Recensione Realme GT 2 Pro: un netto cambio di passo ma prezzi che salgono

28 Febbraio 2022 112

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Eccoci con la recensione del nuovo Realme GT 2 Pro, quello che a tutti gli effetti è lo smartphone flagship di Realme. L'azienda cinese ha iniziato il 2022 con un nuovo piglio raccogliendo ciò che di buono aveva seminato negli ultimi due anni. Questo smartphone è l'espressione della maturità di un brand che non si accontenta più di puntare sul rapporto qualità/prezzo ma vuole offrire ai suoi utenti un prodotto più completo e performante, posizionato decisamente più in alto in termini di hardware di listino.

Sul GT 2 Pro c'è quasi tutto, dal SoC top di gamma di Qualcomm ad un comparto fotografico ben carrozzato, ricarica rapida, display QHD e una serie di "chicche" dedicate ai giocatori.

INDICE

DESIGN: AMBIENTE E DIMENSIONI OVERSIZE

Il primo impatto con Realme GT 2 Pro non è affatto banale, lo smartphone si presenta con una cover posteriore in biopolimeri, un materiale plastico di origine naturale che contribuisce ad abbassare del 35% l'impronta ecologica del prodotto rispetto agli smartphone tradizionali.

La parte posteriore è anche arricchita da una trama che ricorda la carta, progettata in collaborazione con il designer Naoto Fukasawa. Da Realme spiegano che l'obiettivo è stato quello di creare un materiale eco friendly ma al contempo accattivante e durevole.

Molto particolare anche il frame in lega di alluminio con colorazione naturale del metallo e una finitura satinata. Era da tanto tempo che non incontravo uno smartphone con questo design, che tempo fa andava molto di moda (ricordate i vari prodotti full body in alluminio satinato? HTC faceva scuola).

74.7 x 163.2 x 8.18 mm
6.7 pollici - 3216x1440 px
75.8 x 162.9 x 8.96 mm
6.62 pollici - 2400x1080 px

Le dimensioni sono generose ma lo smartphone è relativamente leggero (189 grammi) e non scivola. Bene anche il trattamento oleofobico del display e della scocca, a protezione del vetro anteriore, è anche applicata di fabbrica una pellicola in plastica.


Attenzione all'ambiente per la struttura dello smartphone così come per il packaging, realizzato con materiali di riciclo e inchiostro di soia per la stampa dei loghi. Ciò non ha impedito a Realme di "condire" la dotazione di vendita con una cover in TPU morbido, cavetto USB/USB Type-C e alimentatore per la ricarica da 65 Watt.

SCHEDA TECNICA: C'E' QUASI TUTTO

Come spesso accade per i brand emergenti, una delle principali carte da giocare per convincere i clienti è rappresentata dalla scheda tecnica e questo Realme GT 2 Pro non fa eccezione. Dalla precedente generazione la qualità è aumentata, ci troviamo quindi di fronte ad un prodotto piuttosto completo su tutti i comparti e non concentrato esclusivamente sul SoC.

SCHEDA TECNICA REALME GT 2 PRO

  • Display: 6,7" AMOLED LTPO (Samsung E4), QHD+, 1-120 Hz, 1400 nits in HDR, 1000 Hz sampling rate
  • SoC: Snapdragon 8 Gen 1
  • memoria: 8/12GB di RAM LPPDR5m, 128/256/512GB UFS 3.1
  • fotocamere
    • anteriore 32MP
    • posteriore tripla:
      • principale 50MP con sensore IMX766, OIS, PDAF
      • 50MP (Samsung JN1), ottica ultra grandangolare, angolo di visione di 150 gradi
      • 3MP, microscopio
  • batteria: 5.000 mAh, supporto ricarica rapida a 65W
  • sicurezza: sensore di impronte integrato nello schermo
  • connettività ed audio: 5G NR, WiFi 6, Bluetooth 5.2, NFC, GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo, Dolby Atmos, altoparlanti stereo
  • dimensioni e peso: 163 x 74,7 x 8,18 mm, 189 grammi
  • sistema operativo: Android 12 con interfaccia utente Realme UI 3.0

Entrando più nel dettaglio siamo di fronte ad uno smartphone che si colloca agevolmente sulla fascia alta del mercato, al quale mancano chiaramente alcune specificità proprie dei prodotti premium. Precisamente parlo della ricarica wireless, certificazione contro acqua e polvere, uscita video sulla porta Type-C, barometro, per il resto è tutto "on point".


PRESTAZIONI E DISSIPAZIONE

Le performance sono solide, ma non poteva essere che così con tutti i cavalli a disposizione sotto il cofano, Realme GT 2 Pro è reattivo e scattante nell'uso di tutti i giorni, ma soprattutto riesce a convincere pienamente nel gaming, grazie ad una serie di accortezze hardware e software tipiche dei gaming phone.

Ad esempio le antenne sono disposte in modo ideale per evitare che l'impugnatura in landscape vada a schermarle mentre si sta giocando, all'interno della scocca c'è una grossa piastra di dissipazione (dimensioni doppie rispetto al GT Neo 2) composta da nove elementi, tra cui una camera di vapore in acciaio inox ed una pasta termica brevettata che "Realme chiama Dyamond Thermal Gel".

La soluzione tecnica per la dissipazione consente anche di attivare la modalità GT 3.0, in cui la potenza dello Snapdragon 8 viene spinta al massimo, in questo contesto l'aumento di temperatura è ben percepibile sotto i polpastrelli ma l'esperienza di gioco diventa eccezionale, con frequenza di campionamento e refresh rate che danno l'impressione di una reattività e fluidità che raramente si trovano anche sugli smartphone più costosi.

ESPERIENZA D'USO QUOTIDIANA

Realme GT 2 Pro è uno smartphone che si fa usare bene nelle operazioni di tutti i giorni, non soffre di particolari bug o malfunzionamenti e si appoggia alla qualità elevata dei vari componenti.

Uno di questi è il display, Samsung E3 QHD, OLED, LTPO, HDR10+, 100% DCI P3 e chi più ne ha più ne metta. Numeri a parte si tratta di un pannello che immediatamente salta all'occhio per luminosità e vivacità dei colori, è però ben calibrato (specialmente con il profilo "pro cinematografico") e dotato di refresh rate adattivo che viene gestito alla perfezione, variando passo passo da 1 a 120 Hz. Attenzione, non è una cosa da poco, per ora nessun smartphone Android che è passato in redazione ha dimostrato di saper sfruttare al meglio le caratteristiche degli LTPO, nemmeno i super flagship di Samsung.

Molto bene anche la parte audio, affidata a due altoparlanti stereo potenti e profondi, niente jack audio da 3,5 mm ma ci si consola con il Bluetooth in versione 5.2 e effetti Dolby Atmos. Realme ha curato anche il feedback aptico, preciso e netto, presente per molti gesti e tocchi.

La parte telefonica è affidata a due SIM fisiche, mentre non è presente il supporto a eSIM, la ricezione del segnale è più che buona, nessuna indecisione nel carrier aggregation e non ci sono problemi di sorta con la gestione della connettività WiFi e Bluetooth.

A bordo di Realme GT 2 Pro c'è la Realme UI 3.0 basata su Android 12, l'ultima versione del robottino verde non porta particolari novità lato funzioni ma aggiunge rifiniture sulle animazioni e sulla gestione delle risorse. Buon notizie anche sul fronte aggiornamenti, Realme garantisce tre major update di Android e 4 anni di patch di sicurezza.

AUTONOMIA

Le prime impressioni sull'autonomia erano state positive, nella settimana del MWC22 ho avuto tutte le conferme che speravo di ottenere: si tratta di un prodotto che non teme le giornate più intense, hardware e software sono ben calibrati e anche sfruttando tutte le capacità dello schermo (QHD e 120 Hz) e sempre in navigazione dati 5G si riesce ad arrivare a sera, un vero portento!

Mediamente si riescono a coprire 6 ore e mezza di display attivo, un dato che può salire di molto rimanendo in WiFi o usando lo schermo in FullHD, non si scende mai sotto le 5 ore e mezza anche con 5G sempre attivo, 120 Hz e display QHD.

COMPARTO FOTOGRAFICO DIVERTENTE

Fotocamere atipiche per Realme GT Pro, senza però rinunciare ad un obiettivo standard con OIS sostenuto dal Sony IMX 766 da 50 MP, sensore collaudato e dall'ottima resa fotografica. La parte divertente arriva invece da una ultra grandangolare con FOV di 150 gradi, tanto ampio da entrare nel campo fisheye e da un obiettivo microscopio come quello visto lo scorso anno su OPPO Find X3 Pro.

La qualità delle immagini è più che buona, le foto realizzate con la fotocamera principale sono dettagliate e pulite anche in notturna. Mi ha davvero stupido la ultrawide, non mi aspettavo questa resa da parte del Samsung Isocell JN1, sensore che spesso viene utilizzato sulla fascia bassa per la fotocamera principale e che qui riesce a dare una bella prospettiva visiva, qualcosa di nuovo per gli smartphone, con il solo rammarico di non poter essere sfruttato anche in video.

La fotocamera microscopio è simpatica, molto meglio della solita macro da 2 MP, magari non la userete molto ma l'effetto wow è assicurato.

In video si arriva all'8K ma il formato più sfruttabile è il 4K a 30 o 60 fps, in entrambi i casi ottime immagini, messa a fuoco efficace e stabilizzazione davvero notevole, Realme ha fatto un passo da gigante rispetto agli ultimi smartphone che mi era capitato di provare.

PREZZI E DISPONIBILITÀ

Realme GT 2 Pro arriva ufficialmente in Italia a partire dal prossimo 8 marzo ad un prezzo di lancio di 649 Euro per la variante 8/128 GB, mentre il prezzo di listino è di 749 Euro per il taglio base, si sale a 849 Euro per la versione 12/256 GB.

Uno smartphone concreto, con le specifiche giuste, molto equilibrato nell'uso di tutti i giorni e con una spiccata propensione al gaming, una prima esplorazione positiva di Realme su fasce di prezzo superiori al consueto. Certo, i prezzi salgono e le alternative sul mercato sono moltissime, non sarà facile partecipare al banchetto anche se gli attributi ci sono tutti.

VOTO: 8,4

QUALITA' DEL DISPLAY E AUDIOAUTONOMIA E RICARICA RAPIDAPRESTAZIONI
PREZZO ELEVATOMANCA RICARICA WIRELESSMANCA TELEOBIETTIVO
VIDEO


112

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Matteo Rosati

Io non riesco a fare oltre 4 ore di display

Viva Android

Il fatto che si vendono più facilmente i Samsung sottolinea solo come a meno gente freghi di cose basilari tipo : fluidità , batteria , reattività nel tempo e ricezione. Cose che un telefono nel 2022 dovrebbe saper fare ad occhi chiusi e su cui Samsung ancora inciampa rispetto agli altri . Vogliamo parlare di s22 ultra e di tutti i problemi non menzionati nella recensione di questo blog?

Viva Android

Promessi, speriamo reggano a tale promessa

Sympa_nze'

OT.
Devo comprarmi un nuovo smartphone sui 200, non oltre i 250 e pensavo il GT da 6/128. Me lo consigliate o ci sono altre alternative?
La cosa che mi importi è che duri un po' di anni senza diventare un mattone con gli update o che muoia la batteria a casaccio.

skelektron

Beh, si stanno muovendo per migliorare le cose, GT2 Pro nasce con Android 12 e garantisce 3 major + 1 anno di security patch, quindi arriverà ad Android 15 e un totale di 4 anni di supporto software (che mi risulta essere quanto garantisce anche Samsung, che però è sul mercato da una vita e solo ora è arrivata a questo, il che è tutto dire)…

Ferro Gaetano

Ci metterei 200 euro sopra ma cambierei.

lorenzo

Io invece ho optato per un Gt neo 2 a 449(256/12) e sono molto soddisfatto

Non riceverà nulla, ahimè.
Secondo me hanno proprio finito con gli update, patch di sicurezza incluse, figuriamoci la RUI 3.0

Comunque purtroppo sti smartphone si svalutano troppo, vendendolo a 150 euro (ma anche a 200) non trovi nulla di paragonabile.

Ferro Gaetano

non ho problemi nel vedere video, ho problemi nel momento in cui provo a fare condividi e prima che compaia il menu delle app con cui condividere passano almeno 5 secondi buoni, questo succede ogni volta che qualcosa mi chiede con quale app voglio aprire una determinata cosa.
Ho già provato il Wipe ma è rimasto.
Inceppamenti in qualche menu del cellulare stesso con la barra di caricamento che si ferma rimasta dopo il wipe e ho chrome che ogni tanto si chiude da solo dopo essere decisamente poco reattivo per diversi secondi ( e già sai che sta per succedere) bug che aveva il mio s7 edge con la scustante che è di 6 e passa anni fa.
Quello che mi urta non sono i buggettini stupidi che potrebbero essere risolti ma il fatto che scopiazzino tutto da oppo spacciandosi per indipendenti dopo aver abbandonato il loro primissimo top di gamma tutt'ora validissimo con questi buggettini stupidi e l'ultimo anno di sicurezza li passi lo passi ad aspettare quell'update ridicolo ogni 3-4 mesi visto che come dicevo siamo ancora fermi alla patch di novembre.
Per quello che mi riguarda continuerò a consigliare i cinesi sui 200 euro, ma già dai 300 in su tanto vale prendere direttamente OPPO o Brand in generale piu' autonomi e seri con gli update.
Speriamo almeno che x2 pro riceva la RUI 3.0 ( solo la personalizzazione) visto che non mi aspetto un trattamento alla samsung con android 12 poco ma sicuro.
Anzi sono indeciso se venderlo a 100-150 euro e prendere qualcosa di piu' serio prima che non valga piu' niente.

skelektron

Non potrei mai dirlo, ma i prezzi esagerati che Samsung ti fa per riprendersi l’usato di certo non li guadagni rivendendolo a privato, e ciò vuol dire che se quei soldi vuoi farceli, devi legarti a Samsung anche per gli acquisti futuri. Inoltre non c’è garanzia che questa politica permanga se le vendite delle serie successive alla 21 saranno buone.
Di certo sul mercato dell’usato Samsung svaluta meno di Realme, non si discute, ma da qui a dire “questo fra due anni lo posso mette sotto al piede della sedia come rialzo” ce ne passa!

Sto usando S22 ora e l’autonomia è inferiore a X2 Pro. Non di tantissimo, ma noto la differenza. Inoltre ci mette più del doppio a ricaricarsi, quindi avverto ancora di più la scarsa autonomia.
Spero migliori con gli aggiornamenti.
Per quanto riguarda gli inceppamenti di X2 Pro, li avevo solo ogni tanto su Chrome, mai successo con Instagram o YouTube (anzi, è capitato raramente che laggassero i video di YouTube, ma sarà successo 7/8 volte in un anno).
Su RealMe ho avuto alcuni bug dopo alcuni aggiornamenti, risolti con un wipe, ma con la RUI 2 no perché ho fatto un’installazione pulita.

Tutto vero, ma A11 su X2 Pro non è pieno di bug

Delmut16

il milanese ha definito l'ultimo oppo un cameraphone (con una tele del cavolo x2) e costa quanto un s22 ultra, ma di cosa stiamo parlando?

Delmut16

ognuno è libero di buttare i soldi come meglio crede..detto ciò, mi sto documentando perchè vorrei cambiare cellulare ma se leggi 3 recensioni non ce ne è una che dice la stessa cosa...allucinanti

The Outlaw Torn

Vallo a spiegare al f@nboy qui sotto..

Delmut16

sta patacca sarebbe costata 300 euro

Matteo Virgilio

si, funziona allo stesso modo

Ivano Divano

dicasi "tacchia"

The Outlaw Torn

Ora vai a giocare

Big G
Big G
The Outlaw Torn

Quello che offende dietro uno schermo sei tu, solo perché hai la sicurezza dello schermo ;) ripeto, davanti a me saresti con lo sguardo chino.

Big G
nonloso

Ragazzi qualcuno che ha uno smartphone RealMe mi sa dire se le notifiche nella lockscreen funzionano come sugli Oppo? Praticamente se io ricevo una notifica a telefono bloccato e poi lo sblocco, quella notifica sparisce dalla lockscreen e viene mostrata solo a telefono sbloccato dalla tendina delle notifiche. Stessa cosa se la ricevo mentre il telefono è sbloccato, la notifica non viene mostrata nella lockscreen ma solo nella tendina delle notifiche.
Qualcuno sa qualcosa?

The Outlaw Torn

Ovvio, hai lo schermo davanti :) altrimenti avresti lo sguardo abbassato e la parola "tard0" te la saresti tenuta per te.

Gold

9 anni fa il Note 3 che era il top assoluto tra gli smartphone costava 720 euro, ora per avere il top Samsung bisogna pagare esattamente il doppio.
Non ci sarebbe niente di male se in questi 9 anni anche gli stipendi fossero raddoppiati

Big G

Brrrr, che paura!

The Outlaw Torn

Se ti salta l'embolo vai a sbattere la testa sul muro perché ripeto non sono un tuo amichetto e né tanto meno mi faccio dire cosa devo fare da te, calmati perché certe cose non puoi dirle solo perché hai lo schermo davanti e non ci vediamo.

Big G

Bhè di fronte a certe putt4nat3 che scrivete l'embolo parte in automatico.
Studia un po'

Oacurius

lato fotocamera l'op9 pro stravince, il gt2 pro ha l'ultragrandolare decisamente inferiore e non ha il teleobiettivo, però il gt2 pro vince lato autonomia, se a te basta solo la fotocamera principale io passerei al gt2 pro solo per via della maggiore autonomia, lato prestazioni siamo li a meno che non usi emulatori pesanti tipo quello della ps2 non noteresti alcun beneficio.

The Outlaw Torn

Tard@ sarà tua sorella, calmati perché non sono un tuo amichetto innanzittuto.

Big G

Ti blocco cogli0n3, adios :D

Big G

Ma veramente sei così tard0? E secondo te l'avanzamento della tecnologia mantiene gli stessi costi sempre allo stesso modo?? Mamma mia roba da elementari

Carver
androidev

Non puoi dirmi che Samsung regge peggio la valutazione nel tempo rispetto a Realme…se metto su Subito un Samsung lo vendo, un Realme ho molti dubbi.

Kingopinno

ma sto famigerato sconto compleanno di samsung come funziona? lo vedo citato molte volte, ma non ho mai approfondito :)

Kingopinno

ma se ti stai trovando benone con il tuo, che senso ha cambiarlo? :)

Demetrio Marrara

In Italia abbiamo una visione distorta purtroppo. Il problema non è l'aumento dei prezzi dei prodotti (causati da motivi leciti quali chip shortage ed inflazione), quanto il fatto che i redditi medi italiani siano sotto i livelli del boom economico anni 90 (30 anni fa!). Il che fa, di conseguenza, diminuire il nostro potere d'acquisto.

NULL
Marco

Il telefono in se non mi dispiace, il prezzo c'è da aspettare uno street price migliore, il dubbio grosso però è sugli update.

Ferro Gaetano

E sai dove sta il problema principale? Tornando al fatto che hanno lasciato morire un cellulare tutt'oggi validissimo perché lo hanno rilasciato con Android 9 quando doveva avere già il 10 così i "2 major" realisticamente è stato 1 e ora sono fermo alla patch di novembre quando prima arrivavano mensilmente con questi buggettini presenti dal giorno stesso che ho messo android 11 ( arrivato in ritardo di non so quanti mesi da noi poveri europei ).
Insomma, il Device sarà pure solido ma lato aggiornamenti hanno solo perso un cliente, spero possano farmi ricredere senza dover spendere 700 euro nella speranza di non venire preso in giro nuovamente.

Ferro Gaetano

S22 non si comporta così male, tira ore simili a X2 pro come SOT in condizioni simili ma è anche vero che l'855 è sicuramente pensato meglio degli ultimi SOC di casa Qualcomm.
Per quanto riguarda i bug sono più gli inceppamenti random tipo uno short su YouTube o video su Istagram e non appena premi il tasto condividi apriti cielo, o altri inceppi mentre fai multi tasking specialmente se gli si infila in mezzo la Landscape.
Prima di resettare il cellulare era decisamente peggio ( anche qua, ok che è consigliato ma 2 major su 2 ho dovuto perder tempo a formattare il device per non avere bug o features mancanti).
Niente di grave ma mi aspetto di meglio da qualcuno che scopiazza la UI da OPPO e deve solo metterci qualcosa di suo :)

Ferro Gaetano

Si parla di 3 Major non 4 cosa che Samsung fa già da un po' e non solo su un cellulare appena uscito da 650 euro..
Non dico che Samsung sia meglio in tutto e sempre perché le loro porcherie le fanno, ma per lo meno con X2 pro specialmente per avere android 11 o cercare info un po' più specifica è stato un parto, mercato europeo trattato come lo schifo rispetto a quello asiatico/indiano

skelektron

Beh, tra due anni in realtà avrai installato da poco il secondo major update e ne avanzerai ancora un terzo, oltre a un altro anno di aggiornamenti minori, quindi lo smartphone non sarà certo da buttare. Sul lato economico nell’immediato non posso per ora darti torto, anche se non saprei se tra 2 anni la politica sulla supervalutazione dell’usato di Samsung sarà sempre questa, qualora dovesse tornare sulla cresta dell’onda a livello di vendite. Oggi lo è perché, dopo l’andazzo deludente della serie S21, dovevano correre ai ripari e, oltretutto, hanno tirato fuori un S22 con lo stesso design dell’S21, le stesse fotocamere e batterie più piccole. Sei certo che gli S24 saranno davvero la scelta migliore tra i top del 2024, seppure la valutazione dell’usato fosse ancora così buona?

androidev

Solo che Samsung ora mi passa 500 euro per il mio note 10 pagato due anni fa 550 euro da mediaworld…questo fra due anni lo posso mette sotto al piede della sedia come rialzo.

androidev

Il designer che ha messo la firma ha rovinato il poco di buono che c’era esteticamente

Riccardo Mineri

No ricarica wireless, no IP68, no zoom ottico, aggiornamenti rebus, camera fuffa da 3mp, type-c 2.0, speaker mediocri, retro in plasticotto riciclato. Un vero top di gamma...

Riccardo Mineri

Ok fanboy

The Outlaw Torn

Vero, prima invece non c'erano costi per la ricerca di nuove tecnologie!

skelektron

Poi non ci fai una giornata intera se non fai attenzione e ti rendi conto di aver speso 150 euro in più per darti un pugno sulle @@ da solo.

Recensione OPPO Reno7: bel design e cuore da fascia bassa

La politica dei prezzi barrati non ci fa bene | Video

Stai acquistando uno smartphone economico? Ecco gli errori da non fare

Cambiate il modo in cui utilizzate smartphone con Niagara Launcher | Video