Virgin Galactic VSS Unity, il volo test è imminente

12 Dicembre 2020 6

Virgin Galactic vuole concludere in maniera positiva questo 2020, così nonostante un team ridotto all'osso a causa delle restrizioni da COVID-19 è imminente un test di volo per il suo spazioplano VSS Unity (classe SpaceShipTwo). Lo si doveva tenere lo scorso 11 dicembre ma si è deciso di attendere una situazione meteo più stabile.

Virgin afferma che la finestra di volo è al momento considerata aperta e le prossime ore saranno fondamentali per decidere. Il lancio potrebbe avvenire tra oggi e domenica ma non si esclude un rinvio alla prossima settimana nel caso in cui le problematiche meteo (venti forti e turbolenze ad alta quota) rendano potenzialmente pericolosa l'operazione.

Il volo di prova era stato programmato in precedenza tra il 19 e il 23 novembre, tuttavia è stata sempre la pandemia a colpire duro tra i dipendenti della società causando un rinvio delle operazioni. Questa volta l'evento sarà all'insegna della sobrietà, poichè il numero di addetti ai lavori in loco risulterà minimo e non saranno ammessi giornalisti o altri organi stampa. Tutto ciò che vedremo sarà condiviso a posteriori da Virgin, sempre che il lancio avvenga perchè non si escludono ulteriori rinvii.

Le operazioni di volo saranno seguite solamente da personale essenziale, dunque ancora una volta non troveremo nessun ospite a bordo. A condurre la missione ci saranno i due piloti, CJ Sturckow (ex astronauta NASA) e Dave Mackay, capo pilota di Virgin Galactic.

VSS Unity decollerà dallo Spaceport America del New Mexico. Lo spazioplano sarà trasportato in volo da un aereo chiamato WhiteKnightTwo, successivamente una volta arrivati a 15.000 metri di altezza sarà sganciato. A quel punto, la VSS Unity accenderà i motori lanciandosi verso l'alto, a circa 100 km di altezza. Trascorreranno pochi minuti in questa fase (ed è in questo momento che si potrà sperimentare l'assenza di gravità), poi ci sarà il rientro a Terra.

In questa fase delicatissima entrerà in gioco il sistema di rallentamento "a piuma". Questo è formato da due bracci (o alette) il cui orientamento verrà cambiato in fase di discesa. Con esso varierà anche l'orientamento del veicolo che diventerà maggiormente stabile nel processo di rientro.

Per Virgin Galactic il 2020 è stato un anno buono nonostante la pandemia, se consideriamo che già a maggio si è svolto con successo un primo test di volo di VSS Unity e ora l'anno potrebbe concludersi positivamente. Ricordiamo infine che qualche mese fa, Virgin Galactic ha svelato la futuristica cabina di equipaggio di VSS Unity, quella che un giorno potrà ospitare i primi clienti che vorranno provare un'esperienza di volo sub-orbitale unica.

Nota: aggiornato al 12/12 con nuove info sul test di volo


6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Garrett

Intendono 11 dicembre 2021

L.Driver

Il modello sembra uscito dagli anni 50 del secolo scorso.

Ginomoscerino

no, dipenderà dal meteo (da vento e turbolenze)

Maurizio Mugelli

forse volevi dire "non e' proprio in orbita"....

Raphael DeLaghetto

Il volo puo tenersi dall 11 dicembre in poi....È non l 11 esatto! Dipendera dal lock down in new mexico

DeepEye

Non è proprio 'lo spazio' quello eh.

HDMotori.it

Twingo Electric: la mia prima esperienza con un'auto elettrica | Video

Android

Recensione Nubia Red Magic 6: la scheda tecnica non basta

Android

Samsung Galaxy A52 4G vs Realme 8 Pro vs Redmi Note 10 Pro: confronto a 360°

Android

24h con Lenovo Legion Phone Duel 2: gaming (e design) estremo