Mars 2020, alla ricerca di fossili nel cratere Jezero

14 Novembre 2019 19

La zona di atterraggio per la missione Mars 2020 è stata scelta da tempo, tuttavia recenti scoperte rendono il cratere Jezero ancora più interessante di quanto si pensasse. E' proprio questa l'area in cui opererà il rover di nuova generazione (da poco pronto per i primi test), dotato di tecnologie d'analisi all'avanguardia e per la prima volta di un drone. Come più volte l'agenzia spaziale ha fatto capire, si tratta dj un payload-test che la NASA ritiene sacrificabile viste le problematiche che potrebbero insorgere nell'utilizzo, ma che nel contempo potrebbe offrire un interessante ausilio allo studio del pianeta rosso.

Ma ritorniamo al cratere Jezero, quello che gli scienziati indicano come un possibile ex-lago del passato (si parla di 3,5 miliardi di anni fa), le cui caratteristiche si rivelano sempre più interessanti. Un articolo pubblicato pochi giorni fa sulla rivista Icarus identifica la presenza di depositi di minerali chiamati carbonati lungo il bordo interno di Jezero. Se guardiamo alla Terra, tutti i carbonati solitamente aiutano a formare strutture abbastanza resistenti da sopravvivere in forma fossile per miliardi di anni, tra cui conchiglie, coralli e alcune stromatoliti. Oltre a preservare i segni della vita antica, i carbonati possono insegnarci di più su come Marte sia passato dall'avere acqua liquida e un'atmosfera più densa all'essere il deserto gelido che è oggi.

Un tempo, il cratere Jezero era anche la sede dell'antico delta di un fiume, a rivelarlo le tante immagini satellitari prese dal Mars Reconnaissance Orbiter della NASA. Questi composti carbonati sono stati individuati anni fa, ma solo di recente si è notata una maggiore concentrazione su quelle che un tempo erano le rive dell'antico lago. Non abbiamo certezza che i carbonati presenti sul litorale si siano formati nell'acqua, il loro deposito potrebbe addirittura essere precedente alla sua formazione.

Le risposte potrebbero arrivare con Mars 2020, nei due anni di durata previsti infatti, si punterà a raggiungere l'orlo del cratere per saperne di più. Il nuovo rover sarà parte del payload di questa missione, il suo lancio è previsto per l'estate del 2020 (entro agosto) da Cape Canaveral, in Florida.

Il top di Huawei al miglior prezzo? Huawei P30 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 549 euro oppure da Media World a 649 euro.

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Palpebra Man

no

Boronius

Di sicuro è aumentata perché ogni anno arrivano sulla Terra non so quante migliaia di tonnellate di micro meteoriti e polvere spaziale di vario tipo

Account Anniversario

È interessante il discorso vero?

TheDukeMB

Mi sa che miliardi di anni fa l'uomo era poco più di una cellula procariote.

Emanuele

non vorrei dire una castroneria ma per i satelliti in orbita credo che la massa "a livello planetario" faccia ancora parte della Terra... discorso diverso per le sonde che sono andate in esplorazione per il sistema solare... e comunque, non ricordo dove l'ho sentito esattamente(probabilmente su Link4Universe), la Terra ogni anno "cresce"(di pochissimo) grazie a meteore e polvere stellari

Account Anniversario

Io stavo riflettendo su una cosa, anche se non c'entra tanto con l'articolo. Ma la massa della terra, da quando si è cominciato a mandare in orbita satelliti, razzi vari, sonde ecc.. di quanto è calata?

Babi
Serendipity

Se buona notte

MatitaNera

E dagli con sto payload...

Matteo Ronchi

Credevo che li si ammazzassero di malox, sia PD che 5stelle

Simon Wins

Monti interi, un monte citorio perfino.

Matteo Ronchi

Non ne dubito.... L'importante è starne alla larga

Simon Wins

Credimi, a Roma te ne ritrovi montagne.
Devi avere narici molto allenate.

Matteo Ronchi

A Milano decisamente

Simon Wins

Tanta roba...da aspirare.

Matteo Ronchi

O un aspirapolvere

Simon Wins

Ci sarà andato a recensire un robot...lavapavimenti.

Dike Inside

Pazzesco... sia l’ossigeno che la moderazione

momentarybliss

Intanto, nel cratere G-@-l-e, il rover Curiosity ha rilevato significative percentuali di ossigeno nell'atmosfera, che, come il metano, variano a seconda delle stagioni marziane

Android

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video

HDMotori.it

Un’Alfa Romeo Giulia elettrica affronta la sfida dell’ETCR

Android

Snapdragon 865 nel dettaglio: specifiche e potenzialità | Video

Amazon

Cyber Monday 2019: tutte le offerte in tempo reale Amazon, Unieuro, Mediaworld