Project Artemis con Scarlett Johansson: alla NASA per le riprese del film Apple TV+

02 Marzo 2023 8

Apple TV+ realizzerà un film intitolato Project Artemis, le cui riprese sono attualmente in corso al Kennedy Space Center della NASA. Si parla di un cast di assoluto spessore, che vedrà la presenza di Scarlett Johansson nel ruolo della protagonista, affiancata da nomi importanti come quello di Channing Tatum.

Sin dal suo annuncio il film ha subito molti cambiamenti, sia tra il cast sia tra i dirigenti. A cominciare dal regista, ruolo originariamente destinato a essere coperto Jason Bateman, che ha lasciato il film a favore di Greg Berlanti, subentrato per risolvere le inconciliabili diatribe creative. Anche Chris Evans, che avrebbe dovuto recitare al fianco di Johansson, è stato successivamente sostituito da Channing Tatum. Sappiamo inoltre che il cast include anche Jim Rash, Ray Romano e Woody Harrelson.

Per ora la trama del film è custodita gelosamente, ma come anticipato sappiamo che sarà ambientato negli anni '60, durante la nascita delle tecnologie aerospaziali come le intendiamo oggi, ma qualche suggerimento ci viene fornito dalle richieste in fase di casting, dove sono state richieste figure in grado di interpretare agenti dei servizi segreti e dipendenti NASA, dunque è probabile che tutto sarà incentrato sullo scontro silente da URSS e Stati Uniti nel dimostrare il proprio predominio nella corsa alla conquista dello spazio.

Con Project Artemis faremo un balzo indietro nel tempo di 60 anni, come testimoniano le prima immagini dal set che vi abbiamo proposto poco sopra. Le riprese del film sono iniziate alla fine di ottobre dello scorso anno, ma a febbraio le auto d'epoca hanno iniziato a riempire i parcheggi del Kennedy Space Center in Florida mentre iniziavano i preparativi per alcune riprese sul posto.

Le prime foto scattate dal set rivelano anche che il celebre orologio visibile nel sito dedicato agli organi di stampa, ormai sostituito da un display qualche anno fa, è stato riproposto in maniera credibile a come si presentava negli anni '60. Come potete vedere in testata, in precedenza erano emerse anche alcune foto di Scarlett Johansson con un tipico abbigliamento e l'inconfondibile acconciatura anni '60, che vi riproponiamo a seguire. Ora il contesto appare decisamente più chiaro.

Oltre alle immagini dobbiamo affidarci alle voci di corridoio, e a tal proposito scopriamo che alcuni attori hanno già terminato le riprese delle loro scene.

C'è poi un giallo sul nome della pellicola, poiché sembra che i membri della troupe ne parlino chiamandolo "Undici". Appurato che non c'è nessun legame con Stranger things, è molto probabile che questo sia un semplice stratagemma per sviare le attenzioni dei giornalisti più curiosi o sia un semplice titolo provvisorio utilizzato in fase di produzione.

Non ci resta che attendere nuove informazioni su questa attesissima produzione, ricordandovi che Apple TV+ ha recentemente lavorato ad altri contenuti di spessore, come il film Tetris, la cui uscita è prevista il prossimo 31 marzo sull'omonimo servizio streaming.


8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DeVe

auhauhauhauhauh

momentarybliss

Negli anni sessanta andava di moda spostare random bidoni delle cartacce?

l'età avanza per tutti, l'importante è non sfigurarsi con i chirurghi nell'intento di nasconderlo.

Il Robottino

Con l'età una donna diventa vedova quasi sicuramente, quindi tutto ok.

Meandmyself

Stessi studios del 70’?

Davide Sollazzi

E guarda come si è ingrassata.

Davide Sollazzi

"sarà incentrato sullo scontro silente da URSS e Stati Uniti nel dimostrare il proprio predominio nella corsa alla conquista dello spazio"
Finalmente qualcosa di originale.

Melon Fax

Recensione Mac Mini M2 Pro: piccolo e potente, ma occhio ai prezzi | VIDEO

Macbook Pro M1 Max 15 mesi dopo: durata e consigli alla luce dei nuovi M2 | Video

100 Giorni con iPhone 14 Pro: cos'è cambiato? | Recensione

Recensione iPhone 14 Plus, autonomia da vendere