Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Numerosi account PlayStation sospesi in modo permanente | Sony li ripristina

05 Dicembre 2023 133

Numerosi utenti del PlayStation Network hanno iniziato a segnalare sui social media che i loro account sono stati sospesi in modo permanente e senza alcuna spiegazione chiara da parte di Sony. A quanto pare queste sospensioni casuali sembrano essere iniziate lunedì 4 dicembre e hanno colpito gli utenti di entrambe le console PS4 e PS5.

Quelli colpiti dal provvedimento non possono accedere ai propri account PlayStation, perciò nemmeno a qualsiasi gioco digitale che abbiano acquistato. Molti non sono nemmeno in grado di contattare il supporto clienti di Sony per fare appello alle sospensioni. Il messaggio ricevuto recita quanto segue.

"Questo account è stato sospeso in modo permanente da PlayStation Network a causa di violazioni dei Termini di servizio e del Contratto con l'utente di PlayStation Network"

Sony non ha pubblicamente riconosciuto il problema o fornito alcuna spiegazione per le sospensioni. Se si va a controllare la pagina di supporto della società non menziona alcuna anomalia e non ci sono stati post sull'argomento sui profili social PlayStation o Ask PlayStation. Non è chiaro quanto sia diffusa la presunta criticità.

Le cause delle sospensioni permanenti non sono ancora state chiarite da Sony. Tuttavia, ci sono alcune possibili spiegazioni. Come riporta il messaggio, potremmo trovarci di fronte a una violazione dei termini di servizio e dell'accordo per l'utente di PlayStation Network: Ciò potrebbe includere attività come la condivisione di account, l'uso di software piratato o la partecipazione a comportamenti molesti online. È anche possibile che le sospensioni siano state causate da un errore del sistema: in questo caso, Sony dovrebbe essere in grado di risolvere il problema e ripristinare l'accesso agli account. Infine, non si può nemmeno escludere l'ipotesi attacco informatico: se fosse così Sony dovrebbe prendere provvedimenti per proteggere gli account degli utenti e fornire qualche spiegazione.

Se siete tra quelli che si ritrovano con un account PlayStation sospeso, il consiglio resta quello di contattare il supporto clienti di Sony per chiedere spiegazioni e nel caso fare appello. Il problema ben più pesante che una sospensione permanente porta con sè riguarda i titoli digitali acquistati, che risultano irrimediabilmente persi. Naturalmente se si tratta di un errore Sony potrà ripristinare il tutto, ma potrebbe volerci del tempo.

AGGIORNAMENTO: SONY RIPRISTINA GLI ACCOUNT
ORE 18.00

Stando alle più recenti segnalazioni reperite su Reddit e sui forum principali, sembra che Sony stia ripristinando gli account sospesi in modo permanente. Non è stata rilasciata alcuna dichiarazione nel momento in cui scriviamo, ma la buona notizia è che il problema sembra essere in via di risoluzione. Ne riparleremo non appena emergeranno ulteriori dettagli sulla vicenda.


133

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
getenv

È anche vero che le posizioni relative si stanno assottigliando, e a lungo andare una politica attendista non paga.

Luk3nsis

Ah, ok. Grazie.

Domenico

Attualmente che io sappia i giochi ps5 possono essere giocati solo su ps5, è una novità, è uscita ad ottobre, la stanno introducendo gradualmente, prima solo su ps5 e in seguito verrà estesa anche ad altri dispositivi, quindi per quanto riguarda il DualSense probabilmente se ne parla quando estenderanno il servizio anche sugli altri dispositivi, non so quando.

Luk3nsis

Interessante. E posso giocare da ogni piattaforma? Hanno finalmente reso compatibile il DS con lo streaming da PC oppure ancora non funziona?

Domenico

No, le prestazioni sono quelle paragonabili ad una ps5 sui giochi ps5, loro usano le 4080 nell'abonamento più costoso

Luk3nsis

Siamo sui livelli del GFN?

Domenico

Al momento Xbox cloud va fino a 1080, il servizio di Sony arriva a fino 4k

Luk3nsis

Sarà migliorato, quando lo utilizzavo io non era nemmeno paragonabile.

Domenico

Il Cloud di Sony funziona molto meglio di quello Xbox

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Per me è illogico che lo permettano, invece.

per me è logico nel momento in cui vengo informato di ciò, altrimenti concordo con te

Luk3nsis

Esatto, unito poi a un Cloud che funziona davvero.

Luk3nsis

Si, insomma con le uscite al day-one io ho risparmiato una mazzata di soldi e su PS non compro quasi più nulla, solo le esclusive quando te le tirano dietro. Se anche Sony facesse una cosa del genere, mi garberebbe un sacco.

Domenico
Domenico

Se intendi mettere le esclusive al d1 se non lo fa è semplicemente perché lo ritengono non sostenibile economicamente, per non sostenibile si intende che l'azienda ci guadagni di più o per lo meno allo stesso modo che con la vendita. Se fosse sostenibile non vedo il motivo per cui non dovrebbero farlo.

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

A me risulta che per acquistare dallo store digitale si debba avere un account.
Comunque la discussione è sterile: io non sto discutendo che non sia così, ma sto dicendo che togli i servizi che fornisci ma non la possibilità di usare quello che hai comprato.
Se per te è logico bene (per te), per me equivale ad un furto.

non fare un account sony, gioca senza loggarti e nessuno ti toglie i giochi, dal momento in cui crea un account sony sai che in caso di ban dell' account perdi tutto

ma ci sono delle condizioni che si accetta, nessuno obbliga a giocarci, ogni azienda a delle proprie regole, se non ti stanno bene gioca ad altro, se usi i cheat non meriti di giocare, perchè danneggi tutti gli altri giocatori

Guybrush Threepwood

È il motivo per cui in tanti tra i miei amici sono passati a Xbox in questa generazione.

FactCheckoEBasta

No, rimanete al palo tutti e due, come la notizia degli attori-produttori dimostra si tratta ad oltranza finché qualcuno non cede.

Ora io capisco che tu hai l'arroganza di pretendere tutto senza passare dalla firma, che è obbligatoria in ogni caso, ma il mondo reale se ne frega dell'opinione di Comatrix.

comatrix

Assolutamente no, se tu azienda non ti pieghi rimani al palo, ed è già successo diverse volte.
Non ne azzecchi una che sia una (ora basta veramente però eh)

FactCheckoEBasta

Comunque la metti entrambe le parti in disputa devono essere d'accordo. Tu non puoi fare quello che ti pare unilateralmente.

comatrix

I contratti si MODIFICANO e senza TRIBUNALE SOVENTE e non grazie alle aziende

comatrix

Io sto difendendo il diritto corretto, come giusto che sia, pagare 3€ ora non s vive, ergo se i contratto lo prevede, e L'AZIENDA che sta violando non il lavoratore.
Caschi male se parli di sanità con me, il diritto lo ha eccome in Italia, se vuoi un privato allora la cosa è diversa ma anche li se ne può discutere (non iniziare sotto questo aspetto perché si mette male per te, ci lavoro in quel settore e, nonostante ciò, la lotta c'è eccome per le cure, basta guardare i telegiornali senza andare ad indagare con professionisti in merito).

Buona giornata (END!!)

FactCheckoEBasta

MA c'è sempre bisogno che tu, parte lesa, ratifichi un cambiamento UFFICIALMENTE, in modo tale che tu possa godere delle nuove condizioni.

Non puoi ignorare i contratti. Stacce.

FactCheckoEBasta

No, perché non sto difendendo le aziende. Sto dicendo che qualsiasi ammenda va fatta per vie ufficiali.

Fare come vuoi te, che dici "Non servono i tribunali, basta la mia opinione" è una mentalità del ca**o che manderebbe in malora la società.

Immagina se andassi dal dottore privato, e al momento del pagamento gli dicessi "Sai che c'è? Le cure sono un diritto umano, io non pago!".

Coma', queste sono le basi della società civile.

comatrix

Appunto, non tribunale, son due cose diverse , ergo non c'è sempre bisogno del tribunale, perché la cosa non era CORRETTA da parte dell'azienda!!! (se poi la vuoi definire rinegoziazione, è stata costretta, per te e negoziare quello? COMPLIMENTONI!!!)

comatrix

Al contrario, è terrificante sapere che esiste gente come te, che non rispetta le regole e tutto ciò per cui la gente si è battuta per ottenere diritti corretti.
Il tuo secondo pseudonimo dovrebbe essere:

- sfruttatore

FactCheckoEBasta

Quella descritta in notizia da te linkata è una rinegoziazione, perché negli USA non ci sono purtroppo leggi sul salario minimo degli attori.

Fine.

FactCheckoEBasta

È terrificante sapere che esiste gente come te.

comatrix

Vabbè io la chiudo qua, perché con te è sempre la solita storia da maroni gonfi, parli tanto ma....

comatrix

No, se viola non è una rinegoziazione, poiché 3€ sono troppo pochi per la legge, esiste un minimo dal quale non si può esimere.
Ma dove vivi su marte?
Ma il link che ti ho fornito non ti ha dato qualche spunto circa la differenza?

FactCheckoEBasta

Lì si torna al secondo caso del mio commento originale

Se ho letto e firmato quei 3 euro sono cavoli miei. Se non mi sta bene chiedo una rinegoziazione, che non mi è dovuta, o una rescissione, che è un mio diritto ma viene con l'interruzione di ogni rapporto. E se proprio sfociamo nell'illegalità del contratto si va in tribunale.

Se non mi sta bene chiedo una rinegoziazione

comatrix

https://www.hdblog.it/mercato/articoli/n576426/sag-aftra-contratto-termina-disputa-ai-hollywood/

Eh già, tribunale, ma guarda un po'

FactCheckoEBasta
Centinaia di volte è stato dimostrato che era colpa dell'azienda e non del lavoratore

E dove stato dimostrato? Hint: Inizia con T e finisce con ribunale.

Perché la legge non va per luoghi comuni. Sì, le aziende sfruttano, ma se tu vuoi qualcosa devi presentare il tuo caso davanti alle autorità (meglio se una class action) e vedere se il giudice ti dà ragione. Ti piaccia o no il mondo reale funziona così.

Poi tu sei liberissimo di fare quello che ti pare e passare automaticamente dalla parte del torto.

comatrix

Centinaia di volte è stato dimostrato che era colpa dell'azienda e non del lavoratore, come detto, se abbiano ceti diritti oggi, è propri perché è stato AMPIAMENTE dimostrato che le aziende sfruttano.
Non sempre si necessita del tribunale, sapevatelo

FactCheckoEBasta
Se l'EULA/contratto viola o non è corretta, è l'EULA/contratto che è sbagliata

Sí ma prima devi dimostrarlo con gli avvocati. La tua opinione non ha nessun valore legale.

Secondo la tua GRANDE saggezza, come sono stati ottenuti i diritti che abbiamo oggi?

Non come, ma dove: Nei tribunali.

comatrix

Se l'EULA/contratto viola o non è corretta, è l'EULA/contratto che è sbagliata, non colui che la accetta (ma del capolarato ne hai mai sentito parlare? Ti pare che sia legale? Tanto hao accettato secondo le tue ottime intuizioni).
Ergo, oh che si invece che è illegale, se presento il fatto che:

- avevo bisogno e questo mi davano, cosa dovevo fare, morire di fame?

Vedi cosa succede in tribunale alle aziende che fanno queste cose, vai, prova.

P.S. Secondo la tua GRANDE saggezza, me sono stati ottenuti i diritti che abbiano oggi?
Perché il contratto recitava quello e poi lo hanno cambiato o perchè quella tipologia di contratto è stato considerato non corretto da chi di competenza?
Cribbio che discorsi

FactCheckoEBasta

Se è illegale si va in tribunale e si dimostra che è illegale, ed è l'unica via.

Nessun giudice ti darà mai ragione se gli vai a dire "Ho fatto quello che mi pare perché secondo me il contratto è sbagliato".

comatrix

No, è sbagliato (ecco perchè esistono leggi, proprio per queste cose).
Il tutto dev'essere coerente ed adeguato, altrimenti diventa sfruttamento (che a te, visto i discorsi che fai, è un concetto sconosciuto)

FactCheckoEBasta

Se ho letto e firmato quei 3 euro sono cavoli miei. Se non mi sta bene chiedo una rinegoziazione, che non mi è dovuta, o una rescissione, che è un mio diritto ma viene con l'interruzione di ogni rapporto. E se proprio sfociamo nell'illegalità del contratto si va in tribunale.

Queste sono le uniche opzioni.

comatrix

Certo che si invece, se lede.
Adesso se ti mettono il fatto che tu debba essere pagato a 3 l'ora perché quello è il contratto, lede o no?
Alle volta guarda.

P.S. Guarda che non è perchè sia scritto a priori che sia corretto eh, scordatelo, te l'ho detto allora sono cavoli tuoi.
No, non funziona così

FactCheckoEBasta

Mica l'EULA è errata solo perché non ti piace, eh.

Si tratta di un contratto che tu implicitamente accetti al momento dell'acquisto, possono scriverci quello che vogliono, la tua opzione da consumatore è non comprare.

comatrix

Ed è sbagliato, al limite perdi l'accesso a non so giocarlo online, altrimenti devono restituire i soldi pagati.
Su Valve, se usi i Cheat, ti bannano dal giocare online, non ti tolgono l gioco dalla tua libreria, ma stiamo scherzando?

Anders Ge (f.k.a."usagisan")

Sono due cose di erse: non barare o essere molesti è sbagliato e da punire, ma quello che hai acquistato è tuo a priori. Impedisci di giocare online sul tuo network e altro, ma impedire l’utilizzo di quanto acquistato lo trovo altrettanto sbagliato.

Domenico

Sony ha un catalogo di giochi in abbonamento dal 2013, sono solo 10 anni...

giu46

classico esempio di persona che come capisce di star sbagliando blocca e con ragionamenti limitati, il classico utonto pcista. Fenomeno.

giu46

Per farti un esempio ulteriore che il pc non sempre è quello più conveniente

Prova a comprare kingdom hearts remastered su pc o console e vediamo dove costa meno.

Luca

sicuramente sono impegnato dalle 9 alle 17. Guarda caso il momento in cui passano i corrieri. Infatti devo andare ai punti di raccolta che comunque no sono casa.

ps. Ho anche le console.

ma te quando acquisti un gioco, se leggi le condizioni c'è scritto che in caso di ban dell' account perdi l' accesso al gioco poichè il gioco è collegato all' account, se si viene bannati per cheatting è giusto che tu non debba più giocare perchè il cheat è la cosa più brutta e odiosa che un videogiocatore possa fare

Acer Predator, nuovi laptop in arrivo. C'è anche un monopattino! |VIDEO

Recensione Lenovo Legion Go, sfida ROG Ally a viso aperto

Recensione Starfield, parte 2: inizia bene, poi si perde un po'

Giocare su TV senza console: la nostra prova del Samsung Gaming Hub | Video