Mercato tablet sempre più giù, anche iPad colpito dalla crisi

05 Agosto 2022 86

Il mercato dei tablet è in crisi. Inutile girarci attorno, la pandemia ha rappresentato un motivo di crescita che tuttavia si è immediatamente smorzata appena limitazioni e lockdown sono stati ridotti o abbandonati. L'aveva detto Strategy Analytics alcuni giorni fa, lo ribadisce ora Canalys nel suo ultimo report in cui si analizza il mercato nel suo complesso.

Prosegue dunque il trend negativo di questo settore, e se ai tablet va male ai Chromebook va persino peggio, con perdite - in termini di spedizioni - che arrivano ad oltre il 57% rispetto all'anno precedente. Tra PC e tablet, il calo nel secondo trimestre è stato del 14% (105 milioni di unità spedite), solo per i tablet la contrazione è dell'11% (34,8 milioni).

I motivi di questa crisi sono sempre gli stessi: inflazione che cresce, lockdown in diverse città cinesi, riduzione della spesa delle famiglie e recessione all'orizzonte. Il grafico riportato a seguire è piuttosto eloquente, mostrando il trend delle spedizioni dal primo trimestre 2020 (inizio pandemia) sino al Q2 2022.


La ripresa delle scuole a settembre potrebbe dare un piccolo impulso al settore, specie in occasione di offerte mirate agli studenti da parte dei produttori. Questo molto probabilmente non basterà per invertire la tendenza, ma diversi ordini provenienti dai governi dell'Asia Pacifico potrebbero dare una spinta importante.

MERCATO TABLET

La tabella qui sopra riportata mostra chiaramente la situazione: il settore è in calo per quanto concerne le spedizioni, che nel Q2 2022 si sono fermate a 34,77 milioni di unità, l'11% in meno rispetto al Q2 2021. Leader è sempre Apple con il 34,8% di quote di mercato e 12,1 milioni di iPad spediti: l'azienda di Cupertino è calata del 14,7% rispetto allo scorso anno.

Leggermente "meglio" ha fatto Samsung, il cui calo si ferma al 13%. Sono quasi 7 milioni i tablet spediti, il market share è del 20%. Il terzo gradino del podio è occupato da Lenovo con il 10,1% di share, 3,5 milioni di tablet spediti ed una perdita del 25,1% su base annua. Completano la classifica Amazon - quarta, l'unica con il segno + (del 6,3%) e con una quota del 9,5% - e Huawei, il cui calo rispetto allo stesso periodo dello scorso anno è notevole, pari al 25,9%.

MERCATO CHROMEBOOK

I cali più sostanziali nelle spedizioni di Chromebook si sono registrati in Nord America (-61%) e Paesi EMEA (-55%). Si tratta anche dei due mercati più importanti, con spedizioni che questo trimestre sono state pari rispettivamente a 3,6 milioni e 773.000 unità.

Dal punto di vista dei brand, Acer si posiziona al top della classifica pur riportando una perdita annua del 28,3%. Il market share è del 26,1% a fronte di 1,35 milioni di Chromebook spediti, circa 200.000 in più rispetto a Lenovo (seconda) che ha registrato un calo del 55,6%. Seguono HP - con un tonfo del 78,6% -, Dell (-22,8%) ed Asus (-58,1%). Complessivamente le spedizioni di Chromebook sono diminuite del 57,4% (5,15 milioni di unità).

MERCATO COMPLESSIVO: TABLET + PC

Segno meno ricorrente anche quando si analizza il mercato nel suo complesso, ovvero considerando sia i PC che i tablet. Ebbene, il calo rispetto allo scorso anno è del 13,6% con poco più di 105 milioni di unità spedite. Chi contiene la perdita è solo Dell, che riporta un -5.3% su base annua e si posiziona al quarto posto. Al primo c'è Lenovo con uno share del 19,9%, 20,9 milioni di unità spedite e 15,2% in meno rispetto al Q2 2021. Seguono Apple (seconda con un calo del 19,3%), HP (-27,1%) e, dopo Dell, Samsung (quinta con -20%).

VIDEO

Credits immagine d'apertura: pxhere.com

Lo Smartphone 5G migliore rapporto qualità/prezzo? Redmi Note 9T, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 194 euro oppure da Amazon a 239 euro.

86

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
efremis

Io del 2017. Va più veloce del mio SE 20 FE 5G.

csharpino

Ma che stai a dì... Un mercato saturo non è che rimane saturo per sempre eh... E' saturo adesso per le condizioni attuali, se cambiano le condizioni cambia il mercato e quindi puoi tornare a vendere senza considerare che anche Innovazioni tecnologiche o anche semplice obsolescenza possono benissimo far ripartire le vendite.

Francesco Renato

La differenza c'è, se il mercato fosse saturo non ci sarebbe speranza di ritornare al precedente livello, invece se gli acquisti sono stati semplicemente anticipati la riduzione successiva delle vendite è solo temporanea.

PyEr ADKR

Diciamo che la spazzatura in TV é talmente e volutamente estremizzata(vedi pupa e secchione) che chi guarda non gli viene in mente di imitare, a differenza del web dove tutti si propongono come persone vere, poi venderebbero anche la loro madre. Da cui orde di follower che pensano di seguire un genio, quando invece la storia é molto diversa...

PyEr ADKR

Già.

PyEr ADKR

Che poi sta guardando uno schermo bianco, ridicolo.

ovvio, stai pur sempre parlando di una cifra inferiore al 20% del valore d'acquisto

Aristarco

Tra streaming e canali stai tranquillo che un bimbo può tranquillamente evitare qualsiasi tipo di spazzatura so la supervisione di un adulto

Aristarco

No, perché il tablet purtroppo diventa una dipendenza, al di là del fatto che il 99% dei genitori manco controlla cosa fanno i figli su un tablet, la sua portabilità ne aumenta la dipendenza, inoltre ad un bambino, diciamo sotto i 10 anni a che dovrebbe servire un tablet? A nulla se non a rinc0gl1onirl0 davanti allo schermo, prenditi 5 minuti e fai una ricerca su google per vedere i danni che questi dispositivi elettronici possono fare ai bambini

Pistacchio
Pistacchio

1700 euro per coso castrato bah

Surak 2.04

Ah, ok... anche se istintivamente mi viene da immaginare che sia solo un momento, anche perché diventa difficile sia vedere l'intero schermo sia gestirlo (dovrebbe allontanarlo ogni volta per usare il touch) poi chiaro... se invece di suo sta così, vuol dire che è una cosa genetica e dove la "luce blu" è un problema secondario

Fabrizio

Oltre a tutte le cause già citate, il tablet di fatto è un supporto che non è utile a tutti, ma solo a poche categorie di utenti, tra cui studenti (non necessariamente tutti) ed alcune categorie di lavoratori per cui è necessario un supporto pratico, facilmente trasportabile, con un display più ampio di uno smartphone, che permetta di scriverci sopra e navigare come un pc (ma cose diciamo sono basiche per pc) e basta. Perché smartphone e pc hanno delle funzioni precise e sono irrinunciabili, il tablet no, indipendentemente che sia apple o android. E molto più ancora del mercato smartphone, visto che non hanno la stessa utenza, il mercato tablet è e sarà sostitutivo. Ha avuto una crescita grazie ai lockdown e quarantene, didattica a distanza e smartworking, ma ormai chi ne aveva bisogno ha acquistato ed al massimo, se gli servirà ancora, forse lo sostituirà in futuro. Fine.

vegeta nexus 5X

Guarda che anche sui tablet si può fare eh?! Basta solo avere un po’ di accortezza di stargli appresso mentre lo usa(così come si dovrebbe fare con la tv). E almeno come qualche utente ha rimarcato sopra,rispetto alla te il tablet ha il vantaggio di essere interattivo e non bruciargli il cervello e la vista senza potere interagire con niente e anzi rimpinzarlo pure di pubblicità (alcune molto discutibili per i bambini) non bloccabile ne saltabile (al contrario dei tablet/smartphone/notebook). Una volta almeno in tv c’erano davvero belle trasmissioni. Oggi invece di canali così ne hai 3 o 4. Il resto solo spazzatura generalista ignobile ed indecente.

KenZen

Scherzi? Per lui è normale che un bambino stia a quella distanza dal tablet con quella luminosità che gli si riflette in faccia e le radiazioni elettromagnetiche a 10cm dal suo cervello. Però è interattivoh!
Saluti

KenZen

Ma non dire vaccate (facepalm).
Saluti

KenZen

Hai notato la distanza dei suoi occhi dallo schermo? Hai notato la quantità di luce che gli si riflette in faccia?
Saluti

KenZen

Concordo in pieno.
Saluti

KenZen

iPad è l'unico dispositivo che utilizzo continuamente. Con una carica faccio circa 15 ore. iPhone mi dura invece quasi 3 gg. Il mac lo accendo raramente (quello a casa).
Saluti

Giovanni Gerosa

Conosco gente che lavora con iPad pro e non potrebbe farne a meno.
Non è sostitutivo di un pc (non in tutti i lavori almeno) ma in molti casi è un complemento importante

T. P.

Concordo e comunque in generale è finita la necessità...

Aristarco

A me fa più tristezza vedere non solo bambini, ma anche ragazzini al parco seduti sulle panchine con lo sguardo fisso sul telefoni

Aristarco

Tra tablet e TV meglio la TV, come ho scritto controllata e in base all'età del bambino, la spazzatura c'è se gliela si fa vedere

vegeta nexus 5X
Andre Sergio Da Rio

hanno il suffisso pro? se no non vale!

Andre Sergio Da Rio

mah secondo me esageri. a me fa più tristezza vedere bambini con zaini da 50 kg!!

LucaS888

Anche molti desktop e notebook si usano per hobby e non professionalmente, non vedo il problema.

Andre Sergio Da Rio

ma come son tutti designer o progettisti cad grazie al mega ipad pro super turbo galattico, poi ora che hanno 12 giga di ram grazie a stage manager finalmente arriva pure un mezzo multitasking. che vuoi di più!!!

vegeta nexus 5X

Ma anche no. Non certo la spazzatura odierna.

Pistacchio
Pane Fresco

Naturalmente, non servono ad una cippa. Se sei appassionato e lo vuoi come sfizio te lo compri, ma a nessuno SERVE il tablet.

piail

Sono inutili

Riku

Tra smartphone, portatile e tablet quest'ultimo sarà sempre la terza scelta, inutile girarci intorno. I primi due sono imprescindibili, avere un tablet è facoltativo.

Aristarco

Questa è una c4zz4t4, evidentemente non hai figli

Aristarco

In misura controllata sicuramente si

Walter

dopo il bum della pandemi ci sta il calo. non so se la moda sta passando

Lo ipad ha un software inadeguato.

EdEddy
piail

iPad è tutti ì tablet sono la più grande porcheria esistente

sailand

Quel che dici è vero ma il tablet è più monopolizzante per i bambini.
Ho due nipoti e li vedo con la testa immersa nel tablet tutto il giorno se non li si staccano a forza e penso a me, informatico per decenni e oggi invalido a furia di piegare il collo per avvicinarmi agli schermi mi preoccupo molto per la loro salute futura.
Con le tv (di schermo abbastanza grande) almeno non hanno quella postura.

Kilani
Basta un aggiornamento sw (o meglio, una serie per spostare le cose senza farsi notare)

Apple docet.

Gold

Meraviglia, ed è pure rugged.
Altro che Apple.

sailand

Ovvio che dopo il boom della didattica a distanza quest’anno le cose quasi si fermassero, chi doveva comprare un tablet lo ha già preso e non si cambiano tutti gli anni. Questo vale pure per gli iPad.

Minion

finchè c'e'... "youtube"... c'e' speranza! XD

Gabriele

ho un teclast da 150€ da anni, mai aggiornato, ottimo display e cpu mediatek di quelle vecchie, lente ed energivore. Ma non potrei rinunciarci mai per l'uso principale: vedere video al mattino quando vado in bagno

Callea

Che c'entra la distanza? I bambini mettono a fuoco molto più vicino degli adulti. Vale per qualsiasi oggetto prenda in mano.

Callea

Il punto è che se quel bambino stesse guardando la TV nessuno avrebbe avuto nulla da ridire.
È questa la cosa grave. Mille volte meglio un tablet della tv.

Minion

si effettivamente esageri (e spero tu non ne conosca tanti così) ma effettivamente qualcuno, poverino, lo conosco pure io...

il troppo stroppia in ogni ambito...
da tutto studio e niente divertimento... al tutto divertimento e niente studio...

Margaret Thatcher

Vista la distanza a cui sta guardando il tablet direi di sì

Android

Scattare foto alle stelle con lo smartphone, ecco qualche consiglio utile!

Android

Recensione vivo X80 Pro: probabilmente il miglior camera phone Android del 2022

Alta definizione

Recensione Sony LinkBuds S: le cuffie TWS piccole e potenti

Android

Recensione Nothing Phone (1): buona la prima | Video