Starship, il suo lancio costerà meno di altri razzi NASA equiparabili

07 Novembre 2019 36

Che Elon Musk e SpaceX puntino tantissimo sul nuovo razzo Starship non è un segreto, negli ultimi 2 mesi abbiamo potuto vedere un primo video girato all'interno della scocca, scoprire che sono ben due i prototipi in costruzione, nonchè venire a conoscenza che l'azienda privata collaborerà con la NASA per il prossimo obiettivo di allunaggio, utilizzandolo nel 2022 per il trasporto di materiale operativo sul satellite.

Elon Musk ha recentemente voluto tessere le lodi di questo razzo durante lo Space Pitch Day dell'Air Force, affermando che il suo lancio nello spazio porterà innumerevoli vantaggi, uno su tutti il basso costo dell'operazione a confronto con altri razzi equiparabili. Prendendo ad esempio i lanci NASA di pari portata, Musk riporta un costo di quasi un centesimo per il suo Starship.

Nello specifico, per essere messo in orbita questo sistema riutilizzabile richiederà circa 900.000 dollari di propellente, che sommando i costi operativi porterà la spesa a circa 2 milioni di dollari. Il costo medio di un lancio operato dalla NASA è di 152 milioni di dollari, dunque portare in orbita lo Starship potrebbe richiedere una spesa pari all'1,3 % di quella sostenuta dall'agenzia spaziale statunitense.

Solamente lo scorso settembre, Elon Musk ha affermato che lo Starship potrebbe effettuare il primo volo test orbitale entro 6 mesi, dunque il 2020 dovrebbe essere l'anno in cui potremo finalmente vederlo in azione.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

36

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Cristian Louis Watta

infatti io cosa ho detto??

alex61

A dire il vero è la Nasa spende una valanga di soldi con scarsa efficienza, in spaceX sono arrivati dal nulla a falcon 9 /falcon heavy con spese di ricerca e sviluppo inferiori ai 500 milioni di dollari (ricordiamo che spacex è nata solo nel 2002).
La nasa ha speso parecchi miliardi per lo sviluppo dei vari orion SLS etc, e non ha ancora lanciato praticamente nulla, per non parlare dello sproposito di soldi spesi per lo shuttle, che economicamente è stato disastroso (senza contare le perdite umane) ma cosa assai più grave, si è dimostrata una tecnologia vicolo cieco.

MatitaNera

Santo cielo!

alex61

In origine doveva essere in composito, poi si sono resi conto che con le alte temperature dei rientri l'inox era più conveniente dal punto di vista tecnico, inoltre assai meno costoso e molto più facile da lavorare (e riparare).
Musk è innovatore e sceglie solo tecnici e ingegneri giovani e brillanti, disposti a battere strade poco usuali.

MatitaNera

Accidenti. Come le pentole.

alex61

E' in acciaio inox.

Andhaka

Ovvio che sia uno scherzo!! Mica si può davvero andare nello spazio!! Lo spazio non esiste!! ;)

Scherzi a parte, è solo un prototipo e quindi non si sono sprecati a rifinirlo come il velivolo finale.

Cheers

Mauro Morichetta

Scommetto il finanziatore n1 è lo spacciatore di Musk

scopp

È un veicolo che verrà utilizzato per dei test di ascesa e probabilmente nient'altro. È come la water tower utilizzata qualche tempo fa per il primo test, solo che questo ha la parte superiore montata, le alette di controllo della discesa e 2 motori in più. Probabilmente lo vedremo volare fino a qualche chilometro di altitudine, poi per i veri test orbitali si inventeranno qualcos'altro...

Maurizio Mugelli

probabilmente ma non di tantissimo.

per rendersi conto della differenza fra i prezzi che boeing e nasa sono abiutuati a mietere dal governo americano e quelli di spacex: www .nasa .gov/pdf/586023main_8-3-11_NAFCOM.pdf

secondo l'analisi costi secondo gli standard nasa/boeing sviluppare il falcon 9 sarebbe dovuto costare 3 miliardi e 977 milioni di dollari, una seconda analisi fatta adattando i valori a quello che la nasa all'epoca era convinta sarebbe stato il risparmio di una compagnia commerciale riduce il costo stimato a 1 miliardo e 695 milioni.

nb: queste stime di solito finiscono per generare contratti "cost plus", ovvero e' la norma sforare di 2-5 volte il costo stimato inizialmente.

musk ha speso 300 milioni.

GianlucaA

Si i 2 milioni son per il lancio. Escluso recupero dei componenti e revisione di questi per il lancio successivo.

Insomma è come se prendessi un ferrari col pieno e dicessi che per fare 100km ti costa meno di una panda col serbatoio vuoto

Everything in its right place.

E' troppo poco, credo che sia una stima da best-case-scenario con un bordello di riutilizzi e che non ammortizzi molto o per nulla le spese sostenute fino ad oggi. Quando si fanno i conti di quanto costava un Saturn V si considerano tutti i costi non solo il costo del propellente e il minimo sindacale dei costi di gestione.

1984

anche fosse il doppio di quello previsto, rimane molto meno del prezzo pagato fino a poco tempo fa.

thenoobroxas

Si appunto, anche per l’SLS costa ben di più di 150 milioni, circa un miliardo. Quindi non se è Wikipedia che l’ha sparata grossa o lui che non tiene conto di tanti fattori

elvis

Musk si riferisce al singolo lancio, non al prezzo del vettore che è riutilizzabile, quello che costa follie alla nasa è costruire nuovi razzi tutte le volte compresi costosissimi motori e coperture resistenti alle T di utilizzo.
Se Starship lo usassi una volta sola il prezzo sarebbe uguale a quello NASA

Everything in its right place.

Sti numeri mi sembrano un po' ottimistici...

Everything in its right place.

MA IL SLS!!!! CHE SARA PRONTO SOLO PER OGGI, MA A PARTIRE DA DOMANI!!

Igi

Riutilizzare il vettore ti fa risparmiare un botto...
Fare con 10 uomini quello che altri fanno con 100 in un decimo del tempo ti fa risparmiare un'infinità.
Nessun miracolo, nessun segreto...
E prima di criticare guardate cosa è riuscito a fare Space X in appena tre lustri!

Aristarco

É un prototipo per i test

Cave Johnson

È un prototipo del solo secondo stadio, non dell'intero vettore. Attualmente esistono due protoripi, MK1 ed MK2, entrambi realizzati con vari pannelli d'acciaio saldati fra loro. In futuro verranno realizzati MK3, MK4 ed MK5. Questi ultimi due dovrebbero essere realizzati con un unico foglio d'acciaio, quindi senza tutte quelle saldature.

MatitaNera

È uno scherzo

MatitaNera

Io non ci credo che quellaggeggio non sia di cartapesta

Aristarco

Sempre negli usa li spendono

Aristarco

Semplicemente é riutilizzabile, come il razzo vettore

Tony Carichi

Infatti.

Cristian Louis Watta

troverai solo red rocket però

Tony Carichi

Vado a vedere.

Cristian Louis Watta

fallout2

Tony Carichi

Ma di quale Fallout?

Cristian Louis Watta

no amico quello e il razzo di fallout, silver rocket!

Cristian Louis Watta

saranno contenti gli americani che i loro soldi pubblici verranno spesi altrove??

Tony Carichi

In realtà è un modellino scala 1 a 1 di un veicolo spaziale di una serie giapponese.
Del resto il Gundam Unicorn lo hanno fatto veramente a Tokyo e si trasforma pure!
:D

SpiritoInquieto

Scusate, fatemi capire una cosa.
Sono mesi che non capisco se quel coso, con tutti i pannelli metallici spiegazzati, è davvero il veicolo interstellare che dicono.
E' uno scherzo?

Tony Carichi

Ma quanto è anni cinquanta quel coso!

GianlucaA

Sarei curioso di quale sarebbe il razzo NASA equiraparabile del momento che non ce n'è nessuno in produzione di equiparabile

Lele

Da ignorante chiedo... Come si arriva ad una spesa di oltre 150 milioni per un lancio? o visto da un altro punto di vista, come fa a costare così "poco" (in rapporto) quello di Musk? Non é che non considera altri aspetti che invece la NASA include nei suoi calcoli di costi?

Android

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Amazon

Le migliori offerte Amazon, Unieuro e Mediaworld verso Black Friday 2019

Alta definizione

Samsung The Frame 2019: ecco perché è un TV differente | Video

Android

Recensione Xiaomi Mi Note 10: 5 cam posteriori e batteria grandissima