Recensione Motorola Moto G100: qual è il confine dei top di gamma?

29 Aprile 2021 188

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Circa un mese fa Motorola ha lanciato ufficialmente in Italia il nuovo Motorola Moto G100, uno smartphone celebrativo della 10a generazione della famiglia Moto G, nata nel 2013, che va a rimpolpare una fascia medio alta che si sta facendo sempre più popolosa e agguerrita. Potremmo considerare questo prodotto come una sorta di puzzle di componenti che hanno caratterizzato le migliori proposte Motorola degli ultimi mesi, il tutto farcito da un nuovo processore Qualcomm della serie 8 certamente interessante, connettività 5G e, per la prima volta a bordo di un telefono dell'azienda, un'interfaccia desktop attivabile grazie alla USB-C con uscita video.

Dopo qualche settimana di utilizzo posso finalmente raccontarvi come si comporta e sono pronto anche per fare alcune considerazioni sul nuovo corso di questo segmento di mercato davvero agguerrito, soprattutto nei confronti dei "veri" flagship, la cui leadership comincia a traballare. Ma non perdiamoci in altre chiacchiere e vediamo subito come è andata.

SOMMARIO

ANCHE MOTORLA HA IL SUO DeX

Il primo aspetto che voglio sottolineare è quello del software, e a Motorola vanno tutti i miei complimenti per essere riuscita nel tempo a mantenere feeling molto vicino a quello di Android Stock lavorando su poche semplici funzioni extra che risultano comunque sempre utili e mai invadenti. Mi riferisco ad esempio alle Moto Action, al Moto Display e alla modalità Gaming, ma non solo. Con questo Moto G100 è stata aggiunta la funzione Ready For che può essere considerata come una sorta di DeX in salsa Motorola.

L'interfaccia Desktop si attiva semplicemente collegando lo smartphone e un display esterno (monitor, TV ecc.) con un adattatore o un cavo USB-C/HDMI. Compiuta questa operazione appare l'interfaccia dedicata che ci premette di scegliere tra quattro modalità d'uso: desktop, TV, Game e video-call.


La modalità desktop attiva un'interfaccia simile a quella di un classico notebook, permettendoci di sfruttare il maggior spazio del monitor per incrementare la produttività. Possiamo aprire le applicazioni in finestra, affiancarle, allargarle a schermo pieno, sovrapporle, esattamente come faremmo con il nostro PC. L'interfaccia è molto reattiva e, nonostante si tratti della prima implementazione di questa funzione, gira tutto in modo più che soddifacente.

Tornando alla schermata iniziale è invece poi possibile entrare nel Centro di controllo multimediale. In questa seconda interfaccia dedicata al grande schermo possiamo accedere rapidamente tutte le app che hanno a che fare con contenuti audio e video, avviarle e riprodurre i media direttamente sul monitor o sulla TV. Allo stesso modo, scorrendo l'interfaccia verso il basso troviamo i giochi e, ancora più sotto, le app per le videochiamate.

Molto interessante anche quest'ultima funzione, grazie a cui sfruttiamo le fotocamere e la connettività dello smartphone per effettuare la chiamata video, potendo vedere sullo schermo più grande il nostro interlocutore.

SNAPDRAGON 870 E BATTERIA DA 5000 MAH

Per riuscire a gestire una funzionalità come quella appena descritta in maniera soddisfacente è ovviamente necessario che lo smartphone sia basato su una piattaforma in grado di fornire la potenza di calcolo adeguata. Dentro al Moto G100 abbiamo, a questo proposito, uno Snapdragon 870. Si tratta di un SoC che può essere considerato come una sorta di evoluzione dello Snapdragon 865 dello scorso anno, con il quale condivide CPU, GPU e DSP. La differenza principale è nel clock della CPU, lievemente superiore e in grado di offrire uno spunto ancora maggiore. Come accadeva per Snapdragon 865 anche qui non abbiamo modem 5G integrato e quindi questa componente della connettività è affidata all'ormai noto X55.

Si tratta di un comparto hardware che sin da subito mi ha molto soddisfatto per prestazioni, reattività, piacevolezza d'uso e consumi. Abbinato agli 8 GB di RAM LPDDR5 e ai 128 GB di storage su memorie UFS 3.1 questo SoC permette di gestire tutto il flusso di lavoro senza alcun problema. Le app si aprono rapidamente, il passaggio da una all'altra è sempre velocissimo e anche il multitasking viene supportato nel migliore dei modi. Si riescono a tenere aperte contemporaneamente 5-6 applicazioni, ma anche quelle che vengono momentaneamente "freezate" al richiamo impiegano pochissimi istanti per tornare operative.

In generale parliamo quindi di un prodotto che difficilmente vi lascerà scontenti per prestazioni non all'altezza, anzi, il rischio è esattamente l'opposto, ovvero che sia anche più del necessario. Se non fosse per il modem stand-alone, comunque, questo Snapdragon 870 metterebbe in serio dubbio la leadership dell'ultimo top di gamma SD 888. Proprio da queste considerazioni nascono quindi i dubbi riguardo a quale sia oggi il reale confine tra questi "medio gamma" e i cosiddetti top o flagship.


5G a parte, il cui supporto, come detto, è garantito dal modem X55, questo Moto G100 non rinuncia al WiFi ax e al Bluetooth, in versione 5.1, oltre ovviamente all'NFC. La ricezione è buona, in linea con quelle che sono le prestazioni della maggior parte dei concorrenti. Il segnale viene agganciato sempre senza problemi e anche in zone dove alcuni concorrenti vengono messi in difficoltà il G100 riesce a mantenere uno spiraglio di comunicazione.

Insomma, lato connettività non manca nulla, compreso il jack audio e la USB-C 3.1 con supporto all'uscita video. Unico neo, non legato però alla connettività, è lo speaker soltanto mono, peccato davvero per un prodotto comunque votato alla multimedialità. Il carrellino della SIM, infine, può contenere due nano-SIM oppure una nano-SIM e una micro SD (fino a 1TB).

AUTONOMIA OTTIMA

La batteria che si nasconde sotto la scocca offre una capacità di 5000 mAh, come ormai da tradizione Motorola che ha praticamente posto questo valore quasi come standard. Un dato sicuramente importante che porta ad una autonomia che definirei assolutamente ottima. Arrivare a cena non sarà più un problema e anzi, in molti casi, anche con un utilizzo mediamente intenso, si riesce a coprire anche la seconda giornata di utilizzo.

L'elemento che non mi ha convinto a pieno è invece la ricarica rapida che non va oltre i 20W. Insomma, rapida ma non rapidissimissima. Per caricare completamente i 5000 mAh della batteria occorre circa un'ora e mezza, non è tantissimo ma si può fare certamente meglio. La concorrenza, anche in questa fascia, è ormai settata sui 30W e più; forse è ora che anche i Moto G si adeguino.

UN BEL DISPLAY, ENORME!

Altro elemento certamente caratterizzante è il display. Un pannello IPS da 6.7" di diagonale, risoluzione FHD+ e rapporto d'aspetto 21:9. Nonostante non si tratti di un dispaly OLED devo dire che i neri sono abbastanza profondi, la luminosità è buona e il contrasto elevato, tanto che anche in esterna e sotto la luce del sole la visibilità resta molto buona. Certo non siamo ai livelli dei display da oltre 700 nit di alcuni top di gamma ma resta comunque un pannello assolutamente di buon livello.

Buona la copertura dello standard DCI P3, Motorola dichiara un 100% che nella realtà è un 96, comunque ottimo e molto vicino al supporto completo. Il rapporto d'aspetto di 21:9 è invece stato pensato per avere una migliore resa nella visione dei contenuti cinematografici e in questo senso apprezziamo molto la scelta che ci permette di osservare contenuti in questo formato senza le classiche bande nere sopra e sotto al video.

Certo 6.7" non sono pochi, anzi, l'ingombro è importante e le dimensioni sono complessivamente abbastanza impegnative. Nonostante questo, a causa del rapporto d'aspetto molto allungato, l'utilizzo ad una sola mano è meno difficoltoso del previsto. Con questo non voglio dire che sia maneggevole come un iPhone 12 Mini ma allo stesso tempo è più stretto di molti altri prodotti che offrono un display di pari diagonale.

La finitura della cornice metallica e della back cover, in policarbonato, è liscia ma non eccessivamente scivolosa. Un dettaglio che aiuta a sua volta a rendere la presa più salda.

DUE FOTOCAMERE E MEZZA

Ed eccoci alle fotocamere. No, non sono impazzito. Ho scritto che sono due e mezza perchè dei 4 oblò presenti sul retro dello smartphone solamente tre contengono una vera ottica e una di queste è in realtà dedicata alla raccolta dei dati sulla profondità di campo; in poche parole c'è ma non scatta realmente. Le due effettive fotocamere offrono sensori da 64 e 16 megapixel, con la prima dotata di lente standard (equivalente 28mm) e la seconda con ottica ultra-wide. Quest'ultima viene utilizzata anche per realizzare gli scatti in modalità macro e, tra l'altro, integra un piccolo LED-ring che consente di illuminare la scena quando il software rileva una luminosità troppo bassa per poter ottenere scatti di buona qualità.

Il quarto elemento del comparto fotografico è poi un sensore TOF, utile per migliorare precisione e velocità della messa a fuoco. Di default la fotocamera principale scatta a 16 megapixel, utilizzando la tecnologia Quad Pixel per combinare le informazioni di 4 pixel e ottenere così immagini di qualità superiore dal punto di vista della luminosità, del bilanciamento del bianco e del rapporto ombre/luci. Resta comunque possibile scattare a 64 megapixel attivando l'apposita modalità nel menu delle impostazioni.

Gli scatti ripresi di giorno mostrano coppia di fotocamere comunque in grado di scattare foto di buona nella maggior parte dei frangenti. Gli scatti sono ben dettagliati, con colori brillanti e un HDR che riesce, anche nelle situazioni di controluce più complesse, a salvare buona parte dei dettagli producendo immagini piacevoli.

Di sera subentra ovviamente la modalità notturna che contribuisce in pare a sopperire alla mancanza di luce. Quest'ultima può essere attivata solo usando la fotocamera principale e quindi il consiglio è quello di limitarsi a quest'ottica per gli scatti serali o notturni. In queste occasioni vi invito solo a fare attenzione alla messa a fuoco che, rispetto agli scatti diurni rallenta abbastanza. La ultra wide non è completamente inutilizzabile ma quando la luce scarseggia il rumore si fa sentire e soprattutto vedere andando a ridurre abbastanza i dettagli e la definizione delle immagini.

Con uno sguardo al comparto video non possiamo poi non citare la possibilità di registrare clip fino ad una risoluzione di 6K a 30 fps, esattamente come sui Moto Edge dello scorso anno. Usando questa modalità di riprese non possiamo attivare la stabilizzazione digitale che è invece presente nei video in 4K a 60 fps, a mio modo di vedere la modalità da preferire in questo momento. I video che otteniamo sono di buonissima qualità. La stabilizzazione è buona, così come la velocità della messa a fuoco.

TOP DI GAMMA O NON TOP DI GAMMA?

Tirando le somme è lecito chiedersi se considerare o meno questo Moto G100 un vero e proprio top di gamma. In fin dei conti non manca quasi nulla; avrei giusto voluto una ricarica rapida un pochino più rapida e uno speaker stereo. Non è impermeabile? Sì, è vero, ma Motorola assicura di aver utilizzato un rivestimento comunque idrorepellente.

Il nocciolo della questione rimane comunque il prezzo. Di listino questo Moto G100 costa 599 euro ma al lancio viene proposto in offerta con uno sconto di 100 euro che lo fiondano in una fascia di prezzo per cui le sue caratteristiche tecniche lo rendono un prodotto estremamente interessante. Ma quindi è un top di gamma oppure no? Sicuramente è il top di gamma della famiglia Moto G ma guardando all'insieme mi rendo conto che il confine tra questi prodotti e i veri flagship si fa sempre più sottile e sfumato.

PRO E CONTRO

SoC quasi TOPOttime prestazioniAutonomia SUPERSoftware con funzioni extra centrate
Pesante e ingombranteRicarica rapida non rapidaFoto di notte con ultrawide da rivedereAudio Mono

VOTO: 7.8

VIDEO

Motorola Moto G100 è disponibile su a 335 euro.
(aggiornamento del 28 febbraio 2022, ore 09:37)

188

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Erik Magnus Lensherr

Posto anche qui, sono curioso di capire..
Nelle schede tecniche di svariati smartphone come prestazioni ho un punteggio di 7.1. Anche in questo.
Praticamente alla pari di un Huawei Mate 9 di 4 (QUATTRO) anni fa. Il G 100, con uno snapdragon 870, dovrebbe arrivare a 9.
Sembra quasi che le prestazioni non siano state valutate, e che il valore di default sia proprio 7.1.
Caro HDBLOG, che ne dite di mettere a posto queste cose?
La comparazione dei modelli ovviamente non produce risultati veritieri.

Tonifumi

Ottimo ma brutto come un debito,
Come si comporta Motorola per quanto riguarda gli aggiornamenti? In particolare le parches di sicurezza, 4 anni come Samsung?

Ed_Randax

Inutile metterli a tutto schermo i film, se te li taglia sopra e sotto...

Ritornoalfuturo

ma non costa quella cifra

Stech1987

Basta leggere un minuto le schede tecniche per capire perché è meglio: amoled 120hz, ip68, fotocamere migliori, ricarica ultrarapida, audio stereo, modalità desktop non in fase embrionale, e sicuro ho scordato qualcosa.

Ed_Randax

deriva, non a caso un termine nautico

Ed_Randax

Ci ho pensato, ma per me è importante l'audio dagli speaker, e il 5 su questo aspetto fa male, peggio di 4A e 4A 5G che hanno sia sopra che sotto due speaker veri (e., se devo dirtela tutta, già loro comunque non fanno faville).
E poi il prezzo del 5... per un cellulare non ce li ho mai spesi.

Ed_Randax

Vero. Ok che facciamo sempre più uso di contenuti multimediali, ma le mani hanno sempre le stesse dimensioni...

Andrea

In questo preciso momento ho un iPhone 12 PRO (ok, è 6,1" e non 6...di fatti è al limite per i miei gusti).

Lato Android sta diventando un bel cas1no trovare qualcosa al di sotto di queste dimensioni...

DMen975

Ho scritto: probabilmente. Non ti conosco e ho pensato che magari non li conoscevi. Curiosità: dato che dici che non ti spingi oltre i 6" e da quello che leggo io i più "piccoli" ( a partire dai medio gamma ai top) sono 6,43"/6,55" cosa usi o consideri come smartphone non oltre i 6"?

giangio87

Il full hd visto come malus ha poco senso.

Andrea

Non so come tu faccia a dire che non ne ho mai provato uno.
Il mio primissimo Smartphone è stata il Samsung Galaxy S e., essendo appassionato, ne ho avuti parecchi tra chui Nexus 5, Pixel, OnePlus (1,3 e 4) ed altri... Quindi, per quanto riguarda il 16:9, penso di aver fatto il pieno.

Per quanto riguarda il 21:9, ho usato sia qualche Samsung (che comunque non apprezzo per altri motivi) e quasi tutti gli iPhone.

Il punto non è che il 21:9 è "male". Il punto è scegliere il giusto Form Factor. I padelloni li lascio agli altri, io non mi spingo oltre i 6"...

ZioGrimmy

Niente oled, cassa mono e qualità fotografica abbastanza aberrante per la fascia di prezzo...

Alessandro Mian

Non avrei mai pensato di dirlo, ma considerato come si sono alzati i prezzi in questo ultimo periodo si. Basta pensare a quanto vengono venduti gli Xiaomi

Alessandro Mian

Direi un quasi top, senza audio stereo e senza oled ad oggi è difficile definirlo top. Ho sempre avuto Motorola ma questi ultimi mi lasciano perplesso, motivo per cui (oltre alle dimensioni esagerate) questa volta ho preferito altre marche.

Adri949

Lo sai che hanno gli stessi amoled dei samsung top di quell'anno da ormai mi 10 vero? Ah no, a te hanno stuprato i parenti. É preoccupante quanto ce l'abbia sempre in testa

Desmond Hume

mr. fox ebbasta abbiam capito che stai cercando di liberarti di oppo watch e cuffie ma lo stai spammando praticamente in ogni articolo.
Ci sono canali di vendita appositi.

DMen975
Alex'99

Se scende come il 5G Plus è sensatissimo. Sui 350 non credo avrei dubbi...adesso sì, parecchi.

Rendiamociconto

certo oltre il prezzo anche la non completezza di ogni cosa al top

Desmond Hume

e pensare che ad oggi si può definire "compatto", considerate le altre padelle.

Tobi

C'è qualcuno interessato al bundle Oppo Watch da 41 mm + cuffie wireless? Li vende un mio amico per inutilizzo, sono assolutamente nuovi, ancora imballati. Prezzo molto allettante. In caso scrivete a questa email: fabio.iannaccari@libero.it

mttm
mttm
emiliano

Concordo , i Motorola sono anni che non fanno più telefoni e qui c'è gente che è convinta che sia resuscitata, dimenticando che sono sotto la proprietà di Lenovo, un marchio che non capisce un cavolo di telefoni. La maggior parte saranno vecchi ce li usano

IDGAF

apple sta diventando cheap

dario

è nel complesso uno smartphone abbastanza equilibrato e completo.
difficile preferirlo ad altri, ma è anche vero che chi cerca una funzione simil-dex a questo prezzo troverà ben poche alternative. si tratta però di una nicchia di utenti, credo.

T. P.

@davide fasola cito:
"e, per la prima volta a bordo di un telefono dell'azienda, un'interfaccia desktop attivabile grazie alla USB-C con uscita video."

ti ricordo che loro furono i primi a portare questa funzionalità su uno smartphone anni fa...
che poi quella di allora non sia la stessa di oggi siamo d'accordo e ci mancherebbe!
però la funzione è la stessa! :)

Ed_Randax

Io ho da poco un Pixel 4A 5G, che oggi non è "grosso", ma dico sinceramente che pagherei per diminuirlo di dimensioni, lasciando tutto il resto inalterato.
Finchè i cellulari dovranno essere usati con le mani, e preferibilmente con un una, non credo cambierò idea.

GabrielJ

No speaker stereo, no certificazione ip, schermo non amoled e non a 120+ hz e "solo" fhd, no camera tele, no ricarica wireless (?), ricarica lenta, processore che per quanto ottimo non è il top 2021, e sicuramente mancherà qualcosa. Come fa ad essere un top? Certo a 499 tanta roba, ma se si vuole solo il soc da top allora basta prendere il Poco da 379 con lo stesso processore, ha pure l'amoled e i 120hz.

Mariux Revolutions

Ma anche, nel caso del G100, processore non top, ricarica per nulla rapida, foto notturne scarse e assenza di speaker stereo

Rendiamociconto

qual è il confine dei top gamma?
Semplice: il prezzo.

Sam

Va bene tutto ma a livello di affidabilità non riesco a farmi piacere la Motorola by Lenovo a partire proprio dal supporto, costa 500€, ha un software praticamente stock e alla fine verrà aggiornato meno di un Samsung di fascia media. Onestamente preferirei un pixel 4a 5G (anche importato) a questo.

Desmond Hume

300 euro di troppo

Andrea

Stai vivendo nell'epoca sbagliata, temo...

MavcoPisellonio

Però ragazzi quel "qual'è" nel titolo non si può vedere

Rozzo

A questo punto ciò che distingue in Top/ex top è la stabilizzazione ottica del sensore principale, almeno qui tutti i produttori fatto la stessa cosa

DMen975

A morte i 21:9!!!!

David Lo Pan

E vorrei vedere....... Grande Giove!!!

RitornoAlFuturo

Ma stai scherzando? ma Motorola quale? questi sono cinesi ma di un gradino sotto i vari Oppo, 1+ e Xiaomi che almeno partono dalle cose che contano: buoni schermi e ricarica rapida.
Ho visto un paio di recensioni per curiosità e lo schermo non si può guardare, si vede che è slavato, sembra un Acer Liquid Mini di 10 anni fa.
Un Samsung A40 o un Mi 10 lite lo farebbe sfigurare di brutto.

Lenovo tra l'altro vende un quarto o un quinto dei citati e diciamo la verità, se vende ancora è solo perchè aggrappata al nome "Motorola" ma la sostanza l'ha persa da parecchio.

RitornoAlFuturo

Quoto. il 21:9 è una cosa immonda

Marcello

168,38mm, brutta deriva...

Gabor

Preso appositamente no brand. Alla fine mi ero perso un aggiornamento: è passato da patch di ottobre a quelle di febbraio. Ad oggi però ancora niente android 11

Andre Sergio Da Rio

sarà brand tim ... tim non aggiorna

pietro

Perché poi non si sa più com'è controbattere. Comunque, possiamo fare paragoni un po' con che vuoi. Prendiamo delle cuffie, si può sentire la musica con delle cuffie da 2€ come da 1000€, fai la stessa identica cosa, ma con una la fai meglio, poi sta all'acquirente valutare cosa acquistare in base alle sue esigenze, lo stesso vale per gli smartphone, con uno da 100€ fai le cose come quello da 1000€, ma non alla stessa maniera

Xylitolo

dipende, funzionare funzionano per chiamare, se poi vuoi qualcosa in più potrebbero essere deleteri alla salute, rischi di spendere di più acquistando calmanti :-)

Vanno bene anche quelli da cestone.

Alessandro AlexGatti

Il mi9 se non si trova da oltre un anno

DanieleAbbaQ

MondoTop da 580 euro a 480 euro
Amazon 499 euro (599 euro)
Ebay 668

Il prezzo già sta subendo variazioni.
Il vero prezzo del telefono è di 350,00 euro!

Alessandro

Tre? Dopo il primo, vedendo come è la MIUI , perché ne hai comprato un secondo e addirittura un terzo?
Siete strani. Per fortuna hai cambiato da poco? Nel senso che sei passato a Poco o che c'era qualcuno che ti minacciava , ti spiava e ti costringeva a stare con Xiaomi? Il mistero è sempre più fitto soprattutto quando consigli questo Motorola al posto di uno smartphone che costa la metà e vale il doppio. Ma Motorola cosa? Ormai li comprano 4 nostalgici che vivono nel passato e alcuni utonti circuiti da recensioni sponsorizzate. Non vivere nel passato è come segarsi guardando Sandra Milo.

Recensione OPPO Reno7: bel design e cuore da fascia bassa

La politica dei prezzi barrati non ci fa bene | Video

Stai acquistando uno smartphone economico? Ecco gli errori da non fare

Cambiate il modo in cui utilizzate smartphone con Niagara Launcher | Video