia di scala, ma sempre per una roba che di "spaziale" ha solo la definizione tecnica).
Certo, sarà magari roba per decine di migliaia di persone l'anno, non propriamente di massa

Olianza <3

Mamma mia, quante caxxate.
Sembra di rivivere Star strek.
Innanzitutto sono viaggi inutili, poichè non aggiungono niente di più a tutti i vari tipi di viaggi possibili che si possono fare sulla Terra, in primis a piedi e in bici o in treno.
Seconda cosa è una perdita di tempo perchè l'aviazione crollerà del tutto quando ci saranno gravi ripercussioni economiche e ambientali e non manca molto al verificarsi di ciò, per cui crollerà anche l'aviazione spaziale.
Terza cosa, Elon Musk è pazzo, e non capisco perchè la gente lo sta a sentire. Specie multiplanetaria? Ma l'ha capito che siamo già una specie multiplanetaria? Ma soprattutto l'ha capito che l'emergenza attuale è quella di trovare un equilibrio tra uomo e ambiente perchè altrimenti andremo vicini all'estinzione e si salveranno solo pochi gruppi di umani nel mondo?
Bho bho, senza parole. Ma liberi di credere alle favole.

MartinTech

essendo un viaggio a lunga distanza immagino che servirà il galaxy pass :P

ALDream40K
Alessandro De Filippo

Romperò il salvadanaio ...ahah ci stanno solamente gli spicci x due caffè ahah

Watta

i porno a gravità zero quando li vedremo??

papau

Punterò sui last-minute per risparmiare qualcosina.

HDMotori.it

Crisi dei chip e ritardi consegne auto nuove in Italia | Risultati sondaggio

Android

HyperCharge 120 W, la ricarica ultrarapida di Xiaomi che cambia tutto | Video

Alta definizione

Recensione Sony Alpha 7 IV: l'evoluzione della specie | Video

HDMotori.it

Gomme invernali, quando si cambiano. Regole e sanzioni