Apple, nuove conferme per un iPad Pro ed un MacBook con mini-LED nel 2021

29 Settembre 2020 13

A pochi giorni dal report dell'analista della TF International Securities, Ming-Chi Kuo, arrivano ulteriori conferme in merito al possibile utilizzo da parte di Apple di pannelli con tecnologia mini LED per i MacBook e gli iPad Pro che arriveranno sul mercato il prossimo anno.

Secondo quanto riportato dalla testata taiwanese DigiCom, sarà la Epistar uno dei principali fornitori di pannelli per gli iPad Pro. Per i MacBook "di fascia alta", invece, i pannelli mini LED saranno realizzati dalla Osram Opto Semiconductors. Indiscrezioni di fonte industriale citano anche la Sanan Optoelectronics tra i possibili fornitori.

Apple dovrebbe lanciare ‌un nuovo iPad Pro‌ da 12,9 pollici con retroilluminazione mini LED nel corso del primo trimestre del prossimo anno. Finora sono state diverse le indiscrezioni che puntano a questo periodo. La Epistar, con sede a Taiwan, sarebbe già pronta ad avviare la realizzazione in grandi quantitativi di pannelli dopo aver adeguato la sua linea di produzione.

Oltre ad iPad Pro, secondo Kuo, i pannelli mini-LED potrebbero essere utilizzati in futuro anche per un iMac Pro da ‌‌27", un MacBook Pro da 14,1, un MacBook Pro da 16" ed un nuovo iPad ‌‌‌‌da 10,2" ed un iPad mini da ‌‌7,9". Ini


Kuo ha già affermato che i display mini-LED consentiranno design di prodotti più sottili e leggeri, offrendo molti degli stessi vantaggi dei display OLED utilizzati sugli ultimi iPhone. I display mini-LED, che utilizzano nell'ordine da 1.000 a 10.000 LED singoli, possono offrire neri più profondi e più scuri, più luminosi, colori più ricchi e un migliore contrasto rispetto ai tradizionali display a LED, sebbene la tecnologia abbia un aumento significativo in costo per il momento.

La tecnologia mini-LED, ricordiamo, utilizza da 1.000 a 10.000 singoli LED per offrire notevoli miglioramenti rispetto ai tradizionali display retroilluminati, avvicinandosi alle prestazioni dei display OLED ma senza averne anche gli svantaggi di questa tecnologia.

I display mini-LED, oltre a rendere possibile la realizzazione di prodotti già sottili e leggeri, dal punto di vista qualitativo possono offrire neri più profondi e più marcati, una maggiore luminosità colori più ricchi e un migliore contrasto rispetto ai tradizionali display a LED anche se al momento questa tecnologia ha ancora una produzione più problematica e costi abbastanza elevati.


13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ricky

A me non hai idea di quanto abbia salvato in vacanza avere l’ipad 4g, ottimo con un altro operatore (il mio sull’iphone non prendeva) come funzione hotspot, l’iphone poi si connette in automatico, per non parlare del gps, utile in tantissime app

CAIO MARIOZ

mini led non micro led

Marco

ottima spiegazione. Grazie!

ADM90

Rinnovo anticipato promo... quindi a fine mese vado a spendere 18 euro.

ghost

Mi sono perso se hai 70 come stai dentro ai 200?

ice.man

@REDAZIONE
vista la confusione (voluta) generata dalla iperproduttività degli uomini-marketing.....
sarebbe corretto aggiungere all'articolo 2 righe in cui si spega che sostanzialmente i micro-LED sono una banalissima evoluzione di quello che oggi gli addetti markeing chiamano generalmente micro-dimming o local dimming
Il pannello funziona esattamente come un comunissimo LCD retroilluminato, solo che le fonti di illuminazione sono tante e di conseguenza la retroilluminaione potrebbe essere piu uniforme, da una parte e dall'altra appunto adattarsi alla luminosità di aree diverse della stessa immagine/scena
.
Possibile immaginare di raggiungere prestazioni paragonabili ad OLED su grnadi pannelli, in ambito mobile (tableT) resta lo svantaggio dello spessore

ADM90

iPad ha sostituito in parte il PC (almeno per me). Ormai faccio quasi tutto su iPad. Netflix, Prime, navigazione sul web, photo editing... quando devo fare qualcosa di complesso e che con iPad risulta scomodo fare uso il PC.
Nel mio caso iPad necessità di una connessione dati. Quando viaggio per l’Italia e qualche volta Europa ho usato quasi sempre la mia connessione dati.
Ho tolto l’adsl dato che spendevo 29 euro al mese per usare principalmente il Wi-Fi su iPhone e iPad. Ora con ho. Mobile a 5,99 euro al mese ho 70 GB con la possibilità di anticipare la promo. Tra netflix, prime e altro consumo sui 200 GB al mese.

Andrea

Non ho mai capito l'utilità di avere una connessione dati su un iPad

AnalyticalFilm

Ma infatti, piuttosto che pagare due SIM faccio Hotspot quando mi serve e via.

Marco Resti

ma che baggianata...faranno Wi-Fi e Wi-Fi 5G, che senso avrebbe fare due con antenne differenti

Mario Rossi

a molta gente non interessa avere il modulo telefonico e quindi preferisce risparmiare qualcosina

stefanoc

Vabbuò anche quest'anno il mac lo aggiorno l'anno prossimo.

ADM90

Speriamo sia la volta buona per eliminare la versione Wi-Fi e lasciare la versione Wi-Fi + 4G e Wi-Fi + 5G

iPhone 13 Pro e 13 Pro Max ufficiali: 120 Hz e fotocamere tutte nuove | Prezzi

iPhone 13 e mini ufficiali: notch più piccolo, batteria più grande | Prezzi Italia

Ufficiale iPad mini di sesta generazione: è tutto nuovo, design incluso | Prezzi

Apple Watch Series 7 ufficiale: schermo più grande e non solo. Prezzi e disponibilità