BAFTA 2022, trionfo per Dune: 5 vittorie, ma miglior film e regia per Netflix

14 Marzo 2022 16

Oltre agli Annie, per Netflix c'è motivo di esultare anche ai BAFTA 2022: in particolare Il Potere del Cane, il western diretto da Jane Campion con Benedict Cumberbatch, ha vinto due delle categorie più prestigiose - miglior film e miglior regia. sempre per Netflix, una statuetta è andata al western atipico The Harder They Fall per il miglior debutto di un regista, sceneggiatore o produttore britannico. Cumberbatch, per quanto nominato, non ha vinto: la statuetta per miglior attore protagonista è andata a Will Smith, per la sua interpretazione del padre di Venus e Serena Williams in King Richard.

Il colpo migliore è comunque stato quello di Dune, il remake del mitico film sci-fi di metà Anni '80, che si è aggiudicato cinque statuette. Bella figura anche per Apple con CODA, che ha vinto nella categoria di miglior attore non protagonista (per la prima volta è andato a un attore non udente) e in quella di miglior sceneggiatura non originale. Crudelia, il film live action sulla genesi dell'antagonista della Carica dei 101, ha vinto per Disney nella categoria Miglior costume. Sempre di Disney è il miglior film di animazione, Encanto. Di seguito l'elenco completo dei vincitori:

CATEGORIE GENERALI
  • MIGLIOR FILM

    • BELFAST Laura Berwick, Kenneth Branagh, Becca Kovacik, Tamar Thomas
    • DON'T LOOK UP Adam McKay, Kevin Messick
    • DUNE Mary Parent, Cale Boyter, Denis Villeneuve
    • LICORICE PIZZA Sara Murphy, Paul Thomas Anderson, Adam Somner
    • IL POTERE DEL CANE Jane Campion, Iain Canning, Roger Frappier, Tanya Seghatchian, Emile Sherman
  • MIGLIOR FILM BRITANNICO

    • AFTER LOVE Aleem Khan, Matthieu de Braconier
    • ALI & AVA Clio Barnard, Tracy O’Riordan
    • BELFAST Kenneth Branagh, Laura Berwick, Becca Kovacik, Tamar Thomas
    • BOILING POINT Philip Barantini, Bart Ruspoli, Hester Ruoff, James Cummings
    • CYRANO Joe Wright, Tim Bevan, Eric Fellner, Guy Heeley, Erica Schmidt
    • EVERYBODY'S TALKING ABOUT JAMIE Jonathan Butterell, Peter Carlton, Mark Herbert, Tom MacRae
    • HOUSE OF GUCCI Ridley Scott, Mark Huffam, Giannina Scott, Kevin J Walsh, Roberto Bentivegna, Becky Johnston
    • ULTIMA NOTTE A SOHO Edgar Wright, Tim Bevan & Eric Fellner, Nira Park, Krysty Wilson-Cairns
    • NO TIME TO DIE Cary Joji Fukunaga, Barbara Broccoli, Michael G. Wilson, Neal Purvis, Robert Wade, Phoebe Waller-Bridge
    • DUE DONNE - PASSING Rebecca Hall, Margot Hand, Nina Yang Bongiovi, Forest Whitaker
  • MIGLIOR DEBUTTO PER UN REGISTA, SCENEGGIATORE O PRODUTTORE BRITANNICO

    • AFTER LOVE Aleem Khan
    • BOILING POINT James Cummings, Hester Ruoff
    • THE HARDER THEY FALL Jeymes Samuel
    • KEYBOARD FANTASIES Posy Dixon, Liv Proctor
    • DUE DONNE - PASSING Rebecca Hall
  • MIGLIOR FILM NON IN INGLESE

    • DRIVE MY CAR Ryûsuke Hamaguchi, Teruhisa Yamamoto
    • È STATA LA MANO DI DIO Paolo Sorrentino, Lorenzo Mieli
    • PARALLEL MOTHERS Pedro Almodóvar, Agustín Almodóvar
    • PETITE MAMAN Céline Sciamma, Bénédicte Couvreur
    • LA PERSONA PEGGIORE DEL MONDO Joachim Trier, Thomas Robsahm
  • MIGLIOR DOCUMENTARIO

    • BECOMING COUSTEAU Liz Garbus, Dan Cogan
    • COW Andrea Arnold, Kat Mansoor
    • FLEE Jonas Poher Rasmussen. Monica Hellström
    • THE RESCUE Elizabeth Chai Vasarhelyi, Jimmy Chin, John Battsek, P. J. van Sandwijk
    • SUMMER OF SOUL (OR, WHEN THE REVOLUTION COULD NOT BE TELEVISED) Ahmir “Questlove” Thompson, David Dinerstein, Robert Fyvolent, Joseph Patel
  • MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

    • ENCANTO Jared Bush, Byron Howard, Yvett Merino, Clarke Spencer
    • FLEE Jonas Poher Rasmussen. Monica Hellström
    • LUCA Enrico Casarosa, Andrea Warren
    • I MITCHELL CONTRO LE MACCHINE Mike Rianda, Phil Lord, Christopher Miller
  • MIGLIOR REGIA

    • AFTER LOVE Aleem Khan
    • DRIVE MY CAR Ryûsuke Hamaguchi
    • HAPPENING Audrey Diwan
    • LICORICE PIZZA Paul Thomas Anderson
    • IL POTERE DEL CANE Jane Campion
    • TITANE Julia Ducournau
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

    • BEING THE RICARDOS Aaron Sorkin
    • BELFAST Kenneth Branagh
    • DON'T LOOK UP Adam McKay
    • KING RICHARD Zach Baylin
    • LICORICE PIZZA Paul Thomas Anderson
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

    • CODA Siân Heder
    • DRIVE MY CAR Ryûsuke Hamaguchi
    • DUNE Eric Roth, Jon Spaihts, Denis Villeneuve
    • La Figlia Oscura Maggie Gyllenhaal
    • IL POTERE DEL CANE Jane Campion
  • MIGLIOR CORTO ANIMATO BRITANNICO

    • AFFAIRS OF THE ART Joanna Quinn, Les Mills
    • DO NOT FEED THE PIGEONS Jordi Morera
    • NIGHT OF THE LIVING DREAD Ida Melum, Danielle Goff, Laura Jayne Tunbridge, Hannah Kelso
  • MIGLIOR CORTO BRITANNICO

    • THE BLACK COP Cherish Oleka
    • FEMME Sam H. Freeman, Ng Choon Ping, Sam Ritzenberg, Hayley Williams
    • THE PALACE Jo Prichard
    • STUFFED Theo Rhys, Joss Holden-Rea
    • THREE MEETINGS OF THE EXTRAORDINARY COMMITTEE Michael Woodward, Max Barron, Daniel Wheldon
ATTORI
  • MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

    • LADY GAGA House of Gucci
    • ALANA HAIM Licorice Pizza
    • EMILIA JONES CODA
    • RENATE REINSVE La persona peggiore del mondo
    • JOANNA SCANLAN After Love
    • TESSA THOMPSON Passing
  • MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

    • ADEEL AKHTAR Ali & Ava
    • MAHERSHALA ALI Swan Song
    • BENEDICT CUMBERBATCH Il Potere Del Cane
    • LEONARDO DICAPRIO Don’t Look Up
    • STEPHEN GRAHAM Boiling Point
    • WILL SMITH King Richard
  • MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

    • CAITRÍONA BALFE Belfast
    • JESSIE BUCKLEY La Figlia Oscura
    • ARIANA DEBOSE West Side Story
    • ANN DOWD Mass
    • AUNJANUE ELLIS King Richard
    • RUTH NEGGA Passing
  • MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

    • MIKE FAIST West Side Story
    • CIARÁN HINDS Belfast
    • TROY KOTSUR CODA
    • WOODY NORMAN C’mon C’mon
    • JESSE PLEMONS Il Potere Del Cane
    • KODI SMIT-MCPHEE Il Potere Del Cane
  • RISING STAR AWARD (premio in partnership con EE)

    • Ariana Debose
    • Harris Dickinson
    • Lashana Lynch
    • Millicent Simmonds
    • Kodi Smit-Mcphe
CATEGORIE ''TECNICHE''
  • MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

    • BEING THE RICARDOS Daniel Pemberton
    • DON'T LOOK UP Nicholas Britell
    • DUNE Hans Zimmer
    • THE FRENCH DISPATCH Alexandre Desplat
    • IL POTERE DEL CANE Jonny Greenwood
  • MIGLIOR CAST

    • BOILING POINT Carolyn McLeod
    • DUNE Francine Maisler
    • È STATA LA MANO DI DIO Massimo Appolloni, Annamaria Sambucco
    • KING RICHARD Rich Delia, Avy Kaufman
    • WEST SIDE STORY Cindy Tolan
  • MIGLIOR FOTOGRAFIA

    • DUNE Greig Fraser
    • NIGHTMARE ALLEY Dan Laustsen
    • NO TIME TO DIE Linus Sandgren
    • IL POTERE DEL CANE Ari Wegner
    • THE TRAGEDY OF MACBETH Bruno Delbonnel
  • MIGLIOR MONTAGGIO

    • BELFAST Úna Ní Dhonghaíle
    • DUNE Joe Walker
    • LICORICE PIZZA Andy Jurgensen
    • NO TIME TO DIE Tom Cross, Elliot Graham
    • SUMMER OF SOUL (OR, WHEN THE REVOLUTION COULD NOT BE TELEVISED) Joshua L. Pearson
  • MIGLIORI SCENOGRAFIE

    • CYRANO Sarah Greenwood, Katie Spencer
    • DUNE Patrice Vermette, Zsuzsanna Sipos
    • THE FRENCH DISPATCH Adam Stockhausen, Rena DeAngelo
    • NIGHTMARE ALLEY Tamara Deverell, Shane Vieau
    • WEST SIDE STORY Adam Stockhausen, Rena DeAngelo
  • MIGLIORI COSTUMI

    • CRUDELIA Jenny Beavan
    • CYRANO Massimo Cantini Parrini
    • DUNE Robert Morgan, Jacqueline West
    • THE FRENCH DISPATCH Milena Canonero
    • NIGHTMARE ALLEY Luis Sequeira
  • MIGLIOR TRUCCO

    • CRUDELIA Nadia Stacey, Naomi Donne
    • CYRANO Alessandro Bertolazzi, Siân Miller
    • DUNE Love Larson, Donald Mowat
    • GLI OCCHI DI TAMMY FAYE Linda Dowds, Stephanie Ingram, Justin Raleigh
    • HOUSE OF GUCCI Frederic Aspiras, Jana Carboni, Giuliano Mariano, Sarah Nicole Tanno
  • MIGLIOR SONORO

    • DUNE Mac Ruth, Mark Mangini, Doug Hemphill, Theo Green, Ron Bartlett
    • ULTIMA NOTTE A SOHO Colin Nicolson, Julian Slater, Tim Cavagin, Dan Morgan
    • NO TIME TO DIE James Harrison, Simon Hayes, Paul Massey, Oliver Tarney, Mark Taylor
    • A QUIET PLACE PART II Erik Aadahl, Michael Barosky, Brandon Proctor, Ethan Van Der Ryn
    • WEST SIDE STORY Brian Chumney, Tod Maitland, Andy Nelson, Gary Rydstrom
  • MIGLIORI EFFETTI SPECIALI

    • DUNE Brian Connor, Paul Lambert, Tristan Myles, Gerd Nefzer
    • FREE GUY Swen Gillberg, Brian Grill, Nikos Kalaitzidis, Daniel Sudick
    • GHOSTBUSTERS: AFTERLIFE Aharon Bourland, Sheena Duggal, Pier Lefebvre, Alessandro Ongaro
    • THE MATRIX RESURRECTIONS Tom Debenham, Huw J Evans, Dan Glass, J. D. Schwalm
    • NO TIME TO DIE Mark Bakowski, Chris Corbould, Joel Green, Charlie Noble

16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
LungaPace& Prosperità

La science fiction prevede che la parte scientifica sia credibile, e logica. Dato che la hard fiction degli anni 50 e 60 ha già sdoganato ampiamente tutta la scienza moderna (che non ha più fatto passi da gigante dall'era atomica o dal mitico allunaggio ) oggi probabilmente risulta più difficile inventare qualcosa di veramente nuovo

Lorenzo Poli

Continuo a non capacitarmi di come Encanto sia ritenuto un film d'animazione superiore a Luca... stai a vedere che vince pure l'Oscar...

Emiliano Frangella

Vera fantascienza dove??
Spiegami perché non capisco proprio.

Ah....belli i palloni gonfiabili per spostare le mega ruspe.
Li ho riso molto

Cito miro

CODA una sola parola : delizioso.

Luca Bonora

Miglior Fotografia avrei inserito tra i candidati anche Last Night in Soho che nella parte del sogno è stupefacente ma poi avrei premiato The Tragedy of McB che è veramente scolpita in marmo nero e bianco. Granitica.

DesignUtopia

Sì, il problema è che era difficile spiegarlo nel film senza una scena cringe dello scienziato che spiega le cose ai personaggi.

Praticamente quello scudo ha una resistenza infinita, può bloccare colpi di cannone quando protegge navi. Quando però protegge persone la sua resistenza va tarata verso il basso altrimenti l'ossigeno non passerebbe e il "protetto" morirebbe asfissiato. Per questo è altamente resistente a colpi ad alta velocità, ma sotto i 6 centrimetri al secondo "lascia passare" con più facilità qualsiasi cosa.

Quello che diceva asd555 quando parlava di "un filo di forza" è in realtà una tecnica di combattimento volutamente lento, sviluppata nei secoli per aggirare lo scudo.

DesignUtopia

La questione degli scudi viene spiegata bene nel libro, purtroppo nel film non c'era modo di renderlo chiaro.

Daniele

Se parli del campo di forza/cinetico, è fatto così altrimenti il suo possessore morirebbe soffocato. L'aria dovrebbe entrare e uscire e lo fa lentamente.
Ecco adesso che l'ho detto, non riesco ad immaginare se si starnuta col campo acceso.....

DeeoK

La tuta blocca i colpi veloci, se ricordo bene. Un attacco sufficientemente lento non viene bloccato perché altrimenti sarebbe impossibile tenerla attiva e fare qualunque cosa.

Daniele

Esatto, la fotografia è imbattibile.
Tieni conto anche che è stato girato in piena pandemia, probabilmente sono dovuti scendere a dei grossi compromessi.

momentarybliss

In effetti la storia delle tute che si bucano è inconcepile, non so se nel libro ci sia e ne sia spiegato il motivo, ma nel film lascia basiti

asd555

Eh, come immaginavo, dovevo leggere il libro prima.
Il punto è che uno va al cinema per godersi un'opera cinematografica... Non devo arrivare lì "informato" preventivamente.

ondaflex

Giusta considerazione ma nel libro é tutto motivato e spiegato.
Non era facile non omettere nulla, sarebbe diventato stucchevole.

asd555

"Vera fantascienza"?

Io l'ho trovato onestamente ridicolo.
Siamo nel futuro e questi combattono ancora con le spadine, lo scudo delle tute è inutile perché basta un pelo di forza in più e si buca... Poi boh la sceneggiatura è piuttosto debole in diversi punti secondo me.
Dave Bautista fa letteralmente lo stesso personaggio di Drax, ma vestito.
Jason Momoa, boh, inutile.
La tipa di colore che si avventura nel deserto "tranquilli, il deserto è la mia casa" e muore LETTERALMENTE due secondi dopo.
Quando il re sprigiona il gas per ammazzare il barone, quelli che fanno? Chiudono tutti dentro, scaltri come delle faine vedo.

Mah, mi ha deluso e mi ha lasciato perplesso, elogio soltanto la fotografia perché ogni scena è un potenziale sfondo del desktop, film bello da vedere ma su altri campi non mi ha esaltato per niente.

Daniele

Col secondo non ti addormenterai.
Tante persone hanno gradito il film perchè finalmente hanno assaporato che vuol dire un film di 'vera' fantascienza.
C'è solo una cosa che mi fa inquietare, non ci sono più film di fantascienza pura nei cinema, ma solo mischioni di vari generi spacciati per fantascenza.

asd555

Proprio Dune mi ha deluso moltissimo.
Soporifero ed enigmatico, bella solo la fotografia ma per il resto o andava visto quello di Lynch o andavano letti i libri prima della visione, e io non ho fatto nessuna delle due cose.

Apple

iPhone 15 Pro Max vs 14 Pro Max: tutte le differenze e le nostre impressioni | VIDEO

HDMotori.it

Fiat 600e, ecco come va il nuovo B-SUV elettrico | Video

Tecnologia

Recensione Ecovacs Deebot X2 Omni: si fa quadrato ma pulisce a tutto tondo | VIDEO

Articolo

Nuove Amazon Fire TV 4k ufficiali. Arriva Echo Hub, novità per Ring e Show