Neuralink: Musk annuncia test sull'uomo entro sei mesi, FDA permettendo

01 Dicembre 2022 58

Nel corso dell'evento "show and tell", inizialmente previsto per il 31 ottobre ma poi spostato senza nessuna precisa motivazione al 30 novembre, Elon Musk ha affermato che entro sei mesi il chip di Neuralink potrà essere impiantato nel cervello di un essere umano. Ci sarà, quindi, uno "slittamento" rispetto ai programmi iniziali che prevedevano l'inizio della sperimentazione sull'uomo entro la fine del 2022.

"Prima di impiantare un dispositivo in un essere umano vogliamo essere estremamente attenti e certi che funzioni bene. Abbiamo inviato la maggior parte della documentazione necessaria alla Food and Drugs Administration (l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici) e pensiamo che tra circa sei mesi dovremmo essere in grado di avviare i primi test"

Neuralink è un'azienda che si occupa di neurotecnologie fondata nel 2016 da un un gruppo di imprenditori, tra cui Elon Musk. Obiettivo principale è quello di sviluppare un'interfaccia per permettere all'uomo e alle macchine di dialogare in forma diretta grazie ad un collegamento neurale. Una delle applicazioni di questa tecnologia, ad esempio, potrebbe consentire alle persone colpite da disabilità o malattie degenerative di tornare a muoversi e a comunicare.

Fino ad oggi, Neuralink ha condotto tutti i suoi test unicamente sugli animali, con una serie di ovvie critiche, iniziando con i maiali e proseguendo con i primati. Lo scorso anno, ricordiamo, fu mostrata in pubblico proprio una scimmia che, grazie ad un chip impianto nel cervello, era in grado di giocare con un videogioco in modo totalmente autonomo. Durante l'evento di oggi, invece, è stata mostrata una scimmia in grado di muovere un cursore del mouse usando la mente.


Se da un lato Neuralink sta ancora lavorando per ottenere l'approvazione della FDA per il suo impianto, dall'altro la sua rivale Synchron si trova in una fase decisamente più avanzata avendo già ottenuto il via libera per l'impianto di un dispositivo nell'uomo. Cosa accaduta lo scorso luglio con l'installazione di un chip in un paziente malato di SLA che dovrebbe essere in grado ora di navigare sul web e inviare messaggi di testo traducendo i pensieri in comandi.

Oltre a mostrare le ultime iterazioni possibili con il dispositivo che Neuralink sta sviluppando, che sarà wireless e ricaricabile, uno degli obiettivi principali dell'evento di oggi, stando a quanto affermato da Elon Musk, che in questi giorni decisamente impegnato a risolvere le tante problematiche di Twitter, era quello di reclutare talenti per Neuralink.

"Molte volte le persone pensano di non poter lavorare in Neuralink perché non sanno nulla di biologia o di come funziona il cervello. Quello che voglio sottolineare oggi è che per farlo occorrono solo molte delle competenze necessarie per far funzionare uno smartwatch o uno smartphone"

L'incapacità di rispettare le tempistiche prefissate ha sicuramente frenato in parte l'entusiasmo di Musk che era arrivato addirittura al punto di pensare a un investimento proprio nella concorrente Synchron. Nuovi investimenti sono invece arrivati in Neuralink e oggi Musk ha voluto dire al mondo di crederci ancora in questa società che prima dovrà attendere la decisione della FDA.


58

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Salvatore Provino

https://uploads.disquscdn.c...

Salvatore Provino

Notizia falsa, vergogna.

il Gorilla con gli Occhiali

Un passo in avanti verso l'evoluzione della specie umana. Dovrebbe accettare senza pensarci due volte.

nop

che si tratti dell'ennesima sparata del nostro amico Elon?
Tanto lui può dire quello che vuole.

salvatore esposito
Andrea Sapio

Questo perché dispositivi medici e di riabilitazione di persone "deboli" o con problemi "gravi" viene demandata ai privati. Al posto dell'assistenzialismo dei sani ed abili a lavorare, lo Stato e GLI Stati dovrebbero sovvenzionare e possedere aziende del genere che servono al benessere dei propri cittadini. Certe cose devono essere slegate dal concetto di lucro, la sanità dovrebbe essere tra queste (ed è l'esatto opposto, anche se ci sono motivazioni in parte con una logica). Al contrario, sulle cose futili, va benissimo pensare al lucro e non ostacolarlo, libero mercato e via (nel rispetto dell'ambiente e delle questioni base, non degli utenti incapaci/senza voglia di valutare cosa comprano).

andrew

"Per rifiutare il consenso, dare un testata nel muro. Per le impostazioni personalizzate inserire un oggetto appuntito nel naso e premere il tasto di reset posizionato sul cervello"

andrew

Trovo altamente offensivo questo paragone con le scimmie, per le scimmie intendo.

benvenuto nel mio mondo

Antsm90

Sì bhe, l'alternativa era non vedere nulla, per cui anche se nel prossimo futuro dovessero guastarsi gli occhi bionici senza possibilità di ripararli tornerebbero semplicemente a prima dell'intervento di fatto.

Qui è la stessa cosa, anche se Neuralink operasse solo per un decennio, in quel decennio (e più, in quanto anche senza manutenzione le cose per un po' funzionano comunque) molti disabili tornerebbero ad avere una vita quasi normale

LaVeraVerità

Beh, di bipedi meritevoli del titolo di scimmia ce ne sono ancora circa 8 miliardi.

LaVeraVerità

Diciamo che sono tecnologie che dovrebbero essere destinate a chi non ha alternative. Difficile pensare che sia ragionevole per un essere umano con i sensi intatti farsi aprire il cervello senza un reale bisogno, fermo restando che il mondo è popolato di deficienti che faranno a gara (ma a questo punto sono catzi loro e non mi muoveranno la minima pietà).

Vera o fake news? Se vera come può essere imminente un
test sull'uomo?

momentarybliss

In effetti il naso è di Cage

momentarybliss

La mail con scritto "o lavori h24 o vieni licenziato" gli arriverebbe direttamente nel cervello

momentarybliss

Leggevo ieri su Repubblica un interessante intervista allo scrittore di fantascienza John Scalzi, in sostanza mette in guardia dall'utilizzo di simili tecnologie facendo l'esempio delle centinaia di persone che in anni recenti si sono sottoposte all'impianto di retina Argus II prodotto da Second Sight e che ora affrontano un futuro incerto perché la tecnologia di quell'occhio bionico è obsoleta. L'azienda ha avuto problemi economici, si è salvata dal fallimento fondendosi con un'altra società di nanotecnologie e oggi si occupa di altro. Ha abbandonato la produzione di retine artificiali nel 2020 e, con quelle, chi si era fidato di loro

LaVeraVerità

Colpa di disqus che ieri mandava tutto in spam

LaVeraVerità

Maledetto disqus

LaVeraVerità

Niente, purtroppo ieri disqus è impazzito e mandava tutti i commenti in spam. Ho tentato diverse volte e questo oggi è il risultato.

The Undertaker

Interessante, pottimo spunto per una nuova serie TV, Imbecilli on the go...

Emiliano Frangella

norton

Paolo C.

Lui non corre rischi

Paolo C.

Quindi gennaio 2030

mister x

Ne ho trovati 4 uguali, che ho vinto?

mister x

Io confido sempre nel karma

Burton La Valle

Tutto bene?

danieleg1

https://uploads.disquscdn.c...

Allora è partita chiusa.
Chi parte per per primo vince sempre.
Nessuna eccezione.
Chi parte dopo non ha mai successo.

Mai.
Ma proprio mai.

Ginomoscerino

io metterei altri 2-3 commenti uguali ;P

kiang lee

Perchè è difficile e in-credibile che l'uomo faccia una cosa del genere solo a vantaggio umano e non con secondi fini ....uno come Musk MONETIZZA OGNI COSA NON FA' DEL BENE GRAIS AGLI ANDICAPPATI SOLO COME FINE A SE STESSO PER IL LORO BENE...

Ryo Hazuki

In Cina sui condannati a morte o in un posto più civile?

Ryo Hazuki

Togli (sarcasmo)

salvatore esposito

Keanu Reeves o Nicolas Cage?

Patrocinante in Cassazione

niente piu' vaccini ma antivirus installati nel nostro corpo

HeySiri
HeySiri

Finché si limita fornendo aiuto a persone con varie disabilità a me va più che bene

Bellerofonte

se il chip subisce un hackeraggio?

Max Dax

Il nome non lo ricordo, ma prima di Neuralink c'era una compagnia che faceva già questi esperimenti,e da poco anno cominciato anche la sperimentazione clinica sugli esseri umani.

Funz

Chi?

BabeFan

Ormai Musk nell'immaginario mediatico è diventato al 100% il Supervillain mondiale.

BabeFan

Lo aveva già immaginato William Gibson

Maxatar

La Terra diventerà una sorta di Gaia del ciclo delle Fondazioni di Asimov.

salvatore esposito
robottinoverde

molte pere?

Proprio basandoci sul risvolti negativi si può migliorare il prodotto prima di poterlo/doverlo utilizzare realmente.

Otacon

Sempre a guardare il lato negativo

robottinoverde

gli hacker a quel punto andranno a nozze

Patrocinante in Cassazione

primo o poi noi essere umani saremmo direttamente connessi alla rete, fra 20 0 50 anni ma prima o poi cio' avverrà

NULL

Ci sono tanti campi di applicazione, speriamo un giorno possa diventare davvero alla portata di tutti.

Android

Recensione OnePlus 11 5G: un sorprendente ritorno al passato | VIDEO

Windows

Recensione NVIDIA RTX 4090 Laptop, stessi consumi ma prestazioni doppie!

Windows

Recensione Medion Erazer Major X10: Intel ARC A730M sfida la RTX 3060 | VIDEO

Tecnologia

Samsung con gli S23 chiude il cerchio, caos Netflix sulle password | HDrewind 5