Photoshop per iPad, ora è quasi come la versione desktop

11 Maggio 2022 33

Ottime notizie per quanti usano Photoshop su iPad: l’ultimo aggiornamento del programma di fotoritocco di Adobe - in versione completa sul tablet Apple dal 2019 - introduce alcune funzioni che fino a ieri erano riservate ai computer desktop e portatili.

Adobe, nel suo blog, ha posto l’accento su alcune delle novità della versione 3.6, tra cui la funzione “Riempi in base al contenuto”, per completare porzioni di un’immagine grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale togliendo elementi che stonano o sono fuori contesto con un unico comando e in maniera estremamente rapida. Naturalmente è necessario prima selezionare l’area su cui vogliamo intervenire.


L’implemento prosegue con lo strumento “Rimuovi sfondo”, celebre funzione in grado di intervenire e sostituire lo sfondo di un’immagine mantenendone la massima qualità. Su iPad anche “Rimuovi sfondo” si attiva con un unico comando, all’insegna della massima velocità. Novità anche per “Seleziona soggetto” che, sempre grazie all’intervento dell’intelligenza artificiale, è in grado di riconoscere il soggetto umano e selezionare quei piccoli particolari che spesso possono sfuggire o richiedono lungo tempo per essere evidenziati. L’esempio più lampante sono i capelli: ora su iPad tutto avviene con un solo gesto.



Arrivano poi dalla versione desktop di Photoshop le utili funzioni “Tono automatico”, “Colore automatico” e “Contrasto automatico”, per intervenire in maniera rapida su eventuali difetti di colore o di tonalità di un’immagine senza impiegare troppo tempo.

CHANGELOG
  • Rimuovi facilmente gli oggetti selezionati con un solo tocco. Il Riempimento in base al contenuto sfrutta l'IA di Adobe per sintetizzare gli elementi vicini così da fonderli alla perfezione con ciò che li circonda, in modo semplice e veloce.
  • Correggi le tue immagini con un solo comando grazie alle opzioni Tono automatico, Colore automatico e Contrasto automatico, proprio come in Photoshop su desktop.
  • Ricevi feedback e collabora con altre persone utilizzando i pin contestuali e la possibilità di visualizzare le annotazioni.
PIÚ CONDIVISIONE

In estrema sintesi Adobe su iPad porta miglioramenti volti a incrementare velocità e rapidità di lavoro senza diminuire la qualità del risultato finale e dunque dell’immagine. Previste anche funzioni per collaborare sul cloud nell’elaborazione di un’immagine anche con la possibilità di lasciare commenti. Ancora ampliata, poi, la disponibilità di font per scrivere sull’immagine stessa.

L’aggiornamento, come tutta la app Photoshop per iPad, è disponibile gratuitamente, mentre per sbloccare e utilizzare le varie funzioni è necessario l’abbonamento Creative Cloud.


33

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Callea

Adobe non ha certo bisogno di essere foraggiata da Apple, si foraggia da sola.
Semplicemente sviluppa dove ha interesse a sviluppare.

WauMau

e il WC il WC

Lucasthelegend

almeno su ipad pro una bella "dexMode" con macos potrebbero farla...anche solo se collegato a monitor esterno(per la filosofia del touch ecc..cavolat4)...ok che cannibalizzerebbe molto il mercato dei mac non pro, però...

BlackLagoon

ma lo hai usato photoshop per ipad? Non permette nemmeno di applicare gli stili di livello.. quindi una banale scritta con un outline è ad esempio impossibile da fare..

Sagitt

Sì ma è usabilissimo anche senza, mentre senza un file manager adatto a uno schermo grande e io multi utente puó esserci un vero limite in molti ambiti.

DesignUtopia

La risposta è un'altra: Apple ha creduto in iPad per 10 anni, e per questo ha costruito una base installate abbastanza importante da giustificare un porting.

Google ha creduto nei table ad anni alterni.

asd555
fra

concordo sull'esigenza di multi utente e possibilità (vera) di collegamento a schermo esterno. La questione delle finestre rimane per me fondamentale ma la gestione dovrebbe esserne ripensata rispetto a pc. Un buon esempio è l'applicativo groupy a riguardo

fra

esatto, purtroppo. L'evoluzione viene artificialmente ritardata.

Sagitt

Per me serve multi utente e un file più usabile su display grande. Multi istanza ok, puó avere senso… finestre fluttuanti meno

virtual

Nulla impedirebbe ad Adobe di fare lo stesso anche per Android, se non Adobe stessa. Quindi non è iPad avanti, ma probabilmente le scelte aziendali di Apple che foraggia gli sviluppatori (a differenza di Google a cui interessa solo far soldi con la pubblicità).

virtual
Dark!tetto

3 cose che Apple evita fin che è possibile, altrimenti chi lo compra un Macbook Air ?

fra

3 cose per rendere ipad usabile come un pc
1. multi istanza per tutte le app (anche di terze parti)
2. un finder davvero completo
3. app in finestra.
Cosi potremmo avere davvero un superamento del personal computer.

Pistacchio
DesignUtopia

Sì, ma Affinity è imbarazzante su Mac quindi Adobe offre il compromesso migliore se si usano entrambi.

WauMau

Antichi, ultra s8 samsung con SuperDisplay e giochi finiti

BlackLagoon

non proprio, per pc photoshop è decisamente più completo e ordinato.

NULL
Roxas3458

Quello anche su Desktop se per questo

TheFluxter

TUTTI SU GIMP RAGAZZI

BlackLagoon

credici. Photoshop è imbarazzante per iPad. Molto meglio affinity

asd555

Ok.
Come mai allora Adobe sarebbe il male?

Callea

Esatto. iPadOS e MacOS ormai andrebbero considerati come un’unica piattaforma.

NULL

Non ho fornito motivazioni e non intendevo quello che hai ipotizzato.

Antonio Guacci

Mmmhno.
Ad esempio su Photoshop la gestione delle gamme colori è tre spanne sopra a qualsiasi altro software.
Altro esempio: creare in vettoriale su Illustrator non ha uguali (o meglio: CSP EX sarebbe superiore, ma poi in conversione o lettura su altro sw si perdono tutte le informazioni sulla modulazione del tratto).

alex-b

affinity photo. chiudere i commenti.

asd555

Quindi, questo si evince dalla tua risposta, Adobe sarebbe il male perché closed source e fa pagare i software che sviluppa?

Se ho capito bene e se intendevi questo, mi sembrano motivazioni un peletto futili per definirla addirittura "il male".

NULL

Ti sbagli, quando ci troviamo ai corsi di aggiornamento la pensiamo tutti allo stesso modo. Ormai sono lo standard e nel mondo lavorativo non ne puoi fare a meno, perciò tutti continuiamo a usarli. A casa, ottengo gli stessi risultati e mi diverto di più con programmi open o che costano nulla rispetto alla suite Adobe.

asd555

Il 99 % dei content creator non la pensa come te lol.

NULL

Adobe è il male.

admersc

Ora che ne condivide CPU/GPU e Neural Engine, gli sviluppatori possono utilizzare lo stesso codice della versione desktop.

DesignUtopia

È qua che iPad è davvero avanti al resto. Photoshop è fatta davvero bene.

Una settimana con iPhone SE 2022: ha ancora senso? | Recensione

iPhone 13 Pro vs Galaxy S22 Ultra: cosa può imparare Samsung da Apple

Recensione Apple iPad Air 5 (2022) con M1, è una scheggia, punto | Video

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi