Doppio campione da Marte, Perseverance trova Olivina minerale al suo interno

25 Novembre 2021 7

Qualche giorno fa ve lo avevamo anticipato, alcune rocce marziane dell'area di South Sèitah stavano incuriosendo il team della NASA responsabile per il rover Perseverance, pertanto le più recente immagini arrivate dal pianeta rosso evidenziavano l'intenzione di raccogliere un campione prima di abbandonare la zona.

Tutto era cominciato con una prima abrasione superficiale della stratificazione rocciosa chiamata Brac e finalmente è arrivata la conferma che il carotaggio è andato a buon fine, così un'altra provetta con un carico di roccia marziana è stata stoccata all'interno del rover. E sapete qual è la buona notizia? Il campione era così interessante da spingere la NASA a raccoglierne un secondo.

La NASA ha recentemente condiviso le prime immagini grazie alle quali possiamo vedere con chiarezza il braccio robotico in azione (in testata), il campione all'interno del meccanismo di stoccaggio e infine la roccia forata. Ma queste prime foto sono state accompagnate da un dettaglio molto interessante, ne parliamo dopo averle viste da vicino.



Le prime analisi spettrometriche del campione di Brac hanno restituito un dato piuttosto interessante, ossia la forte presenza di una roccia piuttosto comune nella sua forma granulare chiamata Olivina minerale che è presente anche sul nostro pianeta. L'agenzia spaziale al momento non ha fornito risposte ma a quanto pare ci sarebbero diverse ipotesi al vaglio dei geologi.

Questa tipologia è nota per essere un componente fondamentale di molte rocce, soprattutto magmatiche, ma l'olivina è stata trovata molto spesso anche nei meteoriti e resta pertanto da capire il valore di questa scoperta. Nel frattempo Perseverance dovrebbe aver terminato la sua campagna a sud e in questi giorni comincerà il ungo percorso che lo riporterà inizialmente alla location di partenza, per poi partire alla volta dell'antico delta fluviale.

Sarà accompagnato ancora una volta dall'elicottero Ingenuity che fornirà preziose ricognizioni aeree durante il tragitto. L'obiettivo principale di questa seconda fase scientifica sarà analizzare quella che gli scienziati hanno già definito come l'area più interessante del cratere Jezero...poiché se c'è un luogo dove trovare antichi segni di vita questo è sicuramente il più indicato. Vi aggiorneremo prossimamente con ulteriori novità dal pianeta rosso, stay tuned!

AGGIORNAMENTI CAMPIONI DA MARTE: DOPPIO CAROTAGGIO ESEGUITO
25/11

A quanto pare le analisi preliminari del contenuto della provetta sono così promettenti che l'agenzia spaziale statunitense ha preferito eseguire un doppio carotaggio sulla stessa roccia denominata Brac. E' stata quindi portata a termine la quinta campionatura, come confermato poche ore fa sui canali social della NASA.

Questo modus operandi non deve stupire e potremo assistere anche in futuro a scelte simili con obiettivi considerati ad alta priorità. Ecco l'immagine del secondo foro praticato su Brac e quella che conferma l'avvenuto salvataggio del campione nel meccanismo di stoccaggio.


Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Cellularishop a 709 euro oppure da Unieuro a 769 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giorgio

Poi è arrivata la xylella pure li...

reallyfly

Olivine perchè non le hanno concimate

uncletoma

https://www.youtube.com/watch?v=o-vme1bVJn0

Watta

Bruto!

mister x

basta che non esce fuori Braccio di Ferrigno altrimenti ci rispedisce Perseverance sulla Terra

zdnko

Quindi c'era l'acqua se son cresciute (poco) le olive! :D

Adesso deve solo trovare Braccio di Ferrino così Olivina non si sentirà più sola. :D

Mobile

Super Green Pass in vigore da oggi: cosa cambia

Articolo

Spider-Man: No Way Home: al via la prevendita dei biglietti in Italia. Subito record!

Tecnologia

C'è un misterioso cubo sul lato nascosto della Luna, presto sapremo di che si tratta

HDMotori.it

Kia UVO, 5 cose da sapere | Prova infotainment su Kia XCeed Plug-in Hybrid