Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Il Signore degli Anelli: qualche ipotesi su cosa aspettarsi da futuri film e serie TV

19 Agosto 2022 42

La recente acquisizione dei diritti di franchising completi relativi a Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit da parte del gruppo svedese Embracer Broup AB avrà un impatto sull'industria cinematografica e dello streaming le cui proporzioni sono ancora da chiarire, ma è un dato di fatto che il futuro delle produzioni relative al mondo di Tolkien rischia di prendere pieghe del tutto inaspettate, per la gioia (e anche per la preoccupazione...) dei fan più accaniti del mondo nato dalla mente del celebre professore di Oxford.

Come vi abbiamo riportato nella notizia originale i termini dell'accordo non sono stati divulgati fino in fondo, ma Embracer ora ha il potere di produrre film, spettacoli, videogiochi e altro basandosi su una varietà di libri di Tolkien, inclusa la trilogia de Il Signore degli Anelli. A questo proposito anche il comunicato stampa diramato dalla società ha incluso una piccola anticipazione di ciò che potremmo attenderci nei prossimi anni, ed è proprio su questi aspetti che vorremmo convogliare la vostra attenzione.

Sebbene si tratti di progetti appena abbozzati, o addirittura solamente immaginati, i primi pensieri includono la volontà il raccontare storie inedite incentrate su alcuni tra i personaggi più riconoscibili del franchise. Embracer Group ha fatto menzione diretta di Gandalf, Aragorn, Gollum ed Éowyn come alcune potenziali star per i futuri film de Il Signore degli Anelli.

Tutti i personaggi presi in considerazione fanno parte della trilogia originale sulla quale sono stati basati i primi 3 film di Peter Jackson, dunque sono particolarmente noti e amati dal grande pubblico, anche tra coloro che non hanno letto i libri originali. Eppure, proprio i lettori di lunga data che hanno adorato gli scritti di Tolkien si stanno interrogando sulla pericolosità della piega che potrebbero prendere le eventuali produzioni spin-off legate a un singolo personaggio, soprattutto in funzione del fatto che il materiale cartaceo a disposizione è piuttosto risicato e la maggior parte delle cose che sappiamo di loro è presente principalmente nella trilogia de Il Signore degli Anelli.

Quel che è praticamente certo è che non rivedremo nessuno tra gli attori originali della trilogia di Jackson, quantomeno in un eventuale ruolo principale, poiché è molto probabile che le nuove produzioni possano andare a posizionarsi temporalmente tra i fatti narrati nella serie Prime Video, Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, e quelli delle due trilogie di Peter Jackson. Dimentichiamoci quindi dell'Aragorn di Viggo Mortensen, del Gollum di Andy Serkis, di Éowyn di Miranda Otto e sicuramente della Galadriel interpretata da Cate Blanchett. Quest'ultimo personaggio è in effetti il meno quotato per uno spin-off, se consideriamo che avrà un ruolo rilevante nell'imminente serie TV di Amazon, in arrivo il prossimo 2 settembre.


Se da un lato avere tra le mani i diritti di molte tra le produzioni potrebbe consentire la nascita di un nuovo filone fantasy sia televisivo che cinematografico in grado di garantire anni e anni di produzioni, il rischio di inimicarsi i "tolkeniani" duri e puri è altissimo e anche noi, da buoni amanti delle opere originali, qualche preoccupazione la stiamo covando.

Non è la prima volta in cui le esigenze di mercato prevalgono sul senso di rispetto delle opere originali, e mai come in questo caso il rischio è altissimo. Nessuno vorrebbe mai trovarsi di fronte a un polpettone live action incentrato sulle avventure di Legolas in chiave 'let's kill all the Orcs' a colpi di frecce, o magari qualche irrispettosa trasposizione sui viaggi di Gandalf tra i popoli della Terra di Mezzo, quanto piuttosto su una narrazione dei fatti proposti negli scritti (forse sarebbe meglio dire abbozzati..), ad esempio ne Il Silmarillion o magari sulle avventure di Tom Bombadil, solo per fare due esempi che risulteranno chiari a chi conosce l'argomento.

Sebbene non ci siano piani ben precisi, è lecito credere che la macchina produttiva sarà messa in moto molto presto e conseguentemente anche le prime informazioni inizieranno a filtrare, dunque non ci resta che attendere e tenere le dita incrociate nella speranza che le magiche atmosfere create da Tolkien non vengano inquinate da una selvaggia necessità di monetizzazione.


42

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nyles

Non per forza bisogna usare il materiale già scritto. Tolkien ha creato un mondo e dato una linea, ora possono continuare e completare la storia in mille modi.

Non è che se una cosa non è stata scritta dall'autore originale per forza debba essere di pessima qualità.

un eternauta

Saturazione in arrivo.

DeeoK

I fan avranno da ridire a prescindere, quindi è inutile perderci troppo tempo dietro. Al netto di questo c'è in effetti ben poco materiale interessante da usare.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Una ca@@ata che pensavi di avere cancellato. Tra l’altro è un mix di cose che stavo scrivendo (ricordando male) e poi dovevi togliere.
Sorry.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Se non erro, questa serie di basa sulle appendici de Il Signore degli Anelli.

Davide Moriello

amazon ha comprato i diritti solo per usare il nome. Non possono usare la storia.

sk0rpi0n

E via di remake e spinoff...come rovinare una saga...

uncletoma

Si, vero, credevo fosse inteso che non intendessi il sequel britannico ma uno girato dal grande Bakshi :)

rsMkII

No hai ragione, in effetti avevo inteso male. Una curiosita: cosa intendi per "diviso in due" per il ritorno del re?

ErCipolla

No, non era una domanda, era più un desiderio.

Il BaK

Rimarranno grandi film, che sicuramente hanno dato una bella botta di vita a tutto il genere fantasy...
Non escluderei che ci possano essere altri Jackson e altri ottimi film su quella saga anche perchè Tolkien delineò ere geologiche di un'ambientazione della quale il "Signore deli Anelli" è solo un piccolo (ma significativo) spicchio... Io partirei da altri momenti e altri punti di vista di quella storia...
E' chiaro anche che un IP di quel livello non può rimanere fermo quindi videogiochi, film, magliette, lanciafiamme... sicuramente si cercherà di portare (giustamente) la pagnotta a casa...

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Be, questo è fuori discussione.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Scusa, dove ho scritto che i film sono di bassa qualità?
Guarda, per me, Il ritorno del Re diviso in due allunga troppo tutto e non rende l’opera non da manuale.
Ma se con “da manuale” intendi il fatto che i film sua realizzati alla grande, che abbiano mantenuto, nonostante tutto, una certa coerenza e abbiamo spaccato al botteghino, allora concordo con te.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

In realtà, la seconda parte c’è. Si intitola Il ritorno del re, è del 1980, non è di Bakshi e, soprattutto, non è in rotoscope.

DjMarvel

però se ci pensi Disney sta facendo un mucchio di soldi. il problema non sono loro

rsMkII

La migliore trilogia cinematografica della storia. Se non è da manuale questa, allora sentiamo cosa dice il maestro...
E non venitemi a tirare fuori le differenze con gli scritti, dato che le conosco a memoria e pur conoscendole non mi azzarderei mai a dire che i film siano di bassa qualità per quei motivi.

NULL

Concordo e aggiungo che - per fortuna - nemmeno da Apple. Ogni volta che penso a come hanno adattato il ciclo de La Fondazione mi prende male.

NULL

A me non dispiacerebbe un buon adattamento de Il Silmarillion. Sperem...

gioboni

Bisogna anche dire che con il fantasy è facilissimo fare delle schifezze che sono incommentabili dal punto di vista cinematografico e scontentano pure i fan perchè non del tutto fedeli. Narnia, Eragon, Alice nel paese delle meraviglie... Solo per citare i più recenti

uncletoma

c'è un motivo perché copre solo metà della storia, ed è spiegato :)

".Il sequel
fu abbandonato dopo il supposto insuccesso ottenuto dal primo film (a
detta della casa produttrice, nonostante avesse pressoché ottuplicato
l'investimento: 30 milioni di dollari di botteghino contro i 4 di
produzione), lasciando quindi il progetto di Bakshi incompleto"

come finisce?

Watta

ma veramente cerchi una risposta??

ghost

E anche questa saga ce la siamo giocata

comatrix

Già purtroppo...

ErCipolla

So che ha i suoi cultori, ma io l'ho trovato piuttosto anacronistico e ben lontano dal tono epico che riesce ad evocare la trilogia di Jackson.

uncletoma

https://it.wikipedia.org/wiki/Il_Signore_degli_Anelli_(film_1978)

Manolito

Vero che il Silmarillion è scritto come la bibbia ma ci sono delle storie incredibili ed estramemente coinvolgenti per esempio solo su "Berèn e Luthien" c'è materiale per un'intera serie TV. Ma non potremo vederlo dato che i diritti sono solamente sul Signore degli Anelli.

comatrix

Esattamente, anche perché trascrivere il tutto su schermo è impossibile

ErCipolla

Premesso che non esiste il film perfetto, è impossibile negare che sia probabilmente l'adattamento più di successo di un'opera fantasy mai realizzato.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Cavolo, il Silmarillion potrebbe essere fatto solo in chiave serie TV, ma farlo fedele piacerebbe solo ai fan accaniti e renderlo più fruibile, invece, sarebbe come "ucciderlo". No, preferisco non assistere ad uno scempio.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")
Abbiamo la trilogia di Jackson che è da manuale e non penso verrà detronizzata a breve.


Be, proprio da manuale non direi.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Mi sa.
Mettila così: almeno i diritti non sono stati acquistati da Disney, che avrebbe inserito il mondo Tolkeniano nel Marvel Universe, con cose tipo un crossover Dr. Strange / Gandalf...

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Storie inedite... andiamo bene...

Jotaro

Se Sauron fosse interpretato da Yuri Chechi sarebbe perfetto.

comatrix

Si però al limite lascia finire la saga perlomeno, come detto manca tutto il Silmarillion

comatrix

Beh ma tutta la storia dalla creazione, il Numenor e via dicendo, non credo che siano una cosa cui non si possa svolgere.
Certamente non si potranno fare le cose al 100% nel dettaglio come descritte da Tolkien per apportarle sullo schermo (non esiste questa cosa purtroppo, non è MAI esistita a dire il vero, anche perchè quando si legge un libro, lo scrittore lascia sempre spazio all'immaginazione del lettore e non siamo tutti uguali, quindi una cosa che per te sarebbe gialla per me potrebbe esser verde, se si capisce cosa intendo).

ErCipolla

Ma certo, non dico che non potrebbe uscire qualcosa di buono, dico solo che personalmente mi sta anche annoiando questo accanirsi sui soliti tre autori fantasy (Tolkien, Rowling e Martin) e magari investire per portare sullo schermo una delle dozzine di altre saghe valide che esistono, tutto qua.

ErmenegildoBranduardi

Basta scegliere gli sceneggiatori giusti, la Weta, uno bravo a far colonne sonore, e hai già quasi tutto.

ErCipolla

Anche quello però è molto più "cronologia storica" che romanzo, quindi anche là la trama "moment-to-moment" sarebbe ampiamente inventata per collegare gli eventi salienti descritti nel libro... non so quanto sarebbe una buona idea.

momentarybliss

In effetti al momento è lecito temere che l'universo Tolkeniano venga ridotto a semplice sfondo in serie TV con protagonisti e trame totalmente inventati, staremo a vedere

comatrix

Ehm..., hai dimenticato il Simarillion, quello si che sarebbe interessante e nulla di inventato, ma se riesci a convincere gli eredi di Tolkien a darne i diritti, suppongo che te ne saremo tutti grati

ErCipolla

Io direi che questa proprietà intellettuale è già stata "spremuta" abbastanza.

Abbiamo la trilogia di Jackson che è da manuale e non penso verrà detronizzata a breve.
Abbiamo la trilogia de Lo Hobbit che già puzzava di stantio ed è stata stiracchiata a dismisura per ricavare tre film quando c'era materiale per uno.
Ora uscirà la serie amazon che sicuramente avrà molti elementi inventati per riuscire a trasformare quello che è sostanzialmente un libro di storia in un intreccio più tradizionale che funzioni come serie TV.

A mio avviso più si va avanti più si scadrà o nel ripetere cose già viste o nell'inventare di sana pianta. Non sarebbe meglio fermarsi qui? Con tutte le saghe epic fantasy che esistono e meriterebbero un adattamento come si deve poi... perché fare accanimento terapeutico sui soliti 3 autori in croce?

HDMotori.it

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Games

Xbox, svelate 4 esclusive in arrivo su piattaforme concorrenti

Alta definizione

Recensione Fujifilm X100VI: la regina delle compatte è tornata | VIDEO

Windows

Abbiamo rifatto la nostra workstation, ora è tutta ASUS ProArt!