PlayStation: Sony non sarà alla Gamescom 2022, è ufficiale

22 Giugno 2022 6

Anche Sony dà forfait, e tramite le dichiarazioni rilasciate da un suo portavoce al sito tedesco Games Wirtschaft comunica ufficialmente che non parteciperà alla Gamescom 2022, ovvero la tradizionale fiera videoludica che si tiene ogni anno in Germania, a Colonia, e costituisce uno dei riferimenti fondamentali se si parla di manifestazioni legate al mercato videoludico.

L'assenza di Sony e del mondo PlayStation dalla Gamescom 2022 si va ad aggiungere ad una lista di defezioni illustri che comprende anche Nintendo (lo ha ufficializzato a inizio giugno), Activision Blizzard e Take-Two Interactive.

Non si può dire che sia una sorpresa: Sony da tempo si è staccata anche dall'E3, che ha evitato pure l'anno scorso, preferendo gestire in maniera completamente autonoma i ritmi e le occasioni dei propri annunci. E la strategia sembra proprio che resterà la stessa, con uno State of Play che sembrerebbe dietro l'angolo (addirittura prima della fine del mese, per i rumor) e vedrebbe protagonisti alcuni annunci hardware: nel dettaglio stiamo parlando di una versione "Pro" del controller di PS5 DualSense oltre che di tre nuove cuffie da gaming con audio 3D e due monitor.

Il calendario dell'estate videoludica, quindi, vede un altro suo perno indebolirsi sempre di più. La Gamescom 2022, che si terrà dal 24 al 28 agosto, sarà comunque un evento ricco di annunci, ma è chiaro che se i nomi più grandi cominciano a disertare questi contesti con frequenza l'asticella dell'hype per l''Opening Night condotta da Geoff Keighley (il padrino della Summer Game Fest) cala. E soprattutto lo scenario si fa più caotico e dispersivo per il pubblico, mentre invece le aziende aumentano il controllo sul flusso delle informazioni e si svincolano dagli appuntamenti fissi.

Se prima si poteva fare affidamento su alcuni giorni dell'anno come garanzia di annunci, oggi invece tocca aspettare fino all'ultimo per capire i piani delle aziende. Vedi ad esempio il caso di Nintendo, che ha spiazzato ancora una volta tutti annunciando un Direct per il 22 giugno (oggi, ore 16:00) dedicato esclusivamente a Xenoblade Chronicles 3, mentre tutti si aspettavano un evento di più ampio respiro, con al centro la lineup di Switch da qui a inizio 2023: evento che probabilmente ci sarà, ma a questo punto non sappiamo se dare credito alle voci che lo volevano già il 29 giugno, oppure aspettarci una data successiva, magari a metà luglio.

L'annullamento dell'edizione fisica e digitale dell'E3 2021 era già un segnale che qualcosa si è profondamente incrinato nel meccanismo delle fiere videoludiche. Nonostante l'E3 2022 sia stato confermato con largo anticipo, l'impoverimento contestuale di un altro polo cruciale come la Gamescom evidenzia come il problema sia con ogni probabilità sistemico, strutturale, e non qualcosa che interessa il solo appuntamento losangelino.


6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marshall
Deadpool
Luca

Sono eventi che non hanno più senso di esistere...basta pensare all'ultimo State of play che è risultato il più visto rispetto alle precedenti conferenze E3.
Tra più SoP durante l'anno che si concentrano su giochi in uscita nell'immediato futuro o 3 conferenze l'anno piene di titoli senza data e ancora in pre-produzione...mille volte meglio gli State of play.

Sonic

Non hanno niente da mostrare, ormai Sony è sulla via del fallimento.

NULL
T. P.

peccato! :(

LEGO Star Wars: The Skywalker Saga provato: enorme e divertente

Recensione Horizon Forbidden West: un open world ricchissimo

GTA 6, ci siamo: Rockstar lo ha confermato ufficialmente!

Anteprima Ghostwire Tokyo: parola d'ordine originalità