Virgin Orbit: la missione Launch Demo 2 si è conclusa con successo, satelliti lanciati

18 Gennaio 2021 6

Finalmente, dopo una lunga serie di rinvii la missione Launch demo 2 di Virgin Orbit si è conclusa con successo. Come vi avevamo anticipato, il 17 gennaio era stato scelto come giorno della missione e la scadenza è stata rispettata. Virgin Orbit ha trasportato alcuni satelliti CubeSat e materiale per altre missioni NASA, portando tutto in orbita come previsto.

Si tratta di un traguardo particolarmente importante per l'industria aerospaziale, infatti, la NASA supporta il progetto di Virgin come parte del suo programma Venture Class Launch Services. Questo prevede contratti con tre realtà private (Firefly Space Systems Inc., Rocket Lab USA Inc. e Virgin Galactic LLC.) per la consegna in orbita terrestre bassa di cubeSats, microsat o nanosatelliti. L'obiettivo è abbattere i costi e le tempistiche con carichi minori come quelli di cui sopra.

Dunque tutto è andato secondo i piani, alle 19:30 circa secondo il nostro fuso orario il Boeing 747 modificato ha portato il Launcher One fino a circa 11.000 metri d'altezza salendo verso l'alto con un angolo di 27°. Successivamente il razzo si è sganciato regolarmente, i motori si sono accesi e la salita in orbita è avvenuta come da previsioni.

Non c'è stata nessuna copertura live a sostegno dell'evento, ma i dettagli sono stati condivisi a posteriori sul canale ufficiale Twitter dell'azienda. Ecco l'incredibile sequenza condivisa da Virgin.

Bisogna tornare a maggio del 2020 per il precedente lancio, conclusosi in modo fallimentare ma senza feriti per fortuna. In quell'occasione tutto filò liscio fino all'accensione dei motori di Launcher One, che per un guasto entrarono in arresto di sicurezza. Il razzo riuscì a ricadere sulla Terra in modo controllato, ma andò irrimediabilmente perso. L'incidente fu un'opportunità per studiare i dati raccolti e risolvere le problematiche riscontrate, e la buon riuscita di quest'ultimo test è la conferma dell'ottimo lavoro svolto da Virgin Orbit.

Ricordiamo che proprio in questi giorni un altro importante test potrebbe prendere vita, parliamo del volo ad alta quota di Starship SN9, il più recente prototipo dell'astronave in sviluppo da parte di SpaceX. Forse il 19 gennaio potrebbe essere la giornata giusta ma nulla è stato ancora confermato. Il test più recente risale a dicembre e riguarda il precedente modello SN8 che, nonostante qualche problema ai motori, è riuscito a volare fino a 12,5 km di altezza.


6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
T. P.

ahahahah vero la mia memoria fa cilecca con una certa facilità! :)

Aster

Complimenti al pilota

Everything in its right place.

Anche perché il dettaglio delle informazioni condivise nella diretta era mooolto interessante.
https://uploads.disquscdn.c...

Everything in its right place.

Un po' ridicola 'sta roba della copertura solo interna che poi è "fuoriuscita" a posteriori. Spero ci siano motivazioni politiche (tipo spacex quando non può trasmettere le dirette da un certo punto in poi) e non la paura di trasmettere un fallimento in diretta...

SpiritoInquieto

"contro i mostri lanciati da Vega"

T. P.

vai, contro i mostri di vega!

https://media3.giphy.com/me...

HDMotori.it

Vita vera con l'auto elettrica: Milano-Firenze a/r. Quanto costa, quanto tempo

Scienza

CST-100 di Boeing sfida Crew Dragon: l'attracco alla ISS è un successo

Windows

Microsoft Surface Laptop Studio, Pro 8 e gli altri: quale scegliere per il business?

HDMotori.it

Askoll eS3 e NGS3: provata la nuova gamma di scooter elettrici per il 2022