Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Una settimana senza caricare lo smartphone? Ecco il mio digital detox!

09 Febbraio 2024 233

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Quanto è difficile disintossicarsi dall'uso compulsivo dello smartphone e dei social media? Questa è la domanda che mi sono posto a fine 2023 e dopo vari tentativi andati a male nel provare il cosiddetto digital detox, sono riuscito a trovare una quadra e delle risposte. Da persona che utilizza intensamente lo smartphone mi è solito dover caricare il telefono almeno una volta al giorno, riuscendo a malapena a coprire due giorni quando per un motivo o per l'altro mi ritrovo a non uscire di casa per 48h. Il primo step quindi è stato pormi un obiettivo: passare da una carica al giorno fino a una settimana intera senza dover ricaricare il telefono.

Nessun escamotage particolare come modalità aereo forzate, luminosità manuale al minimo e/o bluetooth e GPS disconnessi. Il mio focus principale era ridurre il tempo che passavo davanti allo smartphone e quindi poco mi interessava realmente di far durare la batteria, poiché era solo un escamotage per limitare l'uso finale del telefono. Una volta trovato un obiettivo mi sono concentrato sul cercare un software che mi aiutasse nell'impresa, il tutto sfruttando un telefono che godesse di una super autonomia ma senza rinunce.


LA SCELTA DELLO SMARTPHONE

In casa ho tantissimi top di gamma incredibili tra iPhone 14 Pro, Pixel 8, S24 Ultra e Plus, Huawei P60 Pro, OnePlus 12 e via dicendo ma tutti questi device non facevano al caso mio. Ho scartato tutti i top di gamma perché troppo energivori anche per le operazioni più semplici e con troppe funzioni delle quali non me ne sarei fatto un bel nulla.

I miei requisiti fondamentali per la scelta del telefono per questo digital detox erano i seguenti: una super batteria ovviamente da 5000mAh o più, un display AMOLED sempre ben visibile, che mi permettesse di risparmiare autonomia con un bel tema nero ma più che altro che avesse un PWM Dimming alto così da coniugare questo "disintossicamento digitale" ad un "benessere" fisico, ovvero dare meno fastidio possibile ai miei occhi.


Tra tutti i telefoni provati di recente la scelta è ricaduta quindi su Honor Magic 6 Lite, uno smartphone con 5300mAh di batteria nella versione europea (ma in alcuni paesi come l'India è venduto addirittura con 5800mAh di batteria). Non solo perché la MagicOS è una delle interfacce grafiche meno esosa lato risorse che ci siano e, seppur non sia la mia preferita da un punto di vista grafico, come vedrete tra poco ciò sarà trascurabile. Il display di Magic 6 Lite, vi ricordo nel caso vi foste persi la nostra recensione completa, è un ottimo AMOLED da 1200 Nits di picco e risoluzione 1.5K. Non solo perché il display ha un PWM Dimming di 1920Hz, rispetto ad esempio i 480Hz di iPhone 15 Pro.


Tra le altre caratteristiche fondamentali, per uno smartphone che comunque reputo piacevole da utilizzare nel quotidiano, menziono il sensore di impronte sotto al display. Tanti medio gamma hanno ancora il sensore laterale a destra e per me che sono mancino spesso è uno strazio. Delle fotocamere mi importava poco in tutta onestà, puntando più sul godermi i momenti e meno sul pubblicarli sui social. Da non sottovalutare la ricezione, sempre incredibile sugli Honor, e la resistenza agli urti fondamentale in questi giorni dove avrei usato distrattamente il telefono.

COME HO CONFIGURATO LO SMARTPHONE

Nelle settimane finali del 2023 ho passato molto tempo a cercare le migliori applicazioni e launcher per il "digital detox" e, seppur sia l'Apple Store che il Play Store ne siano pieni, soltanto una manciata sono utili e graficamente curati. Partiamo dal Launcher: Ratio by Blloc. Non ha una reputazione altissima sul Play Store, ferma a 3.5 stelle su 5, ma c'è da dire che scrutando tra le recensioni, le più critiche erano relegate al 2020/2021. Ad oggi è arrivato alla V6, la sesta versione, e l'ho trovato incredibile. L'home screen è configurabile in macro categorie/cartelle con all'interno le app che preferiamo.

Io ad esempio ho scelto di inserire quattro "cartelle": produttività, messaggistica, social e finanze ma potete personalizzarlo un po' come volete. All'interno delle cartelle ho inserito le cinque applicazioni chiave e per le principali ho impostato un tempo di utilizzo. Fatto ciò vedremo sotto le suddette app una barra dinamica che ci andrà a segnalare quanto tempo abbiamo utilizzato la determinata app. Per tutte le altre app, c'è un semplice conteggio del tempo che abbiamo passato all'interno di essa. La feature più carina, per quanto riguarda il tempo speso nelle app, è un riepilogo generale al lato della cartella per tutte le app all'interno di essa.

LA PULIZIA GRAFICA E' AL TOP, SENZA CREARE DISTRAZIONI.

Tutte le app tra l'altro possono avere delle icone tematiche, mantenendo quindi uno stile bianco e nero che non crea distrazioni. Anche le notifiche, nel caso le volessimo attive, ci vengono mostrate come dei semplici puntini gialli sulle app. Con uno swipe dal basso ho tutte le applicazioni elencate in ordine alfabetico mentre nella barra di ricerca abbiamo le ultime ricerche effettuate su google, il nostro account gmail, gli ultimi contatti Telegram/WhatsApp/Instagramm da aprire in collegamento rapido e le ultime app ricercate/utilizzate.

Ci sono poi i widget, sempre a tema in bianco e nero, con anche quelli di terze parti che si possono adattare allo stile del launcher. Scorrendo a destra, invece, possiamo configurare le "Conversations" ovvero le chat delle nostre applicazioni social come Instagram, Telegram e Whatsapp in modo da poter leggere la chat e rispondere direttamente da qui. Il tutto è super personalizzabile tra raggruppamenti per tag, gruppi e messaggi archiviati. C'è ancora qualche noia con i messaggi che non svaniscono una volta che abbiamo risposto ma è pur sempre una funzione in beta.

I WIDGET IN BIANCO E NERO E TUTTE LE CHAT SOCIAL AGGREGATE E FRUIBILI.

E' possibile configurare lo swipe verso il basso per aprire il pannello delle notifiche e toggle rapidi, fondamentale per me su ogni launcher stock o di terze parti ed Honor ad esempio non lo supporta di base. Le impostazioni a disposizione sono tantissime ma c'è un "contro", l'app ha un costo annuale di 10€ o 1,99€ al mese. Personalmente ho optato per l'abbonamento annuale essendo comunque una spesa esigua e per un prodotto valido. Per dirvi ad oggi lo sto utilizzando anche su S24 Ultra e no, non c'è alcun tipo di collaborazione e sponsor con il suddetto launcher e qualunque altra app citata in questo articolo.

Ho installato poi anche Journalistic e Ascent, seppur la prima non l'ho mai utilizzata preferendo sempre l'app stock delle note già inclusa nel launcher. Ascent invece l'ho sfruttata molto e ci chiede, quando andiamo ad aprire una determinata app come Instagram nel mio caso, se ne abbiamo davvero bisogno o possiamo farne a meno. So che può sembrare una scemenza ma più volte per l'attesa dell'animazione mi sono accorto che in realtà non ne avevo bisogno e chiudevo Instagram. Sia Ascent che Ratio consumano poco e nulla a livello di risorse, fondamentale per questo test.

LE PREMESSE DI QUESTO DIGITAL DETOX

Le premesse che mi sono imposto per questo esperimento erano le seguenti: niente gaming, niente utilizzo di smartphone o tablet secondari, niente uso del pc se non per video editing o scrittura di articoli e non più di 1h 30min di display al giorno, possibilmente restando sotto al muro psicologico di 1h di display attivo. Ho lasciato attivo il bluetooth per il mio wearable per tutti i giorni, non ho mai attivato la modalità aereo e non ho disattivato il 5G che in alcune zone di Roma è fondamentale per avere copertura di segnale.

Considerando che mi aspettava una settimana relativamente tranquilla con soltanto un giorno impegnativo in esterna, con queste premesse mi aspettavo di completare ampiamente i sette giorni di autonomia senza ricaricare lo smartphone come mi ero prefissato.

SONO RIUSCITO A STARE SOTTO L'ORA DI DISPLAY QUOTIDIANA

I PRIMI DUE GIORNI

Il primo giorno è stato decisamente tranquillo, un sabato dove mi sono concesso del meritato riposo dopo aver completato una recensione e non sono uscito neanche la sera, preferendo un triste ma comunque soddisfacente food delivery. A conti fatti sono arrivato a notte con il 95% di batteria e soltanto poco whatsapp ed instagram utilizzato con un totale di 40 minuti di display attivo.

Il secondo giorno è stato più pesante ed in generale sono le 24h che hanno drenato più autonomia durante questo esperimento. Per forza di cose mi sono dovuto spostare secondo i canonici 200km che spesso vi racconto nell'arco delle recensioni e quindi tra molti swap di celle 4G/5G e comunque svariate chat WhatsApp ed Instagram per organizzare eventi lavorativi sono arrivato a consumare circa un 25%. Con 1h e 34min di schermo attivo ho avuto comunque un controllo importante su una giornata che di solito mi drena al 100% la batteria di uno smartphone.

I PRIMI TRE GIORNI

LA CRITICITA': IL TERZO E QUARTO GIORNO

Dopo essere arrivato al 70% in due giorni temevo di non arrivare neanche all'alba del quinto giorno ed invece con un utilizzo più normalizzato e con poco utilizzo della rete dati sono riuscito ad ottenere 24min di display nel terzo giorno e 2h 2min il quarto giorno. Avendo usato poco e nulla il telefono il terzo giorno ho "sfruttato" quei 30 minuti di bonus sul giorno seguente, che tra organizzazioni lavorative e svago si è portato via molte più attenzioni. Occhio perché seppur le ore di display attivo siano 2, in realtà all'interno delle app ho passato soltanto 1h 30min. All'inizio del quinto giorno mi sono ritrovato col 31% di batteria residua.

GLI ULTIMI TRE GIORNI

IL QUINTO ED IL SESTO GIORNO

Personalmente reputo la batteria di uno smartphone scarica già al 15% ma per questo test non mi sono posto limiti e seppur alla fine del quinto giorno ero al 13% di batteria residua con circa 1h 20min di utilizzo tra social e molto Chrome per lavoro, ho continuato ad utilizzare lo smartphone senza limiti, risparmi energetici ed altro. Il sesto giorno è passato abbastanza tranquillamente arrivando alle prime ore del settimo con l'1% di batteria residua e circa 40min di utilizzo alle spalle.

UN BUON INIZIO PER LA DISINTOSSICAZIONE DA SOCIAL

Contro ogni aspettativa, sono riuscito ad arrivare al settimo giorno, seppur senza completarlo, con una sola carica completa. Essendo abituato a ricaricare lo smartphone ogni giorno capite che, seppur non sia un detox completo e che rimuove completamente l'utilizzo dei social, è comunque un grandissimo traguardo. Nonostante l'applicazione avesse ipotizzato 1h 43min di display di media in un primo periodo sono riuscito a scendere a 53min di display attivo, di media, al giorno. Le sensazioni personali sono state ottime e sono ancora ottime, poiché sto mantenendo queste impostazioni e il launcher anche sul mio smartphone personale, con l'obiettivo di ripropormi questo "detox" almeno una volta al mese.


SCELTA DELL'HONOR MAGIC 6 LITE AZZECCATA

In queste settimane di esperimenti posso dirvi che non mi è mancato utilizzare un top di gamma, poiché alcune feature chiave come le quattro/cinque fotocamere a disposizione con una super qualità non le avrei usate in ogni caso. Seppur io abbia sfruttato molto le chat, ho eliminato completamente tutta quella parte di Stories ed ostentazione nel dover far sapere a tutti dove fossi e cosa stessi facendo, godendomi molto di più i rapporti sociali e la buona compagnia del momento.

In questo senso, spendere 299€ per un Honor Magic 6 Lite con display AMOLED, 5300mAh e Snapdragon 6 Gen 1 non porta davvero differenze rispetto a modelli più costosi, come anche il Magic 5 Pro, tanto per dire. Insomma, esperimento più che riuscito ma aspetto di sapere da voi cosa ne pensate!

HONOR MAGIC 6 LITE | APPLICA IL CODICE SCONTO AHDBLOGM6L
VIDEO

Contenuto in collaborazione con Honor.


233

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pier della vigna

Contando neonati e vecchi in Case di cura la permanenza media è di quasi
due ore. Se consideri che le persone normali lavorano 8 ore al giorno,
capirai quanto è importante avere una soluzione a questo aspetto

Pier della vigna

hai ragione a scrivere che ci sono un sacco di persone che stanno sui social. Come saprai, visto che sei una persona informata, in media contando neonati e vecchi in Case di cura la permanenza media è di quasi due ore. Se consideri che le persone normali lavorano 8 ore al giorno, capirai quanto è importante avere una soluzione a questo aspetto

ZiuZiu

di certo mio caro io non sono e non mi reputo un fenomeno! Che facciano prove sempre più attendibili non che il loro detox da tecno sia di interesse.

:(){ : | : & }; :

nei commenti la gente non dice tutte le statistiche della batteria.
si fanno solo enormi pi**e su quanti minuti di schermo acceso riescono a fare piu' degli altri.
quello che si fa le se**e dicendo che fa 7 ore, quell'altro che go*e rispondendogli "io ne faccio 7.01 il tuo telefono e' una me**a", quell'altro ancora se ne esce con 8.
tutte ste ca*ate prese cosi' singolarmente non hanno il minimo senso

Body123

Mai, se non per pochi secondi

olè

a parte che generalmente viene mostrato lo screen shot riassuntivo, poi viene anche dato per scontato l'utilizzo tra wifi\celle e utilizzo normale del telefono delle solite app, quindi sì è il dato migliore, poi come già detto non basta solo quello ma già dà un idea.

:(){ : | : & }; :

no il tempo di schermoo acceso non vuol dire niente da solo.
perche' ci sono tante cose che influiscono.
dove sei?? sotto wifi con pieno segnale o in un bunker dove ti passa continuamente da una cella all'altra perche' hai pochissimo segnale?
inoltre potrei usare tanto il telefono a schermo spento (spotify sotto 4g, oppure google maps ascoltando solo le indicazioni senza usare lo schermo).
oppure 5 ore di schermo acceso cosa hai fatto? hai usato termax in una stanza buia con luminosita' bassa e quindi bassissimi consumi, oppure hai giocato per 3 ore sotto al sole?
quel dato da solo non serve ad un ca**o, e' sbagliato affidarsi a quello

kiang lee

QUANTE BOIATE........basta togliere tutto il bloatware i social fb tik tok ecc. lasciare un solo browser ce ne sono di molto parchi che consumano poco e qualche altro effetto speciale, mettereil bianco e nero abbassare la frequenza di aggiornamento display e l'illuminazioe ecc. così ti trovi un telefono da 1500 euro che viene utilizzato come un gamma bassa ..che tristezza, la batteria durerà anche tanto ma usare un top di gamma in questo modo è di una tristezza infinita ,come un Lamborghini con cui vedi alcuni sedicenti ricchi in giro a 45 km orari ......triste veramente....

waribi

Quindi tu non hai mai visto nei locali tavolate di dieci persone ognuna persa a farsi i c***i suoi al telefono?

olè

chiaramente parlavo del sentimento generale, poi è ovvio che ci sono sempre stati vari tipi di utenti, comunque come metro di paragone quello delle ore di schermo acceso è tra i migliori perchè riesce a dare un'idea più o meno standard della durata della batteria, perchè quando lo schermo è acceso il telefono fa' tutto poi è ovvio che se lo usi poco anche un telefono da 3 ore di schermo acceso ti durerà tanto e viceversa, quindi non lo trovo sbagliato come dato per verificare la durata della batteria, se poi a questo se ne vogliono aggiungere altri ben venga, ma ritengo sia comunque il più sintetico e significativo.

Body123

Mi spiegate chi vi ha messo in testa questa assurda idea che uno/a che passa "molto" tempo sui social viva come un recluso nella sua cameretta senza uscire mai di casa, senza avere mai interazioni sociali dal vivo, ecc. ?

Perchè io conosco un sacco di gente (di età sui 26 anni) che tra Instagram e Tiktok passa quotidianamente abbastanza tempo al telefono (si parla di ore, non definibili precisamente perchè dipende dal giorno), eppure queste persone lavorano, hanno partner, hanno amici che frequentano almeno 2 sere a settimana, vanno a fare aperitivi/cene fuori senza stare attaccati al telefono, vanno a ballare, fanno sport, ecc.

Queste "ore" di uso dei social vengono fatte ad es. mentre sono sedute in bagno, mentre sono in attesa alla fermata del bus, mentre sono sul bus, se mangiano da soli mentre mangiano e mente cucinano, mentre sono rilassati sul letto/divano a riposarsi, ecc. ma NON mentre sono insieme ad altre persone a cena, all'aperitivo, ecc.

Body123

Ma mi spieghi chi ti ha messo in testa questa assurda idea che uno/a che passa "molto" tempo sui social viva come un recluso nella sua cameretta senza uscire mai di casa, senza avere mai interazioni sociali dal vivo, ecc. ?

Perchè io conosco un sacco di gente (di età sui 26 anni) che tra Instagram e Tiktok passa quotidianamente abbastanza tempo al telefono (si parla di ore, non definibili precisamente perchè dipende dal giorno), eppure queste persone lavorano, hanno partner, hanno amici che frequentano almeno 2 sere a settimana, vanno a fare aperitivi/cene fuori senza stare attaccati al telefono, vanno a ballare, fanno sport, ecc.

Alex Neko

Come detto, non è digital detox, ma cercare di far durare al massimo la batteria.

camillo777

OT Avete qualche notizia degli sconti su Google Store del 16 febbraio?

sailand

Il vero digital detox non è consumare meno batteria ma proprio non utilizzare o meglio ancora spegnere fino al non aver proprio con se lo smartphone. Non utilizzarlo consumando meno.
Un articolo serio invece sulla disintossicazione mentale non può prescindere dai comportamenti dannosi verso se stessi o gli altri altrimenti (come è) si rivela essere una presa in giro.

fgmistic

ps. vero vedo parecchio disagio attorno a questo visore..gente che ci guida...

fgmistic

c'è chi dice faccia benissimo...cmq rimango fedele al malto :D

Roberto

Premesso che non e' polemica ma fare digital detox, raccogliendo i dati digitali per poi condividerlo e' una bella barzelletta.

Ecco.

Potrebbe essere causato dal fatto che le premesse risultino un po' ridicole in alcuni punti. Poteva essere gestita meglio la questione.

Direttamente la caraffa di pisc1o.

BerlusconiFica

Ma quale detox che hai speso un’ora per scrivere un romanzo

xpy

Di base l'unico aspetto in comune che c'è realmente è la mancanza di un educazione digitale alla base che poi sfocia sia in maleducazione tecnologica (es chi usa il telefono in pubblico senza auricolari) sia in situazioni di abuso come tutti i problemi psicologici che causano i social.
Però i due non sono così strettamente collegati, uno non implica l altro anzi, infatti spesso riguardano due tipi di persone diverse, in genere i più giovani soffrono di abuso e dipendenza dalle tecnologie, gli anziani paradossalmente sono quelli più maleducati lato tecnologico

Chiedo per un amico

A parte l'interesse pubblicitario (su cui sono d'accordo) per il resto il tuo post non ha senso.
E' come lamentarsi che un articolo sui modi di risparmiare benzina,ad esempio, non menzioni chi passa col rosso, chi parcheggia nei posti handicap o chi sosta in doppia fila. Semplicemente non c'enta nulla

Scacco Al Re

Dipendenza da web non dal telefono. Sono due cose diverse. Pure perchè dal web decidi tu di assentarti mentre il telefono ti chiamano anche se non vuoi.

JUDVS

Ma che c’entra? Ha parlato di detox, quindi usare il telefono il meno possibile

Alessandro De Filippo

Sulla "facciata" principale dove vedi l'ora la data la percentuale della batteria.. ricezione..

Aster

Poteva andarti peggio,8 anni fa ho visto tplink aziendali;)

sailand

No, sono anche diversi aspetti dello stesso problema: lo smartphone ti da un senso di isolamento non reale come ti fa perdere la distinzione fra reale e virtuale.
Di base la maleducazione c’è ma è pure lo strumento che ti porta.

xpy

Tu stai mischiando digital detox e maleducazione, sono due cose completamente diverse

sailand

p.s. Per fortuna ricordo dopo quella giornata altre giornate al mare e altro di piena vita reale e reale contatto.
Anzi una volta tornato a casa da quella vacanza fu proprio il virtuale di social e affini a disgregare i rapporti. Non li maledirò mai abbastanza.

sailand

Mi ricorda una giornata con due amiche: stravaccati in poltrone uno di fronte all’altra in poltrona sui rispettivi nuovi facebook.
Credevamo di divertirci ma a distanza è un ricordo di una tristezza unica.
Oggi in teoria ho ancora il profilo facebook ma non lo apro da molti anni, forse decenni.

sailand

Digital detox di cosa? Tutta una scusa per parlare dell”ennesimo smartphone, solo di esso.
Sarei rimasto piacevolmente stupito se su hdblog si fosse parlato degli eccessi e della maleducazione nel rispettare gli altri ma purtroppo titolo ingannevole e occasione persa.
Un esempio di eccessi è una cugina che manda whatsapp per ogni cosa ma mai una chiamata. Magari mi viene a trovare ma se devo comunicare con lei solo whatsapp.
Un esempio di maleducazione è l’uso del vivavoce in pubblico o vedere in treno film sullo smartphone (roba da ciecarsi) senza auricolari. Gli altri sono costretti a sentire ciò che non gli interessa.
Per non parlare dell’uso eccessivo dei social e ora la mania di usare i vari tool AI per creare contenuti di cui non frega niente a nessuno, tipo canzoncine melense da imporre agli altri anche tramite i social.

Andrea Z.

per la reperibilità a lavoro mi hanno fornito uno zte infima categoria, sta tranquillamente carico per una settimana senza problemi, basta non installarci niente. E telefonate ne ricevo anche tante

Andrea Z.

abbastanza non è una quantità scientificamente misurabile, potrebbe anche essere 1 minuto al mese... abbastanza per un manager potrebbe essere 10 ore al giorno

Scacco Al Re

Non suggerisco nulla a nessuno. Io ho da tempo eliminato tutto quello che fa perdere tempo.
Prima cosa le notifiche: la maggior parte delle App che ho installato non hanno le notifiche attivate. Le App con le notifiche sono pochissime. Telefono, SMS, 3x banca, Antifurto, telegram (ma silenzio le persone tranne alcune).
Non ho le notifiche su: mail, Whatsapp, Linkedin, mappe e navigatori vari, siti per acquisti vari (amazon, subito, temu ecc) e su nessun'altra app che non mi notifichi le urgenze o comunicazioni sincrone.
Non ho ho un account su TikTok, Facebook, Instagram e similari.
In generale ho: non disturbare attivo 14 ore al giorno per cui ho la notifica solo 10 ore al giorno. Dove è possibile, fuori dal periodo non disturbare, silenzio le notifiche tranne che quella da poche persone (figli, moglie, socio ecc) che mi interessa avere subito il messaggio.
Il mio telefono mi silenzia i numeri sconosciuti (perlopiù call centre), poi quando accendo il telefono per altri motivi mando un sms e chiedo perchè mi hanno chiamato....perlopiù messaggi senza risposta per cui tempo risparmiato.
Io pranzo alle 14.30 e ceno alle 21.00/21.30. Abitudine che ho da quando ero ragazzino mentre il resto d'Italia cena mi anticipa di almeno un'ora, io quando mangio ho il non disturbare attivo e ricevo tante chiamate perchè per moltissimi le 14.30 è dopopranzo. Chi mi conosce lo sa, chi non mi conosce lo impara. Se avete un problema tra le 14.30 e le 15.00 ve lo tenete finchè non termino di mangiare. Chi non si adegua come si dice a Roma "ciccia ar cu...).
Poi uso molto i blocchi: se ci sono persone che su Whatsapp scrivono 10 messaggi per una frase di 9 parole (mi è capitato uno che mi ha messo il punto esclamativo finale a parte) io lo blocco per sempre e risolvo il problema alla radice.

Scacco Al Re

Concordo e aggiungo che a parte pochissime app le notifiche possono essere eliminate.

Scacco Al Re

Se non telefoni non vale. Prova a fare 3/4 ore al telefono come devo fare io e vedi se ci arrivi alla fine del secondo giorno.

yepp
muchoman

In che senso app nella homepage?

Pistacchio
alex8thebest

Non ho provato a collegare l’account, l’ho solo acceso perché ogni tanto mi piace farmi male e ricordarmi il mio telefono preferito di tutti i tempi :(.
Al tempo aggiornai a wm10 ma sul 920 le prestazioni erano pessime visto il processore a 32bit e 1gb di RAM, quindi lo riportai a 8.1 (anche se il mio preferito rimane 8.0 gdr3 “black”)

comatrix

Io li vedo diversamente invece, dato il mio lavoro vado in visita a centinaia di famiglie e credimi, pur di far stare tranquilli i bimbi, li mettono proprio davanti a questi apparati e loro si isolano, quando sono giustamente bimbi

Jaws 19

Di disagi e gente disagiata ne abbiamo a iosa. Quelli con il visore H24 saranno solo una voce in più in capitolo.

A me, principalmente, premeva sottolineare che i bambini di oggi, a parte qualche rara eccezione e al netto dei ritrovati tecnologici figli del nostro tempo, sono ancora dei bambini.

E questo già mi basta per dormire sonni un po' più tranquilli.

:(){ : | : & }; :

ancora....
non ho detto che tutti lo usano per fare quello, ma che molto probabilmente la maggior parte dell'utenza ne fa quell'uso li.
youtube, instagram, tiktok, whatsapp (e app di messaggistica varie), X, facebook.
poi c'e' quello che lo usa per lavorare, ma quanti pensi che siano rispetto alle orde di ragazzini/e che lo usano nell'altro modo?

comatrix

Contento che ti faccia ridere, perché a me ti fai piangere.
Ed il bello è che dici a me di crescere

camillo777

OT qualcuno ha esperienza con lo shop online phone2go? Sono affidabili? Grazie

comatrix

Certo che ti ho propri ferito nell'animo eh

Manny

Meno male che c’è il messia con la 4090 a dirci cosa dobbiamo fare, siamo salvi

franky29

Tu fai di tutta l'erba un fascio, quelli che abbiamo tra le mani sono pc portatili in tutto e per tutto e c'è anche gente che non li usa per scrollare Instagram per 5 ore.

Recensione Samsung Galaxy S24 Plus: soddisfatti... ma fino a un certo punto

Recensione OnePlus 12R: un top di gamma? Sì, ma dello scorso anno | VIDEO

Recensione Redmi Note 13 Pro+ 5G, mai stato così completo!

Recensione Honor X8b, punta tutto sull'estetica, basterà? | VIDEO