SpaceX: Crew Dragon supera il test di sicurezza, missione ISS sempre più vicina

14 Novembre 2019 20

SpaceX ha portato a termine con successo un nuovo test sulla Crew Dragon: si tratta di una prova obbligatoria ed espressamente richiesto dalla NASA in previsione dell'impiego della navicella spaziale di Musk per le prossime missioni che porteranno i primi astronauti sulla ISS.

La simulazione ha riguardato in particolare l'accensione a terra dei motori SuperDracos che fanno parte del cosiddetto "emergency abort system", che si attivano cioè solamente nel caso in cui si verifichi un imprevisto in fase di lancio. Qualora uno dei razzi del Falcon 9 dovesse presentare problemi una volta partito, infatti, la capsula Crew Dragon (che ospita gli astronauti) verrebbe automaticamente sganciata e i motori di emergenza (quelli testati) la riporterebbero a terra rallentandone la discesa con l'ausilio dei paracadute.

Motori d'emergenza che hanno avuto problemi nella prova fallimentare di aprile, e che dunque hanno portato SpaceX ad apportare le opportune modifiche al fine di salvaguardare la sicurezza degli astronauti. In quel caso, si trattava di una valvola che ha fatto fuoriuscire il propellente generando scoppi a catena: il problema è stato risolto riprogettando il sistema.

Il test appena effettuato, comunque, non prevedeva equipaggio a bordo. Le prossime prove completeranno l'intera procedura di fuga degli astronauti in caso di lancio abortito, e in particolare si concentreranno proprio sulla separazione della Crew Dragon dal Falcon 9: stando a quanto riferito da Elon Musk, questa fase in volo verrà affrontata già a dicembre in modo tale da poter consegnare la navicella alla NASA entro Natale.

Crew Dragon

Certo è che dovranno essere messi a punto anche altri aspetti relativi alla sicurezza: basta tornare indietro al mese di maggio per ricordare come il test del paracadute della Crew Dragon sia fallito. In quel caso, era stato volutamente messo in avaria uno dei quattro paracadute per verificare la capacità del sistema di emergenza di gestire l'atterraggio con i tre rimanenti. Peccato però che proprio questi non si siano aperti a dovere, creando danni alla navicella. Nonostante ciò, SpaceX ha annunciato che analoghi test sono stati conclusi con successo: una notizia talmente importante da convincere Elon Musk a tornare su Twitter per complimentarsi con il team di sviluppo dopo alcuni giorni di "allontanamento volontario" dal social network.


Sembra dunque essere quasi tutto pronto per il lancio della Crew Dragon in direzione ISS. Stanno finendo i tempi dei test: una Demo-1 priva di equipaggio aveva già completato l'attracco alla stazione spaziale lo scorso marzo (QUI trovate le fasi del ritorno a terra), ma la prossima volta a bordo ci saranno astronauti in carne ed ossa.


20

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aristarco

ma veramente! vergogna! che poi tra l'altro è solo immondizia spedita su altri pianeti

Ciccio

La droca quella buona!!

ilDrake

Invece di sprecare risorse in questi viaggi inutili, pensassero a ridurre l'inquinamento e a salvaguardare la terra dove viviamo.....invece di pensare alla vita su Marte.

Dirty Harry

Ok, questo è ovvio. Difficile che chi mangia solo pane e mortadella risparmi per un viaggio del genere.

SteDS

250k $ per virgin galactic, quello più alla portata, in ogni caso sono cifre che spende chi ha qualche milioncino da parte, non credi? :)

Salvatore Provino

Il turismo spaziale sarà molto più low budget di quando si pensa: facendo più viaggi al giorno con lo stesso veicolo stiamo sulle decine di migliaia di euro, tendenzialmente meno di 100.000, entro il 2036-2040

Dirty Harry

Non esagerare, mi pare di ricordare che si trattasse di circa 150.000 euro. Non economico per carità ma distante da "qualche milioncino".

Salvatore Provino

E perchè mai dovresti morire?! Al massimo svieni se te la fai sotto ma una volta in orbita la situazione è abbastanza tranquilla

SteDS

Con qualche milioncino da parte magari.. credo che in un futuro remoto i viaggi, non dico verso la luna ma almeno quelli suborbitali, saranno alla portata di molti. Nei prossimi anni sarà esclusiva di pochi facoltosi

TeoCrysis

Per morire nello shock della partenza?

TeoCrysis

Penso sia una per ridere...

Dirty Harry

A meno che tu non abbia 80 anni puoi ancora usufruirne.

MatitaNera

Tu hai usufruito di altre cose.

Aristarco

perchè sono tutti dr0g4t1

Simone de Falco

Perché degenerati ?

Ciccio

'Capokkia Spaziale"!

Aristarco

mio figlio si è già prenotato

Maselli Luca

sarà passata diletta leotta da quelle parti

Dirty Harry

Verso l'infinito e oltre!

cit.

Android

Recensione Huawei Freebuds Pro 3: super rapporto qualità - prezzo! | VIDEO

Tecnologia

Google lancia ufficialmente Gemini: la sua AI next gen arriverà anche sui Pixel 8

Tecnologia

Omnibus ha fallito, ma non ci sorprende. Il Black Friday Tech segna -11%

Games

ROG Ally: sei mesi dopo, il prezzo è giusto