Recensione Oppo Find X2 Lite e Neo: ecco quale ha senso e confronto con OnePlus 8

07 Maggio 2020 181

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Il nostro lavoro è quello di cercare nei dettagli, andare oltre gli slogan e provare direttamente i terminali come fatto nelle ultime due settimane in compagnia di Oppo Find X2 Lite e Neo. Due soluzioni estremamente valide dal punto di vista delle prestazioni, capaci di confermarmi ancora una volta quale sia la bontà della nuova piattaforma Snapdragon 765, tanto da aver quasi reso invisibile la linea che la separa dal più costoso e potente chip della serie 8xx.

Le differenze tra i due sono poche ma abbastanza evidenti e ne avremo modo di parlare più sotto, ma ciò che li distingue davvero è il prezzo di lancio: 499€ richiesti per Find X2 Lite e 699€ invece necessari per portarsi a casa il Find X2 Neo. Posizionamenti interessanti che ci offrono già degli spunti di riflessione, anche perché il mercato di quest'anno è molto diverso da quello del 2019 e il nostro obiettivo è di aiutarvi nel navigarci in mezzo.

Ma per esser più completi possibile ho deciso di inserire un terzo incomodo in questa doppia recensione; viste le incredibili (e non casuali) somiglianze è giusto tenere in considerazione anche il OnePlus 8, copia carbone del Find X2 Neo che grazie alla svalutazione lo tallona da molto vicino.

SOMMARIO
DESIGN: TRA VETRO GLOSSY E SATINATO

Anche l'occhio vuole la sua parte: lo smartphone non è soltanto uno strumento per sfruttare al massimo il mondo digitale in cui siamo immersi ma anche un accessorio, personale, spesso ambito, coccolato. Ognuno ha le proprie fissazioni, tanti non hanno invece particolari riverenze verso "il telefonino", basta che chiami e si connetta alla rete. Ma se dovessimo dare un po' più peso alle linee, ai materiali, alle finiture, allora potremmo serenamente dire che Find X2 Neo è due spanne sopra il Lite.

Entrambi non eccellono di certo in originalità se guardati da dietro e la cosa un po' mi sorprende: Oppo ci ha infatti abituati ad elementi molto originali come quelli usati sulla linea Reno dello scorso anno, con queste fotocamere a disposizione verticale mi sembra di esser tornati un po' indietro. Poco importa, il Find X2 Neo vanta un vetro con finitura opaca decisamente più appagante del vetro glossy montato sul Lite, tenendoli in mano entrambi si percepisce una bella differenza.

Frontalmente poi non c'è storia, con le linee curve e sinuose del più costoso dei due a cui si contrappone una trama più noiosa e scontata come quella del Find X2 Lite: notch centrale e bordi più ampi in tutte le direzioni. Ma al piacere degli occhi bisogna anche associare l'usabilità, la praticità di tutte le azioni, e su questo il display OLED piatto del Lite non si batte, c'è poco da fare. L'ho trovato più comodo in tutte le situazioni, seppur non abbia sofferto di tocchi involontari sul Find X2 Neo resta la semplicità di scrittura e gestione dello smartphone quando si ha un po' più di spazio ai lati.

Di recente insistiamo molto su questo punto perché, rispetto allo scorso anno, abbiamo in genere una forma d'aspetto più allungata come i 20:9 di questi due modelli; il che significa una curvatura sul Find X2 Neo che riduce ulteriormente la larghezza fino ai soli 72,4 mm (contro i 74,3 mm del Lite). Tradotto, ho riscontrato di tanto in tanto qualche difficoltà nella scrittura a due mani, la migliore soluzione rimane a mio avviso quella di Samsung che sui tre Galaxy S20 ha appena accennato la curvatura senza dar fastidio.

Aggiungo infine che il peso ha la sua grande importanza e i 171g del Neo sono praticamente perfetti, anche perché associati ad un dispositivo da 6,5 pollici (dai bordi sottilissimi) che si fa apprezzare rispetto al mondo di "padelle" che c'è li fuori. Solo per questi due motivi lo preferisco già rispetto al flagship Find X2 Pro, ben più pesante, e come vedete nel confronto di seguito riesce a guadagnare anche qualcosa rispetto a OnePlus 8 nel contenimento degli ingombri.

74.3 x 160.3 x 7.96 mm
6.4 pollici - 2400x1080 px
72.4 x 159.4 x 7.7 mm
6.5 pollici - 2400x1080 px
72.9 x 160.2 x 8 mm
6.55 pollici - 2400x1080 px
DISPLAY OLED LUMINOSI MA CON QUALCHE NEO

Oppo ci aveva promesso un display luminosissimo sul Find X2 Neo, addirittura capace di spingersi fino ai 1100 nit nelle condizioni peggiori (ovvero sotto al sole), simile al OnePlus 8 che si attesta sui 1200 nit massimi. Le nostre misurazioni che non riescono a rilevare il picco appena citato, ma è evidente avendoli tutti a disposizione che il display del OP8 sia più leggibile e luminoso, soprattutto all'aperto. Chissà se questa differenza la fa il vetro, sarebbe interessante scoprirlo.

Più in generale ho notato che entrambi gli Oppo hanno un sensore di luminosità più pigro del corrispondente montato su OP8, spesso sono stato costretto a regolarlo manualmente per trovare la giusta resa.

OPPO FIND X2 NEO


OPPO FIND X2 LITE


PRESTAZIONI DA TOP DI GAMMA, MA PER DAVVERO

Qualcomm ha forse lavorato fin troppo bene a questo giro, non mi stancherò mai di ripeterlo, trovare quindi delle reali differenze tra i due chip Snapdragon 765 e 865 non è affatto semplice. Se non sapessi a priori "chi ha cosa" sotto al cofano, sarebbe quasi impossibile stabilirlo: certo, potremmo dire che uno ha CPU con clock massimo a 2,3Ghz e un altro fino a 2,84GHz, che il primo usa la GPU Adreno 620 e l'altro l'Adreno 650 oppure che uno gestisce fino a 12GB di memoria RAM e uno, potenzialmente, fino a 16GB di RAM.

Sigle e numeri che entusiasmano solo i più attenti, geroglifici per altri che invece vogliono una e una sola risposta alla domanda: ma come vanno? Nell'uso quotidiano sono tutti estremamente performanti, rapidi, più delle precedenti generazioni e questo grazie anche ai display con refresh rate a 90Hz (almeno per Find X2 Neo e OP8) che aumentano la percezione di fluidità. Al netto della RAM la vera differenza tra i due Oppo e la soluzione OnePlus, presa qui come diretta concorrente, la fa il software; ovvero l'interfaccia con cui bisogna avere a che fare che vede contrapposta la Color OS 7 all'apprezzatissima Oxygen in v10.5 (che discuto più sotto).

Con Find X2 Lite e Neo possiamo fare tutto senza limitazioni di sorta, qualsiasi applicazione presente sul Play Store gira senza impuntamenti, anche sotto stress. Stessa cosa nel gaming: in queste settimane ho giocato più del solito per ovvi motivi di quarantena e mai riscontrato un'anomalia o temperature eccessive, anche dopo mezz'ora consecutiva.


CARATTERISTICHE TECNICHE OPPO FIND X2 LITE E NEO (IN GRASSETTO)

  • Display (Lite): OLED da 6,4" FHD+, rapporto 20:9, refresh rate 60Hz, Corning Gorilla Glass, luminosità max 600 nit
  • Display (Neo): OLED da 6,5" FHD+, rapporto 20:9, schermo scocca 92,1%, refresh rate 90Hz, frequenza campionamento touch 180Hz, HDR10+, luminosità max 1100nit
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 765G con modem SD X52 5G
  • memoria:
    • RAM: 8GB / 12GB
    • interna: 128GB UFS 2.1 / 256GB UFS 2.1
  • sensore delle impronte digitali: integrato nel display
  • connettività: 5G SA/NSA con Smart 5G (passaggio automatico 4/5G a seconda del segnale per un risparmio della batteria fino al 30%)
  • antenna surround per una migliore ricezione
  • Fotocamera anteriore: 32MP, f/2,0
  • Fotocamere posteriori (Lite):
    • 48MP Sony IMX586, OIS, nuovo algoritmo per ISP
    • 8MP grandangolare + macro
      • 2MP monocromatica
    • 2MP profondità
  • Fotocamere posteriori (Neo)
    • 48MP Sony IMX586, OIS, nuovo algoritmo per ISP
    • 13MP tele con zoom ottico ibrido 5x
    • 8MP grandangolare
    • 2MP b/n
    • AI Night Mode, Ultra Steady Video 2.0 (OIS + EIS), stabilizzazione grandangolare, SoLoop per l'editing video
  • Batteria: 4.025mAh con ricarica rapida VOOC 4.0 a 30W (50% in 20 minuti)
  • OS: Android 10 con ColorOS 7
  • Peso e dimensioni:
    • Lite - 181 grammi / 160,3 × 74,3 × 7,96 mm
    • Neo - 171 grammi / 159,4 × 72,4 × 7,7 mm

Se c'è uno scenario in cui si vede la differenza di potenza è nel rendering dei video. Per metterli in difficoltà ho editato un video a 360° tramite l'App ufficiale di GoPro con il Neo e OP8 e poi esportato il tutto; nessuno dei due si è scomposto o surriscaldato ma OP8 è stato decisamente più rapido, dimezzando e oltre il tempo di elaborazione. Si tratta come ovvio di un "caso limite", ovvero limitato ad un'operazione che riguarda un'App specifica ed una task estremamente laboriosa.

FOTO E VIDEO

Piccole variazioni sul tema per le fotocamere, con Oppo che sfoggia dei set abbastanza simili sui due modelli in questione ed un vantaggio oggettivo sul Find X2 Neo che aggiunge una Tele da 13MP. Non ci perdiamo invece nella conta del ToF in più da 2MP che si trova sul Lite, i vantaggi, se ci sono, risultano impalpabili.

Entrambi puntano come sappiamo sul Sony IMX586 da 48MP per la fotocamera principale e una 8MP per la grandangolare, non tanto distante dal terzo incomodo OP8 che differisce solo per una wide da 16MP. Vediamole a confronto, di giorno e di notte.

Si parte dalla principale che per tutti scatta di default a 12MP, serve qualche passaggio per selezionare la massima risoluzione ed ottenere così scatti da 8000 x 6000 pixel. Per comodità abbiamo preso solo uno dei due Oppo qui di seguito, stesso ISP, software e sensori d'immagine non possono trovare differenze.

Apparentemente molto affini, bisogna guardare le foto più ravvicinate per rendersi conto delle differenti ottiche utilizzate ed elaborazione, nello specifico: il bokeh del Find X2 Neo è più piacevole, morbido e graduale, mentre OnePlus mantiene a fuoco una porzione più piccola del soggetto e poi sfoca (anche eccessivamente) tutto il resto. L'esempio di seguito è alla massima risoluzione.

Le vere differenze le vediamo principalmente con le fotocamere grandangolari con una resa certamente più piacevole sul OnePlus 8 e maggior dettaglio, in tutte le condizioni e soprattutto di notte. Ad esser onesto, tuttavia, nessuna delle due mi fa impazzire nella gestione cromatica in condizione di bassa luminosità, con Oppo che vira troppo sul blu e OnePlus sul viola.

La tele vera e propria si trova solo sul Find X2 Neo, sul fratello minore Lite è simulata nell'app digitalmente e la stessa cosa fa anche OnePlus 8, dunque un banale crop che comunque non dispiace troppo per la resa finale.

Diverso approccio negli autoscatti, con Oppo che si spinge verso le tonalità più calde, fin troppo calde, mentre OnePlus interpreta con tonalità più fredde, a mio avviso più piacevole e soprattutto veritiere. Di seguito un esempio di una condizione complessa, dove è entrato in gioco su tutti e due l'HDR e il cielo così ben riprodotto, ma sul colore della pelle Oppo sfalsa un po' troppo, a testimonianza che a volte i megapixel non sono tutto.

Video che possono essere registrati in 4K fino a 30fps sui due Oppo, una piccola limitazione rispetto ai veri top di gamma che offrono ormai di default anche i 60fps a questa risoluzioni ma con un'arma in tasca: la stabilizzazione. Grazie ad un crop importante che zoomma quasi a 2x e un algoritmo apposito, sia su Find X2 Lite sia Neo è possibile registrare anche in movimento senza doversi preoccupare di traballare.

OnePlus 8 è leggermente avanti su questo fronte grazie al 4K a 60fps e formati "Cine" a disposizione che permettono di registrare anche in 21:9, insomma più opzioni ed una stabilizzazione altrettanto degna di nota.

AUTONOMIA E RICARICA RAPIDA

Stessa identica batteria e tecnologia di ricarica VOOC 4.0 a 30W per i due Oppo, rapidissimi e in grado di passare da 0 al 100% in soli 50 minuti (test effettuato da acceso in modalità aereo) con una spinta iniziale che in 20 minuti garantisce il 50% di carica. Insomma quanto basta perché la ricarica non sia certo un problema, naturalmente non siamo al livello del flagship che si spinge sui 65W e non ha al momento rivali.

Entrambi con batteria da 4.025mAh e un'ottima gestione delle risorse, sono sempre riuscito a completare una giornata intera senza batter ciglio e Oppo si dimostra ben equilibrata su questo fronte. Con tutta probabilità gioca a favore anche il chip realizzato con processo produttivo a 7nm e la nuova distribuzione basata su Android 10, non sento comunque la necessità di una maggior capienza dell'unità.

Le similitudini con OnePlus sono evidenti anche in questo comparto, tanto che il caricabatterie dell'8 è anch'esso da 30W e cambia solo il nome marketing, non la sostanza. Per passare da 0 al 100% ci vogliono circa 62 minuti, quindi stessa velocità ma più capienza con la batteria da 4.300mAh che ci ha sorpresi. Parliamo di 7 ore di schermo acceso di media e utilizzo stress che supera agevolmente la giornata, ma sarà Davide a raccontarvi tutto nella recensione completa in arrivo nei prossimi giorni.

AUDIO E CONNETTIVITA'

Evidente il vantaggio sul fronte audio per il Find X2 Neo che vanta due speaker e sfrutta la capsula auricolare per fornire un audio stereo del tutto simile a quello vantato sul "Pro", ma leggermente meno curato: rispetto al flagship, infatti, sento una leggera distorsione quando ci si spinge ai massimi decibel. Consiglio di non andare quindi oltre l'80% del volume, così da non accentuare ulteriormente anche medi e alti che possono diventare fastidiosi.

La resa è comunque migliore rispetto al Find X2 Lite che conta invece su un solo altoparlante posto in basso, dunque audio classico mono a cui però aggiunge un elemento non da poco: il jack audio da 3,5mm accanto alla USB Type-C. Tanto che in confezione Oppo ha inserito delle cuffiette classiche, ma pur sempre economiche.

Sulla stessa linea del Neo anche il OP8 che sfoggia la stessa identica capsula auricolare, nulla di strano che anche i componenti interni siano i medesimi visto che poi l'audio appare del tutto speculare. Due gemelli separati alla nascita, continuo a ripeterlo. Tutti e tre sono più che allineati nell'audio in chiamata, la percezione è infatti la stessa.

Se OnePlus ha un vero vantaggio sta nello slot che permette di usare contemporaneamente due SIM, seppur in questo caso potranno navigare solo in 4G e non in 5G. Per godersi le reti di nuova generazione bisogna quindi affidarsi ad una sola schedina, cosa alquanto curiosa. Continua invece la scia di single-SIM per Oppo, adesso tutti e tre i Find X2 hanno questa limitazione e la cosa di certo non è entusiasmante.

SOFTWARE

Si potrebbe aprire un capitolo infinito su questo argomento, d'altronde la piattaforma software rappresenta una delle componenti principali in uno smartphone e proprio Oppo è stata penalizzata fino allo scorso anno per la passata versione Color OS 6.x, ritenuta da molti (noi compresi) fin troppo orientale. Con la nuova versione Color OS 7 si è fortunatamente cambiata direzione e tutto converge verso un'esperienza più intuitiva, rapida, personalizzabile e in linea con Android 10 che ben conosciamo.

Su Find X2 Neo ho apprezzato la barra laterale che tramite uno swype apre un piccolo menu di scorciatoie e applicazioni, un modo utile per sfruttare il bordo curvo; più in generale devo ammettere che l'uso quotidiano è piacevole, tutto sembra più o meno al posto giusto e non ci sono più quegli strafalcioni linguistici di una volta (tranne qualche piccolissimo dettaglio). Insomma la Color OS 7 è pronta per giocarsela con tutti, seppur sia ancora migliorabile sotto alcuni aspetti; visto che Oppo condivide il design con OnePlus, magari si potrebbe prendere anche qualcosa dalla Oxygen OS?

Proprio quest'ultima è uno dei veri punti di forza per OnePlus, capace di fidelizzare milioni di utenti grazie ad una personalizzazione Android quasi perfetta, leggera ma completa. Difficile far di meglio e OP8 si sceglie anche per questo, il feeling con la Oxygen 10.5 risulta eccezionale e certi piccoli difetti di gioventù pare siano stati sistemati. Proprio gli aggiornamenti sono una delle certezze che la community apprezza, stare al passo con le ultime release è di estrema importanza e questo Oppo deve capirlo. La Color OS 7 è infatti presente su questi due nuovi arrivati ma ancora latita sui dispositivi dello scorso anno, sarà per causa del Covid-19 ma la roadmap di update per l'Italia è stata fin troppo allungata a questo giro.

CONCLUSIONI

Tirando un po' le somme, è evidente che Find X2 Neo sia un eccellente smartphone ma si scontra frontalmente con OnePlus 8, praticamente identico esteticamente ma con diversi vantaggi che vanno dal display più luminoso alla batteria poco più capiente, SoC SD865 e Oxygen 10.5. Se ci fosse tra i due una differenza di prezzo potremmo mettere sulla bilancia tutte le cose appena dette e poi bilanciarle con una spesa inferiore, ma così non è al momento visto che la versione base del OP8 si trova tranquillamente sotto i 700€, addirittura meno del listino di Find X2 Neo (699€) che, dalla sua, ha 12GB di RAM e il doppio dello storage con 256GB.

Servirà la svalutazione per dar fiato a questo modello, oppure una presenza importante nei punti vendita del nostro paese, approfittando del parziale smantellamento di OnePlus che non vive certo il suo momento migliore a livello aziendale.

Diverso il destino del Find X2 Lite, certamente meno attraente tra questi tre ma capace comunque di tanta potenza di calcolo, rapidità di esecuzione delle operazioni, rete 5G (dove disponibile) e un prezzo di partenza ben più aggressivo di 499€ che potrebbe fare gola a tanti. Insomma è un medio gamma con steroidi, che non va per il sottile ma riesce comunque ad essere concreto con il suo "banale" display OLED piatto e di certo più appetibile di tanti altri. Potrebbe essere l'outsider di cui Oppo ha bisogno.

PRO E CONTRO (FIND X2 LITE)
PREZZOPIATTAFORMA HARDWARE (SNAP 765)CONNETTIVITA' REATTIVITA'JACK AUDIO 3,5 MM
DESIGN ANONIMOAUDIO MONO

VOTO 8,3

8.1 Hardware
5.7 Qualità Prezzo

Oppo Find X2 Lite

Compara Avviso di prezzo
PRO E CONTRO (FIND X2 NEO)
DESIGNPIATTAFORMA HARDWARE CONNETTIVITA'REATTIVITA'AUDIO STEREODISPLAY 90HZ
PREZZO

VOTO 8

Più notizie
VIDEO

(aggiornamento del 03 giugno 2020, ore 10:37)

181

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Aleangus

A me sembra il contrario...foto oneplus con più dettagli di notte (lampante nella foto della via alberata notturna, basta notare i sampietrini come sono più definiti) e colori più naturali di giorno(foto fiori). Ho il dubbio che abbiamo invertito le foto, perché tutti i recensori dicono Neo sia meglio di OP8 in campo fotografico.

Aleangus

Ma siete sicuri di non aver invertito le foto dei 2 smartphone? A me sembrano meglio le foto di oneplus8

josefor

Mediaworld Oppo Reno 2 a 375€, anche più bello di questi due, superstady, mare di memoria, dual sim espandibile... direi che basti per affondare questi due sovrapprezzati dispositivi.

Lorenzo

Grazie mille! Davvero!

Ok, credo aspetterò un po' allora.

Rendiamociconto

avoja la penso pure io così, prova a spiegarlo a chi dice che nell'uso quotidiano le differenze si notano tra gli stessi top gamma che ci sono dopo 3 mesi

Massimo Trabucchi

A quanto pare abbiamo 2 pensieri diversi e siamo entrambi ostinati. Per me rimane il fatto che con la stessa cifra si ha di meglio. Il mio ragionamento era puramente una scelta in base al prezzo e basta, ma per chi è fan di un brand, non ci darà troppo perso, sicuro

Saturno

buon per te allora se non sei salviniano

RitornoAlFuturo
Rendiamociconto

era un esempio per far notare che troverai sempre una pletora di ex top gamma a prezzi inferiori

Rendiamociconto

mi spiace ma non ci casco, non ho mai pubblicato su internet ne a mio nome ne tramite account avatar propaganda politica

efremis

Nel secondo video non c'è X2 Pro (e c'è X50 con S765G).
Nel secondo ci sono i giochi che non uso, ma in tutto il resto ti assicuro che c'è e si vede (cambio spesso top gamma e gli altri erano a 60 Hz). Poi c'è un modo per forzare i 90 Hz nelle app ma non ho mai dovuto farlo

RitornoAlFuturo

perchè i 12GB dove li metti? che te ne fai di 12GB su un medio di gamma? bastava farlo uscire a 8/128GB come in Cina e costava 100 euro in meno

RitornoAlFuturo

vabbè ma con quello ci pareggi i mobili traballanti

Desmond Hume

capirai... ci si aspetta sconti molto più sostanziosi.

Desmond Hume

sovrapprezzati alle grande visto che un ciaomì mi10 lite costa 399 sempre con snap765 5G.

Frazzngarth

boot loop su tutti i modelli?

Darkat

Onestamente in questi lotto il Oneplus è decisamente migliore, ha una leggera tendenza al viola ma il bilanciamento dell'oppo è completamente sballato invece, per non parlare del dettaglio e della messa a fuoco.
Questi due modelli Oppo sono molto distanti come risultati dal Find X2, non hanno niente a che fare con quello

Signor Giggino

No mi son bastati i milioni di articoli su tutti i problemi degli LG, tipo il boot loop

Lorenzomx

Lg e cura del software no dai, o vogliamo parlare di Lg g2 da 32gb che dopo un aggiornamento a causa di un bug diventava da 16gb per un errore nel partizionamento. Per risolvere questa cosa bisognava ripartizionarlo manualmente o portarlo in assistenza. Stesso discorso per il supporto. Aggiornamenti in ritardo e di qualità scadente, bootloop, ghosting sugli schermi. Per carità. Htc e Sony sì, ma lg proprio no

Daniel Salmaso

Appunto street price che anche questo Oppo avrà.. Poi non ci sarà più paragone con Samsung e sarà un best buy.. Sono possessore di Galaxy S8 e cambio brand solo per colpa dell'Exynos..

Mick&LOzzo

La grossa mancanza di OnePlus 8 è la fotocamera tele che risulta assente, scommettiamo che la rimettono nell'8t?

Il Find X2 Neo è molto carino ed equilibrato, ma sarà appetibile a 150 € in meno.

Poi quest'anno i prezzi si sono impennati e basta, sarà per il 5G, e proprio in un momento di crisi generalizzata dovuta al coronavirus; credo che terrò il mio Mate 10 Pro ad oltranza.

Daniel Salmaso

Aspetto solo che scenda di prezzo infatti per prenderlo.. Così leggero e compatto non c'è di meglio!

Gar

Questo Oppo costa più di un top 2019 oggi, esempio S10+ o OP7 Pro, ed il paragone è impietoso con entrambi... 700€ per un prodotto con un software semi sconosciuto in Europa sono una follia

Gar

Su Amazon è allo stesso prezzo, e poco tempo fa costava 510... Probabilmente ci tornerà anche.
Se non hai urgenza, aspetta, ma anche a pari prezzo è meglio amazon

Frazzngarth

più del 10%, ed è appena uscito.

Frazzngarth

li hai usati tutti...?

Kamgusta

539 invece che 599? è tipo il niente percento

Gar

Li eviterei entrambi, Samsung ha i problemi che hai detto tu, ma questo Oppo è davvero troppo caro, ha alcune mancanze che a 700€ non vanno bene.
Sono ingiustificati a 700€ OP8 ed a 800€ Mi 10, questo è sensibilmente sotto ad entrambi

biggiamp
richj94

Tutto vero, però da quest'anno sembra si siano messi al livello della concorrenza lato fotocamere

Signor Giggino

Che vuol dire tutto e niente, LG ha fatto un solo telefono decente, il G2, tutti i restanti sono abbastanza mediocri

Alessandro M.

Di fatto se scorri nei commenti più in basso, ho detto una cosa simile.
Circa 6 mesi fa, o qualcosa più, acquistai un op7pro per circa 700€ (8/256) dopo aver tirato 3 anni con un lg g5, lo stesso farò con questo e dopodiché mi rivolgerò alla fascia di quei smartphone sulle 2/300 euro perché tanto lo uso sempre per le solite 2 o 3 cose e con la qualità e il livello di potenza raggiunto oggi anche dagli smartphone di fascia bassa posso viverci tranquillamente anche senza avere un display 8k oppure connessione 10g....

Antonio Adamo

In Italia forse, ma negli U.s.a. e in Sud America e' tra le marche piu' vendute!

Alessandro M.

Ah beh! ultimamente ne ho visti a bizzeffe di "recensori" di smartphone che considerano un Huawei p40 un "ottimo" acquisto a 800€ (non il pro ovviamente, quello costa molto di più) senza Gapps perché tanto a detta di loro basta "semplicemente" smanettare un Pochettino e si riesce bene o male a colmare le mancanze delle Gapps..COSA???! secondo loro dovrei sborsare 800/1000 bombe per un telefono privo delle applicazioni più importanti che uso giornalmente e per di più mi devo sbattere per andare a metterci una pezza io sopra smanettando su un telefono nuovo che dovrebbe essere già pronto all'uso??? Eh, ma che ci vuoi fare amico mio, il lato oscuro della marchetta scorre potente in loro!!....

Anche sul secondo punto mi trovi d'accordo con te, già ai tempi del g5 ogni 2 per 3 mandavo il telefono in assistenza per colpa del display scandaloso che si ritrovava e tutte le volte mi toccava aspettare 3 secoli prima di riaverlo indietro e poi però quando lo ricevevo mi accorgevo che ti riparavano 1 cosa e te ne rompevano un altra! Un assistenza ridicola quella di lg, da lì decisi di non comprare mai più i loro telefoni.

Saturno

Si chiama libero mercato. I medio gamma di oggi, tra l'altro, sono perfettamente comparabili, con le dovute differenze, ai top di una volta. Hanno semplicemente diversificato la gamma e creato un tassello che si pone più in alto come prezzo. Non sta scritto da nessuna parte che uno debba comprare solo i top gamma. Un medio da 400-500 euro va più che bene per chiunque faccia il tuo discorso.

Saturno

sento puzza di salviniano

Signor Giggino

LG? È un meme spero

efremis

Io ho X2 Pro. I 90 Hz sono sempre evidenti invece

efremis

Ottimi ma sovrapprezzati.

Rendiamociconto

e sarebbe pure semplice farlo, tenersi il telefono che funziona perfettamente invece di cambiarlo ogni 3-4-6-12 mesi, oppure smetterla di comprarne 2-3 insieme per provarli o per sfizio (che è i sommelier dei telefoni pure mo), è un cavolo di telefono non un paio di scarpe.
Non producono da noi, ne ci guadagniamo come paese quindi che ci guadagnassero meno diminuendo le vendite: ma no ora ci sono i sommelier del telefono e quelli che lo cambiano per sfizio, per provare qualcosa di nuovo, per farsi passare la noia, per passione è la boutade d'eccellenza ....e menomale che so pezzi di vetro e metallo tutti uguali dentro e fuori

Daniele Davide

Fate fare le recensioni solo a Matteo, questa è da rifare purtroppo

Rendiamociconto

vedremo, secondo me si

Tiwi

quanta ragione in cosi poche righe..
aggiungerei solo 2 cose in linea con il tuo commento:
1) huawei-honor, prezzi identici alla concorrenza, se non più alti, ma senza le essenziali gapps (che tutti i recensori nei video, chissa xk, fanno passare quasi come inutili)
2) non basta solo un hw pompato x vendere a prezzi alti, ci vuole cura nel prodotto, ma soprattutto, cura nel sw, negli aggiornamenti e nel supporto, dove tutti sono carenti, e soprattutto, assistenza e garanzia..xk con certi brand, scordatevi di trovare un centro assistenza vicino casa, bisogna spedire, aspettare che arrivi, poi che lo riparino e poi che lo rispediscano..

Rendiamociconto

lg l'ha fatto una volta con il g6 e lg vende l'1.2% degli smartphone, il restante 90% l'ha fatto? Numerosi casi, quali?

No non lavoro nella supply chain di BBK ma il fatto che nessuno abbia montato un soc vecchio quest'anno e l'anno scorso la dice lunga

Tiwi

una volta tra i brand top c'erano marchi come htc o lg e sony (quasi scomparse ormai), che a certi prezzi proponevano terminali con non solo hw pompato, ma anche cura sw, supporto e assistenza
oggi, quei brand hanno lasciato il posto a tutte queste marche cinesi, che fanno telefoni tutti uguali, ci mettono su un hw pompato, un sw poco curato, e ti sparano prezzi da paura

intendiamoci, questi telefoni alla fine non sono nemmeno male, ma vedere una xiaomi che passa dai 500euro di mi9 ai 1000 di mi10, oneplus che sfonda il tetto dei 1000€, e poi oppo, vivo, redmi (tutti brand gemelli di altri), e poi la storia di huawei-honor, 1000euro di telefoni senza play store, ma hey, vai su internet e scarichi quello che vuoi, maddai
che delusione questo 2020..

Scemo 2.0

Dipende dagli etti

Lorenzo

Hanno dato una sforbiciata al One plus 7t sul sito ufficiale... Che faccio lo prendo?

King Bowser

Il samsung è solo più completo in genere ma poi all'atto pratico per autonomia, temperature sotto stress, pesantezza e reattività del software le prende di brutto. Sulla qualità fotografica è tutto da vedere

King Bowser

Onestamente a me le foto di oneplus non sono mai piaciute perchè rendono distorta la scena inquadrata, a volte c'è fin troppo rumore digitale e a volte andando a zoommare minimamente le foto si impastano.. Oneplus non è mai stata costante nella qualità fotografica a differenza di Oppo e altri brand

Gar

Questo Oppo superiore ad S20? Anche no...
Niente ricarica wireless, niente dex, fotocamera inferiore, potenza inferiore. Vince solo in autonomia, ed infatti non sono un estimatore di S20 proprio per quel motivo, ma da qui a dire che i medio gamma Oppo siano meglio ce ne corre

Recensione LG V60 ThinQ 5G: a 899 euro con il Dual Screen cambia tutto

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Recensione Samsung Galaxy A41: ha tutto, compreso un difetto

Migliori smartphone fino a 600 euro | Ecco i top 5+1 da comprare | Maggio 2020