Stampa 3D: la "casa-alveare" è tutta italiana, debutto questa primavera

05 Febbraio 2021 105

Si chiama Tecla, è nata a Massa Lombarda, in provincia di Ravenna, è a forma di alveare ed è creata con materiali riciclabili raccolti dal terreno del luogo. Ma soprattutto, è stampata in 3D. Una scultura di arte contemporanea? Una trovata ingegneristica? Niente di tutto ciò: stiamo parlando di una "casa", un modello circolare di abitazione a zero emissioni pensata per ogni clima e contesto, che ha visto di recente completare la fase di stampa della sua struttura portante e che sarà presentata al pubblico questa primavera.

Si tratta della prima ed unica costruzione stampata interamente in 3D a base di materiali naturali e realizzata con più stampanti 3D simultanee. A "partorirla" sono stati il genio creativo tricolore di Wasp, azienda specializzata in stampanti 3D, e lo studio Mario Cucinella Architects.

Una struttura avveniristica nel concept, nella struttura e nelle intenzioni ma indissolubilmente legata all'antica tradizione costruttiva: basti pensare che uno dei materiali che la compongono è la terra cruda, il più primitivo eppure attuale per la sua affinità con i principi dell'economia verde, qui reinventato in chiave tecnologica.

Ma come nasce il progetto? È stata condotta per anni una ricerca avanzata sul rapporto tra materia e tecnologia che ha spinto la geometria di stampa al massimo del suo limite fisico: per realizzare Tecla sono servite 200 ore di stampa, 7000 codici macchina (G-code), 350 strati di 12 mm, 150 km di estrusione, 60 metri cubi di materiali naturali per un consumo medio minore di 6 kW. Tutto questo per "braccio" dell'ultima arrivata in casa Wasp per il comparto edilizio, la stampante 3D Crane Wasp.

Credits: 3D WASP

La forma di alveare, oltre a richiamare il nome della realtà che l'ha creata ("Wasp" significa vespa), è performante e resistente: la doppia cupola svolge il triplice ruolo di struttura, copertura e rivestimento esterno. Inoltre, è la prima casa capace di adattarsi alla latitudine.

Impossibile non considerare l'eventualità che questa nuova costruzione scateni una reazione a catena nel mondo dell'edilizia residenziale (e non) facendo da precursore delle costruzioni del futuro, che saranno presumibilmente basate sul connubio tra materie prime locali e progettazione digitale. Una volta terminato l'allestimento, Tecla verrà analizzata e collaudata e, chissà, potrebbe a breve sbarcare sul mercato.

SEMPRE PIÙ CASE STAMPATE IN 3D

La tecnica del 3D Printing sta espandendo a ritmo vertiginoso i propri i confini verso i più disparati ambiti di applicazione, dalla produzione industriale alla ricerca scientifica. Risultati sorprendenti, raggiunti non solo dal punto di vista applicativo, ma anche qualitativo, come dimostra un recente studio che si sta impegnando a ottenere la brillantezza dei materiali stampati in 3D.​

Nel resto del mondo, il 3D Printing si sta già apprestando a rivoluzionare il settore edilizio residenziale: gli scorsi mesi era rimbalzata la notizia della realizzazione della prima casa stampata con questa tecnologia a Beckum, in Germania, nata dalla ricerca dell'italiana Italcementi. Negli Stati Uniti, l'azienda texana Sunconomy ha avviato We Print Houses, un piattaforma di costruzione e vendita di case stampate con la tecnologia in 3D.


105

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
piervittorio

Ah, con loro non ho mai collaborato, nemmeno quando era dei Pesenti...
In italia i miei brevetti li usa la BuzziUnicem.

Loris Piasit Sambinelli

italcementi

piervittorio

Credo di sapere cosa brucino le cementerie... a memoria anche in quel campo ho giusto un paio di brevetti sul CSS, utilizzati dalla Corea agli USA (e pure in italia, ovviamente)...
;-)
E comunque no, il petcoke non è carbone derivato dal petrolio, ma semplicemente l'ultimo scarto della raffinazione del greggio.
E condivido con te che è il peggio del peggio.
Ma in realtà la cementeria la potresti fare lavorare anche a metano, o a CSS, non necessariamente a petcoke.
Per quale gruppo lavori?

Loris Piasit Sambinelli

scusa ma secondo te i forni per arrivare a quelle temperature cosa bruciano?
principalmente petcoke(carbone derivato dal petrolio)!
e se ne brucia una infinità!
io lavoro per una azienda che produce cemento e fidati che l'inquinamento ambientale è assolutamente tra i primi problemi dell'azienda

piervittorio

Anche di più, su cementi speciali puoi arrivare anche a 2000 gradi, nel punto di fiamma.
Ma che sia la temperatura a causare l'impatto ambientale delle cementerie, assolutamente no.

Sherthes

Beh, ma ancora meglio, direi!

Loris Piasit Sambinelli

il reparto di ricerca e sviluppo è stato spostato in germania da mese scorso purtroppo.

Loris Piasit Sambinelli

peccato però che per cuocere tali materie prima deve arrivare indicativamente a 1450 gradi.
Le cementerie son tra gli impianti produttivi più inquinanti proprio per questo.

mister x

Ascolta, io una casa so progettarla e pure costruirla. Anche io ho iniziato con l'argilla, a 5 anni ci giocavo spesso, ma ammetto che plasmarla con una stampante 3D fa più fico. Fare ricerca è molto bello e hai tutto il mio rispetto, mi dispiace solo che tu dopo 5 anni sia arrivato a questo, quando già 10 anni fa c'era chi realizzava case convenzionali, e pure con le finestre, con l'ausilio di stampa 3D. E per favore, quel formicaio gigante non lo chiamare abitazione.

mister x

Cosa vuoi spiegare di un formicaio gigante?

piervittorio

Beh, no, in realtà la produzione di cemento usa a tutt'oggi la stessa materia prima, del tutto naturale, solo che lo fa con processi industriali.

Sherthes

Mi sa che dovrò chiederti il contatto al di fuori di questo forum. Avete bisogno di qualcuno che ne sappia a tonnellate sull'argomento?

Sherthes

Assolutamente, nel mio primo commento, infatti, ho cercato di accendere un ragionamento puntando sui problemi tecnici e tecnologici che possono essere incontrati in un cammino scientifico che mira a questo risultato. Ma, se mi rispondi con un "io lo considero un passo indietro", scusa, ma mi imbestialisco. Se, invece, avesse chiesto delucidazioni riguardo ai problemi od alle difficoltà riscontrabili, avrei risposto molto pacatamente, come pure ho fatto con un altro paio di utenti qui sotto.

BerlusconiFica

"la vita é come un biscotto" cit

BerlusconiFica

Io non disprezzo il tuo lavoro, anzi mi complimento con te per la dedizione.
Peró non hai fugato i suoi dubbi, dare del "boomer" non é una risposta...e nemmeno un generico "guarda dove siamo arrivati, chissá dove arriveremo", queste cose posso dirle io che sono un profano "da bar" ma tu sei un dottore del campo, puoi spiegare e zittire la gente ignorante in modo costruttivo.
Sul "vali meno dell'argilla" sorvolo...

Loris Piasit Sambinelli

ma se uno ti dice che sta facendo o ha fatto un dottorato di ricerca proprio su questo tema cosa al posto che ribattere in maniera sconclusionata non puoi farti spiegare meglio questo progetto ?
mai una volta che un boomer medio si fermi un attimo a pensare.
molto meglio pensare che si ha ragione !

Loris Piasit Sambinelli

beh però il cemento al giorno d'oggi per come è prodotto è ben poco naturale....

TheBestGuest

Come al solito i Simpson sono sempre avanti a tutti. https://uploads.disquscdn.c...

Rozzo

Se la finiva in 72 ore era una casa fatta in 3 dì

Richard “Rage” Salvato

Veramente io avevo sentito di case stampare in 3d già l'anno scorso, a forma di casa e non circolari che poi ti voglio vedere a mettere i mobili, fatte di materiali naturali, se non sbaglio argilla ed altro e sono fatte con una stampante sola nel giro di qualche giorno.. come al solito l'italiano arriva dopo, fa peggio e poi dice che è creativo...

NonLoSo

domanda stupida: ma le finestre?

PcPortingPlz

La casa è un cesso.

Godzilla

si ok, ma per il cess0 poi come fai?

Pegasus

Il mattone di fornace è naturalissimo e pure il cemento armato è naturale.
Bruttezza a parte voglio capire come lo spieghi al genio civile che fai le case interra con una stampante in 3D.

Pistacchio
multi.vac

la vedo difficile a costruire il Pirellone senza cemento armato

piervittorio

Costrutto reso possibile solo dal terreno argilloso, materiale che l'uomo utilizza da sempre per i suoi manufatti.
Come del resto usa anche il cemento da duemila anni, che é materiale del tutto naturale, prima di divenire frutto di processo industriale (il Pantheon a Roma è costruito in calcestruzzo, realizzato con pozzolana, sabbia di fiume e calce, e nelle terme di Traiano vi sono evidenze di armature nel cemento).
Tutto il resto è marketing e propaganda.
Questa fissa del "naturale" sta un po' prendendo la mano...

Sherthes

"da molti anni" Esattamente 5, con quel tipo di stampa 3D e quel materiale. In 5 anni si è arrivati da non sapere nulla a costruire questi rifugi. Ma sì, diciamo pure che è un'involuzione, screditiamo il lavoro di tutte le persone che ci sono dietro, tanto? "lo considero un passo indietro" e qual è il titolo che ti permette di giudicare una trovata tecnologica così grande? Fortunatamente, le tue considerazioni valgono molto meno dell'argilla che costituisce il materiale con cui viene eseguita la stampa 3D

BerlusconiFica

Va forte in Nigeria

mister x

per me puoi fare il giro del mondo 7 volte, chi ti ferma! Studi di costruzioni con materiali in stampa 3d esistono da molti anni, anche con prototipi di abitazioni convenzionali. Quindi questo studio lo considero un passo indietro.

Fabio Cialdella

… e ci volle la stampante 3D per costruire la prima casa di terra della storia.
"Ma che follia gridarono in coro, una casa di terra e non di cemento armato..." Poi intervenne l'autorevole ed illuminata voce dell'architetto a decretarne sicurezza e fattibilità. Fu cosi che nel 2021 tutti cominciarono a costruire case di terra e i gloriosi edifici in cemento armato divennero presto cimeli del passato erosi dalla sabbia del tempo.

Babi
Liam

Purtroppo uno dei limiti importanti di questa tecnologia è che avrà difficoltà a creare superfici piane orizzontali, nella costruzione di un unità abitativa è uno degli elemnti importanti per quanto riguarda gli spazi calpestabili, qui sono stati obbligati solo a mostrare la capacità di costruzione a strati... Esistono da anni case prefabbricate di qualità e di facilità costruttive, solo che in italia si ha ancora mentalità tradizionale.

Sherthes

non è indistruttibile, anzi, ma è talmente fragile, per ora, che se preso a martellate si sbriciola, figurati trapanare una parete. Si spaccherebbe il punto dove è stato praticato il foro, e poi la cricca si propagherebbe lungo le linee che dividono i vari layer di stampa. Molto meglio far passare delle canaline ed annegarle durante la produzione, quando il materiale ancora non è del tutto reagito.

Sherthes

Uno dei commenti più sensati qui dentro. Infatti, vengono costruite proprio come cellule abitative di fortuna che possono venir costruite in tempi molto ristretti in aree dove ce n'è la necessità, magari dopo un terremoto o dopo una catastrofe, dove l'imperativo è dare un posto alla gente sfollata dove possa dormire. In più, i primi moduli abitativi su altri pianeti si pensa saranno costruiti proprio così, perché non necessitano di operai specializzati, basta montare la stampante, caricarla col materiale edilizio, schiacciare un bottone ed aspettare che la casa sia pronta.

Sherthes

Lo sono, ma non per un discorso fondamenta, sono fragili perché deve ancora essere ottimizzato il materiale. Sono anche poco coese col terreno se è per quello. C'è ancora moltissima strada da fare, l'importante è vedere che c'è una possibilità nel futuro.

Sherthes

Ehi, mister boomer, non ti devi fermare al video, cerca di comprendere quali possono essere i problemi che un'applicazione del genere può avere e come fare per sorpassarli. Sfortunatamente, l'Università non mi ha fornito di bacchetta magica quando mi ha offerto il posto di ricerca (sì, ho fatto ricerca proprio su questo argomento), si parte da step, piano piano, fino ad arrivare ad un prodotto. Questo non è assolutamente un prodotto né funzionale né finito. Servono ulteriori anni di ricerca e di investimenti per arrivare a soddisfare anche i boomer che si permettono di criticare il lavoro delle più brillanti menti in giro per il mondo. Se lo vuoi sapere, il materiale che utilizzano è stato codificato solo nel 1970 e la stampa 3D ha preso piede solo negli ultimi anni. Nel 2015 ancora non si era riusciti ad implementare il materiale con il sistema di produzione, e dopo 5/6 anni guarda dove si è arrivati. E dopo mi chiedono perché voglio emigrare.

Questo mi fa dire che sono piuttosto fragili. :\

Sherthes

Semplicemente, non servono, basta un livellamento del terreno

Massimo Disarò

Per me il futuro lo vedo, in ambito di casa vera e propria non di palazzi intendo, di tipo modulare. Cioè stanze prefabbricate complete di tutti gli impiati pre installati all'origine e assemblati tipo "lego". Si fanno i collegamenti tra una stanza e l'altra e il gioco è fatto.

piero
piero

i corrugati in pratica.

piero

tutto spazio guadagnato per altri quadri sempre più piccoli

MatitaNera

Hanno scritto loro casa mica io

VoltoReato

basta appendere poster

Maurizio Mugelli

heh io invece non sapevo fosse un termine esclusivamente locale, siamo entrambi migliori :)

Chris94

Non ho capito quanto costa

italba

Compra dei quadri curvi

Ti ringrazio. Fino ad ora non sapevo dell'esistenza dei forassiti in edilizia.
;)

Alta definizione

Migliori TV fino a 65 pollici: ecco i top 5 da comprare | Maggio 2021

Tecnologia

Starship SN15 successo storico! Conclude l'atterraggio e non esplode | Video recap

Economia e mercato

Rete unica e crollo in Borsa di Tim: il re è nudo?

Android

Xiaomi Mi 11 Ultra può battere Samsung Galaxy S21 Ultra? | VIDEO