Missione FARSIDE, la ricerca di esopianeti passerà dal lato oscuro della Luna

16 Dicembre 2019 8

La Luna sarà particolarmente al centro dell'attenzione di missioni e studi nei prossimi anni, non solo per il prossimo allunaggio del 2024 (missione Artemis), ma anche per il suo lato nascosto e le opportunità che potrebbe offrire da un punto di vista scientifico.

Il nostro satellite ci influenza in diversi modi ed è forse questo l'elemento in più che ha consentito lo sviluppo della vita, ma da un punto di vista per noi puramente visivo, ci mostra sempre la stessa faccia mantenendo un lato nascosto ai nostri occhi da osservatori terrestri.

E' proprio la parte invisibile quella che potrebbe essere la protagonista di una nuova missione scientifica di ricerca, che prenderà il nome di Farside Array for Radio Science Investigations of the Dark age and Exoplanets, FARSIDE per usare una più comoda abbreviazione. Il cuore del progetto prevede il posizionamento di un array interferometrico a bassa frequenza radio sul lato opposto della luna, con l'obiettivo di monitorare i sistemi stellari più vicini, permettendo agli scienziati di cercare espulsioni di massa coronali ed eventi energetici di particelle su altre stelle. FARSIDE sarà anche in grado di rilevare rilevare le magnetosfere degli esopianeti più vicini, riconoscendo quelli potenzialmente abitabili. Non solo, il suo utilizzo potrebbe rivelarsi utile anche all'interno del nostro sistema solare, potrebbe ad esempio confermare o meno la presenza del fantomatico pianeta 9, per il quale esistono diversi indizi ma nessuna certezza.


Il progetto FARSIDE prevede di portare sul suolo lunare del strumento stesso, un rover di spiegamento, il lander e una stazione base. Farà affidamento su 128 antenne a dipolo dispiegate su un raggio di 10 chilometri, connesse a una stazione base per l'elaborazione centrale, l'alimentazione e la trasmissione dei dati al futuro NASA Lunar Gateway (che vedrà la collaborazione del Giappone) o ad un satellite di relè alternativo.

Si tratta di un progetto piuttosto importante e complesso, il cui budget previsto potrebbe aggirarsi attorno a 1,3 miliardi di dollari, al momento si tratta solamente di una proposta, che nel caso venisse approvata per la sua realizzazione, richiederà il coinvolgimento di realtà private (come SpaceX e Blue Origin) per il trasporto dei carichi necessari. Il lato opposto della Luna offrirebbe diversi vantaggi per l'osservazione, il più importante è il minor rumore del cielo rispetto a quello terrestre, inoltre risulta protetto dal rumore radio del nostro pianeta. Seguiremo gli sviluppi di questo interessante progetto per capire se si creeranno le condizioni per un suo eventuale sviluppo pratico.


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
danieledettodani

Viene chiamato lato oscuro ma è illuminatissimo. Piu che altro è nascosto

Squal8

128 antenne, immaginate questa ma lunga 10 KM.... https://uploads.disquscdn.c...

Squal8

Avranno delle traiettoie predefinite per passare sempre dal lato luminoso di sicuro ... oltremodo per stare in contatto con la Terra, visto che dal lato oscuro le trasmissioni possono essere disturbate o più deboli oppure ancora assenti.

cit. dal post: risulta protetto dal rumore radio del nostro pianeta.

Per avere una trasmissone chiara anche dalla parte della luna nascosta ci vanno i Dipolo "grandi antenne" dove la propagazione di segnale aumenta in modo esponenziale, il dipolo è omnidirezionale e non direttivo, quindi ha una propagazione sostanzialmente ad area e non in lunghezza, maggiore è il diametro del dipolo e maggiore è il campo di propagazione.

cit. dal post: 128 antenne a dipolo dispiegate su un raggio di 10 chilometri

Un dipolo fatto in casa e messo nella soffitta ci ha permesso di parlare con tre quarti del paese americano, asia e cina, solo su frequenze 144 mhz (2 metri e decametriche), questo negli anni 80.

No possono mettere antenne radiali per il fattore turbolenze lunari, mentre sarebbe infine la miglior soluzione mettere una parabola di grande potenza, arriverebbe anche oltre la Terra il signale.

scrofalo

Perdonami, ma è stra-risaputo che i nazisti si sono rifugiati e hanno costruito una base sul lato oscuro della luna dopo la fine della guerra.

Andrej Peribar

https://uploads.disquscdn.c...

AlphAtomix

i satelliti girano attorno alla luna come alla terra, non è che nella zona oscura c'è un enorme muro di ghiaccio invalicabi...ah no, quella è la terra.

Squal8

Zona oscura della Luna, siamo sicuri che non sia abitata ?

Magari c'è una base spaziale avanzata di qualche razza Aliena che non vuole essere scoperta, manderei una sonda con strumentazione di rilevazione forme di vita ...

Tutto può essere ... magari una base di vega ...

"Andare sul lato oscuro è come aprire il vaso di pandora ..."

poi, boh, ognuno è libero di scatenare le prossime guerre spaziali ...

e Trump sta per spendere 700 miliardi di dollari per il suo 6' ramo "Esercito dello spazio" per assicurarsi il primo posto anche nello spazio ... forse sà qualcosa che che il mondo non sà ... già ... la verità verrà a galla prima o poi.

https://uploads.disquscdn.c...

Jon Knows

https://media0.giphy.com/me...

Android

Honor 9X Pro, View 30 Pro, MagicBook 14/15 e Magic Earbuds in Italia | Video

Android

Samsung Galaxy S20 Ultra (5.000mAh): live batteria concluso alle 21

Android

Recensione Samsung Galaxy Z Flip, il futuro ha questa (doppia) faccia

Games

Google Stadia su Rog Phone e non solo! Il punto 3 mesi dopo: rinnovare o no?