iPad compie 10 anni: storia di un successo globale

27 Gennaio 2020 163

27 gennaio 2010, Yerba Buena Center di San Francisco. Uno Steve Jobs emaciato ma ancora al centro della scena presenta al mondo uno degli ultimi progetti cui ha lavorato direttamente, un dispositivo destinato a riscrivere i confini del mercato, creando una nuova categoria. Stiamo parlando del primissimo iPad, che oggi compie 10 anni.


Sul palco Jobs spiega che all'interno del mercato c'è spazio per un nuovo tipo di prodotto nell'intersezione tra laptop e smartphone, ma solo a patto che questo si riveli superiore nello svolgimento di alcune precise attività. La stampa ne parla già da mesi, è l'argomento che tiene banco nel settore dell'hi-tech: a che serve un tablet? E' solo un iPhone ingombrante su cui non posso neanche fare le chiamate? O qualcosa di rivoluzionario?


I laptop sono destinati a restare il riferimento per la produttività, ma richiedono comunque un tempo e uno spazio dedicati per essere utilizzati. Gli smartphone già all'epoca erano maturi, avevano integrato moltissime delle funzioni dei computer in un form factor tascabile, quindi col vantaggio di essere sempre pronti all'uso: il che implicava però schermi piccoli e inadatti ad un utilizzo prolungato sia per la produttività che sul fronte multimediale.

Durante la presentazione Jobs descrive molto chiaramente gli ambiti in cui questa nuova categoria di dispositivi, i tablet, avrebbe dovuto eccellere per affermarsi sul mercato: navigazione web, email, foto, video, musica, giochi ed eBook.


iPad sarebbe stato "un dispositivo magico e rivoluzionario" proprio in questi ambiti. Il punto focale non era tanto garantire certe funzioni, ma farlo in maniera che risultassero divertenti e senza attrito, conquistare il mercato consumer cambiando il rapporto con gli oggetti tecnologici  e rendendolo sempre meno qualcosa di tecnico, sempre più qualcosa di "magico". Anche in questo senso iPad ha segnato un riferimento importante, con il suo grande display touchscreen che voleva trasformare la navigazione nell'UI in una specie di parco giochi per le dita.

Il primo iPad della storia montava un display IPS da 9,7 pollici, offriva fino a 64 GB di spazio di archiviazione, 256 MB di RAM, il tutto sostenuto da un processore Apple A4 single-core. E poi Bluetooth 2.1, connettore dock a 30 pin e jack da 3,5 per le cuffie (nostalgia?). Due punti forti erano certamente l'autonomia promessa di 10 ore e la portabilità: con uno spessore di appena 1,34 centimetri ed un peso di soli 680 grammi, iPad era così più leggero e più sottile di qualsiasi laptop in commercio.

I prezzi per gli USA partivano dai 499 dollari per la versione con sola connettività Wi-Fi e il taglio minimo di memoria (16 GB), e da 629 dollari per il modello con supporto anche alle reti 3G. In Italia diventarono rispettivamente 499 e 599 euro.

Che fosse reale la richiesta di un prodotto estremamente portatile, compatto, ma su cui risultasse comunque possibile svolgere alcune attività di produttività basilare ed intrattenimento, all'epoca era piuttosto chiaro dal grande successo che stavano i riscuotendo i netbook. Vale a dire piccoli computer economici che promettevano di soddisfare proprio queste esigenze: Jobs si concentrò proprio sul fatto che i Netbook non fossero però migliori in nulla rispetto alle altre categorie. Secondo Jobs erano semplicemente "lenti, con schermi di bassissima qualità,  e soprattutto pieni di software per PC".


Sappiamo che, da allora, il mercato dei tablet ha conosciuto una grande espansione, e che però negli ultimi anni si è contratto (anche se nel 2019 ha dato timidi segnali di ripresa): un mercato che iPad ha inaugurato, dominato, e che ora occupa e rappresenta quasi in solitaria.

Il suo decimo anniversario è l'occasione per ripercorrere sinteticamente le principali tappe e i principali modelli che ne hanno segnato la storia.

10 ANNI DI IPAD

  • Delle caratteristiche del primo iPad già abbiamo detto in precedenza. Restano i dati di vendita: iPad arrivò sugli scaffali statunitensi il 3 aprile del 2010 (in Italia quasi due mesi dopo, 28 maggio). Dopo soli 9 mesi le unità vendute ammontavano già a 15 milioni.
La matrice: il primo iPad.
  • iPad 2 arriva l'anno successivo, nel marzo del 2011. La seconda generazione del tablet comincia a levigare la forma originale: è più sottile del 33% e più leggero del 15%. Ma è anche più potente, con il processore Apple A5 dual-core. Inoltre arrivano la fotocamera anteriore e quella posteriore, che nel primo modello mancavano, e una nuova colorazione: quella bianca.
  • Marzo 2012, è il momento della terza generazione di iPad. Il miglioramento che salta subito all'occhio è quella relativo allo schermo, che è ora un display Retina. Inoltre viene aggiornato il processore (Apple A5x) e diviene possibile registrare video fino a 1080p.
  • Ottobre 2012: la quarta generazione di iPad arriva a soli sette mesi da quella precedente. Le novità non sono eclatanti: si aggiorna ancora il processore con Apple A6X, e arriva il connettore Lightning assieme al taglio di memoria da 128 GB. La vera sorpresa semmai è l'annuncio di iPad mini, che monta un display da 7,9 pollici.
iPad mini nel 2012 diventa realtà: Jobs si sarebbe detto contrario a tablet con schermi di dimensioni ridotte, ma alla fine sembra proprio questo uno degli ultimi progetti ad aver ottenuto la sua approvazione.
  • Nell'ottobre del 2013 la famiglia si amplia ulteriormente: ecco iPad Air (con Apple A7a 64 bit), che come suggerisce la denominazione punta tutto su un profilo più sottile del 20% e più leggero del 28%. Anche le cornici attorno allo schermo si restringono, svecchiando l'impatto frontale del design.

  • iPad Air si aggiorna nell'ottobre del 2014: iPad Air 2 integra ora il Touch ID per l'identificazione biometrica, il display Retina e il processore Apple A8X.
  • Nel settembre del 2015 il catalogo iPad accoglie una nuova tipologia di dispositivo: il nuovo iPad Pro ha un grande display da 12,9 pollici, il supporto per Apple Pencil e Smart Keyboard, quattro speaker ed è equipaggiato col nuovo Apple A9 X.
iPad Pro cresce in dimensioni e potenza.
  • La generazione successiva di iPad si fa attendere fino al marzo del 2017: è la quinta, ha un prezzo di partenza ribassato (di 329 dollari negli USA), un display Retina da 9,7 pollici e un processore Apple A9. Nel giugno della stesso anno arriva anche la seconda generazione di iPad Pro, col nuovo Apple A10X Fusion frequenza di aggiornamento ProMotion fino a 120 HZ. Cambia anche l'estetica: le cornici diventano più sottili.
  • La sesta generazione di iPad, che viene presentata nel marzo del 2018, supporta l'Apple Pencil e, come da tradizione, aggiorna anche le prestazioni con Apple A10. Prezzo iniziale: 329 dollari. Ma la novità più grande dall'annuncio del primo iPad arriva quello stesso autunno, ed è iPad Pro di terza generazione. Esteticamente è il primo vero punto di rottura col primissimo iPad, un po' come iPhone X (di cui infatti richiama le linee) lo è stato rispetto al primo iPhone. Cornici sottilissime, via il tasto home e dentro il Face ID, connettore USB Type-C, processore Apple A12X Bionic. Si aggiorna anche l'Apple Pencil, che arriva così alla sua seconda generazione. Basta tutto questo ad essere il "nuovo computer"? Ce lo siamo chiesti nella nostra recensione.
Ed è la linea Pro di iPad a guidare tutta la famiglia dei tablet Apple verso il futuro, stravolgendo per la prima volta il design del capostipite.
  • Infine, nel settembre del 2019, il classico iPad, quello con le linee ancora vicine all'originale e il tasto home saldo sotto lo schermo, ha tagliato il traguardo della settima generazione (ve ne abbiamo parlato nel dettaglio nella nostra recensione). Ed è cresciuto: il display retina è ora da 10,2 pollici. 

 

E il prossimo? A quanto pare, non dovremo aspettare ancora molto: la presentazione dei nuovi modelli della famiglia iPad secondo i rumor si terrà già a marzo.


Le voci che circolano riguardano tutte i due modelli di iPad Pro uno da 11 e l'altro da 12,9 pollici, dovrebbero avere un modulo fotografico con tre sensori in stile iPhone 11 Pro (e Pro Max), ed è possibile che almeno la versione più grande sia dotata di un display con tecnologia Mini LED. E ci sono indicazioni anche rispetto alla possibilità che siano compatibili con le reti di ultima generazione, includendo il supporto al 5G mmwaVe.

 

VIDEO

Zero compromessi al miglior prezzo?? Samsung Galaxy S10 Plus, in offerta oggi da Bass8 a 629 euro oppure da Amazon a 688 euro.

163

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
MariaCastaneda38

https://uploads.disquscdn.c...

OnlyKekko

E hai fatto bene. Un controller esterno è sempre meglio.
Io mi ci diverto molto utilizzandolo come launchpad e simulatore di ms20: è più comodo che portarsi dietro il laptop con ableton e scheda audio, al netto della qualità che ovviamente è di poco inferiore.
Ma nei piccoli show almeno viaggio leggero.. :)

Gabriele Giordano

Stavo pensando di prenderlo, poi ho ripreso un vecchio portatile, cambiato SSD e raddoppiata la ram, acquistato un controller Pioneer DJ e mi sono riorganizzato l'attrezzatura.

salvatore esposito
Antonio Guacci

Unico prodotto Apple che io abbia mai acquistato: l'iPad Pro 12.9 (2017).
Ancora oggi, è per me un prodotto fondamentale (e ben ottimizzato: ha 2 anni e mezzo di vita, ma è come se non li avesse), ed insostituibile (o meglio: sarebbe rimpiazzabile da una Wacom MobileStudio Pro 16, che però resta meno pratica e costa 3700 euro, quasi il triplo di quanto ho speso).

darthrevanri

Se è incellophanato vale tanto

darthrevanri

Cosa c’entra, conosco gente che fattura 100mila al mese con un reddito di 5000-6000 che usa ancora un air2 per lavoro

Pinzatrice

Si, clone però. Perché quello vero questi problemi non li ha. Un po’ come dire che un Golf R va piano.

Orlaf

Non voleva essere una lamentela, ma una riconferma del fatto che alcune app non andassero perché appunto ricordavo questa cosa.

Poi comunque il tizio se lo è tenuto il tablet, perché quando lo acquisto andava bene.

darthrevanri

Beh gli agenti di commercio non usano più il Pc

darthrevanri

E cosa vorrebbe da te scusa? Mica è colpa tua de Apple non aggiorna più il sistema operativo, mica gli hai venduto un prodotto non funzionante

Depas

Quando parli di “tanti” ti riferisci a un caso ogni milione di device venduti.

Detto questo ci tenevo solo a dirti di usare il termine “leggermente curvato” non “piegato”

salvatore esposito

c'è chi ha pubblicato foto e tanto impercettibile non è se in tanti se ne sono accorti semplicemente guardandolo o poggiandolo sul tavolo, poi ripeto, dov'è finita la celebre cura dei dettagli di Apple visto che altri brand forniscono dispositivi dritti senza pavoneggiarsi? ricordiamo ancora che anche un ex di Apple (se non ricordo male proprio al controllo qualità) si è detto indignato per la risposta di Apple.

OnlyKekko

Apprezzo il consiglio, non sto polemizzando in alcun modo.
Lavoro con la musica, ma non solo con quella. Diciamo che è già un'ottima cosa che dalla passione riesca a ricavarci del denaro.
Al momento ce n'è più che in passato, quindi non ci lamentiamo.

LaVeraVerità

Va bene, era solo un consiglio sincero. Conosco altri che insistono a provare a cavare soldi dalle loro passioni ma quando non ce n'è non ce n'è.

Orlaf

Innocente sono vostro onore...

kanna mustafa

Ho ancora l'xperia tablet Z e funziona bene dopo 6 anni dall' acquisto :D

darthrevanri

Non sono un fan di Apple e si sa, ma all’epoca L hardware non permetteva di resistere agli aggiornamenti, tipo i Nokia con i symbian non aggiornava mai l’os.

OnlyKekko

Veramente ho il pro 10,5.
Mi piacerebbe il nuovo 13 ma costa un botto e sarebbe più uno sfizio che altro.
Inoltre ti svelo un segreto: chi lavora con la musica non nuota nell'oro... :) tutt'altro...

LaVeraVerità

Tanto. Lo metti in una teca di cristallo insieme ad una foto di Steve Jobs e ci reciti le preghierine tutte le notti prima di andare a dormire.

LaVeraVerità

"Lavori" con la musica e non puoi permetterti un ipad? Forse è il caso che cambi mestiere per uno più redditizio.

LaVeraVerità

https://uploads.disquscdn.c...

andrews90

Un buon prezzo per l'ipad air (2019) variante cellular (qualsiasi quantità di memoria interna mi va bene)?

Depas

Curvato in modo impercettibile, non piegato

I tablet esistevano già nei primi anni 2000, non erano diffusi in ambito consumer ma c'erano e avevano Windows quindi dire che non esistevano è sbagliato

OnlyKekko

Mi riferisco a

guardate che iphone è un ipad tascabile

Evidentemente non hai avuto un ipad o se l'hai non l'hai sfruttato a dovere.
Non è il sistema operativo che fa la differenza (quello è praticamente uguale), ma le app.
Chi non ha mai usato iPad non sa che iPad si utilizza perché ci sono delle app che nessun altro device ha.
Se devi farci girare le stesse cose che usi in un iphone devi comprarti un iphone.

OnlyKekko

In effetti il 13 è enorme e potrebbe dare soddisfazioni. Però adesso costa davvero troppo, attendo che diventi più accessibile.

Depas

A livello di piacevolezza d’uso sono alla pari, poi ovvio che hanno utilizzo diversi

salvatore esposito

il fatto che loro dicano che non inficia l'esperienza utente e possa dare malfunzionamento, non significa che non sia scandaloso che non sostituiscano in garanzia un prodotto piegato già in confezione, il tutto aggravato dal fatto che costa un rene

Gabriele Giordano

Siamo in due, ho fatto l'ultima serata (capodanno) solamente con l'ipad air 2 + attrezzatura (impianto audio e luci)... Peccato non avere il 13 pollici :D

Felk

Stavi a cercà le zozze con il tuo account Google eh?

Depas

Ti sto dicendo di leggere il comunicato

Callea

C'è stato un periodo (iPad di terza generazione) in cui i 499$ al netto delle tasse corrispondevano a 479€ inclusi di iva.

Mai sentito parlare di tasso di cambio??

Callea

Ok, ma il settore lo ha praticamente creato, non rivoluzionato.
Non esisteva un mercato dei tablet prima di iPad.

Aristarco

In casa? In mobilità ok, ma in casa se devo guardare un sito internet lo faccio da smartphone che ormai ha uno schermo da 6 pollici

sgarbateLLo

Non è detto che lo sia perciò puoi anche prenderlo, però “se poi te ne penti”?

Marco P.

Morto con iOS 6. Girava come il vecchio iPhone, azzoppato con iOS 7 e che neanche Safari riusciva più ad aprire.

PadreMaronno

Ma ipad pro sarà il più pro di sempre?

Andredory

Tanta roba i Tablet della Sony ai tempi.

Andredory

Anch'io, magari un no iva...

Andredory

Chi è?

Andredory

Mi è venuto un brivido quando ho letto che 10 anni fa vendevano già la versione da 64Gb. Dopo 10 anni ci troviamo ancora iPad con 32 o 64Gb, imbarazzante proprio.

OnlyKekko

Per me è l’univo prodotto Apple a buon mercato. Non parlo dei pro: quelli hanno prezzi assurdi, ma un iPad 2019 basta al 95% degli utenti.

OnlyKekko

Si, speriamo che arrivino anche le altre ‘novità’ che Apple al solito fornisce con il contagocce.
Multiutenza, per dirne una

OnlyKekko

Sarebbe però ora di aprire per benino il file system e aggiungere una multiutenza.

OnlyKekko

Si ma comunque iPad parte da 389 euro di listino.
È un 20% in meno di 10 anni fa.

OnlyKekko

Costa 389 euro.
Non ci vuole un ingegnere nucleare, basta andare sul sito Apple o in un apple store.
Tra l’altro lo street price è anche un po’ più basso, non è raro trovarlo a prezzo ancora più basso sull’amazzone (venduto da Apple) o nelle catene che tutti conosciamo.
Rispetto a 10 anni fa costa almeno 110 euro in meno.

OnlyKekko

No.
Alcune app esistono solo per iPad per un motivo semplice: uno smartphone è troppo piccolo.
Prova un simulatore di korg ms20 o auria pro.
O anche come controller per ableton live.
Se non ti serve nessuna di queste app non ti serve un iPad, ma sai, stranamente ognuno ha le sue esigenze e le tue non riassumono quelle di ognuno.

salvatore esposito
OnlyKekko

Beh. Per chi non lo ha mai usato o ci ha provato anche per sostituire un laptop, senza dubbio.

Recensione iPhone 11 Pro Smart Battery Case: è il migliore, ma che prezzo!

Apple annuncia il nuovo MacBook Pro 16 | Video

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Recensione iPad 10.2 (2019), iPadOS fa la differenza