Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Recensione Samsung Galaxy S24 Ultra: il miglior top di gamma sul mercato | VIDEO

28 Gennaio 2024 491

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Samsung inaugura il 2024 con il lancio della serie di smartphone top di gamma tra i quali spicca Galaxy S24 Ultra, il device che andremo a recensire oggi. Dopo aver approfondito inizialmente alcune nuovissime funzioni AI disponibili per i nuovi S24 oggi iniziamo ad entrare più nel dettaglio. Samsung Galaxy S24 Ultra riprende tutto ciò che di buono aveva S23 Ultra e lo migliora ancor di più tra: display, fotocamera, autonomia, qualità costruttiva e supporto software. Già perché questi nuovi Galaxy S24 seguono il percorso tracciato da Google con i Pixel 8 e passano a 7 anni di supporto tra patch di sicurezza e major update.

Ovviamente rimangono le caratteristiche di punta come la fotocamera principale da 200 megapixel, l'iconica S-Pen, la batteria da 5000mAh con carica "rapida" a 45W ma arrivano anche novità come lo Snapdragon 8 Gen 3 e la nuova fotocamera secondaria 5X da 50Mp. Il listino rimane simile all'anno precedente con la versione 12/512GB a 1619€ ma occhio perché questo S24 Ultra è andato subito in offerta dal day one a 1499€ toccando anche i 1199€, un prezzo quasi inferiore a quello attuale di S23 Ultra.

INDICE

ESTETICA E DESIGN

Samsung Galaxy S24 Ultra arriva in commercio come al solito con tantissime colorazioni tra ufficiali ed esclusive del Galaxy Shop. Noi abbiamo in prova forse la colorazione più iconica: Titanium Grey. Già perché una delle novità più importanti è il frame che adesso esternamente passa dall'alluminio al titanio. Il cambiamento non si avverte come su iPhone tanto sul peso ma sulla qualità percepita. S24 Ultra con questo frame opaco in titanio ora è molto più gradevole da impugnare ed utilizzare, scivolando tra l'altro molto meno di S23 Ultra.

GALAXY S23 ULTRA A SX, GALAXY S24 ULTRA A DX.

Il peso di 232g, una altezza di 162.3mm ed una larghezza di 79mm lo rendono uno degli smartphone più scomodi da utilizzare in commercio. Il design rimane il classico iconico squadrato a mattoncino, che personalmente amo. Rispetto alla precedente generazione finalmente vengono rimossi i bordi curvi anche sul frontale grazie ad un vetro ed un display completamente piatti. Ciò è ottimo sia per un discorso resistenza che protezione, potendo ora applicare dei vetri temperati senza noie di sorta. Occhio soltanto ad un fattore: il frame è chiaro in praticamente tutte le colorazioni, se non due esclusive del Samsung Shop, e l'avere un frame chiaro mette in mostra molto di più i bordi neri attorno al display.

SEPPUR SIA ABBASTANZA SPESSO LE FOTOCAMERE SPORGONO E FANNO TRABALLARE IL TELEFONO SU UNA SCRIVANIA.

Ovviamente resta, come per la precedente generazione, la certificazione IP68. Sul frame troviamo il sensore a infrarossi, due microfoni, il tasto power ed il bilanciere del volume con trama identica al frame, uno speaker principale ed il carrellino per due sim fisiche. Seppur ci sia il supporto alle due SIM fisiche vi ricordo che c'è la possibilità di sfruttare anche la comodissima eSIM, essenziale ormai quando si è in viaggio fuori dall'unione europea. A tutto tondo è uno degli smartphone che più mi piace a livello estetico, grazie anche alle fotocamere che ok sono abbondanti sul retro ma sono rese il più minimali possibili alla vista.

79 x 162.3 x 8.6 mm
6.8 pollici - 3088x1440 px
75.8 x 162.5 x 8.9 mm
6.8 pollici - 2800x1280 px
75.3 x 161.4 x 8.5 mm
6.73 pollici - 3200x1440 px
76.5 x 162.6 x 8.8 mm
6.7 pollici - 2992x1344 px
76.7 x 159.9 x 8.25 mm
6.7 pollici - 2796x1290 px

DISPLAY E SBLOCCO DEL DISPOSITIVO

Per sbloccare il Galaxy S24 Ultra, proprio come la precedente generazione, sfruttiamo il sensore di impronte posto in ottima posizione sotto al display. Arrivare al sensore con il pollice non fa sbilanciare la presa, con il rischio di far cadere lo smartphone, e di per sé lo sblocco è abbastanza rapido. Rimane a coadiuvare il tutto anche l'ottimo sblocco con il volto 2D, grazie all'eccellente selfie camera posta in un forellino piccolo e minimale in posizione centrale.

Piccola postilla per il vetro che ha un trattamento particolare: il vetro risulta decisamente più scuro del modello precedente e trattiene pressoché zero riflessi, una chicca che si apprezza pian piano durante l'uso dello smartphone.

IL FRAME NERO DI S23 ULTRA NASCONDE MEGLIO I BORDI ATTORNO AL DISPLAY

Una volta sbloccato lo smartphone ci troviamo davanti ad un display da 6.8" ovviamente AMOLED LTPO con refresh rate variabile da 1Hz a 120Hz. Nelle impostazioni non c'è un'opzione per fissare il refresh rate a 90Hz in modo da avere una buona fluidità e un consistente risparmio energetico ma tutto sommato, grazie all'ottima gestione del refresh rate dinamico, non se ne sente troppo il bisogno. Samsung infatti riesce ad avere una gestione pressoché perfetta del display LTPO anche in applicazioni come YouTube. La risoluzione massima offerta dal display è QHD+ ma nelle impostazioni è possibile scendere a FHD+ o HD+ in modo da risparmiare molta più autonomia.

Da segnalare qualche bug: al momento non si può passare da modalità Vivida a Naturale o almeno, il display rimane sempre tarato sulla stessa tonalità. In settimana arriverà un update che sistemerà ciò a detta di Samsung.

IL DISPLAY DI S24 ULTRA HA UNA ILLUMINAZIONE SEMPRE ADEGUATA ALL'AMBIENTE DI UTILIZZO

Occhio alla luminosità del display, ormai feature alla quale tutti i produttori di smartphone stanno puntanto con numeroni sempre più impressionanti. Questo Galaxy S24 Ultra non arriva a valori da capogiro come i 4500 Nits di OnePlus 12 ma si assesta a 2700 Nits di picco. Poco male perché come stiamo iniziando ad imparare la luminosità media tipica rimane sempre molto più bassa, attorno ai 1200 per questo S24 Ultra, rimanendo pressoché simile se non poco più luminoso del modello precedente. Questi super picchi di luminosità si possono ottenere soltanto in pochissimi frangenti e per pochissimo tempo, come in contenuti HDR nelle zone di alta luminosità.


Samsung è una delle poche aziende lato Android che non permette una taratura in maniera fine del display, lasciando all'utente soltanto ad una scelta tra modalità vivida con colori molto accesi o una naturale più sobria. C'è una funzione che adatta le tonalità del display all'ambiente circostante ma funziona tramite la fotocamera principale dello smartphone, non tramite sensori terzi. Anche lato PWM Dimming ci fermiamo soltanto a 492Hz contro i 2000-3000 raggiunti dalla concorrenza cinese. Bene comunque la visualizzazione di contenuti in applicazioni di streaming terze, come Netflix, grazie al pieno supporto all'HDR10+ e l'HEVC in alta qualità. Il formato rettangolare del display poi si sposa benissimo con i formati più cinematografici, per quanto parliamo di virgolette.

INTELLIGENZA ARTIFICALE E AGGIORNAMENTI

Prima di iniziare a parlare di software ed intelligenza artificiale è giusto fare un plauso a Samsung per essersi immediatamente adattata alla nuova politica di Google riguardo gli aggiornamenti per sette anni di Pixel 8 e Pixel 8 Pro. L'azienda coreana infatti non perde tempo e mette a disposizione per i nuovi Galaxy S24 sette anni di supporto software totale. Se uniamo ciò al fatto che Samsung aggiorna pressoché ogni mese i propri device, otteniamo un connubio perfetto e che i nuovi S24 salgono direttamente sul primo posto del podio assieme ai Pixel.

Vi ricordo inoltre che Samsung è una delle poche aziende che non fa marketing su questioni software, andando per esempio a rilasciare Android 14 e nuove versioni della OneUI appena disponibili, senza aspettare ad esempio l'uscita di nuovi modelli da vendere o presentare. Può sembrare scontato ma con il passare degli anni continuare ad avere un trattamento alla pari dei nuovi top di gamma è quello che fa la differenza nel grado di soddisfazione finale di un cliente generico.

ALCUNE FUNZIONI ESCLUSIVE, COME IL CERCHIA E CERCA, SONO GIA' IN ARRIVO SUI GOOGLE PIXEL 8

LA ONEUI 6.1 E' QUASI PERFETTA

Se già un anno fa parlavamo di OneUI come una delle migliori interfacce grafiche il discorso non è assolutamente cambiato dopo circa 360 giorni. A dirla tutta potremmo anche azzardarci nel dire che al momento è l'esperienza software più completa che ci sia su ogni smartphone in commercio. Penso a DeX, una funzione che personalmente utilizzo pochissimo, ma che rimane ancora ineguagliata se non per qualche tentativo di Motorola nel controbattere con Ready For. DeX, per chi non lo sapesse, è una interfaccia desktop che possiamo ottenere collegando il nostro device ad un monitor, sia via cavo che wireless.

L'INTERFACCIA GRAFICA TENDE AD ESSERE MOLTO "FLAT", MA COLORATA E GRADEVOLE.

Ma DeX è soltanto la punta dell'iceberg perché finalmente ora il control center si è razionalizzato con una grafica ed organizzazione decisamente migliore. La S-Pen permette di sfruttare la suite di note e screenshot in un modo completamente differente da quanto siamo abituati su altri smartphone. Anche per quanto riguarda la S-Pen mentirei dicendovi che la utilizzi personalmente ogni giorno e sia imprescindibile ma averla nelle stesse dimensioni di un comune top di gamma Android è sicuramente un plus non da poco.

Con la versione 6.1 arrivano poi funzioni carine come la possibilità di sfocare lo sfondo nelle videochiamate o aggiungere uno sfondo personalizzato "in device", prima di passare ad app terze che probabilmente fanno la stessa cosa ma con una pessima qualità. Ed il succo del discorso della OneUI 6 è proprio questo: permetterti di fare più cose possibili e nel miglior modo possibile senza la necessità di scaricare app terze e dover sottoscrivere abbonamenti a servizi.


ARRIVA L'INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Il discorso di semplificare l'uso dello smartphone e non essere costretti a cercare app e abbonamenti terzi lo ri-troviamo anche introducendo l'IA di Samsung, presa in prestito per larghi tratti da Google. Molte delle funzioni che andremo ad analizzare infatti sono già possibili e disponibili tramite app e servizi di AI terzi, che però ovviamente hanno un costo e spesso neanche troppo esiguo.

Avere la possibilità di tradurre messaggi e testo in ogni applicazione installata sullo smartphone, poter riepilogare o tradurre pagine web, poter sbobinare note vocali e riassumerle, eliminare soggetti dalle foto o generare nuove porzioni di fotografie è sicuramente un qualcosa di gradito e che ora è possibile fare tramite l'IA. Sulla carta è tutto fantastico, come vi abbiamo fatto vedere nel nostro video di anteprima, ma ora vediamo all'atto pratico come si è comportata l'intelligenza artificiale di Samsung.

POSSIAMO SFRUTTARE ALCUNE DELLE FUNZIONI AI SENZA CONNETTERCI AL CLOUD, NEL CASO VOLESSIMO.

LA CHIAMATA CON INTERPRETE "AI"

Immaginate di essere in Giappone e voler chiamare un ristorante per prenotare una cena. Immaginate anche di non saper minimamente una parola di giapponese e probabilmente anche un dialogo in inglese potrebbe risultare ostico. Tutto ciò viene risolto dalla traduzione in tempo reale della chiamata, tramite un interprete virtuale che traduce sia per noi che per l'interlocutore tutto ciò che si dice in giapponese ed in italiano. Sulla carta fighissimo ma nella vita reale su circa 10 test abbiamo ottenuto 7 chiamate annullate, poiché il messaggio "robotico" che annuncia la traduzione della chiamata è molto lento, come anche tutto i processo di traduzione.

IL MESSAGGIO CHE OGNI VOLTA DEVE ESSERE RIPRODOTTO DALL'INTERPETE

LA TRADUZIONE DEI MESSAGGI E PAGINE WEB

Se chiamare con l'IA può risultare frustrante, lo stesso non si può dire per la traduzione in tempo reale dei messaggi. Essa ci permette di effettuare magari la stessa prenotazione del ristorante, risultata impossibile con la chiamata, grazie ad una traduzione che si integra alla perfezione all'interno di app di messaggistica quali whatsapp. In questo caso si può scrivere magari in giapponese e ricevere una risposta rapida ed istantaneamente tradotta. La traduzione ovviamente può essere fatta anche per intere pagine web e per i riepiloghi di esse. L'italiano, in questo caso, è ancora da rivedere tra maschili e femminili random e traduzioni a volte spartane.

LA TRADUZIONE IN ITALIANO NON TIENE CONTO DEL MASCHILE E FEMMINILE

I RIEPILOGHI DI PAGINE WEB E NOTE VOCALI SBOBINATE

Già perché una delle funzioni più curiose ottenibili con l'intelligenza artificiale è proprio la possibilità riepilogare, in qualunque lingua desideriamo, intere pagine web. Il riepilogo può avvenire in forma sintetica o approfondita, ma in ogni caso ha uno stile di capitolo e 3-4 punti chiave a sostegno del capitolo. Occhio perché tramite l'applicazione di registrazione vocale stock possiamo sbobinare il nostro parlato. Una volta fatto ciò lo smartphone sarà in grado di riconoscere i vari interlocutori ed infine creare dei riepiloghi per quanto detto. Una funzione molto pratica anche se questa sbobinatura dai nostri test è peggiore di di quella di Pixel 8 Pro.

LA TRASCRIZIONE DEL PIXEL 8 PRO RIESCE A CAPIRE MEGLIO TERMINI COME "ROGPHONE 8" DOVE, PER SAMSUNG E' "GPL 8".

Samsung infatti pare "italianizzare" eccessivamente il nostro parlato, facendo enorme fatica a capire i termini tecnici o inglesismi spesso utilizzati nelle nostre recensioni. Un "RogPhone 8" è diventato "GPL 8" ed alcuni nomi specifici quali Snapdragon sono stati tramutati in "Sandalo Bianco" e "Giacco Ancona". Il riepilogo tra l'altro, grazie al cloud, pesca informazioni dal web. Nel test parlato della recensione di OnePlus 12 ad esempio ho citato iPhone 15 Pro Max, trovandomi nel riepilogo un confronto tra iPhone 12 Pro e iPhone 13 Pro con dati tecnici mai menzionati da me. Insomma il potenziale c'è ma il lavoro da fare è molto, soprattutto per quanto riguarda l'italiano (in inglese è pressoché perfetto).

DUE ERRORI GROSSOLANI DI TERMINI TECNICI ITALIANIZZATI MALE E LA "PROTOTIMENTAZIONE".

CERCHIA E CERCA CON GOOGLE LENS

Una delle funzioni più aesthetic e simpatiche risulta essere il Cerchia e Cerca, disponibile anche sui Google Pixel 8 Pro da qualche giorno. In qualunque schermata ci troviamo basta pigiare la navbar per attivare questa funzione nella quale cerchiamo un oggetto o un campo di testo per attivare la ricerca di google lens, nulla di completamente nuovo. L'idea è molto carina e graficamente è eccellente, ma difficilmente rivoluzionerà l'uso dello smartphone. La S-Pen certo si sposa benissimo con feature di questo tipo.


IL "MAGIC EDITOR" NELLE FOTO DI SAMSUNG

Per quanto riguarda la fotografia c'è da mettere il focus su due funzioni specifiche: l'editor ed il "quick editor". Facendo uno scorrimento verso l'alto, su qualunque foto aperta nella galleria, ci verranno infatti notificate varie azioni rapide che possiamo effettuare. Se ad esempio scorriamo verso l'alto una foto ritratto è probabile che lo smartphone ci consigli di aggiungere un effetto "bokeh" digitale o di migliorare i dettagli del volto.

I SOGGETTI SPOSTATI SOFFRONO DI AURA E NON HANNO PIU' UN'OMBRA.

La seconda funzione, quella più importante, riprende 1:1 il Magic Editor di Google ma senza la necessità di fare ogni volta il backup dell'immagine che vogliamo modificare con l'IA generativa. In questo editor magico possiamo infatti spostare soggetti, ruotare la foto andando a creare "virtualmente" porzioni di foto nuove ed infine eliminare oggetti per farli rimpiazzare con altro. Il tutto è molto rapido ma dai nostri test c'è ancora molto da migliorare. I soggetti non portano con sé la propria ombra e spesso hanno attorno un alone di colore della zona precedente. Immaginate di spostare una persona da un prato di sfondo ad un palazzo di sfondo e che mantenga attorno a sé una aura verde, poco credibile. Ruotando una immagine notturna il software ha provato a creare una sorta di luna, anche in questo caso però poco credibile. Trascinando una finestra con una insegna led al suo interno abbiamo avuto uno scontornamento perfetto ma la finestra originale è rimasta, senza scritta però all'interno. Bene ma non benissimo.

UNA SORTA DI LUNA ED UNA FINESTRA SVUOTATA.

LA FORMATTAZIONE DEL TESTO

Una delle feature IA che più ho apprezzato è sicuramente la rivisitazione di ciò che stiamo scrivendo. Prima infatti di mandare un messaggio di testo possiamo interpellare l'intelligenza artificiale per proporci vari stili di scrittura che spesso tendono ad eliminare anche errori grammaticali. La funzione è semplice, reattiva e ben fatta. Sarebbe curioso scrivere una recensione facendo modificare tutto il testo all'AI con il formato "Educato" una via di mezzo tra un linguaggio tecnico e quello formale. Relativamente inutile il formato social che aggiunge soltanto due-tre emoji a tema alla fine del messaggio.


SCHEDA TECNICA
  • display: Dynamic AMOLED 2X 6,8" QHD+, Super Smooth refresh rate 1-120Hz, Vision Booster, Corning Gorilla Glass Armor migliorato otticamente (-75% dei riflessi) e dal punto di vista della resistenza (+50% nella durata, 4x più resistente ai graffi)
  • piattaforma mobile: Qualcomm Snapdragon 8 Gen 3 per Galaxy
  • memorie:
    • 12GB/256GB
    • 12GB/512GB
    • 12GB/1TB
  • OS: Android 14 con One UI 6.1
  • connettività: 5G, WiFi 7, WiFi Direct Bluetooth 5.3
  • supporto S Pen: sì, integrata
  • resistenza: IP68
  • fotocamere:
    • anteriore: 12MP, f/2,2, FOV 80°
    • posteriori:
      • 200MP principale, f/1,7, FOV 85°, OIS
      • 12MP ultra grandangolare, f/2,2, FOV 120°
      • 50MP tele 1, zoom ottico 5x, f/3,4, FOV 22°, OIS
      • 10MP tele 2, zoom ottico 3x, f/2,4, FOV 36°, OIS
  • batteria: 5.000mAh, ricarica 45W cablata (0-65% in 30 minuti), ricarica rapida senza fili 2.0, condivisione batteria wireless
  • dimensioni e peso: 162,3x79x8,6mm per 232g

ESPERIENZA D'USO

Una cosa che mi ha lasciato stupito è la rapidità con la quale vengono svolte tutte queste funzioni AI appena citate. Abituato al Google Pixel ed i suoi tempi biblici per una semplice modifica ad una foto, mi viene facile credere che lo Snapdragon 8 Gen 3 abbia un certo peso in tutto ciò. Il nuovo SOC prodotto da TSMC riprende in mano l'ottimo lavoro svolto con lo Gen 2 e migliora praticamente tutto. La CPU è fino al 30% più potente mentre la GPU fino al 25%. Le memorie fanno fede, nel nostro caso, a 12GB di RAM LPDDR5X 16-bit quad channel e 512GB di storage UFS 4.0.

Il sistema di dissipazione, leggermente migliorato, riesce a gestire alla perfezione tutta questa nuova potenza e anche mettendo questo Galaxy S24 Ultra sotto torchio non abbiamo mai ottenuto thermal throttling con eventuale refresh rate limitato a 60Hz. Capiamoci se vi mettete lì a fare benchmark su benchmark probabilmente arriverete ad un punto dove la CPU inizia a toccare i 70°C ma nella vita quotidiana mi è risultato difficile arrivare ai 60°C, scenario dove avevo lo smartphone sotto carica per un'ora intera di gaming e la batteria era ferma a 40°C.

QUATTRO UTILIZZI TIPO DI GALAXY S24H CON 96H DI TEMPERATURA BATTERIA

Abbiamo registrato per voi tantissimi screenshot, descritti dalla mia pessima scrittura con la S-Pen, per darvi una idea più completa possibile per quanto riguarda i vari scenari di utilizzo. Vedrete le temperature medie aggirarsi dai 24 ai 30 gradi, decisamente in linea, con alcuni picchi di uso intenso attorno ai 32-35°C. Messo vicino a Galaxy S23 Ultra in un Burnout Benchmark abbiamo potuto osservare come S24 Ultra risultasse di 1-3°C più freddo a dimostrazione dell'eccellente lavoro effettuato. Non siamo di fronte ai livelli di gestione calore osservato su OnePlus 12, con il suo mastodontico sistema di dissipazione, ma già l'aver ottenuto un livello migliore della precedente generazione è un punto di partenza.

48H DI UTILIZZO PIU' CASUAL

BATTERIA E RICARICA

Se le temperature sono sotto controllo sicuramente a giovarne è anche la batteria da 5000mAh e ricarica via cavo a 45W e wireless a 15W. Siamo decisamente lontani dai sistemi di ricarica cinesi a 120, 100 e 88W ma almeno siamo decisamente più rapidi nella ricarica di un iPhone 15 Pro Max. So che molti di voi pensano che una ricarica più lenta, come quella di questo S23 Ultra, sia più sicura e faccia scaldare meno lo smartphone, ma in realtà non è sempre così. Una carica a 100W con una tecnologia dual cell permette una carica divisa 50W e 50W, avendo una carica identica a questo S24 Ultra ma completa con la metà del tempo.

Escluso ciò nelle mie giornate più stress ho potuto raggiungere circa 5h 44min di display con 19h di utilizzo e praticamente soltanto rete 5G a supporto. L'uso che ne ho fatto è principalmente fotocamera, social e funzioni AI. In una seconda giornata dove ho integrato molto gaming e test fotocamera ho raggiunto le 6h e 11min ma con sole 9h di utilizzo e il 34% di autonomia ancora residua. Nella giornata mista sono riuscito ad ottenere tra uso d'ufficio e viaggio in treno circa 7h di display su 12h di utilizzo.


RICEZIONE, MICROFONI E CONNETTIVITÀ

Samsung Galaxy S24 Ultra rimane un ottimo telefono di base, seppur la sua ricezione sia inferiore a smartphone quali Honor Magic 5 Pro o il recente OnePlus 12 con addittura 16 bande disposte su tutto il frame. C'è da dire però una cosa: i Samsung spesso sono tra gli smartphone più attenti ad un fattore "radiazioni" con valori SAR spesso molto più bassi delle aziende cinesi.

Al netto di ciò abbiamo un ottimo WiFi 7 e Bluetooth 5.3. Fantastici anche i microfoni, probabilmente i migliori che possiate trovare su uno smartphone. Assieme ai due sul frame infatti ne possiamo trovare un terzo nascosto sotto la fotocamera ultrawide, un vero lavoro di fine lato ingegneristico. So che molti reputano iPhone il migliore smartphone lato microfoni ma questo S24 Ultra messo a paragone con il mio personale iPhone 14 Pro vince a mani bassissime in ogni scenario d'utilizzo.

IL MICROFONO NASCOSTO SOTTO LA FOTOCAMERA ULTRAWIDE


FOTOCAMERA CHE VINCE NON SI CAMBIA

S23 Ultra ha portato Samsung all'interno della bagarre dei megapixel, grazie al suo sensore principale da ben 200MP. I risultati ottenuti sono stati eccellenti, tanto che per voi S23 Ultra è stato il secondo migliore cameraphone tra scatti JPEG ed anche RAW elaborati. Samsung, al netto di ciò. non ha cambiato praticamente nulla se non cambiando la fotocamera 10X con una 5X. Potrebbe sembrarvi una follia ma il nuovo sensore da 50MP permette di avere un 5X ottico di eccellente qualità e all'evenienza avere uno zoom 10X migliore di quello dell'anno precedente.

Vi ricordo che il sensore principale è un Isocell HP2 da 1/1.3" di dimensioni. Parliamo di un sensore "classico" e non stacked come quello che vedremo su praticamente tutti i top cameraphone di questo 2024. Abbiamo avuto degli esempi di sensore stacked già su Xperia 1 V, Xperia 5V e OnePlus 12 analizzato proprio qualche giorno fa.

LE DIFFERENZE TRA S23 ULTRA E S24 ULTRA SONO LAMPANTI SIN DAI PRIMI TEST CON LA 5X E 10X

La critica mossa di più a questo sensore era lo shutter lag presente nelle foto, ottimizzato con il tempo ma ancora presente soprattutto se scattiamo a 50MP e 200MP. Galaxy S24 Ultra rimane uno dei migliori cameraphone in commercio ma se la vostra fotografia tipo è molto in movimento potrebbe non essere il telefono più adatto alle vostre esigenze. Bene l'integrazione di succose novità come l'uso del giroscopio per eliminare il rumore di notte, lo scatto a 2X che sfruttare per intero il sensore senza dover prima accorpare i pixel o l'uso di due lenti per creare uno sfocato più credibile nei video-ritratti.

Samsung ha adottato l'HDR Ultra di Google, in formato HEVC ed ora si possono scattare RAW a 24MP. Grazie al machine learning Samsung è riuscita ad integrare anche un "filtro ND virtuale", non fisico, nella modalità Expert Raw. Potremo quindi manualmente o facendo decidere al software la miglior taratura del filtro ND per il nostro scatto in situazioni di alte luci. Sempre in Expert RAW ora troviamo il supporto al DNG 1.7 e quindi scattando in RAW otteniamo un file dalla metà del peso ma con la stessa qualità.

Le fotocamere secondarie hanno un livello di qualità identico alla precedente generazione, se non per piccole migliorie dovute al nuovo ISP. L'unica fotocamera che innova è la 5X che come annunciato riesce ad offrire una miglior qualità sia a 5X che 10X ed oltre. Benissimo anche la nuova gestione della temperatura colore che elimina molte tinte giallognole presenti su S23 Ultra. I video arrivano fino al 4K/60fps, evitando il marketing dell'8K, e permettendo uno swap anche in registrazione tra tutti i sensori messi a disposizione. La selfie camera con autofocus da 12MP rimane una delle migliori se non la migliore lato foto ma soprattutto video, con i video ritratto che risultanto spesso migliori della modalità cinema di iPhone.

CONCLUSIONI

Tirando le conclusioni non possiamo non citare il prezzo di listino per la versione che abbiamo in prova 12/512GB: 1619€. Seppur il listino sia leggermente inferiore all'anno precedente, rimane un costo proibitivo per molti. Attenzione però perché Samsung abbatte sin dal day one il prezzo, grazie ad una offerta che porta la nostra versione di prova a 1499€ con ulteriori incentivi nei giorni a cavallo del lancio, come quello di Amex con Amazon. Insomma è vero che il prezzo è alto ma se il buongiorno si vede dal mattino, non è difficile ipotizzare una politica di sconti che continuerà su questa linea fino ad arrivare ai folli cashback avuti per gli S23 Ultra l'anno scorso.

RISPARMIA 100 EURO CON IL CODICE SCONTO: PREMIUMS24

Trovare una critica da muovere a questo smartphone è difficile, non avendo pressoché difetti. Certo possiamo dire che il display non è il più luminoso, che non ha il miglior software di scatto per le foto (molto dipende però dal vostro gusto personale), che la ricarica potrebbe essere più rapida ma tutto passa in secondo piano se facciamo una analisi a 360°. Con un supporto software tra i migliori se non il migliore ed un AI che con il tempo potrebbe diventare sempre più utile, Samsung S24 Ultra si candida ad essere a mani basse il miglior top di gamma del 2024. Il software è sicuramente da affinare, come mostra il momentaneo bug del display, ma nulla che non verrà risolto nel giro di qualche giorno da Samsung.

Ad oggi gli unici smartphone, lato aziende cinesi, che vedo in grado di primeggiare con questo S24 Ultra sono Oppo Find X7 Ultra, non disponibile in Europa, ed il futuro Xiaomi 14 Ultra, ancora molto lontano dalla sua effettiva commercializzazione. iPhone 15 Pro Max al momento è il vero rivale di questo Galaxy ma oggi più che mai la scelta si fa in base ai gusti personali per filosofia, design ed interfaccia grafica. Fateci però sapere la vostra qui sotto nei commenti e l'appuntamento è a breve con nuovi contenuti tra confronti, approfondimenti e tanto altro dedicato a questo Samsung Galaxy S24 Ultra!

VOTO: 8.9

L'IA È CURIOSA E BEN INTEGRATA...IL TITANIO FA LA DIFFERENZAIL DISPLAY TRA I MIGLIORISETTE ANNI DI AGGIORNAMENTI SOFTWARELA ONEUI 6.1 SEMPRE PIU' COMPLETASNAPDRAGON 8 GEN 3 GESTITO BENISSIMOLA NUOVA FOTOCAMERA 5X DA 50MP
...MA È DA MIGLIORARELA RICARICA NON TROPPO RAPIDAIL LISTINO È ALTO (ma già si trova in offerta)
VIDEO

Samsung Galaxy S24 Ultra è disponibile online da Zerophone a 1,129 euro oppure da eBay a 1,230 euro. Per vedere le altre 114 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 20 febbraio 2024, ore 22:20)

491

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ste

Sinceramente preferisco così al momento perché poi nel lungo periodo si possono notare cali di autonomia anche importanti, se il telefono lo si terrà a lungo. Ti dico che comunque con il mio utilizzo giornaliero arrivo tranquillamente a 6 h di display attivo e anche più, e mi fa circa 1 giorno e 8/10 h di autonomia. Quindi in fin dei conti sono soddisfatto.

Alessandro Angioni

Il vero rivale di questo S24 Ultra non e' iPhone ma casomai il Galaxy S23 Ultra (a grandi linee lo stesso telefono, ma a un prezzo molto piu' abbordabile). Anche S22 Ultra e' paragonabile: questo perche' da anni Samsung non riesce a innovare nella gamma Galaxy S e fatica a rincorrere la concorrenza proponendo device di titanio o idee gia' viste e proposte dalla concorrenza.

Detto questo, non fidatevi di una recensione si piu' onesta rispetto agli anni passati ma fin troppo positiva e focalizzata su link e promozioni: non ha senso comprare un S24 Ultra anche perche le novita' maggiori sono lato software, che arriveranno quindi anche sulla gamma dell'anno scorso. Samsung e' da tempo in difficolta' finanziarie e punta ormai piu' su minestre riscaldate e marketing piu' che su innovazioni vere e proprie.

Non e' una questione di gusti ma di tasche e rapporto qualita'/prezzo, che qui viene allegramente sorvolato.

Scacco Al Re

Instagram con me non corre pericoli, non ho l'account (ammesso che serva).

Marco Aliasi

La 5X è totalmente migliore in tutto, ma non di poco come si può vedere nei sample e in video. Se in tutti i casi e focali si notano delle foto più reali e meno digitali, con un miglioramento dei dettagli importante (ma solo merito di isp e migliorie software che per forza di cose non verranno mai portate su s23u) la 5x è sicuramente quella che spicca di più in migliorie.

Per quanto riguarda in che scenari utilizzare la 5x ci puoi fare qualche ritratto, seppur 115mm per me sono tanti. Personalmente scatto ritratti a 90mm ma anche i 70 sono okay mentre i 115 li trovo molto chiusi. Tra l'altro non sfoca neanche troppo come fa ad esempio un 13 ultra. Di sicuro ci puoi fare molta "architettura" e foto di questo tipo in città e fuori. In ogni caso, per il mero dettaglio, ci fai tutto quello che facevi prima con la 10x solo che ora hai un gap colmato tra 3x e 10x.

Edoardo Giuffrida

e cosa centra un 15 pro max con un foldable?

Edoardo Giuffrida

bravo così sfrutti la batteria solo al 70% che senso ha? preservare la durata nel lungo termine a discapito di avere un telefono che è un battery phone ma utilizzarlo come un telefono di 4 anni fa

Edoardo Giuffrida

per curiosità il tema foto di giorno con 10x e 5x non è stato affrontato, benchè sembrerebbe che al 5x faccia foto migliori della 10x in notturna, personalmente non mi aspetto di avere foto ottime in notturna con la 10x, ma di giorno nulla è stato detto? è ancora migliore la foto diurna con la 5x portata a lunghezza focale dalla 10x?
inoltre vorrei capire in quali occasioni dovrei usare un 5x che non è ne carne ne pesce, i primi piani li faccio con la 3x (lunghezza focale simile al classico 85mm in fotografia professionale) mentre a 5x che cosa ci devo fare? non è uno zoom spinto, unico senso è che sia migliore anche e soprattutto in diurna a 10x e perchè no anche a 30x, altrimenti personalmente non trovo il cambio vantaggioso

Ste
Scacco Al Re

55 secondi di chiamate! Io le ho fatte alle 7.00 del mattino.

Antares

È la tua risposta è scollegata al mio commento, io ho sottolineato una cosa che avevo già previsto quando criticavi la 5x di iPhone senza averlo minimamente provato.

Marco Aliasi

La tua risposta non è minimamente collegata a tutto ciò che ti ho detto nel commento superiore, che ti invito a rileggere, e a quelli scambiati in precedenza. Ti invito in seconda battuta a confrontare le focali di iPhone e un S24u e S23u per renderti conto che qui hai un passo avanti sia un 5X che 10x, dove iPhone ha migliorato in 5X per perdere in 3X.

Ti ripeto che *chiaramente* si poteva tenere anche la 10X e avere 5 lenti ma se ciò non è fattibile tanto vale avere un 5X di altissima qualità, più alta del 3X, in modo da coprire il 5x, una focale che non c'era e che lasciava un vuoto da 3x a 10x, e avere comunque un 10x migliorato.

Ripeto prendi i telefoni e prova tu stesso.

S24u fa meglio in ogni caso di S23u.

15ProMax fa meglio di 14Pro in 5X e fa peggio in 3X.

Se neghi ciò sei di parte e onestamente parlarne oltre non ha senso (essendo una cosa riscontrabile anche con una mera prova al mediaworld con delle foto dal bancone, senza necessità di acquisto).

Antares

Il discorso è che esaltavi la 10x in luogo della 5x, e sparavi a zero sulla 5x di iPhone senza nemmeno averla provata… ora la esalti sul Samsung in luogo della tanto amata 10x.
Come volevasi dimostrare è tutto andato come avevo previsto.

Marco Aliasi

Discorso che abbiamo già affrontato e conferma quanto detto ovvero:
-iPhone ha perso la 3X per la 5X. iPhone non ha offerto un compromesso per quella focale ma ora hai solo uno zoom digitale della 1X già esistente (e che già entra in funzione il 90% delle volte anche su 14 pro e 15 pro e 13 pro in scenari serali/basse luci).

-Samsung ha 4 fotocamere, che coprono otticamente ogni range. Il 5X copre il buco tra 3X e 10X che per l'appunto, era davvero esagerato. La 3X ha un sensore e qualità discutibile, proprio come su iPhone 13/14/15Pro, ed usarla per arrivare a 9.9X è davvero inguardabile. Tanto che negli zoom intermedi ha fatto pietà nelle foto votate dagli utenti.

-Ora potremmo dire che la soluzione migliore sarebbe stato integrare sia una 5X che lasciare la 10X ma 5 ottiche sarebbe stato eccessivo per loro e per la poca innovazione che fanno ogni anno quindi le strade erano due:

1- Migliorare il sensore della 3X portandolo a 1/1.3-1/1.4 magari stacked, come esempio fatto da Oppo, e offrire una qualità top da 3X a 6X. Così facendo potevi lasciare la 10X.

2-Migliorare la 3X e 10X ma era la cosa più improbabile, conoscendo samsung. (dato che comunque il loro sensore 10x era un po' penoso, tanto da perdere contro zoom 3.2/4/5x di telefoni rivali.

E poi ovviamente la scelta che hanno effettuato ovvero lasciare tutto così e migliorare soltanto il nuovo sensore così da avere un range 5-7X top e comunque un 10x che a conti fatti è comunque meglio (in qualità non in veridicità ottica) della precedente generazione.

Questa scelta è un compromesso, proprio come su iPhone, ma almeno è comunque una miglioria dal momento che su tutte le focali offerte hai lo stesso risultato di prima SE non migliore.

iPhone, a differenza, ha un 5X migliore ma un 3X SENSIBILMENTE peggiore, quindi ha cambiato e NON migliorato. L'ho detto senza provarlo e lo confermo ora che l'ho provato.

Se tu usi molto la 5X compri 15 Pro max, io che utilizzo di più i 70mm compro 15 Pro (nel mio caso ho tenuto 14 pro dato che sono identici).

A differenza, su Galaxy Ultra, a prescindere che tu prediliga la 10x o 5x è 90% probabile che tu preferisca in ogni caso comprare S24u.

Antares

ed eccoci qui, che il buon Marco Aliasi elogia la 5x in luogo della 10X mentre quando usci iPhone senza averlo provato ne ha scritte di tutti i colori in senso negativo.
Ed io a fargli notare che le cose andavano provate invece di giudicare....
come volevasi dimostrare.

Ste
Scacco Al Re

Provato ora a me non lo fa.

Mariocc77

Grazie del test. Succede quando si è in modalità foto e si passa dalla 3x alla 5x e viceversa, soprattutto con oggetti ravvicinati. Prova su qualche oggetto ad una distanza di 50cm o massimo un metro. C'è un movimento strano dell'immagine, ma non sembra succedere con tutte le unità. Magari la tua ne è esente. Per il momento Samsung sembra stia agendo con chi segnala...vediamo un po'. Grazie https://uploads.disquscdn.c...

Ste

Ciao :)
Ho provato a puntare una zona fissa e a fare il passaggio di zoom come mi hai chiesto, e mi ha sempre puntato dove stavo guardando senza spostare l'immagine in direzioni diverse come mi hai detto tu. Magari è un problema software che sarà fixato

Marco Aliasi

Tra qualche giorno :D

Antares83

Drogati di meno

Ste
Ste
Ste
Gioppe

Allora siamo della stessa idea ahaha

flyfed
flyfed
Holy87
allora non l hai proprio avuto,mi spiace per te, dire queste castronerie ti fa passare anche per bugiardo

Questi sono i miei ordini su Samsung Shop:
https://uploads.disquscdn.c...
Cosa vuoi ancora? Una foto con i miei telefoni? Non scadiamo sul ridicolo, su.
Per quanto ne possa dire, a me pare che sia tu il bugiardo. Non mi regalano niente, e non sto difendendo Samsung. Qui non si parla di Samsung, ma del processore Snapdragon 8 Gen2 che è molto efficiente e scalda pochissimo. L'Exynos 2200 dell'S22, quello davvero era un fornetto. L'ho cambiato per disperazione, dopo 20 minuti di videochiamata diventava talmente bollente da non potersi tenere in mano.

lo scrivono nella stessa recensione dove dicono che hanno leggermente e sempre con condizionale,migliorato la situazione facendolo scaldare un po' meno

Di quale recensione parli?

io prima dell S23 ultra avevo un fold4 e la situazione era ancora peggiore, un altro forno

Il Fold 4 aveva Exynos, ma questo non c'entra proprio niente visto che parliamo della serie S23.

Vincenzo
Ste
flyfed
Holy87

Settembre-ottobre (quindi tutt'altro che zero termico) ho avuto un S23 Ultra. Con Android Auto Wireless e ricarica a induzione per ore non scaldava minimamente.
Non so cosa tu abbia avuto.
Ora ho un S23 liscio (l'ultra era troppo grande per me) e allo stesso modo non scalda, al massimo diventa tiepido, anche giocando per un'ora a giochi come Genshin Impact.

Holy87

Ho avuto per due mesi l'S23 Ultra prima di passare all'S23, non scalda mai neanche lui, sempre freddo.

Gioppe

Sopra dicono che l'S23U scalda, tu mi dici che S23 non scalda ed io ci credo pure (ho S23U) perché il SoC di entrambi è lo stesso, quindi, se scalda uno, deve scaldare pure l'altro, in linea teorica (e viceversa)

losteagle

non cambia un caxxo, non ti fare problemi.

Scacco Al Re

Ormai posso dire la mia su questo prodotto.
Estetica: a me piace molto. Costruito benissimo. Display difficilmente si può fare di meglio.
Manegevolezza: grosso è grosso ma il vetro piatto ne facilita l'uso. Io l'ho messo subito in una cover molto "gripposa". Pesa e tanto, nelle tasche leggere leggere delle camice estive penso sia "sformante".
Cam: ottime anche se in alcune situazioni controluce con alti contrasti non convince
Autonomia: difficile doverlo ricaricare prima di andare a nanna. Ieri sono andato a nanna e avevo il 65% di autonomia residua. Non scalda mai.
Audio eccellente in chiamata e in vivavoce, per la musica invece c'è di meglio ma la musica la sento in cuffia.
Prestazioni: SD gen 3, non ci sarebbe manco bisogno di parlarne.
Penna: la solita solo che ora il bordo piatto te la lascia usare meglio.
AI: ho provato la traduzione online. Ho chiamato un mio amico in Francia e lui parlava Francese e io Italiano. Funziona. Fa strano ma funziona.

Condiloma Peperlizia

Ho un s23 ultra e ho notato questo aspetto da subito, quindi ho fatto molte prove, cambiando operatore sulle 2 sim che possiedo. Non solo, ho confrontato anche con altri dispositivi meno recenti che ho in casa e con quelli di conoscenti. Il risultato non è una scarsa ricezione da parte del galaxy, ma l'imprecisione degli altri smartphone a rapportare il segnale con le "tacchette" grafiche che lo identificano. In sostanza, s23 ultra ha spesso meno linee di segnale, ma in realtà è perché mostra in modo accurato la potenza del segnale operatore. Per esempio, l'operatore che offre miglior segnale, nei posti in cui ho circolato, è la tim: oscilla tra i -75 e -80db, mentre il peggiore è Iliad e WindTre che ti sparano segnali a -110/115db. Se il segnale supera i 100, s23 non ti mostra le tacche piene, mentre altri smartphone si, ma è un errore di questi. Comunque al momento, tra i dispositivi che ho osservato, quello che offre un segnale migliore è l'iphone.

Holy87

In che senso?

Vincenzo

Mi ha sempre bloccato il peso e invece dopo una settimana quella sensazione mattonella passa in secondo piano, anzi ora quando prendo in mano altri smartphone sembrano dei giocattoli se confrontati con il mio s23 ultra...Credo proprio che difficilmente tornerò indietro anche perché è uno dei pochi smartphone che non mi desiderare il nuovo arrivato, penso che ci farò facilmente 3 anni abbondanti. Dell's24 non mi ha convinto solo il titanio perché molto scivoloso, quindi trovo il grip molto superiore su s23U.

Gioppe

Conta che la curvature è appena appena accentuata (vengo da Note 10 e, prima ancora, da S7 Edge, nulla a che vedere con quei modelli).
Personalmente ho fatto applicare una pellicola antigraffio e antiurto e lo uso con una cover non troppo grande, ma che ha i bordi leggermente più alti dello schermo, così che, in teoria, non appoggi mai quando è poggiato "di faccia"

Gioppe

Eppure il SoC è lo stesso

Ste
Ste
olè

ma assolutamente non è scontato, anzi se poi ci aggiungiamo che questo è sempre stato il vanto di apple...

Alexxx

ok , ma stiamo parlando di una semplice UI a livello estetico e qui parliamo di "bellezza" soggettiva.

C@rlo

La recensione del plus quando?

PilloPallo

Hai fatto un ottimo acquisto secondo me, io ho s23 ultra e sono molto soddisfatto. Questi sono telefoni fatti per durare molti anni

Lan991

Non metto in dubbio quello che dici a proposito del peso.
Ma le misure, ripeto, per me sono esagerate. Lo smartphone più grande mai avuto è stato un iPhone 8 Plus che misura 158 x 78 mm. Era tremendo per me. S24 Ultra è molto più grande di un 8 Plus.

Ste
Ste

Ti dico: sembra molto grosso, ma in realtà il peso è ben distribuito. E anche in tasca non da particolari noie. Poi certo, e molto soggettivo, ma provengo dal 14 pro, e in tasca si sentiva di più l'iphone per via del acciaio inossidabile.

Holy87

Sul riscaldamento, ti dico una cosa, da esperienza personale: S23 (normale) in auto costantemente sulla base di ricarica a induzione e Android Auto Wireless, non scalda mai.

Recensione Samsung Galaxy S24 Plus: soddisfatti... ma fino a un certo punto

Recensione OnePlus 12R: un top di gamma? Sì, ma dello scorso anno | VIDEO

Recensione Redmi Note 13 Pro+ 5G, mai stato così completo!

Recensione Honor X8b, punta tutto sull'estetica, basterà? | VIDEO