Xiaomi Mi 10T Pro diventa un Echo grazie ad Alexa Hands Free

29 Novembre 2020 33

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

A giudicare dai dati di vendita, gli assistenti virtuali ricoprono un ruolo sempre più importante nella vita quotidiana dei milioni di utenti che decidono di mettersene uno in casa. Anche durante questo strano 2020 infatti il mercato degli smart speaker non ha conosciuto crisi, complice anche la richiesta di dispositivi tramite cui collegarsi per restare in contatto con i propri cari, lavorare o semplicemente ascoltare la musica o un audiolibro nelle lunghe ore trascorse tra le mura domestiche.

Uno dei più diffusi è senz'altro Alexa, l'assistente vocale a marchio Amazon: e se di solito siamo abituati a pensarla dentro dispositivi come quelli della gamma Echo (di cui è appena uscita la quarta, tondeggiante, generazione), non è questa la sua unica casa. Non tutti forse sanno che Alexa può "vivere" anche all'interno di uno smartphone, affiancando l'assistente vocale nativo.

Dunque, per avere Alexa a disposizione non è necessario avere necessariamente uno smart speaker o un dispositivo dedicato, soprattutto su alcuni smartphone che hanno integrata la funzione Alexa Hands Free, che permette di accedere a tutte le possibilità offerte dall'assistente con un semplice comando vocale, a mani libere, senza sfiorare il dispositivo nemmeno con un dito.

La funzione è disponibile da qualche tempo, ma in quali situazioni si può rivelare davvero utile? Abbiamo deciso di metterla alla prova, sfruttando uno Xiaomi Mi 10T Pro (che condivide con i colleghi Xiaomi Mi 10T, Mi 10T Lite, Redmi Note 9 Pro e Redmi Note 9S la funzionalità integrata Alexa Hands Free, oltre ad altri smartphone Android selezionati).

PER INIZIARE

Attivare le funzioni legate ad Alexa è semplice, bastano pochi passaggi:

  • Innanzitutto è bene controllare nelle impostazioni di Android se c'è qualche aggiornamento di sistema disponibile e nel caso scaricarlo, per essere sicuri di utilizzare il SO più recente. Per farlo, basta aprire Impostazioni > Il mio dispositivo > Versione MIUI > Verifica aggiornamenti.
  • Poi si va sul Play Store e si cerca l'app Amazon Alexa, per scaricarla o aggiornarla nel caso in cui sia già presente sullo smartphone.
  • Nell'app Alexa basta seguire le istruzioni nella schermata iniziale per configurare la funzione Alexa Hands Free (tutte le funzionalità sono disponibili al completo se si sceglierà di condividere i dati sulla posizione, i contatti e il calendario). Se invece le istruzioni non compaiono perché l'app è già stata configurata, basta andare su Altro > Impostazioni > Alexa su questo telefono > Attiva Alexa Hands Free.

Poi, basterà fare una prova: ad esempio, bloccare lo smartphone e chiedergli "Alexa, com'è il meteo?". Se la configurazione è andata nel verso giusto, lo smartphone si attiverà grazie alla vostra voce e otterrete una risposta. In caso contrario, potreste voler reimpostare il vostro modello vocale sull'app.

LA PROVA D'USO

Il punto di forza dell'implementazione Alexa di questi Xiaomi è senz'altro la possibilità di attivare l'assistente vocale senza dover sfiorare lo smartphone nemmeno con un dito: in pratica, lo smartphone si trasforma in un Echo portatile, che vi mettete in tasca e vi permette di controllare la domotica e tutto ciò che è collegato con Alexa, senza dover nemmeno entrare nell'app.

A differenza di quanto avviene sui dispositivi Echo, non è possibile scegliere una hot word diversa da "Alexa"; il lato positivo è che non c'è alcun conflitto con l'assistente Google, basterà scegliere chi evocare e chiamarlo per nome.

Posta questa premessa, ci è parso funzionale suddividere le possibilità d'utilizzo tra quelle esclusive, ovvero rese possibili solo utilizzando Alexa, e quelle comuni anche ad altri assistenti vocali. Partiamo dalle prime.

FUNZIONI ESCLUSIVE

Le funzioni esclusive riguardano, appunto, la possibilità di usare il vostro smartphone come se fosse un terminale Echo, permettendovi di gestire tutte le funzioni connesse ovunque voi siate semplicemente con un comando vocale. Dunque, ha senso se utilizzate almeno uno o più dispositivi della gamma Alexa.

Si parla quindi di poter dare Annunci attraverso uno o più dispositivi connessi della vostra casa; chiamare o videochiamare gli Echo (o Echo Show, nel secondo caso) con la funzione Drop-In; ma anche, se la vostra casa è una Smart Home, di chiedere ad Alexa di aprire il cancello perché state tornando, accendere le luci del garage o il riscaldamento, e pure, perché no, di impostare direttamente delle routine (per esempio "Sto tornando" potrebbe riunire le azioni descritte sopra).

Non solo: se siete appena usciti e vi ricordate di aver lasciata accesa la luce o qualche altro dispositivo connesso, potrete chiedere ad Alexa di spegnerlo per voi, senza tornare indietro e senza nemmeno dover aprire l'app su smartphone. Queste ci sono parse tutte funzioni molto utili, soprattutto per quando ci si trova in un veicolo o comunque in situazioni di mobilità, dove è meglio ridurre al minimo le distrazioni, a partire dallo sblocco dello smartphone.


Anche in casa, comunque, Alexa Hands Free può tornare utile proprio in qualità di Echo "portatile": come saprà chi ne ha uno, gli smart speaker sono dispositivi "fissi", perché non avendo una batteria funzionano solo se collegati alla presa elettrica, e quindi sono stanziali; una volta piazzati in una zona della casa, difficilmente li sposterete per portarveli dietro, e questa loro caratteristica fa sì che siate piuttosto portati a comprarne più d'uno per disporli in diverse stanze.

Se però (comprensibilmente) non ne avete uno per stanza, con la modalità "a mani libere" potrete risvegliare il vostro smartphone appoggiato sul comò e usarlo come "terminale" Echo, ad esempio per comunicare a mo' di interfono con un altro smart speaker presente in casa.

FUNZIONI COMUNI

Ci sono altre funzioni che, pur attivate da Alexa, sono comuni anche ad altri assistenti vocali presenti sugli smartphone: le più utili alla guida sono senz'altro quelle legate alla navigazione, per cui è possibile aprire Maps, ricevere le indicazioni per tornare a casa o per il supermercato più vicino grazie a un comando vocale.

Lo stesso vale per la possibilità di redigere liste, gestire il calendario, chiamare in maniera convenzionale i contatti presenti in rubrica, ma anche per gestire la riproduzione musicale mentre, ad esempio, si sta facendo sport e si hanno le mani impegnate (o sudate).

CONCLUSIONI

Quindi, a cosa serve avere Alexa Hands Free sullo smartphone, e quanto può tornare utile? Sicuramente è uno strumento che può tornare utile in mobilità, per avere tutte le automazioni dell'assistente vocale di Amazon a portata di voce ovunque ci si trovi, e forse potrebbe avere anche il merito di avvicinare gli utenti meno adusi a usare gli assistenti vocali su smartphone.

Di certo però ha senso solo se sfruttato in un'ecosistema Alexa, che vi permette di usufruire delle funzioni esclusive sopracitate. Altrimenti, poco cambia rispetto a quanto potrebbe fare qualsiasi altro assistente vocale presente sul vostro smartphone.

E voi, che cosa ne pensate? Il vostro smartphone supporta la modalità a mani libere di Alexa? La usereste, o la usate già? Fatecelo sapere nei commenti.

VIDEO

Xiaomi Mi 10T Pro è disponibile su a 613 euro.
(aggiornamento del 23 gennaio 2021, ore 16:43)

33

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mostra 1 nuova risposta

Dove si compra

zipper567

Ahahahaha , anch'io ho ricevuto quella tessera senza codice . L'ho buttata , non ha nessun senso sta cosa ridicola . Bastava la letterina , anzi una mail , invece no , ci hanno messo pure quella tesserina ridicola

artick82

in bg

Fulmine81

Ma per funzionare hand-free l'app Alexa deve stare aperta?

momentarybliss

Settimana scorsa mi è arrivata una busta da Amazon in cui c'era la proposta di iscrizione a Music Unlimited per tre mesi gratis, c'era anche una tesserina di cartoncino che non seriva a nulla perché senza alcun codice, peccato la proposta fosse riservata ai nuovi abbonati e io ho già approfittato in passato di promo simili. Mi domando come Amazon possa gettare via i soldi in questo modo. Comunque nella comunicazione c'era scritto che grazie a Music Unlimited è possibile usare Alexa senza mani sullo smartphone, pensavo fosse una funzionalità più completa da quella dell'app Alexa, invece è la medesima, telefono sbloccato e app aperta, almeno su Galaxy. Per me inutile

Ricky

Ma non c’è un modo di forzarlo per farlo andare sh tutti gli smartphone?

Riccardo

Sul mio M10 non va

gp

La cosa più bella di questo telefono è che lo sponsorizza la Leotta

uncletoma

(Like a Record). che senza è dei Roxy Music

Boots Boot

ma non c'è più il blocco della pubblicità?

Fulmine81

Ma questo Alexa Hand-Free è installabile su qualunque smartphone?

iclaudio

guarda lo provai su amazifit verge e impattava molto,sul cellulare invece servizio piu servizio meno

Jordan Malkovic

Senza mani si possono fare anche altre cose

Jordan Malkovic

Che bel "articoletto" flame domenicale!

Immancabile.

Tiwi

ok, abbiamo capito come funziona alexa e quello che può fare
la vera domanda è: questa modalità hands free, impatta sulla batteria? e se si, quanto? xk un conto è tenere un assistente installato e usarlo quando vuoi, un conto è averlo sempre in ascolto..

momentarybliss

Anche a me su S20+, quindi alla fine è hands free per modo di dire

momentarybliss

Mi pare di ricordare che su OnePlus 8 Pro Alexa funziona anche con schermo bloccato, basta abilitare l'opzione

Laevus

"Uso gli assistenti vocali per tutto"
- nessun professionista IT, mai

Rotolo ad un foglio

Si dice "come con l'assistente". Mica invii i comandi sopra?
Comunque, guarda, è molto semplice: basta che condividi senza pensare ogni tuo interesse e preferenza e inizia anche a cantarti You Spin Me Round dei Dead or Alive

Scrofalo
ermo87

Ma sta alexa hand free è veramente una kacata! La sto provando da qualche giorno sul mio Motorola ma oltre a essere lenta e tarda mi inchioda anche lo smartphone.

Non ci vedo senso a sostituire Assistant sullo smartphone, purtroppo Amazon ha perso il treno Android con la robaccia FireOS

Mariux Revolutions

ma tipo rispetto all'assistente google com'è alexa? se lo uso solo sul telefono posso inviare whatsapp e messaggi tramite voce come sull'assistente google?

Matteo Bottoli

Daniele

Condivido. Inoltre possono essere attaccati utilizzando ultrasuoni. Questi assistenti ascoltano una gamma di frequenza ben più ampia della nostra.

Gabriele Arestivo

Purtroppo non c'è una lista ufficiale completa

Usuppue

Lista degli smartphone compatibili? Quali sono i requisiti? Sul mio funziona solo se l'app è aperta a schermo

Ernesto Staccolanana

Leggevo proprio ieri un interessante approfondimento sugli assistenti vocali e su come ridurre la condivisione di dati e preferenze.
Il recensore, tra i più noti ed esperti nel settore, ha infine consigliato: se avete le mani impegnate, poggiate un attimo la spesa

Kamgusta

gli assistenti virtuali ricoprono un ruolo sempre più importante nella vita quotidiana
ahahaha... no.

In teoria anche questo e´ senza mani e viene dalla cina:
https://uploads.disquscdn.c...

https://uploads.disquscdn.c...

Senza mani: https://uploads.disquscdn.c...

Lukinho

Funziona anche per il Mi10 normale?

Recensione Samsung Galaxy S21: una bella conferma

Recensione Samsung Galaxy S21 Ultra: convince praticamente su tutto

Samsung Galaxy S21 e S21 Ultra: Live Unboxing e prime impressioni | Replay

Galaxy S21, variante Plus e Ultra ufficiali: caratteristiche, immagini e prezzi Italia