Recensione vivo X80 Pro: probabilmente il miglior camera phone Android del 2022

05 Agosto 2022 234

Quando lo scorso giugno ho avuto la possibilità di toccare con mano l'X80 Pro, nel corso dell'evento organizzato a Berlino per il lancio europeo, avevo subito capito che vivo aveva fatto davvero centro, realizzando un top di gamma eccellente sotto tutti i punti di vista.

A convincermi non fu solo la qualità percepita dal classico "primo contatto", quello che ti trasmette le sensazioni su design, materiali e qualità costruttiva, ma soprattutto il percorso che feci nello Zeiss-Großplanetarium, la location scelta da vivo a Berlino, che mi permise fin da subito di capire il grande lavoro che era stato fatto soprattutto dal punto di vista fotografico, aspetto che ha ormai assunto un ruolo centrale nell'utilizzo di uno smartphone per la creazione e la condivisione di contenuti.

Da Berlino sono tornato a Roma con il vivo X80 Pro tra le mani e da allora ho passato oltre un mese in sua compagnia, tempo che mi ha permesso non solo di confermare tutte le prime sensazioni, ma anche di convincermi ancora di più che questo è sicuramente uno dei migliori smartphone Android attualmente presenti sul mercato.

Più notizie

DESIGN E QUALITÀ COSTRUTTIVA

Per quanto riguarda design e qualità costruttiva, non posso che confermare le mie prime sensazioni: molto elegante in questa colorazione Cosmic Black, con una texture sabbiata Fluorite AG e ceramica, brillante alla luce, ma decisamente liscia al tatto, un'isola imponente sul retro, con superficie specchiata, che ospita il modulo fotografico circolare, la fotocamera periscopica e il flash LED, e un profilo sottile in metallo perfettamente congiunto ai vetri anteriore e posteriore che hanno dei bordi leggermente curvi.

La superficie posteriore, come detto, è decisamente liscia, cosa che rende il vivo X80 Pro molto scivoloso e poco pratico da utilizzare con una sola mano considerando anche le sue dimensioni (164,57×75,3×9,10mm) e il peso di circa 219 grammi, non pochi. Per fortuna, nella ricca dotazione c'è anche una cover in plastica con effetto pelle che va a coprire soprattutto il retro, migliorando l'ergonomia ma lasciando quasi del tutto inalterato il design.

Sulla parte destra ci sono il tasto di accensione e quelli per la regolazione del volume. Sia la parte superiore che quella inferiore, dove troviamo la porta USB-C, lo speaker principale e il cassettino per la doppia SIM card (nessuna microSD), sono piatti. Quella superiore ha un inserto in plastica probabilmente necessario per il posizionamento delle antenne. Il vivo X80 Pro è inoltre resistente ad acqua e polvere con certificazione IP68.

DISPLAY

Iniziamo con le caratteristiche hardware. Il pannello utilizzato da vivo per questo X80 Pro è un AMOLED E5 LTPO da 6,78 pollici realizzato da Samsung con risoluzione di 1440 x 3200 pixel con una densità di 517ppi e con una frequenza di aggiornamento variabile da un minimo di 1Hz a un massimo a 120 Hz, a seconda del contenuto mostrato. Il touch sampling rate, la reattività al tocco, è di 300 Hz, cosa particolarmente apprezzabile quando si utilizza lo smartphone per giocare, con tocchi sempre precisi e una risposta immediata.

Il pannello ha una profondità di colore nativa a 10bit, supporta l'HDR10+ e può raggiungere una luminosità di picco di 1500 nits. Tramite le impostazioni possiamo ridurre la risoluzione a 2400 x 1080 pixel, attivare un'ottimizzazione visiva per rendere più vividi i colori (HDR) durante la riproduzione di contenuti in streaming (solo Netflix e YouTube al momento), impostare una frequenza di aggiornamento fissa a 60Hz o 120Hz, e scegliere tra una calibrazione dei colori "standard" (generalmente accurato per DCI-P3), "professionale" (più accurata per sRGB) e "luminosa" (che espande la gamma oltre lo spazio P3). Indipendentemente dalla modalità scelta possiamo regolare la temperatura del display, tranne quando scegliamo la protezione occhi.

La qualità e l'accuratezza di questo pannello è stata certificata anche da DisplayMate che tra i vari risultati ha rilevato la massima precisione di colore del bianco (visivamente Indistinguibile da perfetto), la massima precisione assoluta del colore, la massima precisione del contrasto dell'immagine e precisione della scala di intensità (2.19 Gamma), la massima luminosità del display (1.447 nit per APL basso), il rapporto di contrasto più alto (infinito) e la riflettanza dello schermo più bassa (4,6%).

Fonte: DisplayMate

Al mio esame visivo, questo pannello si è dimostrato eccellente sotto tutti i punti di vista offrendo sempre colori accurati e un'elevata visibilità, anche alla luce diretta del sole, merito anche di un efficace trattamento oleofobico e antiriflesso del vetro anteriore. Il sensore di luminosità funziona egregiamente riuscendo sempre a regolare rapidamente l'illuminazione a seconda delle condizioni di luce ambientale. Nessun problema anche per quanto riguarda il sensore di prossimità.

UN LETTORE DI IMPRONTE RAPIDISSIMO

Nel display è anche un lettore di impronte digitali 3D con tecnologia ad ultrasuoni che offre anche un'area di lettura 11,1 volte più grande (20x30mm2) rispetto ai tradizionali sensori di impronte ottici in-display. L'area può essere usata anche per sbloccare il device accedendo direttamente ad alcune app preferite.

Oltre ad un'estrema precisione, questo lettore consente uno sblocco in sicurezza in soli 0,2 secondi, praticamente istantaneo. Ad essere rapidissimo non è solo lo sblocco ma anche la registrazione iniziale delle impronte. Grazie all'ampia area di lettura, inoltre, per una maggiore sicurezza, il sensore supporta anche la lettura di due impronte digitali contemporaneamente che può essere utilizzata per app bancarie, messaggistica e social.

SOFTWARE

Il vivo X80 Pro è basato su Android 12 con interfaccia utente Funtouch 12. Al momento della scrittura di questa recensione, le patch di sicurezza sono aggiornate a giugno 2022. vivo ha promesso tre major update di Android e altrettanti di patch di sicurezza mensili.

L'interfaccia Funtouch 12 è sia personalizzata che personalizzabile ma resta sempre molto piacevole da utilizzare. vivo ha aggiunto tantissimi miglioramenti funzionali ad Android stock, tra cui un gesto di scorrimento verso l'alto con tre dita per entrare rapidamente nella modalità multi-finestra, decisamente comodo. Stessa gesture ma al contrario per eseguire uno screenshot, lo scuotimento per attivare la torcia, doppio tocco per accendere o spegnere il display e la modalità con una sola mano. Volendo, è anche possibile scegliere di tenere premuto il tasto di accensione per accedere rapidamente all'Assistente Google.

Non manca la possibilità di impostare diverse animazioni per differenti azioni di sistema, la personalizzazione dell'Always-on-display ed una modalità Ultra-Game che consente di ottimizzare le risorse all'avvio di un gioco. Nessun problema per la visualizzazione dei contenuti in streaming in alta qualità. vivo X80 Pro ha infatti la certificazione Widevine di tipo L1 che assicura il livello di protezione più elevato.

In generale, non ho riscontrato problemi durante l'utilizzo del vivo X80 Pro che si è sempre dimostrato molto rapido e piacevole da usare. Unico appunto sul sistema di gestione delle app in background, che ho trovato inizialmente un po' troppo aggressivo, cosa che causava ritardi nella ricezione di alcune notifiche. Utilizzando l'apposita funzione nelle impostazioni relative alla batteria ho potuto scegliere il comportamento da tenere con determinate applicazioni.

SCHEDA TECNICA
  • display: 6,78" QHD (3200 x 1440 pixel) curvo, AMOLED E5 LTPO, refresh rate variabile 1-120Hz, MEMC, luminosità massima 1500 nits, HDR10+, vetro SCHOTT Xensation Up.
  • processore: Snapdragon 8 gen 1, octa-core, GPU Adreno 730, 4nm,
  • core: Kryo 780, 1*X2(3.0GHz) 3*A710(2.5GHz) 4* A510(1.8GHz)
  • memoria:
    • RAM: 12GB LPDDR5
    • storage: 256GB UFS 3.1
  • fotocamera:
    • posteriore:
      • 50MP con sensore Samsung GNV da 1/1.3", ottica con apertura f/1.57, OIS, 1G+6P Lens
      • 48MP con sensore Sony IMX598, ottica ultra grandangolare con apertura f/2.2, 6P Lens
      • 12MP con sensore Sony IMX663, ottica portrait 50mm, ottica con apertura f/1.85, gimbal
      • 8MP, ottica periscopica, OIS, zoom ottico 5X, apertura f/3.4, 60x super zoom
      • led flash, autofocus laser, rivestimento antiriflesso Zeiss, ottiche Zeiss, chip V1+
    • anteriore: 32MP, ottica con apertura f/2.45, 80°, 1/2.8”, 0.8μm
  • registrazione video: MP4 fino a 4K@60fps, 8K@30fps
  • sensore di impronte: integrato nel display, ultrasonico
  • audio: CS43131 Hi-Fi Chip, Dual Stereo Speaker, Hi-Res Audio
  • sistema operativo: Android 12 con Funtouch OS 12
  • connettività: Dual Nano SIM, 5G SA/NSA, Dual 4G VoLTE, Wi-Fi 6 802.11 ax (2,4GHz + 5GHz), Bluetooth 5.2 (Bluetooth 5.3 nella variante con soc Dimensity), NFC, GPS (L1+L5 Dual Band) + GLONASS, USB Type-C 3.2 Gen 1, DP display output, USB On-The-Go (OTG).
  • batteria: 4.700 mAh, supporto ricarica rapida 80W, ricarica wireless 50W (TÜV Rheinland Fast Charge Certification)
  • dimensioni e peso:
    • 164,57×75,3×9,10mm
    • 219 grammi
  • altro: certificazione IP68,
  • colore: Cosmic Black
  • Valori SAR: testa: 0.98 W/kg, corpo: 1.09 W/kg, arti: 3.04 W/kg

ESPERIENZA D'USO

Scheda tecnica decisamente al top per questo vivo X80 Pro che integra un processore Snapdragon 8 Gen 1, un SoC potente e affidabile, supportato da 12GB di RAM di tipo LPDDR5. I classici benchmark hanno offerto tutti risultati in linea (o migliori in alcuni casi) con altri top di gamma basati su questo processore. Ma è sicuramente nell'utilizzo quotidiano che ho particolarmente apprezzato questo smartphone.

L'X80 Pro si è infatti dimostrato sempre molto fluido e reattivo in qualsiasi contesto d'uso. Prestazioni, giochi, multitasking, avvio di app e utilizzo della fotocamera non hanno mai mostrato incertezze o cali durante utilizzi intensi e anche le temperature non sono mai state particolarmente elevate grazie anche al sistema di raffreddamento con camera di vapore che copre un’area estesa del device. Per quanto riguarda il gaming, su X80 Pro c'è anche un motore X-axis Linear, supportato da un algoritmo sviluppato da vivo, che garantisce una vibrazione silenziosa ma potente e con un rapidissimo tempo di risposta.

Uno "svantaggio" potrebbe essere rappresentato dai 256 GB di spazio di archiviazione di tipo UFS 3.1 che non possono essere espansi. Nonostante si tratti di un quantitativo sufficiente per la maggior parte degli utenti, potrebbe invece essere un limite specialmente per coloro che amano scattare molte foto e registrare video ad alte risoluzioni. Sarebbe stata apprezzata anche la disponibilità in Europa di una versione con 512GB.


AUTONOMIA E RICARICA

La batteria è da 4700mAh con supporto alla ricarica rapida FlashCharge da 80 W, tramite il caricabatteria in dotazione, e FlashCharge Wireless da 50 W (in questo caso viene venduto separatamente). Presente anche la carica inversa che consente di utilizzare il device per ricaricare senza cavi altri device. La ricarica completa della batteria avviene in circa 36 minuti. In questi giorni di test sono riuscito a raggiungere mediamente le 6/7 ore di display attivo con navigazione GPS, streaming e gaming. Un risultato soddisfacente.

AUDIO E MULTIMEDIALITA'

Il doppio speaker stereo, per la prima volta su un device della Serie X di vivo in Europa, è in grado di offrire una qualità audio ottima, con una buona percezione delle tonalità basse e frequenze alte prive di distorsioni. Anche l'audio tramite la capsula auricolare è pulito e ha un volume abbastanza elevato. Nessun problema rilevato durante la registrazione di messaggi vocali nelle più diffuse piattaforme di messaggistica.

PARTE TELEFONICA E CONNETTIVITA'

Il vivo X80 Pro ha uno slot estraibile che può ospitate due nano SIM con commutazione intelligente in base allo stato della rete. Manca purtroppo il supporto alle eSIM. Tramite impostazioni possiamo scegliere le SIM predefinite per chiamate e connettività dati. Sono supportate le reti 5G SA/NSA con risparmio energia adattivo.

In generale, la ricezione del segnale è sempre ottima così come Bluetooth e WiFi. Non manca il supporto NFC che consente l'utilizzo dello smartphone per pagamenti contactless. Ottimo anche il funzionamento di GPS, accelerometro e giroscopio.

FOTOCAMERA AL TOP

vivo X80 Pro integra una fotocamera frontale con sensore Tetrapixel S5KGD2 da 32 MP e da un sistema posteriore formato da quattro fotocamere: la principale da 50 MP con sensore Ultra-sensing GNV, in grado di ottimizzare i riflessi e ridurre la luce diffusa grazie a una lente in vetro ad alta trasmittanza, e sistema di stabilizzazione ottica dell'immagine (OIS) con tecnologia Active Centering; una fotocamera grandangolare da 48 MP con sensore Sony IMX598 e un campo visivo di 114 gradi, una periscopica da 8 MP con sensore SK hynix Hi-847 e un teleobiettivo da 12 MP con sensore Sony IMX663 e stabilizzazione Gimbal.

Lato hardware, per garantire un'alta resa qualitativa, tutte le lenti delle fotocamere di X80 Pro sono dotate del trattamento ZEISS T* coating che migliora la trasmissione della luce e contribuisce a ridurre i riflessi come flare e ghosting. Il chip di imaging V1+, evoluzione del V1 lanciato a settembre dello scorso anno, integra tra le sue novità un sistema AI Video Enhancement che consente di identificare automaticamente la modalità corretta per ottenere la massima qualità in qualsiasi condizione di luce.

Diverse anche le funzionalità fotografiche sviluppate in collaborazione con ZEISS, con cui vivo ha stretto una partnership strategica nel 2020. Tra queste, ZEISS Cinematic e ZEISS Cinematic Video Bokeh crea una sfocatura ovale in formato cinematografico 2.39:1, ricreando visivamente l’effetto delle lenti cinematografiche anamorfiche. Tramite impostazioni è possibile scegliere anche il normale effetto video bokeh.

Per migliorare gli scatti notturni, invece, è presente la funzione ZEISS Superb Night Camera. X80 Pro supporta anche XDR Photo, una funzionalità che migliora la resa fotografica da display ed esalta l’effetto HDR ottimizzando illuminazione, contrasti e toni per riflettere al meglio ciò che l'occhio umano vede. Colore Naturale ZEISS riproduce colori naturali e ottimizza automaticamente sia l'esposizione sia il bilanciamento del bianco, consentendo all'immagine di ricreare al meglio ciò che percepisce l'occhio umano. La funzionalità Camera Panning, infine, grazie alla tecnologia di tracciamento verticale, cattura l’oggetto in tempo reale in modo chiaro mentre l’algoritmo lo separa accuratamente dallo sfondo creando un particolare effetto bokeh di movimento.

L'interfaccia della fotocamera, nonostante sia molto semplice e intuitiva, ha tante funzionalità aggiuntive. Le modalità principali sono disposte in un selettore a carosello che si conclude sulla destra con "altro" che racchiude ulteriori modalità di scatto tra cui lo slow-moton, cielo stellato, super luna, time lapse, documenti, lunga esposizione e panorama. Non manca una modalità Pro che offre la massima libertà nella regolazione della messa a fuoco, bilanciamento del bianco, velocità dell'otturatore, ISO ed esposizione, su tutte e quattro le fotocamere. In questa modalità è anche possibile salvare il formato RAW.

MA COME SCATTA?

Hardware, sigle e tecnicismi a parte, che potrebbero finire solo con il confondere le idee, questo vivo X80 Pro ha secondo me uno dei migliori comparti fotografici presenti su uno smartphone. A parte la mia disamina, nei prossimi giorni pubblicheremo un focus sul comparto fotografico con una particolare attenzione alla cosiddetta "astrofotografia" in cui X80 Pro ci ha davvero stupito (un assaggio nella galleria successiva).

Per quanto riguarda le foto, quelle catturate tramite il sensore principale offrono la migliore qualità in assoluto, sia in termini di colori che di illuminazione, specialmente utilizzando l'HDR per bilanciare le zone d'ombra in scene con maggiori contrasti. Anche con gli altri sensori, tuttavia, si ottengono sempre foto eccellenti, con una buona quantità di contrasto e molti dettagli. La modalità colore di ZEISS aggiunge un tono più caldo.

Ottimo lo zoom ottico 2x offerto dal teleobiettivo da 12 megapixel mentre il 5x della periscopica aumenta molto i livelli di nitidezza, a volte in modo aggressivo. Andando oltre il 5x la qualità inizia rapidamente a decadere traducendosi in scatti privi di dettagli e con molti artefatti.

Anche in condizioni di illuminazione più difficili, X80 Pro si è sempre difeso al meglio specialmente quando ci sono alcune sorgenti luminose che aiutano ad aggiungere una certa profondità a un'immagine o quando usiamo un treppiede. Il sensore Samsung GNV, grazie anche all'ottima stabilizzazione, permette di catturare foto prive di sfocature, ben esposte e molto naturali. Risultati eccellenti anche per la modalità ritratto che riesce a separare al meglio il soggetto principale dallo sfondo.


Nel complesso, il sistema di fotocamere di questo vivo X80 Pro mi ha molto convinto specialmente per quanto riguarda il classico "punta e scatta". Tiriamo fuori lo smartphone, attiviamo la fotocamera, scattiamo e nella maggior parte delle condizioni, anche senza toccare nessuna impostazione o opzione aggiuntiva, otterremo una foto di elevata qualità.


vivo X80 Pro è in grado di registrare video con risoluzione fino a 8K, ma i migliori risultati saranno in HD e 4K. Il punto di forza dei video è sicuramente la stabilizzazione, sempre eccellente con qualsiasi obiettivo. Per i più creativi sono disponibili la modalità cinematica e diverse LUT per cambiare colori e atmosfere.

IN CONCLUSIONE

In conclusione, cosa mi ha colpito di questo vivo X80 Pro? Tutto ed è stato difficile trovare qualche aspetto da citare nei "contro" mentre ho dovuto omettere qualcosa nei "pro" per evitare che diventasse una lunga lista. vivo X80 Pro è sicuramente uno dei migliori smartphone Android attualmente presenti sul mercato, specialmente dal punto di vista fotografico.

Il prezzo di listino sarebbe potuto essere un "contro" ma è comunque in linea con quello dei suoi competitor diretti. Valore aggiunto è il pacchetto esclusivo di servizi offerto da vivo per questo device che include pick-up service, video assistenza gratuita e la riparazione o sostituzione dello schermo danneggiato nei primi 6 mesi successivi all'acquisto.

QUALITA' FOTOGRAFICAMULTIMEDIALITA' (AUDIO E DISPLAY)QUALITA' COSTRUTTIVAPRESTAZIONI E AUTONOMIASENSORE IMPRONTE RAPIDISSIMO
ERGONOMIAQUALITA' ZOOM PERISCOPICO OLTRE 5xMANCA eSIM

VOTO FINALE: 9

Lo sconto di 130 euro viene applicato a carrello selezionando "Applica coupon 130€".

vivo X80 Pro è disponibile online da Amazon a 1,299 euro.
(aggiornamento del 13 agosto 2022, ore 02:32)

234

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Adri949
Davide

Santosss

Giulk since 71' Reload

ah ah ah scusa la risata, ma ho dato via il poco f3 qualche mese fa, versione 8/256 gb, nessuno Xiaomi o derivato ha le notifiche push che arrivano in tempo reale, forse dovresti fare un confronto con un iPhone vicino per rendertene conto, come ho fatto io del resto.

Se poi a te la cosa non tange tanto da non rendertene nemmeno conto, buon per te che ti devo di? per me invece come detto è fondamentale

Marcus

Ti scrivo ora da un poco f3 e arrivano tutte, che ti devo dire? Avrai poca fortuna

Giulk since 71' Reload

Solo di uno? io con lo smartphone ci lavoro, se le notifiche push non arrivano sempre in maniera atomica per me è un dispositivo inutile, motivo per il quale ora utilizzo solo iPhone nonostante ho ancora un Samsung Note 9 e uno Xiaomi mi 11t pro nel cassetto

Marcus

È inutile parlare con uno che dice che Android ha una serie di problemi e ne sta parlando solo di uno. No comment.

Giulk since 71' Reload

E inutile parlare di problemi con uno che dice "nessun problema mai riscontrato", evidentemente non hai fatto come me e non hai messo a confronto le notifiche push Android con quelle di iOS

P.s. vatti a leggere le recensioni sul play store di gmail

sailand

Sarà ma riprendevano video magnifici.

Marcus

Nessun problema mai riscontrato, e di telefoni ne provo di qualsiasi brand. Altri problemi?

Giulk since 71' Reload

Le notifiche push ad esempio, e tutti gli strati sw che google ha messo negli anni per cercare di risparmiare batteria che sono andati proprio a incidere su quelle

Ngamer

sono rarità

sailand

Eppure ricordo certi video ripresi con i top gamma Sony che parevano ripresi con una steadycam professionale.

Marcus

Che problemi?

Ngamer

la stabilizzazione non funziona se agiti troppo il telefono , non sono actioncam

Giulk since 71' Reload

Si serio, di base Android è un casino, Google negli anni ha lavorato malissimo introducendo vari problemi che NON hai mai sistemato, quindi come produttore / brand puoi personalizzare quanto vuoi la versione di Android sul tuo Smartphone ma i problemi di base rimangono

sailand

Non sarà che è la stabilizzazione che fa schifo?

Adri949

Quindi sono proprio inutili?

Adri949

Ecosistemi... Questa parola che vuol dire tutto e niente hahahahaha che polli

Adri949
Adri949

Bisogna trovare quello prima hahahahaha

Adri949

Che per prendere devi metterlo vicino a un ripetitore? Un telefono che non prende, il non plus ultra della tecnologia. Col sensore di sblocco sono riusciti a farne uno degno dopo quanti anni?

dino bianchi

è vero cio che dici e lo comprendo, però permettimi di dirti che quì siamo ad altissimo livello e che per questo caso potrebbe valerne la pena, io ti invito a provarlo anche in un centro commerciale, certo non lasceresti i tuoi dubbi su garanzia e aggiornamenti ma è innegabile il valore tecnologico di questo smartphone.

Bodale

Perchè è fatta da Monaco, che ha occhi solo per un frutto..
Sarebbe lesa maestà altrimenti..

Marcus

Ahahah, serio?

Giulk since 71' Reload

Sempre un Android è, le differenze rimangono abbastanza minime di base

Deepak Murthy

Ha qualità hardware top e costa come i competitor. Ma quando spendo 1000/1200/1500 euro per uno smartphone prendo solo Apple e Samsung per rete di assistenza capillare, aggiornamenti duraturi, perdono poco valore nel tempo soprattutto gli iPhone, software più maturo per noi occidentali.
Ho comprato diversi Vivo fin dai tempi dei mitici XPlay 3S e XShot eccezionali nel comparto audio e nelle fototocamere, ma supporto zero e rivendibili molto difficile

Iena_Reloaded

forse tuo padre esagerava, ma proprio perchè la vita va vissuta sarebbe da dare il giusto valore sopratutto al proprio tempo (ed in tempi come questi che stiamo vivendo)... magari senza farlo pesare troppo ai propri figli, sopratutto se piccoli

A certe cifre per me esistono solo Apple e Samsung. Non basta pompare l’hardware per sparare certi prezzi. Esiste molto altro dietro, come un assistenza software di 5 e 4 anni, ecosistemi e servizi dedicati, assistenza tecnica e garanzia, e perché no prestigio del brand

Juri Vaccaro

Che bello leggere tutti sti commenti di persone che non hanno mai provato vivo e forse non sanno nemmeno cos'è. Io ho avuto il vivo x70 pro plus e ora il vivo x note. Avuto s22 ultra, pixel 6 pro, Xiaomi 12 pro ecc.. ma lato foto assolutamente nulla raggiunge la qualità di vivo. E non parlo della "stupida" tele che rimane per una lunghezza inutile su uno smartphone ma parlo di cam principale e grandangolare. Gli scatti sono sempre ottimi nitidi definiti e con colori assolutamente reali.
Circa tutto il resto display , batteria, piacevolezza d'uso onestamente non vedo nulla sotto s22 ultra senza considerare che lato ricezione è una spnana sopra.
Lato software non posso dire nullo in quanto io ho sempre avuto la versione cinese con origin os

Daniele Lanza

Perché che problemi hanno i Vivo?

Vive

Solita ca22ata di Vivo di mettere il gimbal nella cam secondaria con una qualità dell'immagine peggiore.

Asus ci è arrivata mettendolo nella principale.

Marcus

Un Vivo, non un Android

Giulk since 71' Reload

Di Android? quanti ne vuoi, sono tutti molto molto simili

Deepak Murthy

Dopo tanti anni di passione per la telefonia per me solo Motorola e Huawei/Honor hanno ricezione eccezionale.
Gli iPhone e Galaxy sono al top in molti settori ma lato ricezione scarseggiano

Riccardo Mineri

Ancora col periscopio da 8mp di 3 anni fa....

matteventu

Non ti sembra di chiedere troppo?

Mr. G/Blocked:45/Mac+Android

È il mio stesso pensiero.
Ho comprato un S21 Ultra per la fotocamera, ma poi me ne sono affezionato per la sua completezza.
Non uscirò mai più al di fuori di One UI

sailand

Ma è proprio quello che non vogliono: farti fare paragoni di testa tua. Invece devi leggere le loro recensioni taaaanto “obiettive” dove pure la peggiore fregatura sembra un’affare da dover correre a comprarlo.

Harry

oddio una recensione in cui per il display non si mettono manco 2 screenshot col gamut, luminosità etc? Boh...

ThePaq

Ho imparato questa "tattica" sulla mia pelle. Mio padre la applicava a qualunque cosa gli chiedessi:
"Devo lavorare X ore per prenderti quella cosa"
Ora da adulto capisco che è una cosa barbara, sia su me stesso che sui miei figli.
La vita va vissuta entro i propri limiti certo, ma senza pensarci troppo.

ThePaq

E' un discorso applicabile praticamente a QUALUNQUE cosa: dal cibo, alle abitazioni, alle automobili, ai vestiti ed ovviamente ai telefoni.
Dunque siamo tutti scemotti per QUALUNQUE cosa.

Marco Fulgenzi

come ti trovi?

daniele

viste, android è sempre prima

Super Mario Bertozzini

Tutto vero, ma almeno si potrebbero comparare i vari telefoni

ROOT

Forse non hai visto le classifiche online.

daniele

ehm...si

FCava

al contrario il col 4g dove P30 pro prendeva, con s22 ultra faccio fatica. Con fastweb (sotto tim). Vediamo da mercoledì con vodafone

FCava

lato hw s22 ultra non prende una ceppa in certe zone dove altri telefoni (fino alla serie 20 o i cinesoni anche da 200 euro) prendono. E si scalda anche stando in stand-by

sailand

Ero perplesso pure io prima di prendere un Samsung ma sai una cosa? Mai persa una telefonata, mai caduta la linea, mai visto poche tacche.
Solo il 5G non è stabilissimo ma tanto commuta in 4G e non mi accorgo di nulla.

sailand

Ricordo una collega che chiese un prestito per pagare un prestito preso per far fronte alle troppe rate.
Eppure guadagnavamo uguale ma la mia auto, presa in offerta ma in contanti, era più lussuosa della sua, lo stesso lo smartphone e via dicendo.
Inutile illudersi, le rate costano di più nel tempo e neanche lievemente! Anche il tasso zero ha altri costi e si perde il calo dei prezzi a comprare subito.
Meglio accontentarsi o aspettare l’occasione favorevole.
Per gli strumenti di lavoro è un discorso diverso perché la maggiore produttività è un fattore economico.
Ma per favore, non parlatemi di maggiore produttività per gli smartphone, i reali casi in cui fanno la differenza i modelli top rispetto ad altri sono numericamente bassissimi (la maggiore comodità già non è maggiore produttività).

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Pixel Buds Pro: con l'ANC gli auricolari Google sono top di gamma | Recensione

Honor Magic 4 Pro vs Nikon Z9: la "folle" sfida con un fotografo professionista

Cosa succede agli smartphone: fine di un ciclo tecnologico? Video