Starship SN15, test ad alta quota riuscito

05 Maggio 2021 99

Il lancio di Starship SN11 non è sicuramente stato all'altezza delle aspettative, sia per il finale esplosivo che praticamente nessuno è stato in grado di vedere (salvo l'arrivo di detriti immortalati dalle cam a terra), che per le condizioni in cui è avvenuto. I due eventi sono collegati, poiché il 30 marzo una fitta nebbia ha attanagliato l'area di Boca Chica e la prova del prototipo è stata tutto fuorché spettacolare. Come al solito questo ha comunque permesso a SpaceX di ricavare una mole di dati importantissimi che serviranno a migliorare ulteriormente le prossime versioni.

Le cause dell'esplosione in quota di Starship SN11 non sono mai state chiarite del tutto, ma un tweet di Elon Musk aveva additato un problema al motore numero 2 come possibile causa. Sembra che già in fase di salita si siano manifestate le prime criticità, ma il mancato raggiungimento della pressione operativa nella fase che anticipava l'atterraggio potrebbe essere una concausa; al momento il condizionale resta d'obbligo.

Ma SpaceX è abituata a guardare avanti e sono tantissime le novità che stanno prendendo vita nell'area di Boca Chica. Dal nuovo prototipo Starship SN15, che che ieri ha spiccato il volo, agli sviluppi del booster Super Heavy, all'immensa torre di lancio che rapidamente sta prendendo forma. Ma come sempre procediamo per gradi e argomenti, che affronteremo in questo speciale in aggiornamento.

STARSHIP SN15

Come vi avevamo preannunciato diverso tempo fa, dopo il prototipo di Starship SN11 SpaceX ha deciso di passare direttamente ad un modello più evoluto saltando le 3 generazioni intermedie. Siamo quindi pronti a parlare di Starship SN15, il prototipo che nei piani dell'azienda dovrebbe anticipare il più grande aggiornamento della navicella che sarà utilizzato per il primo volo orbitale, ossia Starship SN20.

Quali saranno le novità introdotte da Starship SN15? I dettagli precisi rimangono come al solito segreti, ma le fonti più vicine a SpaceX e lo stesso Elon Musk, sempre pronto a fornire informazioni su Twitter, affermano che saranno numerose le modifiche strutturali apportate. Se ne potrebbero contare almeno un centinaio.

Una delle più importanti potrebbe essere l'utilizzo di una nuova e migliorata versione dei motori Raptor. Ulteriori modifiche potrebbero essere applicate al serbatoio di metano e a tutta la sezione di collegamento ai motori, ma qui si parla di ipotesi basate sulle poche immagini che vengono catturate giornalmente all'interno del cantiere dagli attenti residenti di Boca Chica.

Ulteriori rumor riguardano tutta la struttura in acciaio della scocca, che dovrebbe distinguersi da quella di SN11 per uno spessore minore di 3 mm pensato in un'ottica di maggior leggerezza. Tuttavia, anche in questo caso non abbiamo dati precisi ma continueremo a seguirne gli sviluppi. Agli inizi di aprile Starship SN15 si trovava fuori da Mid Bay e e si è proceduto al montaggio dell'ogiva.

crediti foto @bocachicagal

Arriviamo all'8 aprile, quando Starship SN15 ha preso definitivamente forma ed è stata spostata nella High Bay per le modifiche finali.

Il primo test di prova criogenico con azoto liquido per testare l'integrità dei serbatoi di metano liquido e ossigeno liquido è stato eseguito il 12 aprile, seguito da un secondo test criogenico per il 13 aprile per il serbatoio di testa.

A differenza delle precedenti prove, per questa campagna di test è stato incluso un pistone idraulico sotto il Launch Pad A per simulare le forze di spinta dei motori Raptor sul sottoscocca della nave, mentre era sotto pressione durante i test di prova.

Nell'ultimo di una lunga serie di colpi di scena, SpaceX ha richiesto il permesso alla FCC di utilizzare un'antenna Internet Starlink installata su SN15. Sono state formulate diverse ipotesi a tal proposito, ma tutti i dubbi sono stati fugati quando SpaceX ha richiesto alla FCC il permesso di far funzionare una parabola Starlink (terminale utente) a Boca Chica "ad altitudini non superiori a 12,5 km" durante operazioni a terra o durante i voli di prova.

In altre parole, l'antenna installata sulla Starship SN15 è quasi certamente un'antenna Starlink. Circondata da un rivestimento aerodinamico, l'antenna è saldamente fissata sul razzo e farebbe affidamento interamente su un beamforming phased array all'avanguardia per dirigersi elettronicamente sia nella trasmissione che nella ricezione da uno o più dei quasi mille satelliti Starlink operativi attualmente in orbita.

La richiesta FCC faceva chiaro riferimento ad un suo utilizzo dal 20 aprile pure Elon Musk aveva risposto ad un tweet dichiarando che il volo ad alta quota di Starship SN 15 sarebbe potuto avvenire la scorsa settimana. Nulla di fatto come dimostrano i fatti, nel frattempo i motori raptor sono stati installati e le ultime modifiche alla navicella effettuate.

Così, dopo l'installazione dei motori raptor anche il primo test statico è stato portato a termine. L'evento ha preso vita solamente ieri ed è stato un successo, tanto da spingere Elon Musk a twittare indicando i prossimi giorni come idonei al test ad alta quota di Starship SN15.

In effetti, contemporaneamente al test d'accensione dei motori sono stati recapitati i primi avvisi di sicurezza ai residenti per un secondo test statico da tenersi durante la giornata del 27 aprile, eseguito e andato a buon fine.

Arriviamo dunque al 30 aprile, primo giorno indicato per il possibile test di volo ma disatteso per le condizioni meteo non favorevoli.

Alla fine il 5 maggio è avvenuto l'atteso test ad alta quota. Al pari degli altri 4 test di volo ad alta quota, anche Starship SN15 è salita a circa 10-12 km di altezza, affrontando il filp in fase di ritorno e atterrando in modo morbido. E' un successo storico!

REPLAY TEST AD ALTA QUOTA

SUPER HEAVY BN2

Con il precedente speciale eravamo rimasti agli sviluppi del booster BN1, e avevamo visto come il prototipo del primo stadio Super Heavy, un mostro da 70 metri di altezza che in configurazione massima potrà montare ben 28 motori raptor, aveva cominciato a prendere forma. La struttura era stata finalmente impilata e negli stessi giorni Elon Musk aveva anticipato che il primo test orbitale di Starship + Super Heavy sarebbe potuto avvenire già a luglio di quest'anno.

Ma ci sono stati ulteriori sviluppi, perché, a quanto pare, il prototipo BN1 è stato solamente un test costruttivo non destinato ad un suo utilizzo effettivo. In sostanza una semplice prova di assemblaggio, per cui si passerà immediatamente alla realizzazione del prototipo successivo, BN2, con l'intenzione di eseguire quanto prima i test di volo preliminari.

Si parla addirittura di riuscire a portare una versione di prova sul launch pad entro fine aprile! Poco o nulla si sa delle sue caratteristiche, ma questa prima versione potrebbe montare fino a 8 motori Raptor!

TORRE DI LANCIO

Arriviamo infine alla grande novità, un aggettivo riduttivo in effetti, poiché sarebbe meglio definire "imponente" la nuova struttura della prima torre di lancio che sta velocemente prendendo forma a Boca Chica.

Si tratta di una delle due strutture di questo tipo previste inizialmente da SpaceX, e un giorno avrà l'ingrato (o folle, vedete voi...) compito di catturare il booster Super Heavy durante la fase di atterraggio. Forse uno dei piani più stravaganti svelati tempo addietro da SpaceX, a cui nessuno ha creduto fino a quando la costruzione della struttura non è realmente iniziata.

La torre di lancio ha cominciato a prendere forma durante il mese di marzo, a partire dalla robusta base con pilastri che scendono a 30 metri di profondità nel terreno. Successivamente, l'area è stata cementata e proprio in questi giorni sta cominciando a prendere forma verticalmente.

Il suo scopo iniziale sarà quello di fornire una base robusta per poter impilare la navicella Starship sopra il primo stadio Super Heavy prima del lancio. Non è nota l'altezza precisa ma potrebbe arrivare almeno a 150 metri, se consideriamo che Elon Musk aveva indicato 140 metri d'atezza fra il gancio della gru e il terreno.

Oltre a queste informazioni generali e l'intenzione di utilizzarla prima o poi per il recupero del primo stadio, e forse anche di Starship, al momento non sappiamo altro. Ma è evidente che l'intenzione di effettuare un test orbitale nei prossimi mesi sia stata presa davvero sul serio, vista la velocità con cui i lavori di costruzione stanno procedendo. A questo ritmo la torre sarà quasi certamente pronta per luglio, resta da capire se anche BN2 e Starship SN20 lo saranno.

Nel frattempo SpaceX ha cominciato a realizzare alcuni serbatoi di stoccaggio per il propellente, il primo è apparso agli inizi di aprile, seguito di recente da un secondo. A quanto pare le strutture sono di chiara derivazione "Starship", ossia sono stati utilizzati componenti pensati per i prototipi di razzi, come confermano le misure. Si tratta di un approccio interessante in ottica risparmio, che indica anche la capacità dell'azienda di abbattere i costi delle future navicelle ancor prima che arrivino nelle versioni finali.

Il progetto è passato alla fase di realizzazione in meno di due mesi, pare inoltre che una terza struttura sia già in costruzione.

E visto che l'abbiamo menzionata, chiudiamo questo speciale di aggiornamenti da Boca Chica con alcune informazioni sul prototipo più avanzato che SpaceX utilizzerà per il primo test orbitale. Lo abbiamo anticipato poco sopra, sarà Starship SN20 la protagonista e il suo aspetto sarà notevolmente diverso dai prototipi precedenti, se consideriamo che finalmente le placche dello scudo termico ricopriranno tutta la sua superficie. Oltre a ciò, Starship SN20 sarà certamente attrezzata per le operazioni di sgancio da Super Heavy e includerà molte altre migliorie che SpaceX non ha ancora condiviso.

Attendiamo dunque ulteriori novità preparandoci al prossimo test ad alta quota di Starship SN15 e, vista la velocità con cui SpaceX sta operando, non dovrebbero mancare ormai molti giorni. Aggiorneremo questo speciale non appena avremo nuovi aggiornamenti.

crediti immagine testata NASASpaceFlight

Nota: aggiornato al 06/05 con successo lancio Starship SN15


99

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tango_TM

fate 10mila articoli per ogni cosa che succede, per starship vi ostinate ad aggiornare lo stesso creando una confusione incredibile... cosa vi costa farne uno nuovo ogni volta?
Tutti nei commenti vi scrivono la stessa cosa, ma di ascoltare la critica 0... BAH

trodert

Incredibile successo! Il ritorno dell'uomo sulla Luna è sempre più vicino.
Complimenti a SpaceX e a tutti gli ingegneri che ci hanno lavorato.

Andhaka

Se ti riferisci al canale NASA Spaceflight, non si tratta di un canale della NASA, nonostante il nome.

È un canale di news sulle missioni spaziali e quindi accetta anche donazioni, membership e via discorrendo.

Cheers

Andhaka

No, ce lo teniamo fino alla messa in orbita di un habitat completamente autonomo attorno Nettuno da parte di Space X nel 2213. :D

Cheers

CinoCv

L'unico articolo che non riesco a leggere e sul quale devo mettere i commenti su "più recenti". Indecente.

Maxatar

Grande successo! Portateci sulla Luna e su Marte, SpaceX. To the moon and beyond.

Matteo

ma poi non hanno pubblicato i costi del progetto.

zdnko

Ma va!

I commento ironico era per sottolineare che con due atterraggi riusciti hanno avuto 2 incendi, servirà trovare una soluzione.

giaco89

aggiornare sempre lo stesso articolo non è per niente chiaro...almeno gli aggiornamenti li metteste in ordine cronologico in fodo all'articolo, così si capisce cosa aggiornate...invece aggiornate ogni sezione perchè avete raggruppato più articoli dentro lo stesso così quando aggiornate non si capisce mai dov'è l'aggunta della notizia..

csharpino

Speriamo che l'atterraggio riuscito sancisca anche la fine degli aggiornamenti di questo articolo...

csharpino

Il vantaggio è che su Marte non ci sarebbe l'ossigeno che permette a gente come te di dare aria alla bocca oltre che a non alimentare le fiamme..

Andhaka

Magari non mandano il prototipo, ma una versione definitiva e quindi più affidabile. ;)

Cheers

Aster

Al contrario,a me che li uso si, a molti altri nel sito che neanche con binocolo lo vedranno no

Watta

Al canale YT della nasa

scopp

A chi?

Adob

"The likely source of the flames was a methane leak in the rocket, according to a NASASpaceflight . com livestream. SpaceX deployed autonomous robots to investigate potential leaks around the rocket, though findings have yet to be released." --> l'ossigeno liquido trasportato non sembra essere la causa

italba

Se lo portano appresso

Adob

Su Marte dove troveranno l'ossigeno perché l'incendio si alimenti?

Andhaka

Oh yeah!!!

Cheers

zdnko

su marte dove troveranno l'acqua per spegnere l'incendio?

Andhaka

E spegnete quel fuoco!!

Andhaka

Ecco che va!!

Andhaka

Ma smetterla di aggiornare lo stesso articolo ogni volta? No, vero?

Cheers

boosook

A te magari niente, a molti altri utenti del sito evidentemente sì...

Importante è che siano a punta e non arrotondati!

icos

Perche' probabilmente "tutti i dati" non li avrai mai se nel frattempo non fai lanci.... Inoltre credo che la quantita' di test da fare sia talmente elevata che anche se il razzo di oggi ha problematiche gia' individuate puo' comunque portare risultati, ad esempio sapere che l'atterraggio avra' dei problemi (perche' i modelli prima lo hanno evidenziato) non ti impedisce di testare le altre fasi.
Insomma, fanno atterrare razzi su una piattaforma in mezzo all'oceano, immagino che qualche competenza in materia l'abbiano e che due conti se li siano fatti...

Ma oggi sei proprio insopportabile...

Aster

E cosa dovrebbe importarci?!

loscalpello

Si naviga a vista, ma va bene lo stesso.
Più chiarezza nella time-line degli aggiornamenti sarebbe cosa gradita.
Buona visione a tutti, appassionati e non.

boosook

Che però stranamente sono le più vendute...

Aster

Perché esiste anche altro nel mondo oltre le tegole smart di Tesla.

Aster

Benvenuto su HDblog

Maxatar

Articolo scritto veramente in modo molto confuso.

Watta

ma perche ce gente che fa donazioni??

boosook

Questo è un blog di tecnologia e informatica, tipicamente a molte persone appassionate di tecnologia e informatica piace anche lo spazio, una bella astronave piace a tutti i geek. Inoltre ha anche una sezione di auto, quindi a molti frequentatori piacciono le auto, e visto che siamo su un blog di tecnologia, in particolare c'è interesse per le elettriche.
Ora, Space X rappresenta una delle eccellenze della tecnologia spaziale al momento, mentre Tesla produce le elettriche più avanzate.
Quindi perché ti sembra strano che la gente apprezzi gli articoli su Tesla e SpaceX?

Luke

Potete fare a meno di aggiornare se andate avanti così, ogni giorno devo fare il trova le differenze?

trodert

Il test è ancora previsto per oggi 5 Maggio..

csharpino

Mi sembra che neanche tu capisci quello che ti viene detto.. Il riciclo e i progetti portati avanti a rilento sono quello che ha fatto NASA ed era la risposta alla tua affermazione dove paragonavi quello che fa SpaceX con quello che fa Nasa come se quest'ultimo fosse il modello di procedere "corretto" il che è appunto ampiamente smentito dallo stato del progetto SLS.

Ti ho poi spiegato il motivo per cui in SpaceX procedono in questa maniera e ti ho anche detto che quello che tu pensi "Costare tantissimo" è un metro di valutazione tutto e non di SpaceX.
Ma tu continui ad avere la tua visione miope della questione e quindi continuerai a pensare di avere ragione.
Visto che poi dici "non capisco perché tutta questa fretta da parte di Musk" ti vorrei far notare che anche per Falcon 9 anno proceduto con le stesse modalità di test a ripetizione e chissà perchè ora i contratti di lancio per NASA e i vari altri satelliti (di quel segmento) se li aggiudicano loro e non gli altri.... Ti chiedi ancora il perchè???

Gli altri hanno capito.
Non ho mai parlato di "riciclo" o progetti non portati avanti.

Musk lancerà nello spazio questo SN15. Ma stanno lavorando da mesi al SN20. Troverà difetti in questo SN15... Anzi, partirà già con dei difetti conosciuti.
Ma non aspettano i risultati del SN15 per migliorare l'SN20.

Questo ho scritto. E ancora non capisco perché tutta questa fretta da parte di Musk, pur sapendo che questo gli costa tantissimo.

csharpino

Ulteriore aggiornamento "ad minchiam" dell'articolo scrivendo nel mucchio che le chiusure stradali indicano che il test si farà il 6 maggio e a supporto di ciò postate un tweet dove la chiusura è datata 5 maggio... Ottimo direi... https://uploads.disquscdn.c...

csharpino

Dai commenti direi che anche altri non hanno capito quello che hai scritto... Quindi o siamo tutti scemi oppure "FORSE" sei tu quello che ha scritto una vaccata....

BrunoG

Sante parole!

Come posso upvotare il tuo commento almeno 1000 volte? Datemi un modo!!!

giaco89

comunque sia continua a non essere chiaro a che punto della pagina sono gli aggiornamenti, non sono evidenziati e non sono aggiunti a fondo pagina. mahh un pò più di chiarezza per gli aggiornamenti sarebbe gradita

Burton La Valle

Da quando la nasa sarebbe un modello da seguire in quanto a tempistiche? SLS sta andando avanti da 10 anni e tracannando decine di miliardi in fondi pubblici.

Emidio Laureti

oggi è 4 maggio.... e ha spostato tutto al 6 ...forse ... :-)

domingo

Trovo incomprensibile il numero di articoli che trattano di Tesla e Space X, spesso volutamente ripubblicati solo con lievi modifiche.

Luke

Ma ogni volta devo rileggere l'articolo per vedere quello che cambia?

Emidio Laureti

>inpressionante

vero ... la serie di botti a raffica :-) dopo SN9, 10, 11 ne ha saltati 3 ... chissà perche :-)

Non hai capito cosa ho scritto...

csharpino

"Una cosa così la fai tipo con software o progetti da 2 soldi..." Ma lo hai deciso tu???
Secondo te non si sono fatti 2 conti prima di iniziare a lanciare Starship??
Non stanno perdendo proprio nulla è semplicemente un modello di progettazione totalmente differente da quanto fatto finora da chiunque non per questo sbagliato o antieconomico.
Il costo di una Starship di test incide pochissimo nei bilanci di una SpaceX quindi si possono permettere di schiantarne quante ne vogliono se questo serve ad accelerare lo sviluppo ed arrivare prima all'obbiettivo (che equivale anche all'iniziare a guadagnare).
In più visto che il genere di cose che stanno cercando di fare è un campo totalmente inesplorato per alcuni aspetti non hai alcun termine di paragone su cui progettare ergo ti servono per forza test sul campo per procedere.

"Nemmeno la NASA effettuava voli "paralleli" dello stesso tipo finché non portava a termine la missione."
E infatti SLS ha quasi 20 anni, ricicla quasi in toto tecnologie e pezzi pre-esistensi, è costato ad oggi senza essersi mai staccato da terra più di tutto quello che spenderà SpaceX probabilmente in vita sua e quando si riuscirà ad usarlo la prima volta sarà già vecchio e superato.
Mi sa che chi sbaglia e sperpera miliardi qui non è SpaceX...

Windows

Recensione Medion Erazer Major X10: sfida alla RTX 3060 con Intel ARC A730M | VIDEO

Tecnologia

Samsung con gli S23 chiude il cerchio, caos Netflix sulle password | HDrewind 5

Alta definizione

Recensione TV Sony OLED A95K: il mix perfetto di QD-OLED ed elettronica al top!

Android

Galaxy S23 Ultra vs S22 Ultra: le differenze da sapere e le prime impressioni