Recensione Realme 7 Pro: c'è di più oltre ai 65 Watt di ricarica

13 Ottobre 2020 120

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Realme è un nome a cui stiamo facendo l'abitudine a suon di ottimi dispositivi, ormai da un paio d'anni a distanza di alcuni mesi fa la loro comparsa una nuova infornata di prodotti e fino ad oggi abbiamo sempre incontrato device interessanti e dall'ottimo rapporto qualità prezzo.

Da qualche giorno è disponibile la settima serie sulla fascia medio-bassa: Realme 7 e Realme 7 Pro. Arrivano in Italia ad appena 5 mesi dalla precedente generazione e ne condividono infatti molti aspetti. Non mancano comunque aspetti innovativi, uno su tutti la ricarica rapida a 65 Watt sul Realme 7 Pro che porta per la prima volta questo tipo di tecnologia su smartphone dal prezzo più accessibile.

Nella recensione di oggi vediamo Realme 7 Pro, la prossima settimana invece sarà il turno del fratello minore probabilmente ancor più interessante per rapporto qualità/prezzo, ma ci sarà modo per riparlarne.

SOMMARIO

DESIGN E QUALITA' COSTRUTTIVA

Realme 7 Pro ha un design molto lineare, schermo piatto e foro nell'angolo in alto a sinistra, il frame e la back cover sono in plastica, non è resistente all'acqua ma è trattato con nanoparticelle idrorepellenti.

Complessivamente l'impatto non è male, certo non brilla per originalità ma il peso di 182 grammi trasmette una buona sensazione di solidità e le finiture sono di ottimo livello riuscendo nell'intento di mascherare l'impiego di materiali poco pregiati. Convincente l'ergonomia, merito anche di dimensioni non particolarmente abbondanti (rimanendo ovviamente in un contesto di padelloni ndr) .

74.3 x 160.9 x 8.7 mm
6.4 pollici - 2400x1080 px
76.8 x 165.3 x 9.4 mm
6.67 pollici - 2400x1080 px

Parlandovi schiettamente non c'è nulla che faccia spalancare gli occhi in questo smartphone, però non posso dire che sia brutto o che sembri economico. E' equilibrato nelle forme e gradevole nelle colorazioni satinate, ci sta insomma, senza infamia e senza lode.

Due parole positive invece le spendo volentieri per il display Super AMOLED FullHD Plus da 6,4 pollici. Molto luminoso e con una calibrazione cromatica inaspettatamente valida e una copertura del 90% sullo spazio colore NTSC. Un ottimo display relativamente alla fascia di prezzo e probabilmente scelto ad hoc da Realme per contrasto al principale rivale sul mercato ovvero Redmi Note 9 Pro, dotato di un pannello LCD.

L'unica critica che mi sento di spendere per il display riguarda la copertura in Gorilla Glass 3, forse si poteva fare uno sforzo in più e sarebbe anche migliorato l'effetto estetico con un vetro più sottile. Ciò non pregiudica per lo meno la resistenza ai graffi, in cui la terza generazione dei vetri Corning si è sempre dimostrata "un osso duro".

SCHEDA TECNICA

OPPO e Realme predicano da tempo di essere aziende diverse, un po' come Xiaomi e Redmi oppure Huawei e Honor, chiamiamoli pure "sottobrand" anche se spesso e volentieri producono smartphone più interessanti rispetto a quelli della casa madre, tutti però hanno in comune una cosa: sono i brand "d'assalto".

Ciò significa che tendenzialmente acquistando un Realme, un Redmi, un POCO avrete per le mani uno smartphone con caratteristiche tecniche di fascia superiore e un rapporto qualità prezzo invidiabile. Realme 7 Pro non sfugge a questa regola (anche se il fratello minore paradossalmente sembra ancor meglio) e propone una carta d'identità quasi senza sbavature e con qualche compromesso più che accettabile.

Se proprio volessimo trovare una criticità mi verrebbe da dire il processore, che è ottimo, ma per essere considerato superlativo sarebbe dovuto essere della nuovissima generazione (agosto 2020) ovvero uno Snapdragon 732G anziché 720G (ok, siete autorizzati a darmi del matto)

SCHEDA TECNICA

  • display: Super AMOLED da 6,4", rapporto schermo-scocca 90,8%, 90% NTSC Color Gamut, 409ppi, foro con diametro di 3,69mm
  • sensore delle impronte digitali: integrato nel display
  • SoC: Snapdragon 720G
  • memoria:
    • 6/8GB di RAM LPDDR4x dual channel
    • 128GB interna UFS 2.1 espandibile
  • slot: 3 (2x SIM, 1x microSD)
  • batteria: 4.500mAh dual 3C Cell con ricarica veloce SuperDart Charge a 65W (da 0 a 100% in 34 minuti)
  • connettività: 4G LTE, WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.1, USB-C, GPS, Beidou, Glonass, NavIC
  • fotocamera anteriore: 32MP, f/2,5, stabilizzazione UIS, nightscape, FOV 85°
  • fotocamere posteriori:
    • 64MP di 2a gen Sony IMX682, 1/1,73", 26mm eq., pixel da 0,8um, f/1,8, 10x zoom, lenti 6P
    • 8MP grandangolare, 16mm eq., FOV 119°, f/2,3
    • bianco e nero, f/2,4
    • macro 4cm, f/2,4
    • modalità: starry mode, night filter, ultra nightscape video, AI color portrait, UIS e UIS Max, ultra wide angle video
  • audio: 2x speaker, Dolby Atmos
  • dimensioni e peso:
    • 160,9x74,3x8,7mm
    • 182 grammi
  • OS: Android 10 con realme UI
  • colorazioni: Mirror Silver, Mirror Blue

Realme 7 Pro si muove davvero molto bene all'interno dell'interfaccia e tra le applicazioni, non disdegna qualche gioco e per l'uso di tutti i gioni non fa assolutamente rimpiangere un device di fascia medio-alta.

Dove si vede la differenza con i modelli di fascia superiore? Aprendo l'app fotografica, nella velocità di elaborazione delle immagini ad alta risoluzione, aprendo i giochi o le app di navigazione. Parliamo comunque di pochi istanti che non inficiano la complessiva esperienza di utilizzo. Detto in altre parole? Uno smartphone come questo è prontissimo a soddisfare le esigenze della gran parte di noi.

Le chiavi del successo sono le memorie veloci, rendiamoci conto che qui troviamo LPDDR4X e UFS 2.1, tecnologie che erano esclusive dei top di gamma un annetto fa, ben 8 GB di RAM e 128 GB di archiviazione espandibile. What else?

ESPERIENZA D'USO

Nel corso dei giorni in cui ho testato il Realme 7 Pro mi sono reso conto di quanto sia esaustivo per qualunque tipo di esigenza. Esaustivo è la parola giusta perché è molto più che sufficiente, non si tratta cioè del classico buon dispositivo di fascia medio-bassa che funziona discretamente e non crea particolari problemi, no, questo è appagante e conserva sempre un bel margine da qualunque parte lo si guardi.

Il perché è presto spiegato: possiede nei punti chiave ottimi componenti e sacrifica il sacrificabile che non rovina l'esperienza d'uso.

In sintesi: non fa foto stupende (ma ne parleremo dopo), non ha uno schermo ammaliante, non ha una batteria abnorme ma è rapido, ha un software ricco e personalizzabile, è un dual sim che prende bene, ha audio stereo bello tosto, è corredato da una dotazione in confezione che mette in ridicolo tanti altri prodotti da oltre 1000 Euro (qualcuno ha detto iPhone?), ha il jack audio che fa sempre comodo, un lettore di impronte digitali sotto il display preciso e...non costa un rene.

Ecco, la vibrazione proprio non mi è piaciuta, Realme 7 Pro è però in buona compagnia con i suoi diretti rivali e questo lo salva in corner.


Introduco brevemente il discorso sulla Realme UI, ovvero il nome che viene dato al software personalizzato basato su Android 10. Ammetto di essere partito un po' prevenuto perché non amo affatto quel sapor orientale che alcune UI conservano, tra queste la Color OS, di cui la Realme UI è diretta discendente.

Mi sono dovuto ricredere perché passando oltre ad alcune traduzioni imprecise e ad un po' di confusione nei menù, Realme 7 Pro si sa far apprezzare per tantissime possibilità di personalizzazione, funzioni avanzate come il DC dimming, svariati metodi di navigazione, un buon AOD, spazio di gioco e soprattutto una stabilità invidiabile.

Tante possibilità sono particolarmente ben curate, una su tutte il tema scuro che non lascia app scoperte o problemi di visualizzazione qua e là, oppure una modalità di lettura con filtro luce blu o bianco e nero, programmabile e personalizzabile nell'intensità.

C'è davvero tanto ed è tutto curato, niente pubblicità o app inutili preinstallate. Bene così, ho scoperto una UI inaspettatamente piacevole.

SUPER DART e AUTONOMIA

Utilizzando l'alimentatore fornito in confezione e relativo cavetto potete ricaricare da 0 a 100% Realme 7 Pro in 34 minuti, testati e confermati. La tecnologia si chiama SuperDart ed è davvero impressionante, oltre che utile in alcune circostanze. E' la prima volta che arriva su uno smartphone da 300 Euro e per questo, giustamente, Realme spinge proprio su tale caratteristica per promuovere il suo dispositivo (immagine sopra).

Come può funzionare? Il segreto è nella catena di elementi senza soluzione di continuità predisposti per dare il massimo in termini di ricarica. L'alimentatore, il cavetto, la batteria dello smartphone a cui si aggiungono sensori di temperatura e un chip dedicato alla gestione della ricarica.

Per intenderci non basta utilizzare un qualunque alimentatore da 65 Watt per ottenere la SuperDart e non basta uno smartphone qualunque con l'alimentatore del Realme 7 Pro per ottenere la stessa efficienza di carica. Le specifiche ci parlano di una tensione di 10 Volt a 6,5 Ampere ottenuta grazie all'impiego di una batteria divisa in due parti con celle 3C.

La SuperDart tra le altre cose ha il vantaggio di non surriscaldare lo smartphone, preservandone l'integrità nel tempo. A compiere il "lavoro sporco" è infatti l'alimentatore che invece aumenta di temperatura.


E' davvero necessario tutto ciò? Dipende dalle esigenze, di certo non lo è se siete abituati a ricaricare lo smartphone durante la notte. Diventa più utile se invece caricate semplicemente quando vi serve, per cui senza dubbio vi capiterà di avere pochi minuti a disposizione.

Considerati i 4500 mAh di Realme 7 Pro l'approccio verso la ricarica dello smartphone cambierà, dopo alcuni giorni ho cominciato ad abituarmi alla possibilità di dare una "fiammata" di ricarica ogni tanto, per trovarmi ben presto a perdere il conto delle ore di schermo acceso o dell'autonomia residua. Di fatto è uno smartphone always on per il quale non è più necessario prestare particolare attenzione allo stato della batteria, quando scende un pochetto si attacca 5 minuti alla presa e non ci si pensa più.

L'autonomia è in ogni caso più che buona, parliamo di circa 6 ore e mezza di display attivo con utilizzo medio, in pratica quasi due giornate piene di operatività.

FOTOCAMERA

Come da copione Realme 7 Pro ha 4 fotocamere posteriori, un numero che ormai sembra diventato uno standard da raggiungere a tutti i costi. La principale è da 64 MP F/1.8, c'è poi una ultra-wide da 8 MP F/2.3 con FOV di 119 gradi, una fotocamera macro a fuoco fisso (4 cm) da 2 MP e una in bianco e nero da 2 MP F/2.4 per la profondità di campo (a dir la verità non ho capito fino in fondo a cosa serva).

Le foto vengono sufficientemente bene, ma passatemi il termine sono "da fascia media". Non aspettatevi qualcosa di straordinario, ma comunque valido se non si hanno particolari pretese. Si notano le lacune quando le condizioni di luce non sono semplici, per esempio con forti contrasti di luce oppure nel punta e scatta in condizioni di intermedie, altrimenti si difende bene grazie soprattutto a colori in stile Pixel, con contrasti accentuati anziché un'esasperazione della nitidezza e un tocco di calore che non guasta. Di notte si destreggia bene anche con la modalità notturna, a patto che non ci sia troppo buio, le macro invece sono appena sufficienti, così come le grandangolari che vanno bene per foto ricordo ma nulla più.

Mi sono piaciuti i selfie, per nulla però con effetto sfocato che crea un alone di luce che nemmeno a mezzogiorno in piena estate.

CONCLUSIONI e ALTERNATIVE

Disponibile da oggi, 13 ottobre, giorno del Prime Day e anche di una promo lancio che sconta il listino di Realme 7 Pro da 319 Euro a 289 Euro.

Il giudizio finale non può che essere ottimo, si tratta di uno smartphone concreto e pratico, ha tutti gli attributi al posto giusto per regalare all'utente una piacevole esperienza d'uso, ha qualche sacrificio sulla fotocamera e sulla qualità costruttiva ma brilla per autonomia e comparto multimediale, con un buon AMOLED e specifiche di spessore.

VOTO: 8,4

RICARICA SUPER DART8.4DISPLAYCOMPARTO MULTIMEDIALE
VIBRAZIONEFOTOCAMERE MEDIOCRI

Insomma, qualche sbavatura ma nel complesso Realme 7 Pro mi è piaciuto molto, un rivale agguerrito di Redmi Note 9 Pro che riesce a superare sul display, comparto multimediale e ricarica, con il vantaggio, ma qui è soggettivo, di essere più leggero e maneggevole. Perde invece sugli extra come la porta IR e la radio FM, l'autonomia nonostante la differenza di capacità è quasi identica, le foto sono paragonabili con qualche spunto migliore per uno o per l'altro in base alle situazioni.

74.3 x 160.9 x 8.7 mm
6.4 pollici - 2400x1080 px
76.68 x 165.75 x 8.8 mm
6.67 pollici - 2400x1080 px

Tra Redmi e Realme cambia completamente il software, entrambi sono ricchi e curati, qui Realme ha fatto davvero un grande lavoro negli ultimi tempi, mentre Redmi con la MIUI la conosciamo benissimo, da anni tra le migliori. Per quanto riguarda le fotocamere sulla carta sono praticamente identiche, cambia la frontale a favore del Realme, la macro a favore del Redmi.

Provati insieme sono quasi sempre alla pari, in notturna però meglio la gestione software di Redmi Note 9 Pro, specialmente con la modalità notturna attivata in condizioni di bassa luce.

VIDEO

Realme 7 Pro è disponibile su a 283 euro.
(aggiornamento del 27 ottobre 2020, ore 00:58)

120

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Condiloma Peperlizia

Io ho proprio il realme x2 pro, preso in offerta a 399€ 3 mesi fa. Spe io non dico mica che sia di bassissima qualità, anzi. Solo che in rapporto al prezzo quel processore lo vedo stretto.

Giulio

un IPS e LCD non significano per forza bassissima qualità, io gli altri display cosi IPS e LCD non li conosco, però io anche con i 90hz mi ci trovo bene visivamente.
Se uno punta a spendere di più e solo per gli Amoled sono scelte sue, e comunque lo so benissimo che un 765G è migliore, però uno smartphone 90hz e Amoled costa anche oltre le 300 Euro, a me ad esempio mi piaceva anche il Realme X2 Pro, però costa di più, a me per ora me ne serviva più uno come il 6 Pro anche perché non potevo spendere di più, e comunque ripeto, secondo me anche il 6 Pro non è di bassissima qualità.

Condiloma Peperlizia

Si 90hz su un IPS. E la differenza tra un 720G e un 765G non è poca. Poi se ti piace avere prestazioni inferiori e spendere uguale o di più, rogne tue.

Condiloma Peperlizia

Io guardo prezzi solo su amazon.

RavishedBoy

A poco più? A molto meno, direi. Si trova intorno ai 250€.

Giulio

No, non quasi 300 Euro, 300 Euro precise e il Realme 6 Pro a Maggio quando era uscito costava anche 350 Euro, forse anche qualcosa di più...
E comunque il Mi 10 lite non ha i 90 hertz e la ricarica rapida del 6 Pro, e a parte queste due mancanze che per me non erano da poco, dopo che avevo fatto vari confronti fra i due, confronti con varie recensioni e video su internet, il 6 Pro mi era piaciuto di più, ha un 720G che non è più da un bel pò di tempo l'ultimo processore, però secondo me anche adesso è ancora ottimo.
Quindi escludendo il prezzo del Realme 7 Pro, che anche questo ha il 720G, secondo lei è inutile continuare a comprarseli i cellulari anche con il penultimo processore, mi piace questa, quindi ne sa più delle aziende che continuano a usarlo. :D

Chandler Bing

Onestamente non ho mai usato il 6s, ma non credo. Resta il fatto che il 6s è complessivamente un prodotto decisamente migliore, la mia compagna ha l'8t e lo Snapdragon 665 fa fatica troppo spesso abbinato alla miui, il 6s invece con il g90t si ritrova un gran processore che ho provato su note 8 pro e che va decisamente veloce su tutto.

Chandler Bing
Desmond Hume

fondamentalmente si ma c'è modo e modo. Si può preferire e consigliare i Realme senza sembrarne l'addetto stampa.

Ma graficamente è più stock rispetto alla ColorOS 7, io addirittura la preferisco.

Quando un marchio ti stupisce è normale consigliarlo a tutti. Anche io trovo che RealMe sia la rivelazione del 2019/20, device validissimi e interfaccia solida, non troppo personalizzata e ben pensata.

Desmond Hume

sinceramente non capisco il motivo di tutta sta pappardella che hai scritto, non ce l'ho con te o con Vivo / BBK e non ricordo di averti letto prima a differenza dell'omnipresente KingBrowser quando c'è da leccare i piedi.

Desmond Hume

mai detto di essere contrario alla pubblicità, il problema sorge quando quella che dovrebbe essere una recensione diventa una pubblicità e penso che tu sia sveglio, adulto e vaccinato da capirne la differenza senza che io debba scrivere un poema.

NihilGuru

Le markette sono indispensabili. Come credi sia arrivata a tali livello Samsung & co? Quanto spende ogni anno in pubblicità? Pubblicità dovunque. Nei banner, in TV, nelle riviste, nelle patatine... Tutti devono vendersi per vendere. Non capisco davvero quale sia il problema. Tu la chiami marketta perché sei in mala fede, gli altri la chiamano pubblicità. Le markette le fanno solo le puttane. Una azienda non lo è, casomai lo siamo noi consumatori.

leonardo

ma infatti, redmi note 9s sta a 170€ e ha la stessa cpu.
Tutti impazziti

Tiwi

passo

Condiloma Peperlizia

Mah.. quasi 300 euro per un 720G quando a poco più si trova il Mi 10 lite con snap 765g.

King Bowser

Ahhh ahahahahah certo certo, quando la volpa non arriva all'uva dice che è acerba. Un classico, me lo sarei aspettato da uno come te :D Pover3tto

King Bowser

Io sto semplicemente rispondendo a modo per le castroneri3 che mi vengono dette, fossi un multiaccount o uno che offende con modi sgarbati o qualsiasi altro utente che tu stai accusandomi essere a quest'ora sarei stato bannato senza ombra di dubbio ma mi pare invece che i miei commenti siano apprezzati da quasi 2 anni a questa parte e sono qua a scrivere tranquillamente quindi più che altro sei tu che non sai proprio che stai dicendo ;)
La verità è che l'unica cosa che sto dimostrando è smontare pezzo per pezzo le geniali teorie che avete tu e il tuo collega visto che non capite manco la lingua italiana. :D
Ad ogni modo hai anche un pessimo itellett0.. Se un utente si scalda chiunque esso sia ( magari anche con ragione ) tu lo cataloghi come un multiaccount o le cagat3 che hai scritto là mago Oronzo, Jolly ecc che non si capisce nemmeno che farnetichi? Quindi qualsiasi persona si incaxxa tu hai la grande intelligenza di catalogarlo come tutt'altro.. Capisco capisco, non mi serve più aggiungere altro :D

Desmond Hume

alla luce di queste preoccupanti rivelazioni sul tuo conto meglio non infierire e lasciarti fare.

Sam

lol non rispondo ai tuoi poemi perché ho di meglio da fare. In ogni caso puoi raccontarla finché vuoi ma é ovvio che sei lo stesso multiaccount dal modo in cui rispondi, e il fatto che tu ti stia infervorando così tanto lo dimostra

King Bowser

Io non so chi sei, non ti conosco ma credimi stai facendo una pessima figura, quando si dice hai preso fischi per fiaschi hai presente? :D Tu sei uno proprio di quelli che non centrando na maxxa nel discorso si inserisce facendo il fenomeno e accusando le persone.. Guarda che al mio paese un tipo come te si chiama VIGLIACC0.. Ma comprendo il tuo livello tranquillo, piuttosto di fare constatazioni da persona matura te ne vieni sparando caxxate. La cosa bella di questo blog sarebbe il confronto su cose concrete ma capisco che non sia il tuo forte :D

King Bowser

Ti ho risposto sopra GENIO :D

King Bowser

Tu ti sei limitato a criticare qualcosa che non ha senso prendendo spunto da una MIA CRITICA e da qui hai fatto tutto il tuo giochetto di fanboysmo ecc quando in realtà non hai minimamente colto il senso del mio commento :D Insulti? Insisti ancora con questa storia? E' ovvio che se vengo accusato di caxxate ti rispondo a dovere ma tantè anche adesso mi sto comportando da signore facendoti notare che punto numero 1 non sono nessun altro tranne che ME STESSO quindi niente pluri nemico account doppi ecc, punto numero 2 ti ho giustificato l'intervento della mia critica nei confronti di una parola ovvero mediocre che non ha il minimo senso. Ma siccome contui a perseverare nella tua totale ignoranz? non posso farci nulla, posso solo prenderti per quello che sei :D
Io sono espertone certo e me lo posso permettere, tu invece ti commenti da solo per quello che scrivi NO SENSE :D

Desmond Hume
L'introverso

Non solo su YT... Paga un po' chi chiunque

Dark!tetto

Senza Gcam Realme, sensore simile, ma il GW1 di realme è un pò migliore con gli algoritmi realme.

Sam

Ovvio che dopo 2/3 ban cerchi di limitarsi lol, comunque lo stile é il suo, già solo lo si vede ogni volta che scrive "ign0ranti" a chiunque parla di cinesoni, ora da Xiaomi é passato a venerare Oppo e realme

Fede2703
Fede2703

Ok grazie..quindi fluidità ui meglio realme immagino.

Senza gcam chi vince sul lato foto secondo te?

Manolo Salamone

Per me. Meglio il. 7 il processore è più veloce batteria più grande e 90hz schermo...

Desmond Hume
King Bowser

Io non ho mai insultato tutto e tutti e non sono chi sostieni che io fossi, le caxxate sparal3 a casa tua :D
Ho solo mosso una critica nei confronti di una parola completamente sbagliata ma qua l'italiano è un optional e la rovina di questo blog è proprio per colpa di gente come te e del tuo collega che sapete solo parlare di hater e fanboy senza mettere 4 parole in croc3 sensate. Ma contenti voi contenti tutti chi ve se nc4la come si dice :D

Dark!tetto

6S sicuramente, per SoC, Batteria, Display più grande e luminoso, da 90 Hz con dimensioni generali minori, Fotocamera seppur di pici (e su note 8T puoi usare la Gcam), memorie UFS 2.1, Wifi Mimo e su questa fascia in particolare la RealmeUI offre un'esperienza migliore.

8T però ha la porta iRDA e puoi usare la Gcam

King Bowser

Purtroppo in questo blog ci sono persone che per farsi quei 2 minuti di visibilità attaccano appellandosi al fanboysmo o all'hater. Qui ormai funziona così, se cerchi di fare un commento razionale esprimendo un concetto con cognizione di causa ti scambiano per un amante del brand o per uno che vuole solo fare flame in caso contrario. Il livello di alcune persone è questo, viene molto difficile poi non offendere.. Di fronte all'ignoranza alla fine ci si stufa e quella parola di troppo scappa. Guarda sotto un classico esempio, i due sveglioni di Desmond e Sam, le cagat3 che si sono inventate sti 2 tizi fanno ribrezz0

King Bowser

Eccolo l'altro che l'ha sparata xD Mago Oronzo fanboy di xiaomi? xD Avete una creatività fantastica, potreste davvero scrivere un sacco di libri di fantascienza :D

Steve

ma dite a quei geni che hanno creato il sito che mi sono rotto le scatole che ogni volta che leggo i titoli mi si riaggiorna in automatico la pagina e perdo il titolo che stavo leggendo maremma vacca spudrassa.

Giuseppe

Samsung neanche regalato!

Theta
Giardiniere Willy

In realtà l'idrorepellenza è una proprietà fisica precisa. Non equivale a impermeabile

Fede2703

Sul lato foto c è tanta dfferenza?

AlexGD01

E la gente sempre più ricca continua a comprare iphone ogni anno, che ci vuoi fare, a ognuno la sua croce ;)

iLOKI

Il nuovo realme 7?

Andrearocca

meglio aspettare il realme q2 pro se arriverà in europa...

Tony_the_only
pelonero111

assolutamente

Kurt

il segreto di questi realme è la notevole ottimizzazione, come leggevo anche nei vari forum/gruppi tel. @realmeitaly

Kurt

gcam is the way

Chandler Bing

Con Brondi trovi la pace dei sensi.

Recensione Sony Xperia 5 II: il miglior top compatto Android

Recensione Samsung Galaxy Z Fold2: quello che non vi hanno detto, un mese dopo

Recensione Motorola Razr 5G: lo smartphone per distinguersi

Riprova Pixel 4 XL: Google anticonformista