OSIRIS-REx ritorna con i campioni di asteroide Bennu, arrivo previsto nel 2023

11 Maggio 2021 9

La sonda OSIRIS-REx ha passato quasi 5 anni nello spazio e ora sta per intraprendere il suo viaggio di ritorno verso la Terra con un carico davvero speciale. Abbiamo seguito dettagliatamente tutte le sue operazioni nei mesi scorsi, ma per chi non ne avesse mai sentito parlare, è grazie all'omonima missione che la NASA sta per portare sulla Terra dei campioni di asteroide prelevati dalla superficie del corpo roccioso chiamato Bennu. Prima della NASA solo l'agenzia spaziale giapponese JAXA ci era riuscita con la missione Hayabusa-2.

L'obiettivo di OSIRIS-REx era quello di raggiungere l'asteroide e trovare un punto sulla sua superficie che sia facile da perforare per la raccolta di campioni. Dopo un viaggio di oltre 2 anni, seguito da altri 505 giorni passati in orbita attorno all'asteroide alla ricerca di un luogo ideale per il touchdown, tutto è finito nel migliore dei modi e lo scorso ottobre 2020 la raccolta è andata a buon fine.

L'operazione, durata circa 6 secondi, ha permesso la raccolta di circa 60 grammi di materiale, risultando meno difficile del previsto. La porosità del terreno, unita all'efficienza della carica d'azoto sparata per perforare maggiormente l'area, hanno consentito un raccolto traboccante, tanto da causare un'anomalia nel sistema di chiusura del contenitore, risolta solamente a posteriori.

Nei mesi successivi la NASA ha voluto effettuare ulteriori ricognizioni per fotografare le zone dell'intervento e confrontarle con quelle precedenti all'arrivo della sonda, e ora come da programma è pronta al ritorno sulla Terra. Ma non abbiate fretta! Il viaggio sarà lungo e non si concluderà prima del 24 settembre 2023, giorno in cui è previsto il rientro atmosferico.

I motori della navicella sono stati accesi ieri alle 22.23 secondo il nostro fuso orario, spingendo così il mezzo a quasi 1000 km/h, la velocità necessaria ad un viaggio della durata di circa 2,5 anni. Quando arriverà in prossimità della Terra, la sonda sgancerà la capsula con i campioni, effettuando così un rientro atmosferico nei pressi dello Utah Test and Training Range, nel deserto dello Utah, dove un team della NASA attenderà per effettuare il recupero.

La NASA spera che i campioni di asteroide possano fornire risposte sull'origine del sistema solare e forse della vita stessa, ma si procederà per gradi e non si abuserà immediatamente di tutto il raccolto. In effetti, solamente il 25 % del materiale sarà sottoposto ad analisi, mentre la parte restante verrà conservata per gli scienziati del futuro, con la speranza che un giorno vengano inventate nuove tecnologie in grado di consentire analisi più approfondite di quelle attuali.


9

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Babi
MatitaNera

Questa è una bella impresa.

E' vero! I palloni sono due, prima si gonfiano e poi esplodono provocando il blocco della lettura dei post!
;)

Dark!tetto

No, è perchè cerchi di bucare il pallone senza capire che quello che vuoi scoppiare non è un pallone

Zimidibidubilu

Su questi temi io non ho mai avuto l'intenzione di portare valori aggiuti, casomai a sottrarre dei valori illusori.
E per quello che tanti si arrabbiano tantissimo, perché cerco di bucargli il pallone.

Lo Zibibbo è meglio berlo che leggerlo. ;)

Tom Bombadil

L'operazione di TAG e tutti gli scenari che sono stati previsti e calcolati per riuscire ad effettuare l'operazione con successo è veramente incredibile!

che senso ha continuare a dare visibilità a certa gente?
non è che questo commento apporti piu valore aggiunto rispetto ai suoi

Cyberduck 2077

Il telecomando si Zibibu lo avrebbe riportato sulla terra in qualche mese al massimo, altro che 2023

Android

HyperCharge 120 W, la ricarica ultrarapida di Xiaomi che cambia tutto | Video

Curiosità

Disney+, tutte le novità in arrivo a novembre 2021

HDMotori.it

Crisi dei chip e ritardi consegne auto nuove in Italia | Risultati sondaggio

Alta definizione

Recensione Sony Alpha 7 IV: l'evoluzione della specie | Video