Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Google Bard diventa Gemini: nuova app dedicata e piano a pagamento in arrivo

05 Febbraio 2024 44

Novità in arrivo per Bard, l'intelligenza artificiale di Google: a quanto pare a partire dal 7 febbraio cambierà nome e saranno introdotte diverse novità, tra cui un'app dedicata per Android e un piano di abbonamento a pagamento.

Secondo un leak condiviso da Dylan Roussel, uno sviluppatore informatico, Google Bard cambierà inizierà a chiamarsi Gemini. Questa scelta non è casuale, infatti, Gemini è proprio l'LLM che alimenta Bard. Lanciato a fine 2023, Gemini è stato gradualmente integrato in diversi prodotti Google, tra cui Bard, e proprio di recente è stato annunciato l'arrivo anche in Italia.

Proprio come OpenAI, anche Google potrebbe offrire un servizio a due livelli: gratuito e a pagamento. La novità a pagamento si chiamerà Gemini Advanced e in realtà era già stata annunciata a dicembre 2023. Secondo Google, questo livello si baserà su Gemini Ultra, il modello di intelligenza artificiale più potente dell'azienda. Questa e altre novità sono visibili all'interno del changelog, pubblicato per la prima volta in Canada.


Cosa offrirà Gemini Advanced? Con questo piano si potrà accedere al modello Ultra 1.0 di Gemini, particolarmente abile in compiti complessi come la programmazione, il ragionamento logico, l'esecuzione di istruzioni intricate e la collaborazione creativa. Inizialmente disponibile in oltre 150 Paesi, Advanced sarà ottimizzato per la lingua inglese nella prima fase di lancio.

Il changelog di Gemini Advanced rivela anche funzionalità aggiuntive, come "capacità multimodali espanse", supporto avanzato per la programmazione e la possibilità di caricare e analizzare file, documenti e altro.

Google sta inoltre sviluppando un'app dedicata di Gemini per Android, che verrà integrata nei principali servizi Google come Gmail, Google Maps e YouTube.

Si parla però di una disponibilità limitata ad alcuni dispositivi Android selezionati, ma non è chiaro quali saranno i parametri di scelta. Per quanto riguarda le lingue, nella versione base Gemini dovrebbe supportare sin da subito anche l'italiano. Se utilizzate un dispositivo iOS, potrete comunque avere accesso ad alcune funzionalità di Gemini tramite l'app di Google. I dettagli non sono ancora definiti, ma sembra che ci aspetti una settimana ricca di novità nel mondo dell'intelligenza artificiale targata Google.

Ricordiamo che ha fatto molto scalpore il lancio di Gemini, poiché Google ha pubblicato un video promozionale in cui venivano mostrate le capacità multimodali e la sua innata abilità nell'elaborare suggerimenti conversazionali vocali basandosi sul riconoscimento delle immagini. Nel video sembrava incredibilmente capace, ma incalzata da una giornalista Google ha dovuto ammettere che le sequenze mostrate erano state rimaneggiate per rendere più accattivante il contenuto.


44

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tizio Caio

Hai disabilitato la memorizzazione dei dati quando usi l'assistente?

virtual

Neppure lo smartphone, quando lo schermo è bloccato. Una volta non capiva l'OK Google, adesso invece capisce solo quello e non quanto avviene dopo!

Alexxx

"Google Bard diventa Gemini: nuova app dedicata e piano a pagamento in arrivo"

Signori, dai su non fate i barboni , dopo i 7 abbonamenti alla tv, quella per la musica, il noleggio della macchina, l'abbonamento alla scuola calcio, l'abbonamento al cri.. risorto ora spendete anche per l AI se volete sapere in quanti secondi netti una sco...rreggia esce dal vostro didietro
Tirchi che non siete altro....

Pooh Teen

Secondo me hai ragione in pieno.

:(){ : | : & }; :
Insomma, c'è un serio problema di management in quella azienda


addirittura serio problema di management mi sembra esagerato, e' pur sempre una delle piu' grandi aziende al mondo, non ti ritrovi a quei livelli se hai problemi di management.

Zødiac

Beh di fatto è quello che ha fatto anche Microsoft con Bing AI che è diventato Bing Chat che è ora Microsoft Copilot

Gabriele

Intanto l'altoparlante Google e' da un certo tempo che quasi manco capisce quando gli chiedi che ore sono

uncletoma

Meanwhile:

https://medium.com/@pareto_investor/chatgpt-has-just-been-dethroned-by-french-geniuses-bcee41843775

Krasto

Gemini che poi in realtà è il gran sacerdote della tredicesima casa....

comatrix

LOL!

Link

Potrebbero tornare al nome originale che avevano 15 anni fa: "Google Talk".

Link

Era uno scherzo. Ho la fonte in cui però si sono accorti che Google usava chatGPT per istruire il proprio Bard.

Non mi meraviglierei quindi se usassero chatGPT per dare le risposte.

Link

Era una battuta :)

ChatGPT ha creato una interfaccia (API) affinché le pagine web possono interagire con chatGPT senza però far notare che appartiene a chatGPT.

Ma sono a pagamento chiaramente. Google ha usato chatGPT per istruire Bard 1 anno fa. Posso immaginare che molte cose di Bard siano state "clonate" o "copiate" attraverso queste API. Se la risposta é ancora data da GPT non te lo so dire.

uncletoma

Per me Gemini era e rimarrà sempre e solo questo:
https://it.wikipedia.org/wiki/Programma_Gemini
al limite loro (che, ok, adesso sono cinesate orrende, ma una volta i loro mixer erano i migliori tra gli economici):
https://geminisound.com/

ermo87

Con i piani da 1/2T potrebbero ma la vedo difficile

ErmenegildoBranduardi

Non è nemmeno partito e già ha cambiato nome, ottimo

Ginomoscerino

le API mi servono per il miele, non azzardarti a toccarle!

Francesco Dell'Ombra

concordo, poi è un pezzo che gli articoli dicono "presto arriverà", persino nella pagina degli update di bard c'è scritta una cosa simile e non hai mai idea di quale versione stai usando se magari hai già avuto il roll out o quel che è. Tocca passare un'ora a studiare su internet per capirci qualcosa quando sarebbe semplice essere più chiari.

comatrix
Google Hangout, poi Duo, poi boh, cosa è ora?

Mi pare che ora sia Meet

T. P.

l'unico e il solo Gemini, almeno per me!

https://www.youtube.com/watch?v=XSbIDKfG5zs

Dike Inside

Al solito, il caos Google è servito.
Non che Bard fosse un "brand" azzeccato o super conosciuto, ma rimane comunque un nome e un dominio con un certo traffico e abitudine da parte degli utenti.
Si è fatto l'aggiornamento a Gemini, sotto Bard, e poi li si cambia il nome.
Un po' come il casino che han fatto con le app di messaggistica, Google Hangout, poi Duo, poi boh, cosa è ora?
Insomma, c'è un serio problema di management in quella azienda, e sembra che gli azionisti non vogliono vederlo.
Hanno la macchina che trasforma l'aria in oro (Google Ads) la venerano, ci costruiscono attorno, ma secondo me ad ora nemmeno loro sanno come hanno fatto ad inventarla (e tra l'altro sta peggiorando, ve lo dico da utilizzatore).

Pooh Teen

Era una battuta :)

sefjzurvd

Se lo è inventato

Inquisitore™

Mi sembra decisamente improbabile che Google usi le API di ChatGPT.
Hai una fonte?

Antsm90

Le API sono banali collegamenti ad un servizio esterno, in che senso vorresti farne a meno?

sefjzurvd

Ma non peno proprio che bard utilizzi ChatGPT. Google usa i suoi modelli, di certo non va a dare soldi ad un suo concorrente

Link

E' più probabile che Google One verrà integrato in Gemini e che dovrai abbonarti a tutti e 2 se vuoi tenerti i files su One (conoscendo come ragiona Google).

Pooh Teen

Ma non si può fare a meno di questo cose API?
Il problema sarebbe risolto.

Link

E' normale che costi qualcosa... Bard accede a chatGPT tramite API a pagamento. A questo punto chiederanno quanto se non più di quanto non costi l'accesso a chatGPT tramite API.

Pooh Teen

Mai che capiti quando devo comprare qualcosa.

Ryosaku

Esattamente :D

Nick126

Non tutti consapevolmente però

Pooh Teen

Il problema è fra la sedia e il tavolo intendi? :)

Ryosaku

Non che sia obbligatorio sottoscriverlo eh... per altro non è uno di quei prodotti che puoi comprare una tantum, è un servizio erogato sul bisogno, mi sembra corretto che vada ad abbonamento. Se non ne hai bisogno e lo sottoscrivi ugualmente, evidentemente il problema è da un'altra parte :D

Pooh Teen

A me basta che Gemini costi di meno!

Sig. Stroboscopico

Si valuterà quando uscirà se ne vale la pena o no.
Ma se vogliamo pagare chi lavora, i soldi dovranno venire fuori da qualche parte.

biggggggggggggg

Visto che la gente li usa a lavoro, direi proprio di si.

Pooh Teen

Ma su internet è pieno zeppo di gente che ti fornisce cose aggratis.

Pooh Teen

Mhmhm non lo so.

Inquisitore™

Sono sempre più confuso, Gemini diventa Bard, Bard diventa Gemini, boh.

Inquisitore™

Se me lo includono in Google One che già pago per lo spazio aggiuntivo su Google Drive va bene, altrimenti s'attaccano.

momentarybliss

Questi piani a pagamento permettono ad esempio di sfruttare commercialmente i contenuti generati dall'IA, come ad esempio le immagini?

berserksgangr

questo perchè nessuno lavora aggratis

Pooh Teen

Hanno trovato l'ennesimo modo di farci pagare un nuovo abbonamento.

Tecnologia

Samsung Display al MWC: pieghevoli e arrotolabili del futuro | VIDEO

Android

Xiaomi 14 ufficiale in Italia. Video anteprima 14 Ultra

Android

Recensione OnePlus Watch 2: sfida a Samsung con Wear OS e un'ottima batteria

HDMotori.it

Renault 5 E-TECH Electric: elettrica a meno di 25.000€... con l'asterisco | Video