PlayStation 5: nessun ritardo, ma scorte ridotte rispetto al lancio di PS4

16 Aprile 2020 148

PlayStation 5 dovrebbe arrivare puntuale entro la fine dell'anno, senza accumulare ritardi sulla tabella di marcia già svelata da Sony per la sua prossima console. La notizia è stata pubblicata da Bloomberg dopo aver raccolto diverse informazioni provenienti da fonti molto vicine alla casa giapponese, le quali hanno permesso alla testata di tracciare un quadro un po' più ampio di quelli che dovrebbero essere i primi mesi di vita di PlayStation 5.

Pare infatti che, sebbene non ci siano ritardi all'orizzonte, Sony abbia comunque scelto di ridurre il volume di console prodotte durante i primi trimestri successivi al lancio. Secondo quanto riferito, la società avrebbe in programma la produzione di circa 5-6 milioni di unità, un numero decisamente inferiore rispetto ai 7,5 milioni di PlayStation 4 che sono state vendute nei primi due trimestri di vita della console di attuale generazione.

Questo approccio più cauto sembra essere giustificato da diversi fattori, primo fra tutti il prezzo finale di vendita. PlayStation 5, infatti, si posizionerà sicuramente su una fascia di mercato più elevata rispetto a quella occupata da PlayStation 4 al lancio (ricordiamo che venne proposta a 399 euro). Le precedenti indiscrezioni ci hanno fatto intendere che il solo costo di produzione della macchina si aggiri attorno ai 450 dollari, quindi ci si aspetta un listino compreso tra i 499 e i 549 dollari.

La retrocompatibilità tra PS5 e PS4 è uno dei punti chiave che assicurerà una transizione verso la next gen molto graduale e fluida

L'incremento - quantificato quindi attorno ai 100-150 dollari rispetto al modello base precedente - potrebbe scoraggiare molti potenziali early adopter, spingendoli ad attendere una revisione e un possibile taglio di prezzo nei mesi (o anni) successivi. D'altronde abbiamo già visto come il passaggio verso la next gen sarà molto graduale, visto che molte importanti software house - come ad esempio Square Enix - non intendono realizzare titoli esclusivi per le prossime console, supportando in maniera adeguata anche le piattaforme attuali.

Ad incidere sul prezzo c'è la difficoltà nel reperire i componenti alla base della console (specialmente le memorie), mentre pare che l'attuale pandemia non abbia inciso in maniera significativa sulla capacità produttiva, ma solo sulla gestione degli eventi di presentazione. Pare infatti che Sony dovrà rinviare diversi incontri importanti (tra cui alcuni relativi all'approvazione del piano di bilancio per l'anno fiscale in corso) e tra questi ci sarebbero anche i vari eventi di lancio di PlayStation 5 che erano in programma.

Una prima testimonianza di ciò ci arriva dalla presentazione affrettata del controller DualSense, il quale è stato svelato improvvisamente senza troppo anticipo. Sembra che questa scelta sia stata presa all'ultimo momento, in quanto alcune unità del controller avevano cominciato a girare presso dei team di sviluppo sui quali Sony non ha controllo diretto, quindi la casa giapponese ha preferito svelarlo in questo modo, piuttosto che lasciare che fossero i leak ad avere la prima parola.

Ecco il DualSense, il secondo controller PlayStation che abbandona il termine DualShock. Prima di lui troviamo il Sixaxis di PS3, la prima variante del pad senza vibrazione

In ogni caso, pare che potremmo comunque aspettarci ancora delle sorprese, specialmente per quanto riguarda il prezzo di PS4 e persino di PS5. Nonostante la fascia più probabile sia quella descritta poco sopra (quindi tra 499 e 549 dollari), un analista intervistato da Bloomberg continua a ritenere probabile una strategia più aggressiva, in grado di portare la console sul mercato ad un prezzo vicino ai 450 dollari, quindi con una perdita secca su ogni unità venduta.

Tale strategia potrebbe essere sostenuta attraverso il nuovo focus di Sony, la quale punta principalmente a rafforzare il numero di clienti che sottoscrivono un servizio ricorrente - come il PlayStation Plus - piuttosto che concentrarsi sui ricavi generati dalla vendita di una singola console. Insomma, meglio procurarsi un cliente intenzionato ad effettuare spese continue, piuttosto che ottenere di più con la vendita di PS5 e poi non avere certezze sul futuro.

Per sostenere questa strategia, Sony potrebbe intervenire anche sul prezzo di PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro (rispettivamente proposte a 299 e 409 euro di listino), riducendo il costo per entrare nel mondo PlayStation. Si tratta sicuramente di un tassello fondamentale, anche alla luce di quanto emerso sul tema della transizione verso la next gen; il taglio del prezzo di vendita delle console di attuale generazione - che dovrebbe avvenire verso la fine del 2020 - potrebbe procurare quei nuovi utenti in grado di assorbire le perdite generate dal lancio di PS5 ad un prezzo molto competitivo.


148

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Frenkmn

Come sempre l'esordio di una console dipende dai giochi o dalla retrocompatibilità se fosse molto estesa la comprerei subito.

Lander

Ah ecco. grazie. me la cercherò perché nella conferenza "gdc" ha fatto capire cosa volevano fare ma senza saper dire come.

wic2

visto la conferenza e seguito tutto quello che è venuto dopo, incluse interviste a cerny quindi non speculazioni del signor nessuno.

La conferenza era assolutamente confusionaria, difficile da seguire senza una minima infarinatura sugli argomenti trattati. C'è un ottimo video di digital foundry a riguardo dove viene spiegato tutto in maniera terra a terra (anche loro han parlato con cerny post-conferenza)

Diciamo che l'idea di fondo è ben chiara, e sfrutta sistemi già visti e che possono rendere davvero bene. Per fare un esempio non proprio perfetto: l'audio di hellblade, ma su tutti i giochi, senza troppo sforzo da parte degli sviluppatori.

Lander

Non credo che abbiamo visto la stessa conferenza. Però sì, potrebbe essere rivoluzionario, soprattutto se sarà facile da implementare.

wic2

no non sono due o tre idee. Si sa perfettamente in cosa consiste il focus sull'audio e cosa fa l'hardware dedicato.

è un sistema di analisi e riproduzione del suono per simulare una spazialità laddove appunto non è presente (quindi dove non hai fisicamente diversi speaker disposti ad hoc nella stanza)
il focus è sugli speaker dei televisori, soundbar e cuffie. Non si sa se ne trarranno vantaggio anche i sistemi surround (probabilmente in qualche misura si)

Sarà un game changer? bisogna provarlo prima... Personalmente mi fa piacere che ci abbiano pensato e studiato una soluzione apposita, combinando uno studio approfondito, un hardware ed un software dedicati.

Bisogna tenere a mente, che si parli di Sony o MS, che non ci si possono aspettare miracoli di alcun tipo da delle scatolette da 500 euro. Basta vedere quanto può essere "deludente" pc gaming da 3000 euro quando inizi a parlare di 4k

Lander

Ti riferisci alla presenza del modulo su PS? In questo caso sono assolutamente d'accordo con te. Purtroppo il marketing di Sony sta facendo davvero pena ma anche AMD non ha precisato cosa ci sia di preciso nell'architettura RDNA2.
Sicuramente sarà tutto svelato prima del lancio ma non gli costava nulla dire "c'è un modulo per ray tracing" senza lasciarci a immaginarlo.

Lander

Entrambe le console hanno un modulo di compressione/decompressione ma non sappiamo che la compressione/decompressione viene fatta in automatico; possiamo solo ipotizzarlo. E non sappiamo nemmeno se venga fatta prima o dopo. Nel senso che potrebbero farti scaricare il gioco decompresso, installarlo e poi comprimere gli elementi più pesanti o quelli più facili da decomprimere. Questo non renderebbe più veloce l'istallazione dei giochi. Non sappiamo nemmeno quanto sia grande il modulo di PS, né se sia in grado di ospitare dei file su di sé. Sappiamo che il modulo compressione/decompressione di Xbox sarà da 100GB e quindi potrebbe tenere su di se buone parti del gioco, come una RAM, se non tutto. Non sappiamo se quello di PS servirà per comprimere i file per lo stoccaggio e decomprimerli per giocare, all'avvio del software, oppure se possa funzionare di continuo durante il gioco come se fosse RAM aggiuntiva.
Quello che cerco di dire è che non sappiamo ancora come funzioneranno molte cose delle due console, né se funzionino allo stesso modo, e credo che nella fretta di sviluppare i multipiattaforma, soprattutto quelli che escono con cadenze fisse (annuali o biennali), molte software-house non riusciranno a sfruttare molte delle chicche che le nuove console offrono.

Lander

In realtà ancora non lo sappiamo. Cerny non ha saputo dire nemmeno come lo realizzeranno, buttando sul piatto due o tre idee ma senza sapere quale useranno o se le useranno tutte e tre e non ha nemmeno detto che non servirà un HW specifico. Ha detto solo che lo simulerà ma potrebbe comunque richiedere TV, cuffie o stereo specifici. Mi sembra molto più consistente, seppur meno rivoluzionario, il progetto audio di Microsoft che dovrebbe essere in librerie e quindi più facile da usare e programmare e sicuramente in grado di funzionare a prescindere dell'audio, purché implementato nel software.

wic2

per forza. Raytracing, per quanto puoi aver studiato una versione specifica e ottimizzata è pesantissimo, senza hardware dedicato è semplicemente impensabile.

Almeno non nei parametri di potenza della attuali gpu

wic2

Concordo assolutamente! Diciamo che un HW specifico a disposizione su una piattaforma estremamente diffusa è un buon incentivo.

Detto questo hanno comunque studiato un sistema per virtualizzare meglio i suoni, simulando appunto un sistema surround che moltissimi non hanno in casa (io per primo), nel peggiore dei casi è un upgrade rispetto alla "scheda audio" da 2 dollari presente nelle attuali console

wic2

beh ps5 avrà un modulo dedicato alla decompressione, non è questione di sviluppo specifico o multipiattaforma. Il file del gioco puà essere più compresso su ps5 perchè c'è hardware dedicato alla decompressione.

rendi il gioco e comprimi di più, è così semplice non serve una programmazione ad hoc. Ovviamente avranno studiato qualche formato di compressione proprietario.

Mi aspetto giochi da 5bg? neanche per sogno, ma potremmo assistere ad una tendenza al calo delle dimensioni (ormai i triplaA sono fissi tra i 50 e i 100GB) quantomeno sul sistema ps5. Sulle altre piattaforme chissà

Lander

Io confido che ci riescano senza troppi problemi. Alcune esclusive girano già in 4k 60fps o 4k 30fps su One X. Queste avranno il doppio o quasi della potenza ma con una architetture più potente quindi immagino che non facciano troppa fatica. Magari solo qualche multipiattaforma che, nei primi mesi, dovendo essere compatibile con la vecchia generazione, non ci riuscirà ma più per motivi di scrittura che di potenza.

Lander

Ci credo poco, almeno inizialmente. Per i primi anni i giochi dovranno essere sviluppati per chi ancora usa gli HDD. Ce ne vorrà prima che la compressione riduca i giochi anche perché su PC uno potrebbe avere un SSD ma non poter gestire la compressione/decompressione. Magari le esclusive avranno una versione nextgen per PS5 e series X che occupa meno spazio grazie agli asset compressi ma per i multipiattaforma ci credo poco.
Sicuramente un SSD veloce e il supporto alla USB 3.2 permetterà, più che disinstallare per poi reinstallare, di spostare molto più rapidamente i giochi dalla memoria interna a quella esterna. in modo che restino installati ma "non disponibili", con la possibilità di renderli disponibili in breve.

Lander

Gli 825 di PS dovrebbero essere tutti per i giochi e non da condividere con il sistema operativo. Certo è una magra consolazione.

Lander

Il suono è stato trascurato dai programmatori. Chi si impegna fa un bel suono già ora. Se hai un 5.1 o un 7.1 puoi apprezzarlo. Gli sviluppatori che non avevano voglia prima, non l'avranno nemmeno dopo. Non serve che ci sia quella cosa che Sony ha annunciato ma non sa ancora come fare. Se uno non ha voglia, non ce l'ha, punto.

Lander

Beh.. il ray tracing su Xbox non è da contare in quel 20% perché sarà gestito da un modulo separato. Probabilmente anche per PS ma non ne siamo ancora sicuri.

Lander

Forza motorsport 7 credo giri già in 4k 60 fps su One X

ermo87

nessun azienda può vendere in perdita. questo a prescindere da dove fai i profitti successivamente. ti spiegavo la differenza tra vendere in perdita e vendere sottocosto: anche al lancio devi generare valore dal punto di vista economico pur non creando profitto. questa è la differenza, se no davvero ti bloccano tutto.

jonname84

E sony non fa lo stesso? Ci guadagna successivamente su giochi e servizi. L'hardware lo vende in perdita per avere base installata e poi guadagnare su giochi e ps plus, non ci vedo nulla di anomalo o di strano.

ermo87

mica vero un corno! in nessun settore puoi vendere in perdita, al massimo puoi vendere sottocosto, che è cosa diversa. l'antitrust (quella americana, quella seria) ti apre il sederino se fai una cosa del genere, da quelle parti l'economia di mercato è legge. il mito della ps3 l'hanno sfatato più e più volte. ergo, non si può fare.

ps. che Google. Amazon, ecc.. i profitti li facciano sui servizi è cosa nota, ma non vuol dire vendere prodotti in perdita.

wic2

io non frigno per un bel niente, che sarà più indolore disinstallare e reinstallare i giochi su un ssd (un ssd particolarmente veloce aggiungerei) è oggettivo.
Sarebbero meglio 2tb? sicuro. fai anche 4

Onestamente mi aspettavo 500gb per una questione di costi, ma sarei il primo a pagare volentieri 700 euro per avere da subito una capacità da 2tb, e chisssà che non ci sia come opzione già al lancio.

e dopo aver seguito la presentazione e varie analisi a seguire, ho un misto tra sospetto e speranza che possano davvero fare qualche magia di compressione per far rendere tanto di più quel TB (se già riesci a portare un gioco attualmente da 100gb a 70, può non sembrare molto ma cambia drasticamente quanti ce ne stanno)

In fondo non è che la gente vuole per forza avere 50 giochi tutti installati e disponibili, se si riesce ad avere quei 2-3 giochi usati frequentemente online più altri 3-4 aperti più saltuariamente e ancora un minimo di margine è gia molto onesto. Se un tb invece viene giusto per 3 giochi allora sta stretto

jonname84

Mica vero, sai in quanti settori i primi prodotti usciti si portano dietro una perdita che viene ripagata nel lungo periodo o tramite i servizi collegati. Ad esempio, la smart perdeva per singolo esemplare oltre 4 mila euro, google e amazon pensi che siano in guadagno sulla vendita di eco dot e home mini? In questi casi l'antitrust non batte ciglio. Poi come detto sopra la stessa sony con ps3 ci perdeva bei soldini ad esemplare. Quindi si può fare.

TheChild

" meno tragico disinstallare'
Considerando quanto la gente frigna per Stadia o GFN credo sia tragico invece
Altrimenti hanno aperto la bocca solo per dare fastidio

il Gorilla con gli Occhiali

PlayStation 5 da prendere già solo per il controller anche se la console non si accendesse!

Vincent
Vincent
ermo87

Se vendessero in perdita fioccherebbero le multe dell’antitrust e bloccherebbero le vendite per concorrenza sleale e dumping.

ermo87

Prenderlo al day one penso sia una delle cose più stupide mai sentite, figuriamoci con la coda e la ressa.

Nickever Professional™

La 4 ti conviene rivendertela in privato, non darla dentro con le varie offerte gamestop o simili perchè ci perderesti soltanto.

wic2

Se devo essere sincero mi tira di più il focus di ps5 sul sonoro, la grafica so già che sarà bella su entrambe, il suono effettivamente è sempre stato trascurato e in gioco è una cosa che può fare una differenza abissale.

Day1 andrò su PS a prescindere, vuoi perchè sono affezionato al brand e vuoi perchè tutti gli amici prendono quella garantito. Cio non toglie che se MS fa un buon lavoro, più avanti prendo anche xbox come ho sempre fatto

simone Rocca

Si infatti penso che aspetterò qualche analisi approfondita dopo che saranno uscite senza tanta smania da dayone che alla soglia degli anta oramai di uscite ne ho viste tante...
Per natale sarà tutto chiaro ^_^

wic2

quella più potente non sappiamo ancora quale sarà. Xbox sulla carta ha un 20% di tflops in più, che vuol dire davvero poco.

Preciso, è oggettivo che 12tf sia più alto di 10. Ci sono però svariati fattori in gioco, tra cui os e semplicità di ottimizzazione.

Inoltre quando si inizia a parlare di pesi massimi come 4k, raytracing ecc un 20% di potenza in più sulla carta non è significativo. Bisogna aspettare le analisi approfondite degli specialisti

wic2

Un ssd più capiente costa. Qui non stiamo parlando di un hdd da pochi dollari come su ps4, gli ssd hanno un costo già in produzione molto alto, soprattutto quelli performanti
Se vogliono tenere il prezzo di listino ad una cifra ragionevole 1tb è l'unica soluzione.

Essendo che poi sarà drasticamente più veloce in tutte le operazioni, sarà decisamente meno tragico disinstallare un gioco per fare spazio ed eventualmente reinstallarlo in seguito.

Va anche detto che c'è un core dedicato alla decompressione, non voglio mettere le mani avanti ma c'è una possibilità non trascurabile che i giochi saranno più piccoli di quanto ci aspettiamo grazie ad una compressione più aggressiva.

Simone

Mai avuto nessun problema ne con xbox ne con ps poi tutte ste file non le ho mai viste anche qualche giorno dopo il day one ho sempre trovato tutto.

macosx

Ehm 2017, con switch... 2006 con nintendo wii. Non so dov'eri in quegli anni ma erano veramente difficili da trovare come console al lancio.
Se non erro anche il nintendo ds ebbe i suoi problemi di scorte.

nicola

si...i dati dei bilanci li trovi ovunque.....

odontoluca

Penso sia quello, la ragazza a cui l'ho venduto mi ha detto che era una settimana che cercava di comprarla....poi tutti quei contatti che ho avuto.
Però è assurdo che dopo anni che è sul mercato succeda questo

TheChild

è piccolo in ogni caso
GTA 6 non peserà meno di un 150 gb
COD 100Gb
CP 77 sempre sui 100Gb
FIFA non so quanto pesi ma stiamo almeno su 60/80 gb
Più un paio di giochi che danno con pass/gold ed ecco che hai saturato tutto considerando il sistema operativo o qualche extra.

Gabriele_Congiu

Quanto era bella la 60GB originale, con la sua cromatura, retrocompatibilità decente (ma non come quella jap) un numero di porte da far invidia a qualsiasi console attuale e il lettore di schede di memoria.

Gabriele_Congiu

825GB, non si sfugge da quel numero :D

Krasto

Io mi sono appena fatto un mini-itx. Al momento non ho tutta sta premura.

Harpo75

Capirai all'uscita di PS4 mi ricordo che mi misi in coda alle 6 di mattina perchè c'erano poche scorte...ora aspetto serenamente quando ce ne saranno in abbondanza anche perchè penso che il prezzo sara bello salato!

simone Rocca

Di covid muoiono gli anziani per l'80% quindi la base di aquirenti non è intaccata minimamente...
Io stò alla finestra per vedere cosa conviene comprare a sto turno... ultima volta mi sono fatto regalare la ps4 per gt che poi si è rivelato una sola per il single e una mezzasola per l'online...
A sta botta forse meglio la più potente per sfruttare il 4k su un 65 pollici... vedremo

TheChild

Se però mi mettono quella con 500gb di ssd è ridocolo

Scamone

PS3 da 60 GB presa all'uscita il 23 marzo 2007 a 599€.
Ancora perfettamente funzionante e mai nessun problema

ste

Ci sono un po di articoli che ne parlano, le unità difettose fat A erano comunque poche se paragonate alle prime versioni di ps3 e x360. Ma il problema principale era il surriscaldamento e le ventole che partivano a razzo e spegnimento improvvisi. La fat B che ho io ha risolto molto questi problemi, e le ventole sono molto meno spinte, ma la fat C è la versione migliore.

ste

Be buon per te, un anno fa le ps4 fat le vendevano a 150 euro con un bel po di giochi.
L'unica motivazione per cui sei riuscito a venderla a tale cifra è la scarsa disponibilità nei negozi in questo periodo e prezzi del nuovo piu alti.

Gabriele_Congiu

Solitamente la conversione Dollaro/Euro che fa Sony è 1:1+10/20 euro (in Italia abbiamo l'equo compenso che pesa direttamente anche sulle memorie delle console). Quindi il range potrebbe essere 509-569

fire_RS

diciamo però che almeno per il primo anno dopo l' uscira di ps5, si può ancora tirare avanti con la ps4. E nel frattempo la 5 calerà e magari uscirà qualche versione aggiornata.

Recensione Deadly Premonition 2: A Blessing in Disguise. Che passo falso!

Recensione The Last of Us Parte II: l'oscurità dentro

PlayStation 5 ufficiale: due versioni, design grintoso e futuristico | Caratteristiche

Xenoblade Chronicles Definitive Edition: la Monade torna su Switch | Recensione