Recensione Oppo Reno 6 Pro 5G: tanta potenza, piccolo restyling

09 Settembre 2021 162

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Oppo sempre più determinata anche in Europa, da anni ormai lanciai nuovi smartphone che hanno portato anche nella fascia media del mercato alcune delle ottime soluzioni viste solo su modelli più costosi. Penso ad esempio alla ricarica rapidissima, ma anche la scelta dei materiali e delle finiture. Il nuovo Reno 6 Pro esprime più che bene questa idea, rappresenta una sintesi abbastanza completa della filosofia Oppo e lo fa sulla base della potente piattaforma Snapdragon 870.

Pare evidente che poco sia cambiato rispetto ai cugini strettissimi della famiglia Find X3, soprattutto alla variante Neo con cui il Reno 6 Pro condivide tantissimo: il display OLED, le prestazioni generali, le fotocamere e la batteria, oltre alla ricarica a 65W. Hardware lievemente diverso ma design quasi identico, sono figli di una stessa visione che sinceramente distinguo a difficoltà io stesso dopo averli provati entrambi.

DESIGN E DISPLAY

Fratello gemello omozigota del Find X3 Neo, Oppo ha chiaramente variato i colori per distinguerli ma la sostanza proprio non cambia, potremmo anche dire "per fortuna" viste le linee morbide e il vetro ruvido della back cover. Se da un lato non si può che dire bene del Reno 6 Pro dall'altra manca di certo un qualsiasi carattere distintivo, fatica a trovare una vera identità e portare una ventata di aria fresca nel comparto.

Per quanto meno estremo, a questo giro è il Reno 6 a destare qualche curiosità in più sotto il profilo estetico; il profilo squadrato e il design ultra slim rappresentano qualcosa di diverso e, di certo, ricordano un po' gli ultimi iPhone 12.

72.5 x 160.8 x 7.99 mm
6.55 pollici - 2400x1080 px
72.5 x 159.9 x 7.99 mm
6.55 pollici - 2400x1080 px

Molto simile al modello 2020, il display Amoled resta uno dei punti forti grazie alla qualità intrinseca del pannello utilizzato e la luminosità elevata che lo rende molto visibile anche all'aperto. Diagonale da 6,55 pollici, vanta un rapporto schermo/superficie del 92,1% e bordi laterali leggermente curvi, tanto da nasconderli un po' alla vista e donare un effetto moderno ma al contempo funzionale.

Dalle nostre misurazioni con Calman sono emersi valori stranamente peggiori rispetto al predecessore, con delta E dei colori a 4,9 (2,56 sul Find X2 Neo), Delta E dei grigi a 5,8 (3,4) e copertura sRGB del 100% (95,3%). Refresh rate massimo impostabile a 90Hz, c'è comunque la possibilità di mantenere lo standard a 60Hz qualora si voglia salvaguardare l'autonomia.

PRESTAZIONI

Difficile pretendere molto di più da questo Reno 6 Pro visto l'hardware a disposizione, d'altronde chiamarlo midrange è un'offesa e Snapdragon 870 ha tutta la potenza bruta che può servire ad uno smartphone. Per chi non lo sapesse, infatti, questo System-on-Chip è una versione overcloccata del noto SD865/865+, realizzata quindi sempre a 7nm, con la GPU Adreno 650 a gestire il comparto grafico, modem X55 5G e triplo ISP per funzioni fotografiche e videografiche avanzate.

Insomma nulla di cui potersi minimamente lamentare e smartphone basato sull'ultimissima release ColorOS 11.3 che poco cambia dalle precedenti. Difficile distinguere la rapidità di esecuzione di questo Reno 6 Pro dal top di gamma Find X3 Pro che ormai utilizzo come principale dispositivo mobile dal giorno in cui è uscito. Le percezioni sono praticamente identiche, cambia solo il display che qui può avere un refresh rate massimo di 90Hz (contro i 120Hz del flagship, che ha anche risoluzione più alta).

CARATTERISTICHE TECNICHE

  • SoC: Qualcomm Snapdragon 870 a 3,2 GHz
  • Display: OLED da 6,55" 2400x1080, refresh rate 90Hz, HDR10+, Corning Gorilla Glass 5
  • Memoria: 12GB RAM LPDDR4x a 2133 MHz (4 x 16 bit) / 256GB su UFS 3.1
  • Fotocamera anteriore: 32MP, f/2,4
  • Fotocamere posteriori:
    • 50MP Sony IMX766, f/1,8, 1/1,56", OIS+EIS
    • 16MP grandangolare, f/2,2, EIS
    • 13MP tele, f/2,4 zoom ottico 5x
    • 2MP macro, f/2,4
  • Sensore impronte digitali: integrato nel display
  • SIM: 2x SIM
  • Resistenza: IPx4
  • Connettività: 5G (SA/NSA), WiFi 6 (802.11ax), Bluetooth 5.2, NFC, USB-C, GPS, Beidou, Glonass, Galileo
  • Batteria: 4.500mAh, ricarica veloce 65W - NO ricarica wireless
  • Dimensioni e peso: 160,8 x 72,5 x7,99 mm // peso di 188g
  • Sistema operativo: Android 11 con interfaccia utente ColorOS 11.3
AUTONOMIA E RICARICA

Uno dei piaceri di questi modelli resta la ricarica rapidissima, Oppo ci ha infatti abituati benissimo e tornare indietro risulta davvero complicato, se non impossibile. Da una parte trova posto una batteria a doppia cella da 2.250mAh ciascuna, per un totale di 4.500mAh che di certo bastano a concludere serenamente una giornata. Si fanno generalmente 5 ore di display attivo con un uso continuativo di 16 ore, dunque un valore medio alto considerando potenza/capacità. Se però avete una presa vicina, entra in gioco il caricabatterie proprietario (incluso in confezione) che riesce a portarlo da 0 al 100% in poco più di quaranta minuti.

Non smetterò mai di decantare la tecnologia Supervooc 2.0 e quelle che verranno a seguire, Oppo è stata lungimirante nel suo sviluppo e adesso lo scarto con alcuni dei principali player globali si vede eccome. Meglio una batteria che si ricarica "in un lampo" che un mattoncino da 4.500 milliamperora.

Manca, ancora una volta, la ricarica wireless che ormai impazza in quasi tutti i modelli di fascia alta e medio alta. Personalmente ho iniziato ad apprezzarla nel tempo e riempire la casa e la redazione con punti di approvvigionamento, mi sono abituato ad una comodità di cui devo fare a meno con il Reno 6 Pro, peccato.

AUDIO, CONNETTIVITA' E RICEZIONE

Non delude la parte audio di questo Reno 6 Pro. Sebbene non ci siano particolarità hardware o soluzioni estreme per portare l'esperienza audio ad un livello pazzesco, la cassa inferiore ha un buon bilanciamento, volume alto e alti puliti e senza distorsione. La capsula auricolare fa da rafforzativo positivo rendendo di fatto l'audio stereo anche se, come spesso accade, è sbilanciato verso il basso non essendo le casse simmetriche. Supporta Dolby Atmos.

In chiamata il confort è ottimo, audio pulito in tutte le situazioni e volume generale alto. Anche con cuffie bluetooth non abbiamo avuto problemi di stabilità - ovviamente in questo caso l'audio dipende dalle cuffie.

Connettività, eccezion fatta per la ricarica wireless, è completa anche se non esiste una modalità desktop e la type-c non ha uscita video. Peccato anche se ammetto sono funzionalità che personalmente utilizzo poco ma potrebbero essere comode per molti.

Ricezione e 5G come da tradizione Oppo. Ho usato questo smartphone anche all'estero, durante la fiera automobilistica di Monaco e non ho mai avuto problemi di aggancio celle, segnale e stabilità della rete. Supporto Dual SIM completo e anche lato wi-fi 6 sempre stabile e molto veloce. Non ci sono particolarità da segnalare e dunque un prodotto approvato anche lato GPS che abbiamo sfruttato molto in viaggio. Vibrazione infine piacevole e forte e con un feedback aptico buono ma migliorabile ancora nonostante l'ottimo motorino inserito.

FOTO E VIDEO

Protagonista assoluto resta il sensore d'immagine Sony IMX766 che Oppo ha integrato anche sul flagship, qui con ottica leggermente meno luminosa con apertura f/1.8 e in grado di scattare in automatico a 12,5 MP con estrema precisione.

La qualità generale è ottima, di giorno ormai trovare smartphone che fanno brutte foto non è facile e questo Reno 6 Pro si conferma molto efficace nella gestione dell'esposizione, bilanciamento dei bianchi e nell'utilizzo dell'HDR. Lo scatto è molto veloce e l'interfaccia personalizzata da Oppo, rende l'esperienza fotografica completa e facile.

Ci sono tutte le opzioni possibili, i menu sono ben strutturati e tutto gira molto bene senza problemi. Anche la messa a fuoco convince con una rapidità ottima che impedisce di fare foto sfuocate di giorno.

Resta la medesima configurazione per la grandangolare da 16 MP f/2.4 che offre il solito punto di vista ampio che fa sempre piacere. La risoluzione è alta e quindi anche un crop in post produzione permette di trovare l'angolo giusto per una condivisione sui social apprezzabile e senza perdità di qualità.


La tele è una 13 MP con ottica f/2.2 e zoom 2x che si spinge fino al 5x con discreto successo, ma come al solito si entra nel campo del digitale ed è tutta un'altra storia.


Resta invariata anche la fotocamera macro da 2MP e la frontale da 32MP che aggiunge qualche funzione sui video con effetto sfocatura migliorato, tuttavia dalle prove fatte non emerge ancora un risultato poi così migliorato rispetto al passato.

Video che possono essere registrati anche qui alla risoluzione massima 4K a 60fps, resta anche sul Reno 6 Pro il limite del 4K a 30fps per la grandangolare che non può essere scambiata con le altre in fase di registrazione.

CONCLUSIONI

Tutto si gioca sul prezzo, viste le tantissime similarità con altri componenti della famiglia è quello che fa la differenza. Rapido, bello e certamente funzionale, a 799 euro risulta ancora una volta caro, come del resto si era detto anche per il Find X3 Neo che, a suo favore, vanta adesso uno street price più dolce di circa 200 euro in meno rispetto al giorno di debutto. A rendere decisamente più interessante il Reno 6 Pro ci pensa il bundle che prevede: 3 mesi di garanzia dello schermo (con Oppo Care Light 2021), le cuffiette true wireless Enco X, la Band Style e una cover in silicone.

Se cercate quindi un top di gamma un po' diverso, meno estremo ma comunque estremamente valido allora vi conviene puntare diretti sul Neo di ultima generazione: l'alternanza del SoC (Snapdragon 870 al posto dello Snapdragon 865) non vale certo la differenza economica appena citata. Difficile davvero comprendere questa mossa da parte di Oppo che sovrappone due terminali praticamente identici, entrambi eccellenti sotto diversi profili ma comunque equiparabili in ogni direzione.

Di questa nuova famiglia il più interessante potrebbe essere così il Reno 6 con piattaforma MediaTek Dimensity 900, unica vera novità rispetto al passato che proveremo quanto prima.

VOTO 7.8

PRO E CONTRO
DESIGN RICERCATOMATERIALI E FINITURERICARICA RAPIDISSIMAPRESTAZIONIDISPLAY OLED LUMINOSO
NO VIDEO CON LA FOTOCAMERA WIDE IN 4K A 60FPSNO RICARICA WIRELESSPREZZO ALTO
7.8 Hardware
5.1 Qualità Prezzo

Oppo Reno 6 Pro 5G

Compara Avviso di prezzo
VIDEO

Oppo Reno 6 Pro 5G è disponibile online da ePrice a 669 euro. Per vedere le altre 20 offerte clicca qui.
(aggiornamento del 24 settembre 2021, ore 16:12)

162

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Maxi0395

senza snapdragon...

Maxi0395

ottimo,si trova anche a meno fra poco e poi si attesta...

Maxi0395

pure io con x 3 pro, cortesemente ragazzi si potrebbe fare un altro articolo come migliorare alcune cose? ps:oggi consigliato di prenderlo ad un ex apple...risultato: non crede ai suoi occhi,gli piace molto

al3xb3rg

Prezzo assurdo

Riccardo

Visto che sono identici, come lo vedete il find x3 neo a 450€??

efremis

Penso che se lo chiedano tutti.
Le risposte le sappiamo (smaltimento pezzi e ridare un nome nuovo per vendere di più) ma allo stesso tempo fanno perdere esclusività queste tattiche di 100 telefoni l'anno alla Xiaomi.

Nuanda

Ho capito von lo sconto compleanno...ma che cavolo crntra confrontare un trlefono uscito da due giorni a prezzo fi listino...con uno uscito da quasi un anno e in più applicarci uno sconto del 30%?? Non lo trovo logicico sinceramente...

saetta

Ma si su Samsung, con sconto compleanno del 30%...

Nuanda

Si va buó...

Magnitudine

ce l'ho ed andrà in vendita su Subito nei prossimi giorni : bianco 6 + 128 in Treviso , credo a 230 euro perché voglio sbarazzarmene velocemente. Guarda e lo trovi. In ottime condizioni.
La calibrazione del Find X3 Neo colore del pannello è ottima, vai a vederti la recensione su Dxomark.

saetta

890 per l'esattezza con il 30% di sconto

lucas

si vabbè, usato o di esposizione

Iconoclaster

Troppo grande

saetta

A 800 euro circa trovo il s21ultra

Zioe91

E mi sa che non ce l'hai allora. Oltre a non avere lag ed essere più fluido il doppio rispetto al tuo X3 neo, non hai visto la calibrazione di m3rda che ha il pannello di questo Oppo dell'articolo. In confronto quella del poco è oro colato. E tra l'altro si può scegliere di aumentare saturazione e contrasto dalle impostazioni oltre ad avere una luminosità più alta ed avere un amoled E4 a 120fps e 360hz di campionamento. Per le foto ho messo la gcam impostando i settaggi a dovere e ho risparmiato 500€ rispetto a sta m3rda

Tiwi

a 800 euro prendo altro

tommaso

680 euro a dire il vero lo porti a casa....

BerlusconiFica

800€ ok

roby

Non a tutti interessa la qualita' per la frontale, potevano proporre anche la loro versione

Roberto

Ieri ho toccato con mano sia il 6 pro che il 6 liscio. Quest'ultimo al netto del design più accattivante da una sensazione di essere meno "solido" rispetto al pro

Roberto

Non lo fanno perché se no metà scappano prima di arrivare ai referral

Lorenzomx

Se faranno come Reno4 non lo recensiranno proprio

Lorenzomx

Ci sono sul mercato 4 smartphone con la camera sotto al display, di cui solo 2 con una camera sotto al display che davvero non si vede. La qualità delle foto è ancora scadente su tutti e 4

Rendiamociconto

dai numeri di vendita si può dire che non solo ci riescono ma lo fanno pure alla grande

Rendiamociconto

se sei un appassionato...se sei una persona normale come la stragrande maggioranza del cliente non sai nemmeno che differenze ci siano quindi lo compri per le balle dette e oppo ne vende due al posto di uno

kalabro

Non me ne parlare..giro ancora dopo 3 anni con P20 pro, ancora va benissimo e la batteria da 4000 tiene bene...mi ero ripromesso la sostituzione se questa estate avesse ceduto, e niente ancora bello performante... vero è rimasto alla versione 10, le patch di aprile 2021, ma ha passato i 3 anni, e non sento la necessità, in attesa di valutare i pixel 6

fire_RS

Il neo si legge benissimo, sul pro non so.

alberto redolfi

metti che tolgono il gas per manutenzione, qualcosa di cotto lo si mangia lo stesso :-)

vincenzo francesco
Avalon

a 800 euro penso di si come anche la protezione IP68.

Massimiliano

anche 550€ Oppo è un ottimo brand il problema non è cmq il prezzo in sè ma anche il fatto che si sovrappone ad altri prodotti della stessa casa chi voleva un telefono Oppo "medio gamma" ha già preso il Find X3 Neo credo

Betto

Tranquillo il Neo non si sposta dalla fascia 600/700 come prezzo per un bel po', perché altrimenti non riescono a vendere i Reno 6 a 499, diciamo hanno coperto più fasce di prezzo con questa nuova uscita.

Giulk since 71' Reload

Come se fossero indispensabili

Avalon

Sfortunatamente no, però vedi il lato positivo almeno non ha 64 GB di memoria.

Giulk since 71' Reload

800 euro???????????? E uno scherzo vero?

Giulk since 71' Reload

Per quanto riguarda i bug della miui e del sensore di prossimità concordo, sui lag del poco F3 no, c’è l’ho e uno dei vantaggi del poco è proprio la fluidità e la velocità d’uso

Wall-e

Ot: C'è Tiscali in down in tutta Italia credo.. personalmente ho sia casa che utenza business che non va ne internet ftth ne telefono a partire da ieri pomeriggio ore 17 zona padova, ma leggendo in internet ho riscontrato segnalazioni da tutta italia..un aggiornamento/articolo a roguardo? Chissà che a Cagliari si sveglino...?

Zeronegativo

dovreste mettere il prezzo all'inizio dell'articolo, così ci si tara meglio sulle caratteristiche/performance del dispositivo.

Zeronegativo

480 si, ci stà.

Th3Crow

Prenderlo a 480 inizia ad avere senso?

Magnitudine

È evidente che il Reno 6 Pro è il gemello del Find X3 Neo, probabilmente vogliono togliere il medio gamma dal listino per non penalizzare la vendite del top Find X3 Pro.
Non sono pochi gli utenti che hanno capito che la differenza tra X3 Neo e Pro sono infinitesimali e hanno optato per l'acquisto del più economico Neo.
Cambia che d'ora in poi ho hai un Reno Top o avrai il Find X3 Top, mossa per sistemare la visibilità del brand nel mercato globale (che non è solo Italia ma è Mondo).
Tra l'altro sono telefoni che vanno alla grande sotto ogni aspetto.
Lato batteria : non è vero che fa 5 ore di schermo in 16 ma ne fa ALMENO 6,30 dalla mattina 7 alla sera 23 (Iliad).

Magnitudine
Magnitudine

si peccato che sotto il sole non si legge il Find X2 Pro... per il resto ottimo telefono.

Magnitudine

ma non è vero, avevo un F3 e sono passato a X3 Neo dalla disperazione perché lo Xiaomi è pieno di bug, quello del sensore è osceno e lagga molto, quasi sempre. Le foto fanno schifo appena esci dal sole. Lo schermo manca di contrasto , è stancante per gli occhi. La fluidità di Oppo non è paragonabile alla ciofeca si Xiaomi. Devo ancora vendere F3 se qualcuno è interessato, telefono come nuovo, bianco.
Basta Xiaomi, bei telefoni sulla carta ma nell'utilizzo quotidiano hanno tante tante piccole magagne. Peccato, contavo su questo brand.

roby

Mi sarei aspettato un cam indisplay dopo che avevano iniziato bene con la popcamera. Invece hanno cominciato a fare retromarcia acquistando quelle c@g@te di display col foro e la saga continua quindi addio oppo

kiang lee

A 700 NO,BASTA ASPETTARE QUALCHE MESE E POI LO SI COMPRA A 450/500

Rapidashmarino

il problema è l'os di xiaomi che fa cagar

kiang lee

cinesi volele inculale noi..

kiang lee

Ma quale samsung ormai sono passati,iphone ma va è per fighetti ormai xiaomi extratop

Zioe91

Il display del poco F3 è nettamente superiore, il resto dell'hardware uguale escluse le fotocamere, ma stanno 500€ di differenza

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?

Samsung One UI 4 con Android 12: vi mostriamo la beta per i Galaxy S21 | VIDEO

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Xiaomi 11T ufficiale con Pro, 11 Lite NE e Pad 5. PREZZI e disponibilità Italia